Image

Cosa mostra l'emoglobina glicata nel sangue?

Per riconoscere il diabete nelle fasi iniziali, viene eseguito un esame del sangue separato. Durante il test, scoprono cosa mostra l'emoglobina glicata e come è probabile la possibilità di questa patologia endocrina.

Il diabete mellito è una malattia endocrina. È impossibile curare completamente un paziente con questa diagnosi, ma è molto probabile che si fermino le conseguenze patologiche di questa malattia.

Cosa mostra l'emoglobina glicata HbA1c

Un esame del sangue per l'emoglobina glicata mostra il contenuto giornaliero di zucchero delle cellule del sangue nell'ultimo trimestre. Il laboratorio scopre quante cellule del sangue sono legate chimicamente alle molecole di glucosio. Questo parametro è misurato come percentuale di composti "dolci" con un livello totale di globuli rossi. Più alta è questa percentuale, più difficile è la forma del diabete.

Con la fase attiva del malessere, il tasso ammissibile di globuli rossi legati aumenta più del doppio. La terapia tempestiva stabilizza l'aumento dell'emoglobina glicata e riporta tutti i parametri alla normalità. La migliore analisi della componente percentuale della glicoemoglobina nel sangue fornisce il test HbA1c.

Vantaggi e svantaggi del test

Il solito test per il glucosio nel sangue fornisce informazioni istantanee, ma non dice nulla sulla dinamica dei cambiamenti nei livelli di zucchero. Il metodo per determinare HbA1c consente di ottenere questi dati necessari con alta velocità e precisione. Questo metodo consente di rilevare la presenza di zucchero nel sangue nelle prime fasi della malattia, alcune delle comodità per il paziente - è possibile donare il sangue a stomaco vuoto e dopo aver mangiato, in qualsiasi momento della giornata. I risultati dell'analisi non sono influenzati da raffreddori, stress, attività fisica. Inoltre, può essere tenuto in tutte le fasce d'età senza restrizioni.

Tra gli aspetti negativi di questa analisi, è possibile chiamare un costo elevato, qualche errore sorge nell'analisi del sangue nei pazienti con emoglobinopatie o anemia, nelle malattie della tiroide. Pertanto, si consiglia di farlo come prescritto da un medico.

A chi viene assegnato il test HbA1c?

Il test per la glicogenoglobina è prescritto per l'individuazione dei disturbi metabolici nell'infanzia e nell'adolescenza, nonché:

  • con la diagnosi di "diabete gestazionale", che è un aumento latente della glicemia durante la gravidanza;
  • in gravidanza che si verificano in donne con una diagnosi confermata di diabete di 1,2 gradi;
  • in iperlipidemia, una malattia caratterizzata da lipidi anormali nel sangue;
  • con ipertensione;
  • con sintomi che suggeriscono un alto contenuto di zucchero.
al contenuto ↑

Come sono gli indicatori di emoglobina glicata

La tabella di conformità con gli indicatori standard di glicoemoglobina per uomini e donne è riportata di seguito:

Cos'è l'emoglobina glicata

Un esame del sangue per l'emoglobina glicata è uno studio che mostra la quantità di emoglobina associata in modo irreversibile al glucosio, che consente di utilizzare il test nel controllo a lungo termine del diabete.

La deviazione dell'analisi dell'emoglobina glicata dalla norma può essere dedotta dal grado di compensazione per il diabete.

Cosa significa emoglobina glicata

Nel corpo umano ci sono costantemente reazioni chimiche collaterali che non hanno alcun significato fisiologico. Si verificano senza la partecipazione di enzimi speciali, a bassa velocità e di natura casuale.

Tali reazioni includono il processo di glicazione non enzimatica (glicosilazione), che passa tra zuccheri e amminoacidi. Questo tipo di interazione è chiamata la reazione di Maillard. Un esempio nella vita di tutti i giorni è la formazione di una crosta quando si friggono carne, panini da forno.

L'interazione di zuccheri e amminoacidi nel corpo

In un organismo sano, i sottoprodotti della reazione di Maillard vengono neutralizzati e rimossi. Ma a concentrazioni elevate di glucosio, il processo di glicosilazione viene accelerato e i suoi prodotti si accumulano.

Gli amminoacidi che fanno parte dell'emoglobina, del collagene, delle lipoproteine, dell'albumina, delle cristalline, delle proteine ​​endoteliali - il rivestimento interno dei vasi sanguigni - subiscono la glicazione.

Queste reazioni danneggiano i tessuti e causano malattie:

  • la glicazione delle proteine ​​del cristallino causa annebbiamento e porta alla cataratta;
  • l'interazione del collagene con gli zuccheri è una delle cause dell'invecchiamento cutaneo;
  • il legame dell'emoglobina interrompe il trasporto di ossigeno nel corpo, portando all'ipossia.

Glicazione dell'emoglobina

Esistono diverse forme di emoglobina, il 98% delle quali sono emoglobina nell'HbA adulto. Nella molecola HbA ci sono 3 componenti principali A1, A2, A3. Per eseguire il test per l'emoglobina glicata, viene utilizzata la frazione HbA1, ovvero il sottogruppo HbA1c.

L'emoglobina è una proteina a vita lunga, la sua durata è di 3 mesi. E poiché il processo di glicosilazione è irreversibile, tutto il HbA1c associato al glucosio circolerà nel corpo fino all'invecchiamento e alla distruzione dei globuli rossi.

Che analisi mostra

Il test dell'Hb glicata consente di stabilire con quale scrupolo il paziente ha seguito una dieta e ha assunto farmaci. Più alto è il risultato del test del sangue per l'emoglobina glicata, più l'analisi devia dalla norma, maggiore è la probabilità di danni ai reni, al cuore, ai vasi sanguigni.

Confrontando l'emoglobina glicata (HbA1c) con la norma, è possibile valutare le variazioni del livello di glucosio degli ultimi 1-2 mesi. E la quantità di glicoemoglobina è un indicatore dello stadio del diabete nei pazienti con questa malattia.

Test dell'emoglobina glicosilata

Si raccomanda ai diabetici di controllare la glicoemoglobina ogni 3 mesi. È auspicabile che venga osservato in un laboratorio, poiché i metodi di determinazione nelle cliniche differiscono.

Gli obiettivi dell'analisi sono:

  • controllo del diabete mellito;
  • valutazione del rischio di complicanze;
  • controllare l'efficacia del trattamento, il grado di compensazione della malattia.

Il test non richiede alcuna preparazione speciale. Viene esaminato il sangue venoso da una vena o un dito.

Puoi fare un test per l'emoglobina glicata (glicosilata) sia dopo aver mangiato che a stomaco vuoto, non ci sono restrizioni - non ci sono test di sangue per l'Hb associato allo zucchero, al mattino o alla sera.

È necessario posticipare il test per 2-3 settimane se la persona ha avuto una grande perdita di sangue causata da trauma o emorragia interna.

Glicoemoglobina durante la gravidanza

La ricerca sulla glicoemoglobina merita di essere condotta mentre si pianifica una gravidanza. Ciò aiuterà a identificare quanto è elevata l'emoglobina glicata, il che renderà possibile correggere tale stato borderline e abbassare il contenuto di HbA1c nel sangue.

Durante la gravidanza, i test per l'Hb glicata non vengono eseguiti a scopo diagnostico e vengono utilizzati altri metodi per rilevare la glicemia anormale nelle donne con diabete gestazionale.

Per controllare il livello di glucosio è necessario, poiché l'eccesso è pericoloso per il feto. Provoca un aumento di peso, che può comportare:

  • per lavoro pretermine;
  • lesioni durante il parto - rotture dalla madre, lesioni alla testa del bambino.

Le statistiche mostrano che un aumento dell'emoglobina glicata raramente causa complicazioni durante il parto, tuttavia, per la salute del bambino, tutto deve essere fatto in modo che sia nato sano, per il quale è necessario controllare i livelli di glucosio.

Norma glicoemoglobina

Per un adulto sano, il limite superiore dell'emoglobina glicata nel sangue è del 5,7%. In una persona sana, i valori di emoglobina glicosilata sono compresi tra 4% e 5,7%.

Se la glicoemoglobina supera in modo significativo la norma, questo indica un alto rischio di complicanze:

  • retinopatia - lesioni vascolari dell'occhio;
  • nefropatia - danno renale;
  • cancrena, che si verifica a seguito di lesioni vascolari periferiche delle estremità.

La tabella dei valori di emoglobina glicata superiore alla norma negli uomini e nelle donne adulti, bambini, indipendentemente dall'età, è la seguente.

Conformità con HbA1c e livello di glucosio

Durante la diagnosi, non solo testano la glicoemoglobina, ma determinano anche il livello di glucosio. Questi due studi sono importanti nella diagnosi del diabete.

I risultati della ricerca sono correlati. Di seguito viene presentata la tabella di corrispondenza per lo studio dell'emoglobina glicata e del glucosio.

Glycohemoglobin bersaglio

Si consiglia ai diabetici di mantenere i valori target di HbA1c in base all'età.

In età avanzata, si raccomanda di mantenere l'HbA1c ad un livello non superiore all'8%. Questo aumento del tasso rispetto a quelli sani è spiegato dal fatto che i pazienti con diabete colpiscono i vasi sanguigni, incluso il cervello, che causa la circolazione del sangue nel cervello per essere disturbato.

E anche con elevati livelli di glucosio nel sangue periferico, i neuroni possono mancare di nutrizione a causa della riduzione del flusso sanguigno nel cervello.

Se i diabetici in età avanzata consumano rigorosamente prodotti con un basso indice glicemico e l'emoglobina glicata è mantenuta a livelli normali nelle persone sane (meno del 5,7%), allora questo potrebbe peggiorare la nutrizione dei neuroni, che aumenterà il rischio di ictus.

In giovane età, il sistema circolatorio è in condizioni migliori rispetto agli anziani. La nutrizione del cervello nei giovani può anche essere fornita a un livello di zucchero vicino al normale per le persone sane.

  1. Per i pazienti anziani con diabete mellito, il livello di emoglobina glicata del 7,5% è mirato.
  2. Nella mezza età, il valore target di HbA1c è del 7%.
  3. Nei pazienti giovani, l'obiettivo è del 6,5%.

Se il paziente non riesce a mantenere l'HbA1c glicata a livello target, aumenta il rischio di complicanze. Nella vecchiaia, il limite massimo dell'Hb glicolato bersaglio è considerato dell'8%.

Norma in eccesso

I risultati dell'analisi su HbA1c ci permettono di valutare quanto il diabete è compensato nei pazienti, indipendentemente dall'età:

  • fino all'8% - la malattia è sotto controllo, il trattamento scelto è corretto;
  • fino al 9% - compensazione soddisfacente, è richiesto un cambio di droga;
  • dal 9% al 12% - la compensazione è solo parziale, la malattia progredisce;
  • superiore al 12% - il trattamento non è efficace, i meccanismi compensativi del corpo sono esauriti.

I dati delle statistiche mediche mostrano che un aumento dell'emoglobina glicata dell'1% della norma aumenta il rischio di lesioni vascolari periferiche del 28% e di ictus o infarto del 18%.

Con tassi di HbA1c superiori al 6%, aumenta il rischio di morte per malattie cardiovascolari. Quando l'Hb glicata con HbA1c è superiore al 6,5%, che è solo leggermente superiore alla norma, aumenta il rischio di morire di tumore maligno.

Il rischio di ictus si verifica quando il livello di Hb glicata sale al 7%. E nel caso della glicoemoglobina oltre il 9%, la probabilità di infarto miocardico e complicazioni microvascolari aumenta nettamente.

Il test della glicoemoglobina viene utilizzato per valutare la condizione dei vasi sanguigni nell'aterosclerosi, poiché indica la possibilità di danneggiare il rivestimento interno dei vasi.

L'associazione tra aumento della glicemia e aterosclerosi è spiegata dal fatto che il glucosio, legandosi all'endotelio lipoproteico a bassa densità, provoca la formazione di placche aterosclerotiche.

Altri motivi per superare la norma

Il motivo per il superamento della norma, ad eccezione del diabete, può essere:

  • la presenza di Hb fetale nel sangue dei neonati è un fenomeno naturale e entro 6-8 settimane viene sostituito dall'emoglobina adulta;
  • mancanza di oligoelementi nel corpo;
  • rimozione o malattia della milza.

Bassi livelli di glicoemoglobina

Livelli di glicosilati di Hb inferiori al 4% possono essere dovuti a malattia pancreatica, condizioni accompagnate da un ampio rilascio di insulina nel sangue. Queste malattie includono:

  • tumore pancreatico;
  • anemia emolitica - una condizione associata alla distruzione dei globuli rossi;
  • insufficienza renale;
  • Anomalie genetiche congenite molto rare - Gers disease, von Geerck, Forbes, intolleranza al fruttosio.

conclusione

L'analisi della glicoemoglobina riflette più accuratamente il grado di diabete, il livello di compensazione per la malattia nelle ultime 4-8 settimane e il rischio di complicanze.

Per compensare il diabete, è necessario raggiungere non solo una diminuzione della glicemia a digiuno, ma anche una diminuzione della glicoemoglobina, poiché la riduzione di questo valore solo dell'1% riduce la mortalità da diabete e le sue complicanze del 27%.

Emoglobina glicata (HbA1c)

L'emoglobina glicata (A1c) è una combinazione specifica di emoglobina di eritrociti con glucosio, la cui concentrazione riflette il contenuto medio di glucosio nel sangue per un periodo di circa tre mesi.

Sinonimi russi

Glicoemoglobina, emoglobina A1c, HbA1c, emoglobina glicata.

Sinonimi inglesi

Emoglobina glicata, emoglobina A1c, HbA1c, glicoemoglobina, emoglobina glicosilata.

Metodo di ricerca

Cromatografia a scambio cationico ad alta pressione.

Unità di misura

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

  1. Non mangiare per 2-3 ore prima di donare il sangue, puoi bere acqua pulita e non gassata.
  2. Elimina lo stress fisico ed emotivo e non fumare per 30 minuti prima dello studio.

Informazioni generali sullo studio

Il test dell'emoglobina glicata (A1c) aiuta a stimare la glicemia media negli ultimi 2-3 mesi.

L'emoglobina è una proteina che trasporta ossigeno situata all'interno dei globuli rossi (globuli rossi). Esistono diversi tipi di emoglobina normale, inoltre sono state identificate molte varietà anormali, sebbene la forma predominante sia l'emoglobina A, che rappresenta il 95-98% dell'emoglobina totale. L'emoglobina A è suddivisa in diversi componenti, uno dei quali è A1c. Una parte del glucosio circolante si lega spontaneamente all'emoglobina, formando la cosiddetta emoglobina glicata. Più alta è la concentrazione di glucosio nel sangue, più si forma l'emoglobina glicata. Combinato con l'emoglobina, il glucosio rimane "in congiunzione" con esso fino alla fine della vita dei globuli rossi, cioè 120 giorni. La combinazione di glucosio con emoglobina A è chiamata HbA1c o A1c. L'emoglobina glicata si forma nel sangue e scompare quotidianamente, perché i vecchi globuli rossi muoiono e i giovani (non ancora glicati) prendono il loro posto.

Il test dell'emoglobina A1c viene utilizzato per monitorare la condizione dei pazienti con diagnosi di diabete. Aiuta a valutare l'efficacia della regolazione del livello di glucosio durante il trattamento.

Per alcuni pazienti, il test dell'emoglobina A1c è prescritto per la diagnosi di diabete e condizione pre-diabetica in aggiunta al test di glicemia a digiuno e al test di tolleranza al glucosio.

La cifra risultante è misurata in percentuale. I pazienti affetti da diabete dovrebbero cercare di mantenere il livello di emoglobina glicata non superiore al 7%.

A1c dovrebbe essere specificato in uno dei tre modi:

  • come percentuale dell'emoglobina totale
  • in mmol / mol, secondo la Federazione Internazionale di Chimica Clinica e Medicina di Laboratorio,
  • come il glucosio medio mg / dl o mmol / l.

A cosa serve la ricerca?

  • Per controllare il glucosio nei pazienti con diabete mellito - per loro, è molto importante mantenere il livello del sangue il più vicino possibile alla norma. Aiuta a ridurre al minimo le complicanze a livello di reni, occhi, sistema cardiovascolare e nervoso.
  • Per determinare il contenuto medio di glucosio nel sangue di un paziente negli ultimi mesi.
  • Per confermare la correttezza delle misure adottate per il trattamento del diabete e per scoprire se richiedono eventuali aggiustamenti.
  • Determinare in pazienti con diabete mellito di nuova diagnosi aumenti incontrollati di glucosio nel sangue. Inoltre, il test può essere assegnato più volte fino a quando viene rilevato il livello di glucosio desiderato, quindi deve essere ripetuto più volte l'anno per assicurarsi che venga mantenuto il livello normale.
  • Come misura preventiva, per diagnosticare il diabete mellito in una fase iniziale.

Quando è programmato uno studio?

A seconda del tipo di diabete e del grado di trattamento della malattia, il test A1c viene eseguito da 2 a 4 volte l'anno. In media, i pazienti con diabete sono raccomandati per essere sottoposti a test per A1c due volte all'anno. Se a un paziente viene diagnosticato il diabete per la prima volta o se la misurazione del controllo non ha avuto esito positivo, il test viene riconfermato.

Inoltre, questa analisi è prescritta se il paziente sospetta il diabete, perché ci sono sintomi di glicemia alta nel sangue:

  • forte sete
  • minzione frequente e pesante,
  • affaticamento,
  • visione offuscata
  • aumento della suscettibilità alle infezioni.

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento: 4,8 - 5,9%.

Più vicino è il livello di A1c al 7% in un paziente con diabete, più è facile controllare la malattia. Di conseguenza, con l'aumento dei livelli di emoglobina glicata, aumenta il rischio di complicanze.

I risultati dell'analisi su A1c sono interpretati come segue.

Indice di emoglobina glicata

Emoglobina glicata - che cos'è?

La diagnosi di diabete è confermata dall'aumento dei livelli di glucosio. La manifestazione dei sintomi di questa malattia nell'uomo serve come motivo per inviarlo per l'esame, che imposta la quantità di zucchero nel sangue. A tal fine, l'OMS raccomanda un test per l'emoglobina glicata - un nuovo metodo diagnostico che consente di determinare il livello esatto di glucosio nel più breve tempo possibile.

Emoglobina glicosilata - il risultato della fusione di glucosio ed emoglobina

Cos'è l'emoglobina glicata?

L'emoglobina glicata o glicosilata è un prodotto della fusione di emoglobina e glucosio. Il glucosio penetra nella membrana dell'eritrocito e si lega all'emoglobina come conseguenza della reazione di Maillard: questo è il nome dell'inevitabile combinazione di zucchero e amminoacidi che si verifica nel corpo.

L'emoglobina glicata è abbreviata come glicoemoglobina.

In medicina, le seguenti abbreviazioni sono utilizzate per designarlo:

A differenza del livello di glucosio libero nel sangue, il livello di glicoemoglobina è costante e non dipende da fattori esterni. Memorizza e visualizza informazioni sul livello medio di zucchero nei globuli rossi nel corso della loro vita.

Cosa mostra l'emoglobina glicata?

La glicoemoglobina è un indicatore biochimico del sangue, a seconda del livello medio di glucosio nel sangue. Con il suo aumento, la fusione di glucosio ed emoglobina viene accelerata, il che porta ad un aumento della formazione di emoglobina glicata.

Il livello di HbA1C dimostra il livello di zucchero nel sangue negli ultimi 120-125 giorni: così come molti globuli rossi vivono che memorizzano informazioni sulla quantità di glicoemoglobina sintetizzata.

HbA1C mostra il grado di diabete

Tassi di glicoemoglobina

Il tasso di emoglobina glicata non dipende dal sesso o dall'età: questo indicatore è lo stesso per uomini e donne, per bambini e anziani.

Per una persona sana, viene utilizzata la seguente tabella della corrispondenza tra la percentuale di glicoemoglobina nel sangue:

Durante la gravidanza, a causa dei continui salti di ormoni e zucchero, queste cifre possono essere diverse. L'emoglobina glicata non superiore al 6,0% sarà considerata la norma. Se il valore è al di sopra della norma, dovresti consultare il medico: la causa potrebbe essere il verificarsi del diabete gestazionale.

Nel diabete mellito, quando il livello di emoglobina glicata è elevato, il tasso della sua presenza nel sangue è stabilito dal livello target.

Questo è un valore percentuale, che indica il valore ottimale della glicoemoglobina per diverse indicazioni:

Cause di deviazione dagli indicatori normali

Le deviazioni dai normali livelli di glicoemoglobina derivano da varie malattie e condizioni patologiche nel corpo.

Le cause più comuni sono:

Come prepararsi per lo studio?

La consegna dell'analisi per la glicoemoglobina non richiede una preparazione speciale. Il suo livello non dipende da fattori esterni, quindi prima dello studio puoi mangiare e bere, fare sport, prendere farmaci. Puoi fare il test in qualsiasi momento della giornata, e questo non influirà sul risultato.

Non è necessario condurre test con una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue, così come con un cambiamento nella vita dei globuli rossi.

Questo può accadere:

  • con perdita di sangue, incl. durante le mestruazioni;
  • con anemia: carenza di ferro ed emolitico;
  • dopo trasfusione di sangue;
  • in grave insufficienza renale;
  • in caso di avvelenamento da alcol o piombo.

Inoltre, il risultato del test può essere distorto con un livello ridotto di ormoni tiroidei.

Non puoi fare l'analisi nelle malattie dei reni.

Come fare un'analisi

A seconda del tipo di analizzatore sensibile utilizzato in laboratorio, il sangue può essere prelevato da una vena o da un dito. Nella maggior parte dei laboratori per i test, prendere biomateriali dalla vena cubitale: si ritiene che questo metodo dimostri un risultato più accurato.

Il volume del materiale prelevato è 3-3,5 ml, in alcuni pazienti, al momento della consegna di una tale quantità di sangue, possono verificarsi disturbi:

  • nausea;
  • vertigini;
  • occasionalmente - perdita di coscienza.

A volte, dopo aver superato l'analisi, può iniziare un leggero capogiro.

Se non si tollera la somministrazione di sangue venoso, è necessario informare in anticipo il tecnico di laboratorio. La soluzione migliore è trovare un laboratorio che utilizzi il sangue del dito per testarlo.

L'analisi della decodifica viene eseguita entro 3-4 giorni. Un termine più preciso dipende dal laboratorio specifico e dalle sue attrezzature.

Come normalizzare l'emoglobina glicata

Per abbassare o aumentare il livello di glucosio nel sangue, riportandolo a valori normali, è necessario seguire scrupolosamente le istruzioni dell'endocrinologo. Oltre al trattamento conservativo, un cambiamento di stile di vita verrà in soccorso: una dieta adeguata, sport e

Corretta alimentazione

In caso di diabete di tipo 2 e un aumento del livello di glicoemoglobina, il lettino di trattamento n. 9 è raccomandato al paziente. La dieta limita la presenza di alimenti contenenti zucchero nella dieta, sostituendoli con i soppressori del glucosio. Pane bianco, pasta e patate, bevande dolci e zucchero sono proibiti. Consentito verdure, grassi e prodotti a base di carne.

Con un livello aumentato di glicoemoglobina devi mangiare più carne.

Con una ridotta glicoemoglobina, è necessario consumare più proteine ​​e carboidrati complessi. Si consigliano noci e legumi, verdure, pane integrale, vari tipi di frutta, carne a basso contenuto di grassi e latticini. Non dovresti consumare caffeina, bevande con gas e pasti ricchi di grassi.

Se si mangia correttamente, i livelli di glucosio torneranno rapidamente alla normalità.

Attività fisica

Con un alto livello di glucosio, è necessario includere un esercizio moderato nel regime giornaliero, che aiuta a spendere più glucosio e mantenere il corpo in buona forma. Dovrebbe essere impegnato a camminare e correre lento, nuotare, andare in bicicletta, i giochi con la palla sono consentiti. Gli sport estremi dovrebbero essere evitati.

Quando i livelli di glucosio sono alti, fare jogging e fare esercizio sono utili.

Stato emotivo

Un aumento a breve termine dei livelli di glucosio nel sangue può verificarsi a causa di condizioni stressanti, aumento dell'ansia, disturbi, paura e depressione. Inoltre, gli antidepressivi possono influenzare la quantità di zucchero.

Lo stress frequente può aumentare i livelli di glucosio nel sangue.

Per normalizzare lo stato emotivo e risolvere i problemi psicologici che innescano un aumento della glicemia, è necessario contattare uno psicologo.

Vota questo articolo
(2 valutazioni, media 5.00 su 5)

Norma hb glicata Hba1c

Direttore dell'Istituto per il Diabete: "Butta via il misuratore e le strisce reattive. Non più Metformina, Diabeton, Siofor, Glucophage e Januvia! Tratta con questo. "

Per affrontare un concetto come "emoglobina glicata", è prima necessario sapere che cosa significa "emoglobina". Questa è una proteina complessa nella sua composizione, che contiene una certa percentuale di ferro. La sua funzione è la capacità di legarsi in modo reversibile con l'ossigeno, assicurando la sua penetrazione nei tessuti del corpo umano e allo stesso tempo rimuovendo l'anidride carbonica da loro nei polmoni.

L'emoglobina glicata è un composto di glucosio con ferro in una certa percentuale. Molto spesso, i medici considerano la media di tale emoglobina per diversi mesi (da uno a tre). Tale periodizzazione dipende dal fattore umano, che è influenzato dall'età del paziente, dal suo genere, dalla presenza di eventuali malattie che influenzano i risultati del test.

Esistono diverse forme di tale emoglobina (gli esperti la chiamano anche glicosilata e glicoemoglobina): HbA1a, HbA1b, HbA1c. Il vantaggio quantitativo appartiene al terzo componente: HbA1c. È con la sua performance che si può giudicare sul metabolismo dei carboidrati. Gli endocrinologi determinano le norme della glicoemoglobina per poter diagnosticare forme latenti di diabete mellito, senza la presenza di ovvi sintomi clinici di questa malattia. Per i pazienti nei quali è già stata determinata la diagnosi di "diabete mellito", con l'aiuto di questa analisi, vengono eseguite azioni di controllo sull'efficacia del trattamento eseguito e sul rischio di complicanze.

Vedi anche: Norm in emoglobina glicata gravida

Norme dell'emoglobina glicata

Come accennato in precedenza, le norme della glicoemoglobina sono stabilite secondo il terzo tipo di "c" - HbA1c. Considera i suoi principali indicatori:

  • meno del 5,7% - il diabete mellito è assente, il rischio del suo sviluppo è molto basso (i test vengono eseguiti 1 volta in diversi anni);
  • dal 5,7% al 7,0% - esiste effettivamente il rischio di malattia (i test vengono eseguiti almeno una volta ogni sei mesi);
  • oltre il 7% - il diabete mellito si sviluppa (è necessaria una consultazione immediata con un endocrinologo).

Esiste un'interpretazione più dettagliata dei risultati degli esami del sangue per l'emoglobina glicata (viene preso in considerazione il terzo tipo di HbA1c):

  • fino al 5,7% - il metabolismo dei carboidrati è normale;
  • 5,7-6,0% - gruppo a rischio per diabete mellito;
  • 6.1-6.4% - aumento del rischio, che include una serie di misure preventive che possono rallentare lo sviluppo del diabete (diete speciali, stili di vita sani, alcune attività fisiche);
  • oltre il 6,5% è una diagnosi di "pre-diabete", che richiede ulteriori test di laboratorio.

Tabelle speciali sviluppate di HbA1c e il livello medio di zucchero nel sangue umano:

Questa tabella mostra i dati sul rapporto tra la glicoemoglobina e il glucosio nelle persone con diabete per tre mesi.

Emoglobina glicata bassa e alta

Considerare le caratteristiche dei risultati dei livelli elevati e bassi di glicoemoglobina. Un numero elevato indica un aumento a lungo termine, graduale, ma costante dello zucchero nel sangue umano. Ma non sempre questi dati indicano lo sviluppo di una tale malattia, come il diabete. Il metabolismo dei carboidrati può essere dovuto a una ridotta tolleranza al glucosio o a test errati (ad esempio, dopo aver mangiato, ma non a stomaco vuoto).

Vedi anche: Emoglobina glicata: la norma nelle donne

Una percentuale ridotta di glicoemoglobina (fino al 4%) indica un basso livello di zucchero nel sangue umano, ma possiamo già parlare di ipoglicemia. Le cause dell'ipoglicemia possono essere:

  • tumore (insulinoma pancreatico);
  • abuso eccessivo di farmaci ipoglicemizzanti;
  • una gamma di diete low carb (ad esempio, una dieta cosmonauta, una dieta priva di carboidrati e simili);
  • malattie croniche a livello genetico (una delle quali è l'intolleranza ereditaria al fruttosio);
  • un forte sforzo fisico che porta all'esaurimento del corpo, ecc.

Con un indice di glicoemoglobina aumentato o diminuito, è necessario consultare sempre uno specialista che prescriverà ulteriori esami del sangue diagnostici.

Analisi dell'emoglobina glicata

Di solito un esame del sangue per l'emoglobina glicata viene prelevato presso un istituto medico nel luogo di residenza (ad esempio, una clinica ambulatoriale). Per fare questo, è necessario fare un rinvio per un'analisi appropriata dall'endocrinologo o dal medico distrettuale. Se decidi di andare in un centro medico diagnostico a pagamento per un simile esame, non avrai bisogno di un referral.

Il sangue per questo test viene somministrato a stomaco vuoto (dopo aver mangiato un pasto, dovrebbero essere necessarie circa 12 ore), poiché dopo un pasto il livello di zucchero può cambiare. Inoltre, alcuni giorni prima di donare il sangue, l'assunzione di cibi grassi è limitata, le bevande alcoliche, inclusi i farmaci contenenti alcol, sono escluse. Immediatamente prima della raccolta del sangue (all'ora), non è consigliabile fumare, bere succhi, tè e caffè (sia con zucchero che senza). È permesso bere solo acqua pura (non contenente gas). Consiglia per questo periodo di rifiutare e qualsiasi attività fisica. Anche se gli esperti dicono che non c'è differenza: i risultati mostreranno il livello di zucchero negli ultimi tre mesi, e non per un giorno o un momento particolare. Tipicamente, il materiale per l'analisi è preso dalla vena del paziente, ma al giorno d'oggi è stato sviluppato un certo numero di tecniche quando questo può essere fatto dal dito.

Dovresti considerare alcune delle sfumature del test del sangue per l'emoglobina glicata:

  • in alcuni pazienti può essere espressa una ridotta correlazione del livello medio di HbA1C e glucosio;
  • distorsione dei risultati del test nel corso dell'anemia e dell'emoglobinopatia;
  • mancanza di attrezzature e reagenti in alcune regioni del nostro paese;
  • con bassi livelli di ormone tiroideo, HbA1C mostrerà livelli elevati, anche se lo zucchero non sarà elevato.

Inoltre, non è consigliabile eseguire questo test durante la gravidanza, poiché è possibile ottenere risultati falsi, che possono comportare una diminuzione del livello di glicoemoglobina. Ciò è dovuto al fabbisogno di ferro nel corpo della futura madre (per confronto: una persona comune ha bisogno di 5-15 mg di ferro al giorno, per le donne incinte di 15-18 mg).

  1. Un esame del sangue per l'emoglobina glicata è principalmente importante per il paziente stesso e non per il suo medico.
  2. L'auto-monitoraggio dei livelli di zucchero nel sangue (ad esempio, utilizzando un glucometro) non può in alcun modo sostituire l'analisi con HbA1C, poiché si tratta di procedure diagnostiche completamente diverse.
  3. Anche con minime fluttuazioni giornaliere di glucosio nel sangue, ma costante, e un buon risultato di HbA1C, è possibile una serie di rischi di complicazioni.
  4. Ridurre l'aumento del livello di glicoemoglobina è consentito solo gradualmente all'1% all'anno, un netto calo può portare a risultati e conseguenze indesiderati.

Vedi anche: Il tasso di emoglobina glicata in presenza di diabete

Va inoltre ricordato che i risultati del test possono variare a causa dell'anemia, del sanguinamento, dell'emolisi, poiché ciò influenza la vitalità dei globuli rossi.

Cosa riflette l'analisi?

L'emoglobina è una proteina complessa presente nei globuli rossi che si lega al flusso sanguigno fino all'ossigeno e lo trasporta nei tessuti. Tuttavia, oltre a combinarsi in modo reversibile con l'ossigeno, può anche entrare in una reazione spontanea con glucosio che circola nel sangue. Questa reazione procede senza enzimi e il risultato è un composto irreversibile come l'emoglobina glicata. In questo caso, esiste una relazione diretta tra il livello di emoglobina glicata e il contenuto di glucosio nel sangue, cioè maggiore è la sua concentrazione, maggiore sarà la percentuale in uno stato legato con l'emoglobina. L'unità di misura per l'emoglobina glicata è solo in percentuale.

La vita di un eritrocita dura 120 giorni, quindi l'analisi per l'emoglobina glicata riflette il contenuto di zucchero nel sangue per una media di 3 mesi, dal momento che al momento della misurazione ci sono globuli rossi di vari gradi di "vecchiaia" nel sangue.

Scopo dello studio

  • Identificare per la prima volta diabete mellito o IGT (ridotta tolleranza al glucosio);
  • Monitorare la glicemia media nei pazienti con diabete mellito di tipo I o tipo II;
  • Valutare la correttezza del trattamento prescritto per il diabete mellito;
  • Nelle persone sane - con lo scopo preventivo per la diagnosi precoce della patologia.

Caratteristiche di consegna dell'analisi e risultati di ricezione

  • L'analisi dell'emoglobina glicata non richiede alcuna preparazione specifica, può essere assunta a stomaco vuoto e dopo aver mangiato.
  • La consegna dell'analisi non richiede la cancellazione di alcun farmaco assunto dal paziente.
  • Il sangue per la ricerca viene spesso assunto per via venosa, ma il sangue può essere prelevato da un dito (sangue capillare).
  • Il sangue venoso viene più spesso esaminato utilizzando la cromatografia a ioni cationici ad alta pressione.
  • I risultati vengono solitamente preparati in un giorno (fino a un massimo di 3 giorni) a seconda del laboratorio.
  • La frequenza di analisi è 2 volte l'anno (massimo 4 volte) nei pazienti con diabete e 1 volta all'anno in soggetti sani.

Interpretazione dei risultati

Quando un risultato si trova nel range del 6-6,5%, segnala un aumento del rischio di diabete. Questa condizione è altrimenti chiamata prediabete o IGT (ridotta tolleranza al glucosio). Se vengono diagnosticati tali risultati borderline, è necessario prestare molta attenzione a questa patologia, correggere la dieta ed eseguire una rianalisi dopo 3 mesi e monitorare anche il glucosio con un normale esame del sangue.

Con un indicatore di emoglobina glicosilata pari a oltre il 6,5% e la presenza di un aumento della glicemia, viene stabilita la diagnosi di diabete. In questo caso, stiamo parlando del primo diabete accertato, come in altre situazioni, i valori target saranno discussi di seguito.

Ma cosa mostra l'emoglobina glicata a un livello inferiore al 4%? Un risultato del genere può dire su alcune condizioni patologiche, vale a dire:

- sviluppo di insulinoma - neoplasie pancreatiche che producono una quantità eccessiva di insulina, che porta a uno stato di ipoglicemia;
- sovradosaggio di farmaci antidiabetici;
- ipoglicemia dovuta a cibo a basso contenuto di carboidrati per un lungo periodo di tempo;
- insufficienza surrenalica;
- sovraccarico fisico intenso e prolungato;
- patologia genetica rara (malattia di Girke, malattia di Forbes, intolleranza al fruttosio genetico).

Inoltre, i risultati potrebbero essere falsamente sopravvalutati o sottostimati.

Cause di emoglobina glicata bassa:

  • Anemia falciforme;
  • Anemia emolitica;
  • Emorragia abbondante.

Cause dell'emoglobina glicata alta:

  • Carenza di ferro;
  • Una storia di recenti trasfusioni di sangue;
  • Intossicazione da alcol del corpo;
  • Insufficienza renale, che porta alla formazione di carboarmoglobina;
  • Splenectomia (rimozione della milza) nella storia;

Vantaggi e svantaggi del metodo

L'analisi dell'emoglobina glicata presenta molti vantaggi rispetto alla consueta analisi del toady di zucchero e GTT (test tollerante il glucosio), vale a dire:

  • È possibile eseguire un'analisi a stomaco vuoto senza distorcere i risultati;
  • Sono esclusi gli errori associati alle fluttuazioni periodiche del glucosio sotto l'influenza di alcuni fattori (ad esempio, la SARS o l'assunzione di farmaci);
  • Impossibilità di fingere malattie;
  • Alta precisione dell'analisi;
  • Adatto per diagnosi in bambini e adulti (gli standard sono gli stessi);
  • La semplicità e la velocità di implementazione per il paziente rispetto a GTT;
  • Ti permette di scoprire in modo affidabile l'efficacia della terapia antidiabetica.

Gli svantaggi di un esame del sangue per la percentuale di emoglobina glicata includono quanto segue:

  • Costo relativamente alto;
  • La possibilità di ottenere risultati falsi (falsi) a causa della mancanza di determinate malattie o condizioni del paziente;
  • Non ampiamente disponibile per i pazienti;
  • Nell'ipotiroidismo, l'HbA1c può essere più alto del normale e la glicemia a digiuno - al suo interno;
  • Non consente di rilevare le fluttuazioni della glicemia, non consente di identificare il diabete labile.

Livelli target di HbA1C nei pazienti con diabete mellito

Nell'ultimo trimestre è possibile valutare l'efficacia della terapia antidiabetica in corso nei pazienti con diabete mellito. L'obiettivo medio per l'emoglobina glicata è del 7%. Tuttavia, è meglio interpretare il risultato di un esame del sangue per HbA1c glicata, considerando l'età del paziente e la presenza di complicanze.

  • Negli adolescenti e nei giovani senza gravi complicanze, il livello target è del 6,5%, con il rischio di ipoglicemia o lo sviluppo di complicanze - 7%.
  • Nei pazienti in età lavorativa senza gravi complicanze, il livello target è del 7%, con rischio di ipoglicemia o sviluppo di complicanze - 7,5%.
  • Nei pazienti anziani, così come in quelli la cui aspettativa di vita è inferiore a 5 anni, il livello target è del 7,5%, a condizione che non vi siano complicazioni e il rischio di ipoglicemia e l'8% se esistono.

Come puoi ridurre il livello di Hb1C

Poiché esiste una relazione direttamente proporzionale tra la concentrazione di glucosio nel sangue e la percentuale di emoglobina glicata, l'obiettivo principale sarà quello di ridurre il livello di glucosio nel suo complesso, quindi il contenuto medio di glucosio per 3 mesi diminuirà. Per questo è necessario:

  • Seguire le raccomandazioni per le diete a basso contenuto di carboidrati;
  • Assumere regolarmente farmaci ipoglicemizzanti sotto forma di compresse o iniezioni di insulina;
  • Condurre uno stile di vita attivo e prestare attenzione all'esercizio di dosaggio, che porterà ad una diminuzione del numero di chili in più e indirettamente - una diminuzione del livello di glucosio;
  • È ora di andare dal medico per una correzione tempestiva del trattamento.

Un punto importante è la levigatezza di ridurre il livello di emoglobina glicata, cioè dell'1% all'anno. Una diminuzione più acuta può portare a complicazioni. Tutti gli organi, i sistemi e le navi per lungo tempo si sono adattati a un determinato livello di zucchero, quindi è così importante ripristinarlo lentamente e gradualmente all'indicatore di destinazione.

Hba1C glicata durante la gravidanza

È noto che l'alto contenuto di glucosio nel sangue delle donne in gravidanza ha un effetto molto negativo sul corpo della futura madre e sul corpo del feto. Quindi, per una donna, questo può causare danni ai vasi sanguigni, funzionalità renale compromessa e apparato visivo. Per un feto, questo è irto di un aumento di peso e la nascita di un bambino grande di 4-5 kg.

A causa della facilità di test per l'emoglobina glicata, questa analisi potrebbe essere una buona alternativa per altri metodi di rilevazione del diabete gestazionale. Tuttavia, non è proprio così: il fatto è che l'emoglobina glicata, che riflette la concentrazione su diversi mesi, mostra un risultato con un ritardo. Quindi, può essere elevato solo a 6 mesi di gravidanza, e può raggiungere un massimo di 8-9, cioè entro la fine del termine. Ciò non consentirà al medico di agire tempestivamente e prevenire conseguenze indesiderabili. Pertanto, in questo caso, il vantaggio consiste nell'eseguire un test tollerante la glicemia e monitorare il glucosio con un glucometro.

Cos'è l'emoglobina glicata

Questo è un indicatore biochimico del sangue, che indica la concentrazione giornaliera di zucchero negli ultimi 3 mesi. In laboratorio, determinare il numero di globuli rossi, più precisamente l'emoglobina, associata in modo irreversibile alle molecole di glucosio. Il livello di questa sostanza è espresso in percentuale e mostra la proporzione di composti "zuccheri" nell'intero volume di globuli rossi. Maggiore è la percentuale, più difficile è la forma della malattia.

Nel diabete mellito aumenta la concentrazione di glucosio, insieme all'aumento della quantità di emoglobina glicata. Nei pazienti con tale diagnosi, la proporzione della sostanza differisce dalla norma di 2-3 volte. Con una buona terapia, dopo 4-6 settimane, l'indicatore ritorna ai numeri accettabili, ma la condizione deve essere mantenuta per tutta la vita. Test HbA1c per questa forma di emoglobina aiuta a valutare l'efficacia del trattamento del diabete. Se lo studio ha dimostrato che il livello della proteina contenente ferro glicata è elevato, è necessario correggere la terapia.

Esame del sangue glicoemoglobina

È considerata una buona alternativa al solito test per la glicemia. La definizione di glicoemoglobina ha molti vantaggi, poiché il risultato non cambia in base all'attività fisica, alla qualità del cibo alla vigilia e allo stato emotivo. Un singolo test per il glucosio può mostrare la sua maggiore concentrazione, ma questo non sempre indica una violazione del metabolismo dello zucchero. Allo stesso tempo, il livello normale di glucosio secondo il test non esclude l'assenza della malattia del 100%.

L'analisi dell'emoglobina glicata è relativamente costosa. È nominato in questi casi:

  • Diabete di tipo 1, diagnosi precoce del diabete di tipo 2;
  • metabolismo dei carboidrati nei bambini;
  • durante la gravidanza, se la donna ha il diabete;
  • diabete gestazionale, che si verifica nelle donne nella posizione;
  • monitoraggio dell'efficacia del trattamento;
  • diabete, in cui una grande quantità di carboidrati viene escreta dai reni.

Come prendere

Secondo lo standard, i lavoratori di laboratorio sono invitati a prendere del materiale per l'analisi a stomaco vuoto, il che facilita il loro lavoro. Per ottenere l'esatta percentuale di glicoemoglobina, non è necessario rifiutare la colazione, perché l'indicatore non mostra l'immagine momentanea, ma per gli ultimi tre mesi. Non cambierai nulla a un solo pasto, ma devi comunque ascoltare i requisiti degli specialisti, in modo da non spendere soldi per l'analisi di riacquisto.

A seconda del modello dell'analizzatore, il sangue verrà prelevato dal dito o dalla vena. Non è richiesta una preparazione speciale per la raccolta di materiale. Dopo 3-4 giorni, i risultati dello studio saranno pronti. Se la percentuale di glicoemoglobina rientra nell'intervallo di normalità, è necessario eseguire l'analisi con una frequenza di 1 ogni 1-3 anni. Quando il diabete mellito viene rilevato nella fase iniziale, lo studio viene eseguito ogni 180 giorni. Con i cambiamenti nel regime di trattamento o l'incapacità del paziente di controllare indipendentemente il livello di zucchero, l'indicatore viene analizzato una volta ogni 3 mesi.

HbA1c glicemia ematica

Per gli uomini, le donne (e anche le donne in gravidanza), i bambini, il tasso di emoglobina glicata nel sangue è unificato - 4... 6%. Qualunque cosa inferiore o superiore a questi limiti è considerata una patologia. Con una percentuale del 6,5% o superiore, a una persona viene diagnosticato il diabete. Se analizziamo i numeri in modo più specifico, possiamo trarre le seguenti conclusioni:

  • HbA1c entro 4... 5,7%. Il metabolismo dei carboidrati va bene, il rischio di diabete è molto basso.
  • 5,7... 6%. La probabilità di sviluppare il diabete è in aumento. Si consiglia al paziente di seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati.
  • 6,1... 6,4%. Il rischio di patologia è molto alto. È importante per una persona ridurre la quantità di carboidrati consumati il ​​più rapidamente possibile e passare a uno stile di vita sano.
  • 6,5% e oltre. Conclusione preliminare - diabete. Al paziente viene assegnato un numero di studi aggiuntivi.

Il tasso di emoglobina glicata per i diabetici è inferiore al 7%. I pazienti dovrebbero sforzarsi per questo indicatore, per mantenere il valore più basso possibile. Nel diabete, è importante seguire tutte le raccomandazioni del medico, quindi la percentuale scende al 6,5%, che indica uno stadio di compensazione e una riduzione del rischio di complicanze. Le reazioni del corpo procederanno normalmente e la salute sarà molto migliore.

La norma durante la gravidanza non differisce dallo standard. Tuttavia, una donna che sta aspettando un figlio può avere una percentuale inferiore, perché lo sviluppo fetale richiede energia, che è presa dal glucosio. Inoltre, il test per l'emoglobina glicata in donne in gravidanza sana non è informativo per un periodo fino a 8-9 mesi, quindi è necessario scegliere un altro modo per controllare la glicemia.

Cause di aumento della glicoemoglobina

La percentuale di HbA1c che sale nella direzione di un aumento indica che la concentrazione di zucchero nel sangue è stata aumentata per un lungo periodo. Il motivo principale è una violazione del metabolismo dei carboidrati, lo sviluppo del diabete. Ciò include anche una ridotta tolleranza al glucosio e una ridotta glicemia a stomaco vuoto (indicatori 6,0... 6,5%). Altre cause includono avvelenamento da alcol, sali di piombo, mancanza di milza, deficit di funzionalità renale e anemia da carenza di ferro.

Tabella di conformità emoglobina glicata

La percentuale di HbA1c può determinare la concentrazione media di glucosio nel sangue. L'analisi mostra la quantità giornaliera di questa sostanza per tre mesi. Ogni paziente con diabete ha bisogno di sapere che la riduzione del tasso anche dell'1% prolunga la vita per diversi anni, rendendola migliore e più completa. Non trascurare questa analisi, se hai dei dubbi o hai indicazioni per la sua resa.

Il numero di HbA1c,%

La concentrazione media di glucosio negli ultimi 3 mesi, mmol / l

Emoglobina glicata - HbA1c

L'emoglobina glicata è un composto di sostanze ematiche come glucosio ed emoglobina. Nella pratica clinica, questo termine si riferisce ad un esame del sangue biochimico, che quantitativamente riflette il livello di glucosio nel sangue negli ultimi 3 mesi. I sinonimi dell'emoglobina glicata sono l'emoglobina glicosilata, l'HbA1c glicata e le denominazioni HbA1C e HbA1.

Cosa riflette l'analisi?

L'emoglobina è una proteina complessa presente nei globuli rossi che si lega al flusso sanguigno fino all'ossigeno e lo trasporta nei tessuti. Tuttavia, oltre a combinarsi in modo reversibile con l'ossigeno, può anche entrare in una reazione spontanea con glucosio che circola nel sangue. Questa reazione procede senza enzimi e il risultato è un composto irreversibile come l'emoglobina glicata. In questo caso, esiste una relazione diretta tra il livello di emoglobina glicata e il contenuto di glucosio nel sangue, cioè maggiore è la sua concentrazione, maggiore sarà la percentuale in uno stato legato con l'emoglobina. L'unità di HbA1C è di interesse.

La vita di un eritrocita dura 120 giorni, quindi l'analisi per l'emoglobina glicata riflette il contenuto di zucchero nel sangue per una media di 3 mesi, dal momento che al momento della misurazione ci sono globuli rossi di vari gradi di "vecchiaia" nel sangue.

Scopo dello studio

  • Identificare per la prima volta diabete mellito o IGT (ridotta tolleranza al glucosio);
  • Monitorare la glicemia media nei pazienti con diabete mellito di tipo I o tipo II;
  • Valutare la correttezza del trattamento prescritto;
  • Nelle persone sane - con lo scopo preventivo per la diagnosi precoce della patologia.

Caratteristiche di consegna dell'analisi e risultati di ricezione

  • L'analisi dell'emoglobina glicata non richiede alcuna preparazione specifica, può essere assunta a stomaco vuoto e dopo aver mangiato.
  • La consegna dell'analisi non richiede la cancellazione di alcun farmaco assunto dal paziente.
  • Il sangue per la ricerca viene spesso assunto per via venosa, ma il sangue può essere prelevato da un dito (sangue capillare).
  • Il sangue venoso viene più spesso esaminato utilizzando la cromatografia a ioni cationici ad alta pressione.
  • I risultati vengono solitamente preparati in un giorno (fino a un massimo di 3 giorni) a seconda del laboratorio.
  • La frequenza di analisi è 2 volte l'anno (massimo 4 volte) nei pazienti con diabete e 1 volta all'anno in soggetti sani.

Interpretazione dei risultati

Quando un risultato si trova nel range del 6-6,5%, segnala un aumento del rischio di diabete. Questa condizione è altrimenti chiamata prediabete o IGT (ridotta tolleranza al glucosio). Se vengono diagnosticati tali risultati borderline, è necessario prestare molta attenzione a questa patologia, correggere la dieta ed eseguire una rianalisi dopo 3 mesi e monitorare anche il glucosio con un normale esame del sangue.

Con un indicatore di emoglobina glicosilata pari a oltre il 6,5% e la presenza di un aumento della glicemia, viene stabilita la diagnosi di diabete. In questo caso, stiamo parlando del primo diabete accertato, come in altre situazioni, i valori target saranno discussi di seguito.

Ma cosa mostra l'emoglobina glicata a un livello inferiore al 4%? Un risultato del genere può dire su alcune condizioni patologiche, vale a dire:

- sviluppo di insulinoma - neoplasie pancreatiche che producono una quantità eccessiva di insulina, che porta a uno stato di ipoglicemia;
- sovradosaggio di farmaci antidiabetici;
- ipoglicemia dovuta a cibo a basso contenuto di carboidrati per un lungo periodo di tempo;
- insufficienza surrenalica;
- sovraccarico fisico intenso e prolungato;
- patologia genetica rara (malattia di Girke, malattia di Forbes, intolleranza al fruttosio genetico).

Inoltre, i risultati potrebbero essere falsamente sopravvalutati o sottostimati.

Cause di emoglobina glicata bassa:

  • Anemia falciforme;
  • Anemia emolitica;
  • Emorragia abbondante.

Cause dell'emoglobina glicata alta:

  • Carenza di ferro;
  • Una storia di recenti trasfusioni di sangue;
  • Intossicazione da alcol del corpo;
  • Insufficienza renale, che porta alla formazione di carboarmoglobina;
  • Splenectomia (rimozione della milza) nella storia;

Vantaggi e svantaggi del metodo

Questo tipo di analisi presenta molti vantaggi rispetto al consueto test di Tokyo per lo zucchero e il GTT (test del glucosio-tollerante), vale a dire:

  • È possibile eseguire un'analisi a stomaco vuoto senza distorcere i risultati;
  • Sono esclusi gli errori associati alle fluttuazioni periodiche del glucosio sotto l'influenza di alcuni fattori (ad esempio, la SARS o l'assunzione di farmaci);
  • Impossibilità di fingere malattie;
  • Alta precisione dell'analisi;
  • Adatto per diagnosi in bambini e adulti (gli standard sono gli stessi);
  • La semplicità e la velocità di implementazione per il paziente rispetto a GTT;
  • Ti permette di scoprire in modo affidabile l'efficacia della terapia antidiabetica.

Gli svantaggi di un esame del sangue per la percentuale di emoglobina glicata includono quanto segue:

  • Costo relativamente alto;
  • La possibilità di ottenere risultati falsi (falsi) a causa della mancanza di determinate malattie o condizioni del paziente;
  • Non ampiamente disponibile per i pazienti;
  • Nell'ipotiroidismo, l'HbA1c può essere più alto del normale e la glicemia a digiuno - al suo interno;
  • Non consente di rilevare le fluttuazioni della glicemia, non consente di identificare il diabete labile.

Livelli target di HbA1C nei pazienti con diabete mellito

Nell'ultimo trimestre è possibile valutare l'efficacia della terapia antidiabetica in corso nei pazienti con diabete mellito. L'obiettivo medio per l'emoglobina glicata è del 7%. Tuttavia, è meglio interpretare il risultato di un esame del sangue per l'emoglobina glicata, data l'età del paziente e la presenza di complicanze.

  • Negli adolescenti e nei giovani senza gravi complicanze, il livello target è del 6,5%, con il rischio di ipoglicemia o lo sviluppo di complicanze - 7%.
  • Nei pazienti in età lavorativa senza gravi complicanze, il livello target è del 7%, con rischio di ipoglicemia o sviluppo di complicanze - 7,5%.
  • Nei pazienti anziani, così come in quelli la cui aspettativa di vita è inferiore a 5 anni, il livello target è del 7,5%, a condizione che non vi siano complicazioni e il rischio di ipoglicemia e l'8% se esistono.

Come puoi ridurre il livello di Hb1C

Poiché esiste una relazione direttamente proporzionale tra la concentrazione di glucosio nel sangue e la percentuale di emoglobina glicata, l'obiettivo principale sarà quello di ridurre il livello di glucosio nel suo complesso, quindi il contenuto medio di glucosio per 3 mesi diminuirà. Per questo è necessario:

  • Seguire le raccomandazioni per le diete a basso contenuto di carboidrati;
  • Assumere regolarmente farmaci ipoglicemizzanti sotto forma di compresse o iniezioni di insulina;
  • Condurre uno stile di vita attivo e prestare attenzione all'esercizio di dosaggio, che porterà ad una diminuzione del numero di chili in più e indirettamente - una diminuzione del livello di glucosio;
  • È ora di andare dal medico per una correzione tempestiva del trattamento.

Un punto importante è la levigatezza di ridurre il livello di emoglobina glicata, cioè dell'1% all'anno. Una diminuzione più acuta può portare a complicazioni. Tutti gli organi, i sistemi e le navi per lungo tempo si sono adattati a un determinato livello di zucchero, quindi è così importante ripristinarlo lentamente e gradualmente all'indicatore di destinazione.

Durante la gravidanza

È noto che l'alto contenuto di glucosio nel sangue delle donne in gravidanza ha un effetto molto negativo sul corpo della futura madre e sul corpo del feto. Quindi, per una donna, questo può causare danni ai vasi sanguigni, funzionalità renale compromessa e apparato visivo. Per un feto, questo è irto di un aumento di peso e la nascita di un bambino grande di 4-5 kg.

A causa della semplicità del test, questa analisi potrebbe essere una buona alternativa per altri metodi di rilevazione del diabete gestazionale. Tuttavia, non è proprio così: il fatto è che l'emoglobina glicata, che riflette la concentrazione su diversi mesi, mostra un risultato con un ritardo. Quindi, può essere elevato solo a 6 mesi di gravidanza, e può raggiungere un massimo di 8-9, cioè entro la fine del termine. Ciò non consentirà al medico di agire tempestivamente e prevenire conseguenze indesiderabili. Pertanto, in questo caso, il vantaggio consiste nell'eseguire un test tollerante la glicemia e monitorare il glucosio con un glucometro.

conclusioni:

1. L'analisi riflette il livello medio di zucchero nel sistema circolatorio per 3-4 mesi.
2. Lo studio è universale per tutte le età e consente di diagnosticare il diabete mellito nelle prime fasi.
3. L'analisi di HbA1c consente di monitorare l'adeguatezza del trattamento dei farmaci ipoglicemici nei diabetici.
4. Questo metodo di ricerca presenta numerosi vantaggi rispetto alle analisi simili.
5. È necessario ricordare i possibili risultati falsi dello studio.