Image

Dieta proteica per diabetici

La diagnosi del diabete richiede un'adesione permanente alla dieta. In parallelo con la dieta a basso contenuto di carboidrati e con poche calorie proteiche sta guadagnando popolarità nel diabete. Nonostante il grave carico sui reni dovuto all'assunzione di grandi quantità di proteine, studi scientifici hanno dimostrato che la dieta non è dannosa per la salute. Inoltre, aiuta in un tempo abbastanza breve per eliminare l'eccesso di peso e quindi aumentare la sensibilità delle cellule di organi e tessuti all'insulina, cioè per migliorare gli indicatori del glucosio nel sangue.

Qual è l'uso del diabete?

Secondo gli standard stabiliti dal Ministero della Salute, al fine di controllare il livello di zucchero nel sangue nel diabete, il paziente deve seguire una dieta rigorosa, che mira a reintegrare l'organismo indebolito con vitamine e minerali vitali. Secondo questa dieta, il 50% della dieta è costituito da carboidrati, 30% di grassi e solo il 20% di proteine.

Tuttavia, è stato dimostrato che la dieta proteica affronta rapidamente il sovrappeso, che nel 90% dei casi va di pari passo con il diabete di tipo 2. Riducendo la quantità di grasso corporeo nel corpo, la terapia dietetica in breve tempo normalizza i livelli di zucchero nel sangue e migliora la funzione cardiaca. Per non sovraccaricare il corpo di proteine ​​e riempire la mancanza di sostanze utili per il funzionamento completo di organi e sistemi, i nutrizionisti dividono la dieta proteica in fasi e si alternano a carboidrati bassi. Una tale dieta nel diabete di tipo 1 impedisce lo sviluppo di iperglicemia e, nel caso della malattia di tipo 2, esclude la dipendenza dall'insulina.

ricerca

Nel corso di una ricerca condotta da nutrizionisti canadesi e spagnoli, è stato dimostrato che una dieta ricca di proteine ​​è molto efficace nella lotta contro il diabete. Oltre l'85% delle persone che seguivano una dieta proteica per 120 giorni, i livelli di zucchero nel sangue normalizzati e il peso perso rapidamente, che è importante per il diabete di tipo 2. Inoltre, è stato preso in considerazione il girovita, poiché i depositi di grasso nell'addome influenzano direttamente la sensibilità delle cellule all'insulina. Un risultato sorprendente - una perdita media di peso di 11 cm, ha permesso agli scienziati di chiamare giustamente una dieta terapeutica. Un fattore importante è stata la reazione dei reni e del fegato a una grande quantità di proteine: l'attività funzionale degli organi vitali non è cambiata, ma il rischio di sviluppare complicanze sullo sfondo della patologia di base del sistema cardiovascolare è stato significativamente ridotto.

Pertanto, è scientificamente provato che una dieta proteica nel diabete di tipo 2 è 3 volte più efficace della dieta convenzionale a basso contenuto calorico, che dal secolo scorso è stata usata per trattare il diabete.

L'essenza della dieta proteica nel diabete

La dieta proteica, dal punto di vista psicologico, è abbastanza difficile, perché il paziente dovrà abbandonare un gran numero di alimenti regolarmente consumati. I tre pasti standard al giorno sono sostituiti da quelli frazionari: essi mangiano in piccole porzioni a intervalli regolari di 5-6 volte al giorno. In questo caso, l'ultimo pasto dovrebbe essere prima delle 18:00. Il volume del liquido consumato è aumentato a 2 litri al giorno.

Fasi della terapia dietetica

Il nutrizionista francese Ducan ha identificato le 4 fasi della dieta proteica:

  1. Attack. Stiamo parlando dell'attacco del grasso corporeo. La durata della fase dipende dal numero di chilogrammi in più: 3 giorni se il peso è inferiore a 10 kg, da 5 giorni a 20 kg, da 7 giorni a 30 kg e 10 giorni se il peso è superiore a 30 kg. Durante questo periodo, puoi mangiare solo proteine: pollame magro e pesce, latticini e uova. Un diabetico non può limitarsi alla quantità di cibo, ma è obbligato a bere giornalmente 1,5 litri di acqua pura e ci sono 1,5 cucchiai da tavola. l. crusca d'avena.
  2. Cruise. La fase dura finché il paziente non perde peso in eccesso. In media, la durata della fase è di 30-120 giorni. Durante questo periodo, il diabetico mangia come segue: un giorno si siede su una dieta proteica, un giorno mangia qualsiasi cibo con un indice glicemico basso - verdure, frutta, cereali con un indicatore di fino a 40 unità. Inoltre, l'uso obbligatorio di 2 cucchiai. l. crusca.
  3. Consolidamento. Per consolidare il risultato, il diabetico consuma tutti i prodotti delle prime due fasi e si concede anche 2 volte alla settimana prodotti contenenti amido. La durata della fase è calcolata dal numero di chilogrammi caduti: 1 kg * 10. Cioè, se il paziente ha perso 5 kg, la fase della dieta sarà di 50 giorni.
  4. Stabilizzazione. Il paziente consuma tutti i prodotti con IG basso e medio e basso valore energetico, ma una volta a settimana organizza giorni di digiuno sotto forma di una dieta proteica e mangia anche 3 cucchiai al giorno. l. crusca.
Il periodo di perdita di peso è diviso in 4 fasi, ognuna delle quali deve completare il suo compito. Torna al sommario

Prodotti consentiti

Osservando la dieta proteica, i diabetici possono utilizzare una gamma limitata di prodotti. Per ottenere il risultato desiderato il più rapidamente possibile, è necessario utilizzare il cibo indicato nella tabella:

Dieta per il diabete di tipo 2

Il diabete mellito non ha gradi distinti che possono essere espressi da indici numerici. Di solito si distinguono malattie lievi, moderate e gravi. Ma ci sono due tipi di questa malattia: il primo tipo (insulino-dipendente) e il secondo tipo (insulino-indipendente). Pertanto, di solito sotto la frase "dieta in diabete di grado 2" si intende una dieta per le persone con il secondo tipo di questa malattia. È particolarmente importante per questi pazienti seguire le regole della nutrizione razionale, poiché in questo caso è la correzione della dieta il principale metodo di trattamento.

Perché seguire una dieta?

Nel diabete del secondo tipo, la sensibilità all'insulina dei tessuti viene disturbata e si manifesta la resistenza all'insulina. Nonostante la produzione sufficiente di questo ormone, il glucosio non può essere digerito e immettere le cellule nella giusta quantità, che porta ad un aumento del suo livello nel sangue. Di conseguenza, il paziente sviluppa complicanze della malattia che interessano le fibre nervose, i vasi sanguigni, i tessuti degli arti inferiori, la retina, ecc.

Cosa mangiare con il diabete per normalizzare la sensibilità dei tessuti all'insulina e ridurre i livelli di zucchero nel sangue? Il menu giornaliero del paziente deve contenere poche calorie e contenere carboidrati per lo più lenti e non veloci. Di solito, i medici raccomandano di attenersi alla dieta numero 9. Nella fase di perdita di peso nei piatti, la quantità di grasso dovrebbe essere ridotta (preferibilmente dovrebbe essere meglio somministrata ai grassi di origine vegetale). È importante che i diabetici abbiano abbastanza proteine, dato che è un materiale da costruzione e contribuisce alla graduale sostituzione del tessuto adiposo con le fibre muscolari.

La nutrizione razionale può migliorare la sensibilità dei tessuti all'insulina e normalizzare i processi di regolazione dei livelli di zucchero nel sangue.

Gli obiettivi principali di una dieta per il diabete di tipo 2 sono:

  • diminuzione del peso corporeo e diminuzione della quantità di depositi di grasso;
  • normalizzazione dei livelli di glucosio nel sangue;
  • mantenere la pressione sanguigna entro limiti accettabili;
  • abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue;
  • prevenzione delle gravi complicanze della malattia.

Una dieta per il diabete di tipo 2 non è una misura temporanea, ma un sistema che deve essere rispettato in ogni momento. Questo è l'unico modo per mantenere lo zucchero nel sangue a un livello normale e mantenere una buona salute per lungo tempo. Nella maggior parte dei casi, la semplice transizione verso un'alimentazione corretta è sufficiente per tenere il diabete sotto controllo. Ma anche se il medico consiglia al paziente di assumere pillole per abbassare lo zucchero, questo in nessun caso annulla la dieta. Senza il controllo nutrizionale, nessun metodo terapeutico porterà effetti duraturi (anche iniezioni di insulina).

Metodi di cottura

Nei pazienti con diabete di tipo 2, è consigliabile che i pazienti preparino il cibo con metodi delicati. I migliori tipi di cottura sono i processi culinari come la cottura a vapore, la bollitura e la cottura. I diabetici possono mangiare cibi fritti solo occasionalmente, ed è preferibile cucinarli su una piccola quantità di olio vegetale, e ancora meglio su una padella antiaderente. Con questi metodi di cottura risparmiati la massima quantità di vitamine e sostanze nutritive. In forma finita, tali piatti non caricano il pancreas e altri organi del tubo digerente.

Puoi anche preparare piatti nel loro stesso succo, scegliendo solo cibi ipocalorici e a basso contenuto di grassi. È indesiderabile aggiungere alle salse degli alimenti, sottaceti e una grande quantità di sale. Per migliorare il gusto, è meglio utilizzare i condimenti consentiti: verdure, succo di limone, aglio, pepe ed erbe secche.

La carne è una fonte molto importante di proteine ​​nel diabete mellito, perché contiene aminoacidi essenziali che non sono prodotti indipendentemente nel corpo umano. Ma scegliendolo, è necessario conoscere alcune regole, in modo da non danneggiare la salute accidentalmente. In primo luogo, la carne dovrebbe essere dietetica. Per i malati, questi tipi di prodotti come pollo, tacchino, coniglio e carne di vitello a basso contenuto di grassi sono i più adatti. In secondo luogo, deve essere perfettamente fresco, non è permesso avere una grande quantità di vene e di film muscolari, perché vengono digeriti a lungo e possono creare una sensazione di pesantezza, rallentando l'intestino.

La quantità di carne nella dieta dovrebbe essere limitata, ma allo stesso tempo la dose giornaliera dovrebbe fornire una persona con abbastanza proteine. La distribuzione di proteine, grassi e carboidrati è scelta individualmente per ciascun paziente dal medico curante. Dipende da molti fattori: peso, indice di massa corporea, età, caratteristiche anatomiche e presenza di malattie concomitanti. Il rapporto correttamente selezionato di calorie e nutrienti assicura il normale apporto di energia, vitamine e minerali.

Tipi di carne proibiti nel diabete:

I pazienti non dovrebbero mangiare lardo, carne affumicata, salsicce e ricchi brodi di carne. È consentito cucinare zuppe con carne di pollame, ma l'acqua deve essere cambiata dopo il primo bollore. Non puoi cucinare la zuppa nel brodo di ossa, perché è difficile da digerire e crea un carico extra sul pancreas e sul fegato. Nel corso della cottura, l'uccello deve sempre essere rimosso dalla pelle in modo che nessun grasso in eccesso entri nel piatto. Preferenza è sempre meglio dare il filetto e la carne bianca, in cui la quantità minima di tessuto connettivo e le vene grasse.

Il pesce deve essere presente nella dieta di un paziente con diabete mellito almeno una volta alla settimana. È una fonte di proteine ​​benefiche, grassi e amminoacidi. Mangiare prodotti a base di pesce aiuta a migliorare le condizioni delle ossa e del sistema muscolare e contribuisce anche alla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Il pesce più utile permesso, secondo le regole della dieta, per i diabetici è un pesce magro che viene cotto in forno o al vapore.

I diabetici possono mangiare tilapia, nasello, merluzzo, tonno, merluzzo. Si consiglia inoltre di includere periodicamente il pesce rosso (trota, salmone, salmone) nella dieta, poiché è ricco di omega-acidi. Queste sostanze biologicamente attive proteggono il corpo dallo sviluppo di malattie cardiovascolari e aiutano a ridurre il livello di colesterolo "dannoso".

I pazienti non possono mangiare pesce affumicato e salato, perché possono causare problemi al pancreas, oltre a provocare la comparsa di edema e lo sviluppo di ipertensione. Poiché il diabete mellito del secondo tipo di solito si sviluppa nelle persone di mezza età e di età avanzata, i problemi di ipertensione sono rilevanti per molti di loro. L'uso di cibi molto salati (compresi i pesci rossi) può provocare salti di pressione e peggiorare le condizioni del cuore e dei vasi sanguigni.

Mentre si cucina il pesce, è meglio aggiungere una quantità minima di sale ad esso, sostituendolo con altre spezie e condimenti. È consigliabile cuocerlo senza aggiungere olio, poiché di per sé questo prodotto contiene già una certa quantità di grassi sani. Per mantenere asciutto il filetto, puoi cuocerlo nel forno con uno speciale manicotto di plastica. I pesci preparati in questo modo contengono più umidità e hanno una consistenza fondente.

I diabetici sono vietati a mangiare pesce bianco grasso (per esempio, pangasio, nototeniyu, aringa, pesce gatto e sgombro). Nonostante il gusto piacevole, questi prodotti, purtroppo, possono provocare la comparsa di chili di troppo e causare problemi al pancreas. Pesce e frutti di mare magri sono un'utile fonte naturale di vitamine e microelementi, perfettamente assorbiti dall'organismo.

verdure

La dieta per il diabete di tipo 2 si basa sulla predominanza di alimenti vegetali nella dieta, quindi le verdure in qualsiasi forma dovrebbero essere un componente importante del cibo che i malati mangiano. Contengono pochissimo zucchero e allo stesso tempo sono ricchi di fibre, vitamine e altri preziosi elementi chimici. Le verdure più utili per il diabete sono verdi e rosse. Ciò è dovuto al fatto che contengono una grande quantità di antiossidanti che impediscono la formazione di radicali liberi dannosi. Mangiare pomodori, cetrioli, peperoni e cipolle verdi consente di migliorare l'immunità umana e migliorare la digestione.

Tali verdure sono anche utili per i pazienti:

  • cavolfiore;
  • Topinambur;
  • zucca;
  • bulbo e cipolla blu;
  • broccoli;
  • ravanello;
  • zucchine e melanzane.

Inoltre, i diabetici sono barbabietole molto utili, in quanto contengono aminoacidi, enzimi e carboidrati lenti. Questo vegetale non ha grassi, quindi il suo contenuto calorico è basso. I piatti di barbabietola hanno proprietà antinfiammatorie e antisettiche, aumentano l'immunità e rafforzano le pareti dei vasi sanguigni. Un'altra importante proprietà delle barbabietole per i diabetici è la regolare regolazione della motilità intestinale, che aiuta a evitare la stitichezza e una sensazione di pesantezza nello stomaco.

Il sistema razionale di nutrizione per il diabete di tipo 2 consente di includere anche le patate nella dieta, ma questo ortaggio non dovrebbe essere fondamentale nella scelta e nella cottura dei piatti. Contiene molto amido e ha un contenuto calorico relativamente alto (rispetto ad altre verdure), quindi la sua quantità dovrebbe essere strettamente limitata.

Per portare le verdure solo al beneficio del corpo, devono essere adeguatamente preparati. Se le verdure possono essere consumate crude, e il diabetico non ha problemi con la digestione, è meglio usarle in questa forma, poiché questo conserva la quantità massima di elementi utili, vitamine e minerali. Ma se il paziente ha problemi concomitanti con il tratto gastrointestinale (ad esempio, malattie infiammatorie), allora tutte le verdure dovrebbero essere sottoposte a trattamento termico preliminare.

È altamente indesiderabile friggere le verdure o estinguerle con una grande quantità di burro e olio vegetale, in quanto assorbono il grasso, ei benefici di un tale piatto saranno molto inferiori ai danni. Il cibo grasso e fritto non solo disturba l'attività funzionale del pancreas, ma spesso diventa la causa di guadagnare chili in più.

frutta

Dopo aver fatto una diagnosi di diabete di tipo 2, alcuni pazienti cercano di eliminare tutti i frutti dalla dieta, lasciando solo le mele aspre, verdi e talvolta le pere. Ma questo non è necessario, poiché la maggior parte dei frutti ha un basso indice glicemico e contiene piccole quantità di carboidrati e calorie. Tutti i frutti e le bacche con indice glicemico basso e medio sono utili per i diabetici, perché contengono molta vitamina, acidi organici, pigmenti e composti minerali.

I pazienti possono mangiare tali frutti e bacche:

  • mele;
  • pere;
  • mandarini;
  • le arance;
  • pompelmo;
  • albicocche;
  • prugne;
  • ribes;
  • ciliegio;
  • mirtilli;
  • lamponi.

I frutti contengono carboidrati, quindi la loro quantità nella dieta dovrebbe essere limitata. Si consiglia di mangiarli al mattino (massimo fino alle 16:00) in modo che lo zucchero non si trasformi in grasso corporeo. Al momento di coricarsi e a stomaco vuoto al mattino, è anche meglio non mangiare frutta, in quanto ciò può portare a irritazione del rivestimento dello stomaco e una serie di chili in più. Melone, anguria e fichi sono considerati frutti proibiti nel diabete di tipo 2 perché hanno un alto indice glicemico e contengono molto zucchero. Per lo stesso motivo, non è auspicabile che i pazienti consumino frutta secca come datteri e fichi secchi.

Pesche e banane possono essere presenti nella dieta del diabetico, ma è consigliabile consumarle non più di una o due volte alla settimana. Per il consumo giornaliero, è preferibile preferire prugne, mele e agrumi, perché aiutano a migliorare la digestione e contengono molte fibre grossolane. Contengono molte vitamine e minerali, che sono necessari per il lavoro armonioso e completo di tutto l'organismo. La frutta è una prelibatezza utile e gustosa con cui è possibile superare le voglie di cibi dolci proibiti. I pazienti che mangiano regolarmente frutta, è più facile seguire una dieta e un regime giornaliero.

Cereali e pasta

Cosa puoi mangiare a base di cereali e pasta? In questa lista ci sono molti prodotti approvati dai quali puoi preparare piatti gustosi e salutari. Sono i cereali e la pasta che devono essere una fonte di carboidrati lenti, che sono necessari al paziente per lavorare il cervello e ottenere energia. I prodotti consigliati dai medici includono:

  • grano saraceno;
  • riso non lucidato;
  • avena che richiede cottura (non fiocchi istantanei);
  • Bulgari;
  • piselli;
  • pasta di semola di grano duro;
  • cereali di grano;
  • miglio.

Ma anche i cereali ammessi devono essere cucinati e consumati correttamente. È meglio cucinare il porridge sull'acqua senza l'aggiunta di oli e grassi. Mangiare loro è preferibile a colazione, poiché i carboidrati dovrebbero fornire al paziente energia per l'intera giornata. Queste semplici raccomandazioni dovrebbero sempre essere ricordate, poiché i cereali correttamente selezionati e cotti trarranno beneficio e non danneggeranno la salute umana.

Cosa devo rinunciare?

I pazienti con diabete di tipo 2 devono eliminare completamente dalla dieta tali alimenti e prodotti:

  • zucchero e prodotti che lo contengono;
  • piatti grassi cucinati utilizzando una grande quantità di verdure o burro;
  • carne affumicata;
  • cibi pronti e fast food;
  • sottaceti;
  • formaggi duri salati e taglienti;
  • prodotti da forno di farina di prima scelta.

Menu di esempio per il giorno

È meglio preparare in anticipo il menu per il giorno, calcolando il suo valore calorico e il rapporto tra grassi, proteine ​​e carboidrati nei piatti. La tabella 1 mostra la composizione calorica e chimica di alcuni prodotti consentiti con la dieta numero 9. Guidati da questi dati, dalle raccomandazioni del medico curante e dalla composizione, che è sempre indicata sulla confezione dei prodotti, è possibile effettuare facilmente una dieta con un valore energetico ottimale.

Tabella 1. Contenuto calorico e composizione dei prodotti più frequentemente utilizzati nella dieta numero 9

Un esempio di menu per il giorno potrebbe essere simile a questo:

  • colazione - fiocchi d'avena, una fetta di formaggio magro, pane croccante integrale senza lievito;
  • spuntino - noci o mela;
  • cena - brodo vegetale, petto di pollo bollito o tacchino, porridge di grano saraceno, succo di frutti di bosco;
  • high tea - un frutto consentito e un bicchiere di brodo di rosa canina;
  • cena - pesce al vapore con verdure o ricotta a basso contenuto di grassi, un bicchiere di composta senza zucchero;
  • fare uno spuntino prima di coricarsi - 200 ml di yogurt magro.

La dieta di un paziente con diabete di tipo 2 può essere veramente varia e gustosa. La mancanza di cibi dolci è compensata da frutta e noci sane e la carne grassa è sostituita da opzioni dietetiche. Un grande vantaggio di questo menu è che può essere cucinato per tutta la famiglia. La restrizione nei grassi di origine animale e nello zucchero è utile anche per le persone sane e, nel diabete, è una condizione indispensabile per il mantenimento della salute normale per molti anni.

Dieta per il diabete di tipo 2

Indice

In caso di diabete mellito di tipo 2, si verifica un disturbo metabolico, e quindi il corpo non assorbe bene il glucosio. Con il diabete non insulino-dipendente, una dieta corretta e razionale, che è un metodo fondamentale per trattare forme lievi della malattia, svolge un ruolo significativo, dal momento che il diabete di tipo 2 si forma principalmente sullo sfondo del sovrappeso. Nelle forme da moderate a gravi della malattia, la nutrizione è combinata con l'uso di compresse ipolipemizzanti e attività fisica.

Caratteristiche di nutrizione nel diabete di tipo 2

Poiché il diabete non insulino-dipendente è associato all'obesità, l'obiettivo principale per un diabetico dovrebbe essere la perdita di peso. Quando si perde peso in eccesso, il livello di glucosio nel sangue diminuirà gradualmente, a causa del quale è possibile ridurre il consumo di farmaci ipoglicemizzanti.

Una grande quantità di energia trasporta grassi, quasi il doppio della quantità di energia proteica e di carboidrati. A questo proposito, utilizzare una dieta a basso contenuto calorico per ridurre l'assunzione di grassi nel corpo.

  1. Leggere attentamente le informazioni sul prodotto sull'etichetta, viene sempre prescritta la quantità di grasso;
  2. Prima della cottura, rimuovere il grasso dalla carne, la pelle dal pollame;
  3. Consumare più verdura fresca, non bollita (fino a 1 kg al giorno), frutta non zuccherata (300 - 400 gr.);
  4. Cerca di non aggiungere panna acida o maionese alle insalate per non aggiungere contenuto calorico;
  5. Si consiglia di preparare i piatti stufando, bollendo, facendo cuocere, evitando di friggere in olio di semi di girasole;
  6. Escludere dai circuiti integrati di dieta, noci.

Con il diabete di tipo 2, è necessario seguire il programma di mangiare:

  • Durante il giorno è necessario consumare il cibo 5-6 volte, in piccole porzioni frazionarie, preferibilmente in un momento fisso;
  • Se tra i pasti principali è sorta la sensazione di fame, dovresti fare uno spuntino, ad esempio una mela, un bicchiere di kefir magro;
  • L'ultima assunzione di cibo dovrebbe essere non più tardi di 2 ore prima di andare a dormire;
  • Non saltare la colazione, in quanto contribuirà a mantenere un livello stabile di zucchero per tutto il giorno;
  • L'alcol è vietato, può causare ipoglicemia (improvviso calo di zucchero);
  • È importante controllare la dimensione delle porzioni, per questo la piastra è divisa in due parti, le insalate, i verdi (contenenti fibre) sono messi in una parte nella seconda - proteine ​​e carboidrati complessi.

Cibo per il diabete di tipo 2

Ben provato nel mercato dei farmaci:

DiabeNot (capsule). Stabilizzano il livello di zucchero e normalizzano la produzione di insulina. Naturalmente, la dieta mentre nessuno annulla.

Nella scatola ci sono 2 tipi di capsule (vedi foto) con diversa durata d'azione. La prima capsula si dissolve rapidamente ed elimina l'effetto iperglicemico.

Il secondo viene assorbito lentamente e stabilizza le condizioni generali.

Bere 2 volte al giorno - al mattino e alla sera.

I prodotti consentiti includono:

  • Pesce magro, carne (fino a 300 gr.); Funghi (fino a 150 gr.);
  • Prodotti a base di acido lattico a basso contenuto di grassi;
  • Frutta, verdura e spezie che aiutano a ridurre zucchero e colesterolo (mele, pere, kiwi, pompelmi, limone, zucca, cavoli e zenzero);
  • Cereali, cereali

Prodotti da escludere dalla dieta:

  • Farina, confetteria;
  • Piatti salati, affumicati, in salamoia;
  • I carboidrati veloci (dolci), i sostituti dello zucchero sono invece consumati;
  • Brodi grassi, burro;
  • Frutta - uva, fragole, frutta secca - datteri, fichi, uvetta;
  • Bevande gassate e alcoliche

Dieta a basso contenuto di carboidrati per il diabete di tipo 2

Le diete low-carb sono efficaci per i pazienti in sovrappeso. Lo studio ha osservato che se un diabetico non consuma più di 20 grammi al giorno. carboidrati, dopo 6 mesi il livello di zucchero nel sangue cadrà e una persona sarà in grado di rifiutare i farmaci.

Tale dieta è adatta per i diabetici che conducono uno stile di vita attivo. Dopo un paio di settimane di aderenza alla nutrizione clinica, i pazienti mostrano miglioramenti della pressione sanguigna, profilo lipidico.

Le diete low-carb più comuni:

1) South Beach. L'obiettivo principale di tale nutrizione è imparare a controllare la sensazione di fame, ridurre il peso corporeo. Lo stadio iniziale della dieta include restrizioni severe, è consentito consumare solo proteine ​​e alcune verdure. Nella fase successiva, quando il peso inizia a diminuire, vengono introdotti altri prodotti. Questi includono: carboidrati complessi, carni magre, frutta e prodotti a base di acido lattico.

2) Dieta Mayo Clinic. Il principale prodotto utilizzato in questa dieta è una zuppa brucia grassi. Preparalo da 6 cipolle, un paio di pomodori e peperoni verdi, una piccola testa di cavolo fresco, un paio di cubetti di brodo vegetale e un po 'di sedano. La zuppa cotta deve essere condita con peperoncino (caienna, peperoncino), a causa di questa caratteristica e bruciare i grassi. Puoi consumare questa zuppa senza restrizioni, aggiungendo un frutto ad ogni ricevimento.

3) Dieta glicemica. Una tale dieta aiuterà i diabetici ad evitare improvvise fluttuazioni dei livelli di glucosio nel sangue. La regola di base: il 40% delle calorie è richiesto per entrare nel corpo da carboidrati complessi non trattati. A tale scopo, i succhi vengono sostituiti con frutta fresca, pane bianco - integrale, ecc. L'altro 30% delle calorie dovrebbe essere ingerito attraverso il grasso, quindi una persona con diabete di tipo 2 dovrebbe consumare carne magra, pesce e pollame ogni giorno.

Unità di grano per il diabete di tipo 2

Per semplificare il calcolo delle calorie, per le persone con diabete di tipo 2, è stata sviluppata una tabella speciale che può essere utilizzata per calcolare la giusta quantità di carboidrati, denominata unità di misura del pane (XE).

Il tavolo equalizza il contenuto di carboidrati, puoi misurare qualsiasi cibo in esso contenuto (pane, mela, anguria). Affinché un diabetico possa calcolare XE, è necessario trovare la quantità di carboidrati per 100 grammi sull'etichetta di fabbrica del pacchetto del prodotto, dividerlo per 12 e adattarlo in base al peso corporeo.

Menù settimanale per il diabete di tipo 2

Una persona con diabete deve seguire una dieta per tutta la vita. Ma dovrebbe essere vario e includere tutti i nutrienti, ad esempio:

Dieta proteica per diabete di tipo 2 per ridurre la glicemia

Quando si effettua una diagnosi "dolce", il paziente è obbligato a seguire la terapia dietetica per tutta la vita. Gli indicatori del livello di zucchero nel sangue dipendono direttamente da un menu ben progettato. Pertanto, è importante scegliere una dieta adeguata per una persona.

I diabetici di tipo 2, un adeguato sistema nutrizionale, servono da garante per la malattia che non diventa un tipo insulino-dipendente. E con il primo tipo di diabete, la dieta riduce il rischio di iperglicemia e varie complicanze sugli organi bersaglio.

Di seguito sarà considerata una dieta proteica nel diabete, la sua fattibilità con questa malattia, come scegliere i prodotti giusti, secondo il loro indice glicemico (GI), e presenta i principi di base del mangiare.

Dieta proteica

Una dieta proteica nel diabete di tipo 2 può avere un "diritto alla vita", sebbene i medici raccomandino una dieta a basso contenuto di carboidrati. Ciò è dovuto al fatto che le vitamine e gli oligoelementi devono essere pienamente forniti al paziente. Dal momento che la predominanza delle proteine ​​è irta di composti organici indesiderati nel corpo.

Con un tipo di proteina di cibo, il cibo principale è proteine ​​(carne, uova, pesce). Normalmente, la loro presenza nella dieta di un diabetico non deve superare il 15% della dieta totale. L'eccessiva assunzione di cibo proteico costituisce un ulteriore onere per il lavoro dei reni, che sono già gravati da una malattia "dolce".

Tuttavia, se i diabetici insulino-dipendenti sono sovrappeso, la dieta proteica aiuta a gestire efficacemente i chili in più. La cosa principale per conoscere la via di mezzo. Per perdere peso, vale la pena un giorno attenersi a una dieta proteica e la prossima a una dieta a basso contenuto di carboidrati. Questo sistema di alimentazione è consentito solo con il permesso dell'endocrinologo.

Alimenti ricchi di proteine:

  • pesce;
  • frutti di mare (calamari, gamberetti, granchi);
  • carne di pollo;
  • latticini e prodotti a base di latte fermentato.

Succede anche che non è sempre possibile arricchire completamente la dieta dei diabetici con le proteine. In questo caso, puoi usare un frullato di proteine. Consiste di proteine ​​e carboidrati complessi, quindi non è vietato nel diabete del primo e del secondo tipo.

Tuttavia, i diabetici di qualsiasi tipo sono consigliati per avere una dieta a basso contenuto di carboidrati, che nutre il corpo non solo con proteine, ma anche con altre sostanze benefiche necessarie per il pieno funzionamento di tutte le funzioni del corpo.

La metà della razione giornaliera dovrebbe essere costituita da verdure, come insalate, contorni e casseruole. Il 15% sono proteine, la stessa quantità di frutta, preferibilmente fresca, e il resto - cereali.

La scelta del cibo per una qualsiasi dieta per i diabetici dovrebbe essere secondo l'indice glicemico (GI). Non dimenticare di calorie.

Indice glicemico degli alimenti per dieta

GI è un valore digitale che indica l'effetto di qualsiasi prodotto sul livello di glucosio nel sangue. Più piccolo è il numero, più sicuro è il cibo.

La consistenza del GI di frutta e verdura può influire sulla loro consistenza, cioè, se il prodotto viene portato allo stato di purè di patate, allora il suo tasso aumenterà leggermente, ma solo leggermente. Ciò è dovuto alla "perdita" della fibra, responsabile del flusso uniforme di glucosio nel sangue.

Tutti gli endocrinologi nella preparazione della dieta sono guidati da GI. Anche prestando attenzione al contenuto calorico del cibo. Dopo tutto, alcuni prodotti hanno un tasso basso, come semi e noci, ma sono ricchi di calorie.

Gli alimenti grassi sono proibiti ai diabetici, perché oltre al loro contenuto calorico, che può influenzare negativamente il peso, contiene colesterolo cattivo e favorisce la formazione di placche di colesterolo.

GI è diviso in tre categorie:

  1. 0 - 50 UI - una cifra bassa, tale alimento costituisce la dieta di base;
  2. 50 - 69 U - una cifra media, tale cibo è un'eccezione ed è permesso più volte alla settimana;
  3. 70 UI e oltre è un indicatore alto, il cibo è severamente vietato perché provoca un brusco salto di zucchero nel sangue.

Consumando prodotti con IG fino a 50 U, un paziente del secondo tipo di diabete può facilmente controllare i livelli di zucchero nel sangue senza l'aiuto della terapia farmacologica. È importante impegnarsi nella terapia fisica.

Consigli dietetici

Oltre alla corretta scelta dei prodotti e al calcolo delle porzioni, è importante seguire i principi dell'alimentazione. Quindi, è necessario mangiare in piccole porzioni, 5 - 6 volte al giorno, senza eccessi, e allo stesso tempo, evitando la sensazione di fame.

Non dovremmo trascurare la norma del bilancio idrico: almeno due litri di liquidi al giorno. Questo è particolarmente importante se una persona segue una dieta proteica.

È necessario escludere il cibo salato e affumicato, in modo da non sovraccaricare ulteriormente la funzione renale. Solo un completo rifiuto dei prodotti dolci e di farina.

È possibile evidenziare i principi di base della dietoterapia:

  • pasti suddivisi, 5-6 volte al giorno;
  • bere almeno due litri di liquido al giorno;
  • la dieta quotidiana comprende verdure, frutta, carne o pesce, cereali e latticini;
  • l'ultimo pasto dovrebbe essere di almeno due ore prima di andare a dormire;
  • il porridge va cotto in acqua, senza aggiungere burro;
  • l'olio vegetale è meglio sostituire con l'olio d'oliva, non è solo ricco di vitamine, ma lo stesso rimuove il colesterolo cattivo dal corpo.

Menu di esempio

Di seguito è riportato un menu di esempio per ridurre la glicemia e favorire la perdita di peso con sovrappeso. Può essere modificato in base alle preferenze di gusto personali. Inoltre, invece di sei pasti, è consentito ridurli a cinque.

Frutta e pietanze da loro dovrebbero essere incluse nella colazione, poiché il glucosio entra nel corpo, che viene assorbito meglio dai pazienti durante l'attività fisica nella prima metà della giornata.

La cottura è necessaria per una coppia, in un fornello lento, nel microonde, nel forno o in ebollizione.

  1. prima colazione - 150 grammi di macedonia, condita con yogurt non zuccherato;
  2. la seconda colazione - una frittata da un uovo e verdure, una fetta di pane di segale, tè;
  3. cena - zuppa di grano saraceno, cavolo stufato con funghi, cotoletta di pollo al vapore, tè e marmellata senza zucchero cucinato a casa;
  4. tè del pomeriggio - soufflé di ricotta con frutta secca;
  5. prima cena - orzo perlato, merluzzo in salsa di pomodoro, caffè con panna;
  6. seconda cena - un bicchiere di ryazhenka.
  • prima colazione - gelatina su farina d'avena, una fetta di pane di segale;
  • la seconda colazione - farina d'avena in acqua con frutta secca, caffè con panna;
  • cena - zuppa di verdure, polpette di riso integrale in salsa di pomodoro, insalata di verdure, tè al limone;
  • high tea - una mela, tè, formaggio tofu;
  • prima cena - insalata di mare (frullato di mare, cetriolo, uovo sodo, ripieno di yogurt non zuccherato), una fetta di pane di segale, tè;
  • seconda cena - un bicchiere di kefir.
  1. la prima colazione - una pera, tè, 50 grammi di noci;
  2. la seconda colazione - uovo sodo, insalata di verdure di stagione, una fetta di pane di segale, caffè con panna;
  3. pranzo - zuppa con pasta di durum, spigola, cotta su un cuscino vegetale, tè;
  4. pranzo - ricotta, una manciata di frutta secca, tè;
  5. la prima cena: porridge d'orzo, lingua di manzo bollita, insalata di verdure, tè verde;
  6. seconda cena - un bicchiere di yogurt.
  • la prima colazione è il tè con torte al formaggio;
  • la seconda colazione - una frittata con verdure, una fetta di pane di segale, tè;
  • cena - zuppa di verdure, grano saraceno con cotoletta di pesce, una fetta di pane di segale, tè;
  • spuntino pomeridiano - gnocchi pigri di ricotta, tè;
  • la prima cena - lenticchie, fegato di pollo in umido, caffè con panna;
  • seconda cena - ricotta a basso contenuto di grassi.
  1. la prima colazione - 150 grammi di frutta, 100 ml di kefir;
  2. la seconda colazione - insalata di mare, una fetta di pane di segale, tè;
  3. pranzo - zuppa di riso integrale e stufato di verdure per diabetici in un fornello lento con tacchino bollito, caffè con panna;
  4. merenda pomeridiana - marmellata di farina d'avena, una fetta di pane di segale;
  5. la prima cena - purè di piselli, cotoletta di fegato, tè;
  6. seconda cena - un bicchiere di yogurt non zuccherato.

Il video in questo articolo descrive i principi dell'alimentazione nel diabete.

Dieta per il diabete di tipo 2, per una settimana, prodotti consentiti e vietati

Il diabete mellito è una delle gravi patologie del sistema endocrino, che richiede un costante monitoraggio da parte del paziente e del medico. Chiunque sia stato diagnosticato in questo modo sarà d'accordo che la quota prevalente di restrizioni e raccomandazioni mediche riguarda la dieta quotidiana. In effetti, questo è il trattamento principale, da cui dipende direttamente il decorso della malattia, nonché le condizioni generali del paziente.

Se avete il diabete di tipo 2, la dieta è qualcosa che è importante imparare a memoria, quindi è meglio stamparlo in modo che sia sempre davanti ai vostri occhi e vi aderisca rigorosamente. Molte persone credono erroneamente che da un paio di bicchieri di alcol o una dozzina di dolci, non succederà nulla di terribile. Tali fallimenti semplicemente annullano tutti i tuoi sforzi e possono causare una condizione critica che richiede una rianimazione immediata o anche un completo fallimento del cibo.

Prima di tutto, dovresti tenere un diario alimentare (online o su carta), registrare tutto ciò che consumi durante il giorno e attenersi ad altri importanti punti nutrizionali.

Principi di nutrizione nel diabete di tipo 2

Nei pazienti diabetici che, inconsapevolmente o deliberatamente non riescono a seguire una dieta prima della diagnosi, a causa dell'elevata quantità di carboidrati presenti nella dieta, le cellule perdono la sensibilità all'insulina. Di conseguenza, il glucosio nel sangue aumenta e mantiene sempre alti i tassi. L'alimentazione dietetica per i diabetici consiste nel restituire alle cellule la normale sensibilità all'insulina, ovvero la capacità di assorbire lo zucchero.

Restrizione calorica della dieta preservando il suo valore energetico per l'organismo.

Mangiare all'incirca allo stesso tempo. In questo modo raggiungerai un normale flusso di metabolismo e il sistema digestivo.

La componente energetica della dieta deve necessariamente corrispondere al dispendio energetico effettivo.

Obbligatorio da cinque a sei pasti al giorno, con spuntini leggeri (soprattutto per i pazienti insulino-dipendenti).

Approssimativamente lo stesso in calorie pasti di base. La maggior parte dei carboidrati dovrebbe essere consumata al mattino.

Aggiungendo verdure fresche ricche di fibre da quelle consentite per ogni piatto per ridurre il tasso di assorbimento degli zuccheri semplici e creare saturazione.

Sostituzione dello zucchero con sostituti dello zucchero sicuri e approvati in quantità standardizzate.

Mangiare dolci solo nei pasti principali, e non negli snack, altrimenti ci sarà un forte salto di glucosio nel sangue.

È preferibile ai dessert che contengono grassi vegetali (noci, yogurt), poiché la scomposizione dei grassi rallenta l'assorbimento dello zucchero.

Restrizione di carboidrati complessi.

Limitazione rigorosa dei carboidrati facilmente digeribili, fino alla loro completa esclusione.

Limitazione del consumo di grassi animali.

Riduzione significativa o eliminazione del sale.

L'esclusione dall'assunzione di cibo dopo lo sport o l'attività fisica.

L'eccesso di cibo di eccezione, cioè, sovraccarico del tratto digestivo.

Una forte limitazione o esclusione di alcol (fino alla prima porzione durante il giorno). A stomaco vuoto non si può bere.

Consumo giornaliero di liquido libero - 1,5 litri.

L'uso di metodi di preparazione dietetici.

Alcune abitudini alimentari dei diabetici

Non puoi fare lunghe pause nel cibo e morire di fame.

Non puoi trascurare la colazione.

I pasti non dovrebbero essere troppo freddi o caldi.

L'ultimo pasto non più tardi di due ore prima di andare a dormire.

Durante il pasto, le verdure vengono consumate per prime, seguite da un prodotto proteico (fiocchi di latte, carne).

Se c'è una grande quantità di carboidrati in una porzione di cibo, ci devono essere i grassi o le proteine ​​corrette per ridurre la velocità della digestione prima.

È meglio bere acqua o bevande consentite prima dei pasti, ma in nessun caso bere il loro cibo.

Non è possibile aumentare i prodotti GI aggiungendo farina, friggendoli ulteriormente, impanandoli in pastella e pangrattato, aromatizzandoli con burro e bollendo (zucca, barbabietole).

Quando si cuociono le polpette non si può usare la pagnotta, sostituendola con le verdure, la farina d'avena.

Con scarsa portabilità delle verdure, hanno bisogno di fare piatti al forno, varie paste e paste.

Smetti di mangiare ad una saturazione dell'80%.

Perché è necessario considerare il GI (indice glicemico) diabetico?

GI è un indicatore della capacità degli alimenti dopo che entrano nel corpo umano per causare un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. È particolarmente importante considerare quando il diabete mellito insulino-dipendente e grave.

Ogni prodotto ha il suo indice glicemico. Pertanto, più è alto, più velocemente aumenta il livello di zucchero nel sangue e viceversa.

La laurea di GI divide tutti i prodotti alimentari con un mezzo basso (fino a 40) (41-70) e GI alto (oltre 70 unità). Le tabelle con una ripartizione dei prodotti in questi gruppi o calcolatori online di calcolo delle IG possono essere trovate sui portali tematici e usarle nella vita di tutti i giorni.

Naturalmente, tutti gli alimenti ad alto indice glicemico dovrebbero essere esclusi dalla dieta, ad eccezione di quelli che beneficiano l'organismo con il diabete. In questo caso, il GI totale della dieta diminuisce a causa della restrizione dei restanti prodotti a base di carboidrati.

La dieta normale dovrebbe includere gli alimenti con un indice medio (più piccolo) e basso (soprattutto) GI.

Che cos'è un'unità pane (XE) e come calcolarla?

Un'unità pane o XE è un'altra misura progettata per eliminare i carboidrati. Ha ricevuto il suo nome da un pezzo di pane "di mattoni", che si ottiene tagliando un pezzo di pane normale a pezzi e poi a metà: questo pezzo da 25 grammi contiene 1 XE.

La maggior parte dei prodotti include carboidrati, mentre non differiscono in termini di proprietà, composizione e contenuto calorico. Pertanto, è difficile determinare la quantità giornaliera di consumo di cibo, che è necessario per i pazienti insulino-dipendenti: la quantità di carboidrati consumati deve necessariamente corrispondere alla dose di insulina iniettata.

Tale sistema di conteggio è considerato internazionale e consente di selezionare la dose di insulina richiesta. L'indicatore XE consente di identificare il componente di carboidrati senza pesare, a colpo d'occhio e in modo conveniente per la percezione dei volumi naturali (cucchiaio, vetro, pezzo, pezzo, ecc.). Avendo stimato quante unità di pane vengono consumate contemporaneamente e misurando la glicemia, il paziente per il diabete mellito di gruppo 2 può immettere la dose necessaria di insulina con una breve azione prima di mangiare.

il livello di zucchero dopo aver bevuto 1 XE è aumentato di 2,8 mmol / l;

1 XE contiene circa 15 g di carboidrati digeribili;

per l'assimilazione di 1 XE richiede 2 unità di insulina;

la tariffa giornaliera è 18-25 XE, con distribuzione per sei pasti (3-5 XE - pasti principali, 1-2 XE - spuntini).

1 XE equivale a: 30 g di pane nero, 25 g di pane bianco, 0,5 tazze di grano saraceno o farina d'avena, 2 prugne, 1 mela di medie dimensioni e così via.

Prodotti consentiti e quelli che possono essere consumati raramente

Gli alimenti consentiti con diabete mellito sono un gruppo che può essere mangiato senza restrizioni.

Dieta per il diabete di tipo 2

I pazienti con diabete di tipo 2 sviluppano la propria insulina, ma spesso è prematura o insufficiente, soprattutto immediatamente dopo un pasto. Una dieta per il diabete di tipo 2 dovrebbe mantenere un livello glicemico stabile il più vicino possibile ai livelli normali.

Ciò garantirà il miglioramento delle condizioni del paziente e la prevenzione delle complicazioni della malattia.

Qual è una dieta per il diabete di tipo 2?

Per le persone con diabete di tipo 2, viene fornita una tabella di dieta medica n. Lo scopo di una dieta speciale è ripristinare il metabolismo dei carboidrati e dei grassi nel corpo. È logico che prima di tutto sia necessario rinunciare ai carboidrati, ma non è proprio così: un rifiuto assoluto degli alimenti a base di carboidrati non solo non aiuta, ma peggiora anche le condizioni del paziente. Per questo motivo, i carboidrati veloci (zucchero, confetteria) sono sostituiti da frutta, cereali. La dieta dovrebbe essere equilibrata e completa, varia e non noiosa.

  • Naturalmente, zucchero, marmellate, torte e pasticcini vengono rimossi dal menu. Lo zucchero dovrebbe essere sostituito da analoghi: è xilitolo, aspartame, sorbitolo.
  • I pasti stanno diventando più frequenti (6 volte al giorno) e le porzioni sono più piccole.
  • Le pause tra un pasto e l'altro non dovrebbero essere superiori a 3 ore.
  • L'ultimo pasto è di 2 ore prima di andare a dormire.
  • Come spuntino, dovresti usare miscele di frutta, bacche o verdure.
  • Non ignorare la colazione: inizia il metabolismo per l'intera giornata e con il diabete è molto importante. La colazione dovrebbe essere leggera, ma abbondante.
  • Quando si prepara il menu, scegliere prodotti a basso contenuto di grassi, bolliti o al vapore. Prima della cottura, la carne deve essere pulita dal grasso, è necessario rimuovere la pelle dal pollo. Tutti gli alimenti consumati devono essere freschi.
  • Dovrai ridurre l'apporto calorico, specialmente se sei sovrappeso.
  • È necessario limitare l'uso del sale e anche smettere di fumare e assumere alcol.
  • Una quantità sufficiente di fibre dovrebbe essere presente nella dieta: facilita l'assorbimento dei carboidrati, riduce l'assorbimento del glucosio nel tratto gastrointestinale, stabilizza il livello di glucosio nel sangue, pulisce l'intestino dalle sostanze tossiche, rimuove il gonfiore.
  • Quando si sceglie il pane è meglio soffermarsi sulle varietà scure di cottura, con l'aggiunta di crusca.
  • I carboidrati semplici sono sostituiti da complessi, ad esempio cereali: farina d'avena, grano saraceno, mais, ecc.

Cerca di non mangiare troppo e di non ingrassare. Si consiglia di bere circa 1,5 litri di liquidi al giorno.

Per i pazienti sovrappeso, il medico può prescrivere una dieta terapeutica numero 8, che viene utilizzata per trattare l'obesità, o combinare entrambe le diete per soddisfare le caratteristiche individuali.

Ricorda: un paziente con diabete di tipo 2 non può essere affamato. Dovresti mangiare allo stesso tempo, ma se hai fame tra i pasti, assicurati di mangiare un frutto, masticare una carota o bere un tè: soffocare i desideri affamati. Mantenere un equilibrio: l'eccesso di cibo non è meno pericoloso per un paziente diabetico.

Menù dietetico per il diabete di tipo 2

Nel diabete di tipo 2, le persone possono condurre una vita normale apportando alcune modifiche alla loro dieta. Ti suggeriamo di familiarizzare con un menù dietetico esemplare per il diabete di tipo 2.

  • Prima colazione. Una porzione di farina d'avena, un bicchiere di succo di carota.
  • Prognatismo. Due mele al forno
  • Pranzo. Una porzione di zuppa di piselli, vinaigrette, alcuni pezzi di pane scuro, una tazza di tè verde.
  • High tea Insalata di carote con prugne
  • Cena. Grano saraceno con funghi, cetrioli, un po 'di pane, un bicchiere di acqua minerale.
  • Prima di andare a letto - una tazza di kefir.
  • Prima colazione. Una porzione di ricotta con mele, una tazza di tè verde.
  • Prognatismo. Succo di mirtillo, cracker.
  • Pranzo. Zuppa di fagioli, casseruola di pesce, insalata di cavoli, pane, composta di frutta secca.
  • High tea Panino con formaggio dietetico, tè.
  • Cena. Stufato di verdure, una fetta di pane scuro, una tazza di tè verde.
  • Prima di andare a letto - una tazza di latte.
  • Prima colazione. Cheesecake al vapore con uvetta, tè con latte.
  • Prognatismo. Alcune albicocche
  • Pranzo. Una porzione di borscht vegetariano, filetto di pesce al forno con verdure, un po 'di pane, un bicchiere di brodo fianchi.
  • High tea Una porzione di macedonia.
  • Cena. Cavolo brasato con funghi, pane, una tazza di tè.
  • Bedtime - yogurt senza additivi.
  • Prima colazione. Frittata di proteine, pane integrale, caffè.
  • Prognatismo. Un bicchiere di succo di mela, cracker.
  • Pranzo. Zuppa di pomodoro, filetto di pollo con verdure, pane, una tazza di tè al limone.
  • High tea Una fetta di pane con pasta cagliata.
  • Cena. Tortini di carote con yogurt greco, pane, una tazza di tè verde.
  • Prima di andare a letto - un bicchiere di latte.
  • Prima colazione. Due uova alla coque, tè con latte.
  • Prognatismo. Una manciata di bacche
  • Pranzo. Zuppa di cavolo fresco, tortino di patate, insalata di verdure, pane, un bicchiere di composta.
  • High tea Ricotta con mirtilli rossi.
  • Cena. Cotoletta di pesce al vapore, una porzione di insalata di verdure, un po 'di pane, tè.
  • Prima di andare a dormire - un bicchiere di yogurt.
  • Prima colazione. Porzione di porridge di miglio con frutta, una tazza di tè.
  • Prognatismo. Macedonia di frutta
  • Pranzo. Zuppa di sedano, porridge d'orzo con cipolle e verdure, pane, tè.
  • High tea Ricotta al limone
  • Cena. Tortino di patate, insalata di pomodori, un pezzo di pesce bollito, pane, una tazza di composta.
  • Prima di andare a letto - un bicchiere di kefir.
  • Prima colazione. Una porzione di casseruola di ricotta con frutti di bosco, una tazza di caffè.
  • Prognatismo. Succo di frutta, cracker
  • Pranzo. Zuppa di cipolle, cotolette di pollo al vapore, una porzione di insalata di verdure, un po 'di pane, una tazza di composta di frutta secca.
  • High tea Una mela
  • Cena. Gnocchi con cavolo, una tazza di tè.
  • Prima di andare a letto - yogurt.

Ricette per il diabete di tipo 2

Spuntino di verdure

Avremo bisogno di: 6 pomodori medi, due carote, due cipolle, 4 peperoni, 300-400 g di cavolo, un po 'di olio vegetale, foglie di alloro, sale e pepe.

Tagliare il cavolo, tagliare i peperoni, i pomodori a cubetti, le cipolle, i semianelli. Sobbollire a fuoco basso con l'aggiunta di olio vegetale e spezie.

Cospargere con le erbe quando serve. Può essere usato da solo o come contorno per carne o pesce.

Zuppa con pomodori e peperoni

Avrai bisogno di: una cipolla, un peperone bulgaro, due patate, due pomodori (freschi o in scatola), un cucchiaio di concentrato di pomodoro, 3 spicchi d'aglio, ½ cucchiaino di cumino, sale, paprika, circa 0,8 litri d'acqua.

Tagliare a dadini i pomodori, i peperoni e le cipolle, cuocere a fuoco lento in una casseruola con passata di pomodoro, paprika e qualche cucchiaio di acqua. Sbriciolare il cumino o in un macinino da caffè. Tagliare le patate a cubetti, aggiungere alle verdure, salare e versare acqua calda. Cuocere fino a patate cotte.

Pochi minuti prima di essere pronti, aggiungere il cumino e l'aglio schiacciato alla zuppa. Cospargere di verdure.

Polpette di verdure e tritate

Avremo bisogno di: ½ kg di pollo tritato, un uovo, una piccola testa di cavolo, due carote, due cipolle, 3 spicchi d'aglio, un bicchiere di kefir, un cucchiaio di concentrato di pomodoro, sale, pepe, olio vegetale.

Tritare finemente il cavolo, tritare la cipolla, tre carote su una grattugia fine. Friggere le cipolle, aggiungere le verdure e cuocere a fuoco lento per 10 minuti, fresco. Nel frattempo, aggiungere le uova tritate, le spezie e il sale, impastare.

Le verdure si aggiungono al ripieno, si mescolano di nuovo, si formano le polpette e si mettono in forma. Preparare la salsa: mescolare il kefir con aglio tritato e sale, versare le polpette. Completare con un po 'di concentrato o succo di pomodoro. Mettere le polpette in forno a 200 ° C per circa 60 minuti.

Zuppa di lenticchie

Avremo bisogno di: 200 g di lenticchie rosse, 1 l di acqua, un po 'di olio d'oliva, una cipolla, una carota, 200 g di funghi (champignons), sale, verdure.

Tagliare la cipolla, i funghi, le carote grattugiate. Riscaldare la padella, versare un po 'di olio vegetale, soffriggere cipolle, funghi e carote per 5 minuti. Aggiungere le lenticchie, versare acqua e cuocere a fuoco basso, coperto per circa 15 minuti. Pochi minuti prima della prontezza aggiungi sale, spezie. Macinare in un frullatore, dividere in porzioni. Questa zuppa è molto gustosa con crostini di segale.

Frittelle di cavolo

Avrai bisogno di: ½ kg di cavolo, un po 'di prezzemolo, un cucchiaio di yogurt, uovo di gallina, 50 g di formaggio a dieta dura, sale, un cucchiaio di crusca, 2 cucchiai di farina, ½ cucchiaino di bicarbonato o lievito, pepe.

Tritare finemente il cavolo, immergerlo nell'acqua bollente per 2 minuti, lasciare scolare l'acqua. Aggiungere verdi tritati, formaggio grattugiato, kefir, uovo, un cucchiaio di crusca, farina e lievito al cavolo. Sale e pepe Mescolare la massa e metterla in frigo per mezz'ora.

Pergamena da forno e grasso con olio vegetale. Spoon mettere la massa sulla pergamena sotto forma di una frittella, metterla in forno per circa mezz'ora a 180 ° C, fino a doratura.

Servito con yogurt greco o da soli.

La dieta per il diabete di tipo 2 può essere esaminata da un medico, tenendo conto del grado di patologia e della presenza di ulteriori malattie. Oltre alla dieta, è necessario rispettare tutti i requisiti del medico, per evitare uno sforzo fisico pesante. Solo con questo approccio al trattamento può un miglioramento stabile ed efficace delle condizioni del paziente.

Cosa puoi mangiare con il diabete di tipo 2?

  • prodotti da forno di farina di segale, di farina di grano tenero di II grado, con crusca;
  • I primi piatti sono principalmente verdure, con una piccola quantità di patate. Zuppa di pesce e carne povera e povera di grassi;
  • carne magra, pollo, pesce;
  • latticini a basso contenuto di grassi, kefir fresco, latte acido, ricotta, formaggio dietetico;
  • cereali: grano saraceno, miglio, farina d'avena, orzo;
  • varietà saporite di frutta, bacche;
  • verdure, verdure: lattuga, cavoli, cetrioli, zucchine, pomodori, melanzane, peperoni, ecc.
  • condimenti, spezie, incluso pepe;
  • tè, caffè (da non abusare), succo di frutta e verdura, composta.

Cosa non mangiare con il diabete di tipo 2?

  • Impasto dolce, prodotti a base di farina bianca, torte salate, dolci e biscotti, muffin e biscotti dolci;
  • brodo saturo di carne o prodotti a base di pesce;
  • lardo, carne grassa, pesce grasso;
  • pesce salato, ariete, aringhe;
  • formaggi magri, panna e panna acida, formaggi dolci e cagliata;
  • piatti di semola e riso, pasta fatta con farina bianca di altissimo livello;
  • sottaceti e marinate;
  • zucchero, miele, dolci, soda dolce, succhi di frutta dai pacchetti;
  • gelato;
  • salsiccia, salsicce, salsicce;
  • maionese e ketchup;
  • margarina, grasso di confetteria, burro spalmabile;
  • cibo da fast food (patatine fritte, hot dog, hamburger, cheeseburger, ecc.);
  • noci e cracker salati;
  • bevande alcoliche e alcoliche.

Dovrebbe limitare l'uso di noci e semi (a causa dell'elevato contenuto di grassi), oli vegetali.

Redattore esperto medico

Portnov Alexey Alexandrovich

Istruzione: Università medica nazionale di Kiev. AA Bogomolets, specialità - "Medicina"