Image

Attenzione - Diabete scompensato

Il diabete mellito scompensato è una condizione in cui il livello di zucchero nel sangue non è regolato o non sufficientemente regolato dai farmaci. Di conseguenza, si sviluppano gravi danni agli organi e ai sistemi del diabetico, che richiedono cure mediche di emergenza e una revisione del trattamento. Il grado di compensazione per il diabete è diverso.

È molto importante per un diabetico sapere quanto è compensato il suo diabete mellito. Ciò aiuterà il paziente a consultare un medico in tempo utile.

Classificazione della compensazione

Il decorso del diabete può essere compensato, sub-compensato e scompensato. Gli endocrinologi hanno escogitato questa classificazione per controllare il trattamento e quindi la possibilità di complicazioni.

Il diabete compensato è uno stadio della malattia in cui, grazie al trattamento, i livelli di glucosio nel sangue sono il più vicino possibile alla norma, il che significa che la probabilità di complicanze è molto bassa.

Il diabete scompensato è, come già accennato, lo stadio della malattia, in cui il rischio di sviluppare complicazioni è molto elevato a causa della mancanza di trattamento o dell'uso improprio dei farmaci.

Il diabete sottocompensato è uno stadio della malattia in cui i tassi di metabolismo dei carboidrati sono elevati a causa di un trattamento inadeguato, ma non in modo significativo. Se durante questo periodo di rivedere il trattamento, nel tempo arriva la fase di scompenso con tutte le complicazioni successive.

Criteri di compensazione del diabete

I criteri principali per il risarcimento per il diabete:

  • emoglobina glicata (o glicosilata);
  • glicemia a stomaco vuoto e 1,5-2 ore dopo un pasto;
  • livelli di zucchero nelle urine.

Ci sono anche criteri aggiuntivi:

  • indicatori della pressione sanguigna;
  • livello di colesterolo;
  • livelli di trigliceridi;
  • indice di massa corporea (BMI).

Questi indicatori aiuteranno sia il paziente che il medico a controllare la qualità del trattamento e reagire rapidamente quando cambiano.

Dalla tabella si può concludere che più i risultati dei test diabetici sono più vicini alla norma, migliore è il compenso del diabete e meno è probabile lo sviluppo di complicazioni indesiderate.

Laboratorio di casa

Sfortunatamente, è impossibile assegnare un operatore medico a ogni persona con diabete. Lo stesso diabetico impara a controllare la sua malattia e convivere con essa.

La salute del paziente dipende da come impara a controllare la sua malattia. Per questo, può fare semplici test a casa. Lo stesso assistente di laboratorio è molto pratico e vitale per ogni diabetico. Dopotutto, il livello di glucosio nel sangue è molto labili e per monitorare la correttezza del trattamento ogni indicatore è prezioso.

È meglio avere un diario speciale, in cui annotare i risultati dei test giornalieri nel laboratorio di casa, il tuo benessere, il menu, gli indicatori della pressione sanguigna.

Misuratore della glicemia e strisce reattive

Questo apparato domestico aiuterà a controllare due criteri di decompensazione del diabete mellito in una volta - glicemia a digiuno e 1,5-2 ore dopo aver mangiato (la cosiddetta glicemia postprandiale).

Il primo indicatore dovrebbe essere controllato ogni mattina, il secondo - 4-5 volte al giorno, preferibilmente dopo ogni pasto. Aiutano a monitorare costantemente il livello di glucosio nel sangue e a regolarlo in anticipo con l'aiuto di dieta o droghe. Naturalmente, ogni diabetico decide personalmente quante volte al giorno sarà in grado di effettuare tali misurazioni. Ma va ricordato che questo dovrebbe accadere almeno 2 volte al giorno - a stomaco vuoto e dopo uno dei pasti.

Consiglio: quando prescrivi nuovi farmaci antidiabetici o quando ci sono errori nella dieta, è meglio determinare più spesso la glicemia. Con una terapia e una dieta stabili, è possibile ridurre leggermente la frequenza delle misurazioni. Di tanto in tanto, queste analisi dovrebbero essere prese nel laboratorio di un istituto medico.

Analisi dello zucchero e dell'acetone nelle urine a casa

Con normali indicatori di concentrazione di glucosio nel sangue, la sua determinazione nell'urina può essere effettuata non più di 1-2 volte al mese. Tuttavia, se vengono rilevati zuccheri alti - oltre 12 mmol / l, il livello di glucosio nelle urine deve essere controllato immediatamente. Ma allo stesso tempo bisogna tener conto che con una normale compensazione dello zucchero nelle urine non dovrebbe esserci, e la sua presenza indica scompenso del diabete.

In questo caso, è utile consultare il proprio endocrinologo per correggere la dose di compresse ipoglicemizzanti o di insulina. Per analizzare la quantità di zucchero presente nelle urine a casa, vengono utilizzate strisce reattive speciali.

La presenza di glucosio nelle urine richiede un'analisi per determinare l'acetone
(corpi chetonici) nelle urine. Questo studio può essere fatto a casa, senza troppe difficoltà, utilizzando anche strisce speciali per determinare l'acetone nelle urine. A seconda della quantità di corpi chetonici nelle urine, la striscia reattiva cambia colore. Questa procedura richiede solo pochi minuti, ma i suoi indicatori consentono di iniziare un trattamento tempestivo ed evitare molte complicazioni.

Emoglobina glicosilata

L'ego è anche chiamato glicolato. L'indicatore è considerato il più preciso nella diagnosi di scompenso del diabete, perché mostra lo stato del metabolismo dei carboidrati per 3 mesi.

Nel corpo di una persona sana, il glucosio si lega a tutte le proteine, senza eccezioni, e quindi con l'emoglobina e si forma l'emoglobina glicosilata. Più alto è il livello di glucosio, maggiore è l'emoglobina a cui si è unita. Un eritrocita contenente emoglobina, inclusa la sua frazione glicosilata, dura in media 120 giorni. Quindi, determinando la quantità di emoglobina glicata, scopriamo il livello di zucchero nel sangue in 3 mesi.

Anche a casa è necessario misurare la pressione sanguigna e il peso una volta alla settimana 2 volte al giorno. Questi criteri per lo scompenso sono importanti per la prescrizione di trattamenti complessi e la prevenzione di problemi di salute.

Cause di decompensazione del diabete

Naturalmente, ogni organismo è individuale e le cause in ogni singolo caso possono variare. Tuttavia, i motivi più comuni sono:

  • violazione della dieta, eccesso di cibo;
  • rifiuto del trattamento;
  • una dose errata di farmaci o trattamenti per il diabete;
  • automedicazione;
  • l'uso di integratori alimentari invece di droghe;
  • dose di insulina calcolata in modo errato;
  • rifiuto di passare all'insulina;
  • stress, tensione mentale;
  • alcune malattie infettive che portano ad una forte disidratazione;

Complicazioni di scompenso

La demenza del diabete diventa un fattore nello sviluppo delle complicanze acute e croniche. Le complicazioni acute si verificano molto rapidamente, spesso nel giro di poche ore o addirittura minuti. In questo caso, il paziente deve ricevere cure mediche di emergenza, altrimenti le conseguenze di tali condizioni possono portare alla morte.

L'ipoglicemia è una condizione in cui il livello di zucchero nel sangue scende bruscamente. Si sviluppa molto rapidamente, manifestato da una sensazione di debolezza pronunciata e forte fame. Se il paziente non viene trattato in tempo, può svilupparsi coma. Un diabetico può uscire da uno stato ipoglicemico se qualcosa è uno spuntino o bere un tè dolce (in questo caso è permesso lo zucchero).

L'iperglicemia è caratterizzata da un forte aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Accompagnato da debolezza, sete, fame. Una delle complicanze acute più pericolose del diabete scompensato, in cui le iniezioni di insulina sono utilizzate per il trattamento.

Iper - e ipoglicemia sono difficili da distinguere gli uni dagli altri, quindi prima di trattare queste condizioni è necessario misurare la concentrazione di zucchero nel sangue. Dal momento che il trattamento sbagliato può essere fatale.

Il coma diabetico è un concetto collettivo che combina tre tipi di un dato stato, cioè coma chetoacidotico, iperosmolare e acido lattico. Differiscono tra loro non solo dalle manifestazioni cliniche, ma anche dagli indici di laboratorio. Queste differenze si trovano nel grado di aumento della concentrazione di glucosio nel sangue e nella gravità dei disturbi dell'equilibrio acido-base e del metabolismo idrico-elettrolitico. Tutte queste condizioni richiedono il ricovero e il trattamento di emergenza.

Le complicanze croniche del diabete scompensato sono gravi anormalità nel lavoro degli organi e dei sistemi del corpo del diabetico, che si verificano sotto l'influenza di alti livelli di glucosio. Questi includono forme diabetiche di nefropatia, retinopatia, microangiopatia, neuropatia, cardiopatia, encefalopatia.

Lo scompenso del diabete è un segnale allarmante per una seria revisione della dieta e del trattamento. Nella lotta contro questa condizione, il medico e il paziente dovrebbero unirsi e tutti gli sforzi dovrebbero essere diretti al mantenimento dei normali livelli di zucchero nel sangue.

Diabete scompensato

Una delle conseguenze più gravi di una mancanza di insulina nel corpo è il diabete mellito scompensato, che, se il trattamento è improprio o tardivo, può portare al coma iperglicemico e alla morte. Per aiutare i diabetici ad evitare questo triste destino è capace non solo delle conquiste della medicina moderna, ma anche di semplici regole che devono essere seguite ogni giorno.

Fasi del diabete

Con un eccesso di glucosio (il cosiddetto "zucchero") nel sangue, il corpo subisce cambiamenti patologici e c'è una malattia sgradevole - il diabete. A seconda della capacità di neutralizzare il glucosio in eccesso, si distinguono diverse fasi della malattia, l'ultima delle quali è la forma più grave della malattia: scompenso del diabete.

  1. Compensazione. Quando è possibile livellare il livello di zucchero nel sangue con l'aiuto di medicinali, si parla di compensazione. I criteri di compensazione per il diabete di tipo 2 sono gli stessi del diabete di tipo 1. I pazienti in questo stadio si sentono soddisfatti, non c'è patologia degli organi interni.
  2. Subindemnification. Stage intermedio tra compensazione e scompenso. La condizione dei pazienti sta peggiorando, possono verificarsi patologie e possono svilupparsi complicazioni, ma è improbabile che possano cadere in quella iperglicemica. Lo stadio di ricompensa è caratterizzato da una perdita giornaliera di 50 g di zucchero nelle urine e di glicemia a circa 13,8 mmol / l.
  3. Scompenso. È caratterizzato da uno stato grave del decorso della malattia e da patologie sia a livello di evento che a livello di malattia cronica. I pazienti hanno osservato la presenza di chetoacidosi e acetone nelle urine. La predisposizione ereditaria e la patologia del pancreas svolgono un ruolo di primo piano nell'aspetto della malattia. Il diabete scompensato può svilupparsi a causa dello stress e come complicazione di un'infezione virale.
Torna al sommario

Segni di decompensazione nel diabete

Un quadro esatto della diagnosi di diabete mellito si ottiene solo dopo gli studi clinici, ma la forma scompensata della malattia ha sintomi pronunciati, che il paziente è in grado di identificare da sola e consultare un medico senza attendere un esame di routine. Il decompensamento del diabete causa complicazioni derivanti da un organismo con un eccesso di zucchero nel sangue. Nei pazienti con ridotta immunità, a causa di ciò che diventano più vulnerabili a malattie che causano virus, batteri e funghi dannosi. I sintomi premonitori si manifestano in una diminuzione dell'elasticità della pelle sulle mani, nella comparsa di noduli gialli su di essa e nella comparsa di dermatosi. I sintomi si aggiungono ai sintomi comuni nei tipi 1 e 2 della malattia.

Sintomi con tipo 1

I diabetici del primo tipo sperimentano una costante sensazione di sete e fame, anche quando sono pieni. In questo caso, hanno una diminuzione del peso corporeo, a volte anche inferiore al tasso "sano". Il diabete mellito di tipo 1 è caratterizzato da un aumento della diuresi giornaliera e, in assenza di un trattamento adeguato, può causare danni articolari e osteoporosi. Una conseguenza spiacevole può essere la diarrea cronica.

Sintomi con tipo 2

Il diabete mellito di tipo 2 è caratterizzato dal fatto che i segni caratteristici possono essere assenti fino allo stadio di scompenso. Quando il livello di glucosio nel sangue aumenta, i pazienti iniziano a sentire secchezza delle fauci, arrossamento della pelle e prurito, visione offuscata visibile e mal di testa gravi e prolungati che possono persino trasformarsi in emicranie. Se la diagnosi viene fatta in ritardo, possono esserci complicazioni sotto forma di malattie degli occhi - cataratta, distacco della retina, c'è anche il rischio di ottenere nefropatia e di cadere in un coma iperglicemico. Pertanto, i pazienti con diabete subcompensato devono essere costantemente controllati dal loro stato di salute e, se peggiora, consultare immediatamente un medico.

Diagnosi di laboratorio

Più accurata è la diagnosi, maggiori sono le probabilità di stabilizzare la malattia e di ottenere una prognosi favorevole per un'ulteriore terapia. Per fornire chiaramente un razionale per la terapia terapeutica, è necessario eseguire una serie di test di laboratorio su sangue e urina. Con i risultati dei test in mano, il medico determinerà quale forma di diabete ha il paziente e selezionerà il trattamento appropriato. Nell'elaborare il quadro clinico, vengono presi in considerazione i seguenti indicatori, come descritto nella tabella:

Che cos'è il diabete non compensato e in che modo è pericoloso?

Diabete mellito - una malattia abbastanza comune che si verifica quando una persona ha un malfunzionamento del pancreas - non produce insulina (tipo 1), o diminuisce la suscettibilità all'insulina (tipo 2) nei tessuti.

Diabete diagnosticato nel tempo, trattamento adeguato, controllo delle condizioni del paziente e test non peggiorano la malattia.

Cause di decompensazione del diabete:

  • Violazione di dieta e dieta.
  • Trattamento inadeguato o inadeguato
  • Uso di integratori biologicamente attivi invece di farmaci, in particolare senza consultare un endocrinologo.
  • Tentativi di automedicazione
  • Rifiuto di passare alla terapia insulinica o al dosaggio sbagliato di insulina.
  • Malattie infettive, tensione nervosa, gravidanza e altre condizioni che disturbano il normale funzionamento del corpo.

A causa di questi fattori, si verifica una esacerbazione della malattia, che si chiama diabete mellito non compensato.

sintomi

Il diabete non compensato è pericoloso non solo per la salute, ma anche per la vita del paziente e richiede una diagnosi immediata e l'aiuto dei medici. Lo stato di scompenso può essere causato sia da un aumento che da una diminuzione della glicemia.

Aumento del glucosio, la comparsa dell'odore di acetone dalla bocca o dalle urine, improvvisa debolezza, grave fame, aumento della minzione, perdita di peso parlano di iperglicemia.

È l'iperglicemia che causa shock iperglicemico, trasformandosi in coma. Nella condizione di coma diabetico, è urgente l'aiuto dei medici.

Ridurre lo zucchero - l'ipoglicemia, non è molto diverso nei segni esterni dall'iperglicemia, quindi in entrambi i casi, prima di iniziare il trattamento, è necessario effettuare esami del sangue e delle urine per il contenuto di glucosio.

Sintomi di diabete mellito non compensato:

  • Bocca secca
  • Desiderio di bere molto
  • Debolezza e stanchezza.
  • L'odore di acetone o frutta in bocca.
  • Vomito o dolore alle gambe, alle braccia e all'addome.

È necessario monitorare gli indicatori glicemici, controllarli ogni 2 ore e chiedere aiuto agli specialisti nel rilevare deviazioni di indicatori dalla norma, che possono essere trovati qui.

complicazioni

La chetoacidosi è uno dei tipi di complicazioni acute nel diabete non compensato. Si verifica quando un contenuto elevato di acetone (corpi chetonici) nelle urine, che si formano durante la ripartizione dei grassi.

L'acetone avvelena il corpo, in assenza di un'assistenza medica tempestiva, la chetoacidosi causa un coma, che spesso termina con la morte. Leggi di più su questa condizione qui.

Quando c'è zucchero nelle urine, i medici parlano di glicosuria, che è anche una complicanza acuta del diabete non compensato. Glucosuria - un forte aumento di zucchero nelle urine.

Le complicanze possono manifestarsi in pochi minuti durante l'esacerbazione della malattia e diventare rapidamente croniche.

Questo è un elenco incompleto degli effetti negativi della negligenza nel trattamento del diabete non compensato.

Autocontrollo

Il paziente deve controllare in modo indipendente le loro condizioni per prevenire il diabete non compensato. Un misuratore di glicemia viene utilizzato per monitorare la glicemia.

La frequenza dei test deve essere discussa con il medico, ma esistono alcune regole per tutti:

  • Il diabete compensato non richiede monitoraggio giornaliero, è sufficiente fare un'analisi 2 o 3 volte a settimana.
  • Nella fase iniziale del diabete o scompenso, il monitoraggio giornaliero con un glucometro è necessario almeno 2 volte al giorno: al mattino a stomaco vuoto e due ore dopo i pasti.
  • Con iniezioni di insulina, il livello di glucosio viene determinato durante la notte, a 2-3 ore, una volta alla settimana.
  • Quando compaiono i sintomi, cambia i livelli di glucosio.
  • Con lo stress fisico o nervoso.
  • Le insuline analogiche ultracorte richiedono il controllo prima dei pasti e dopo i pasti, dopo 2 ore.

Per determinare il grado di compensazione della malattia, si dovrebbe prestare attenzione ai parametri del livello di glucosio nel sangue nella tabella sottostante.

Diabete scompensato

Nel trattamento del diabete mellito, può verificarsi una situazione in cui i metodi utilizzati sono inefficaci (o debolmente efficaci). In questi casi, il livello di zucchero nel sangue non diminuisce, nonostante gli sforzi compiuti.

Poi c'è il concetto di diabete mellito scompensato, quando, nonostante il trattamento, non è possibile ottenere risultati positivi, la malattia non è suscettibile di trattamento medico. Questo può portare a complicazioni e persino alla morte.

Cos'è il diabete scompensato

Con il diabete scompensato, il livello di zucchero nel sangue non è adeguatamente aggiustato dai farmaci. Di conseguenza, si sviluppano gravi danni agli organi interni. Spesso richiedono un esame dell'intero trattamento o cure di emergenza da parte di un medico. Scopri cos'è il diabete scompensato: sui sintomi della malattia, ottieni consigli e raccomandazioni per il trattamento di questa malattia.

Per essere in grado di controllare il trattamento del diabete, gli enocrinologi distinguono diversi gradi di compenso per il diabete:

  1. Nello stato compensato, il paziente non è infastidito dalla sete, dalla secchezza delle fauci, dalla minzione frequente e dai sintomi di un improvviso calo della glicemia.
  2. La sottocompensazione è uno stadio nello sviluppo della malattia in cui i livelli di zucchero nel sangue sono leggermente elevati.
  3. Lo scompenso è uno stadio nello sviluppo della malattia in cui gli indicatori di zucchero nel sangue aumentano costantemente. Il rischio di sviluppare complicanze del diabete è molto alto. Lo stato di decompensazione si verifica a causa di un trattamento improprio. Più spesso il decompensation complica la malattia di tipo 1, tuttavia, il tipo 2 non è meno pericoloso.

Il diabete scompensato è pericoloso con tali complicazioni:

  • iperglicemia (uno stato di forte aumento dei livelli di zucchero nel sangue);
  • ipoglicemia (una forte diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue);
  • coma diabetico - manifestazione estrema di complicanze;
  • sviluppo di chetoacidosi.

Sintomi e trattamento

I segni di scompenso si osservano più spesso nello sviluppo di condizioni potenzialmente letali - ipo- o iperglicemia, glicosuria.

L'ipoglicemia è caratterizzata da:

  • pelle pallida;
  • sudorazione;
  • fame grave;
  • incapacità di concentrare l'attenzione;
  • ansia e aggressività.

Con l'iperglicemia, il paziente è preoccupato per il mal di testa, secchezza delle fauci, prurito della pelle, perdita improvvisa di peso inspiegabile, freddo negli arti.

La chetoacidosi si verifica quando il corpo viene avvelenato con corpi chetonici. È caratterizzato da nausea, vomito, sete e dall'aspetto del caratteristico odore di acetone dalla bocca. I pazienti che sanno di cosa si tratta, cercano di non portare la loro condizione alla chetoacidosi.

Quando la glicosuria appare zucchero nelle urine. Questo può essere rilevato solo da test di laboratorio.

La forma scompensata richiede un approccio speciale al trattamento. È molto importante seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati come condizione principale per evitare un persistente aumento di zucchero. Il paziente in ogni caso non dovrebbe rifiutare le iniezioni di insulina.

Consigli e trucchi

La prima e necessaria azione per il diabete di tipo 1 o di tipo 2 è una dieta a basso contenuto di carboidrati. I componenti principali sono i seguenti:

  • esclusione di zucchero, miele, marmellate;
  • aumentando la quantità di frutti di mare, carne magra, uova, latte, formaggi, noci;
  • dal grasso è preferibile usare l'oliva o il burro;
  • esclusione dagli alimenti dietetici arricchiti con conservanti.

Una corretta alimentazione e ingestione di farmaci ipoglicemici come prescritto da un medico è un ideale terapeutico scientificamente fondato.

Decompensazione acuta del diabete

Il coma chetoacidotico e iperosmolare diabetico (iperglicemico) sono le due complicanze più gravi che si verificano, rispettivamente, nel diabete mellito di tipo 1 e 2 (DM-1 e DM-2). Secondo l'American Diabetes Association (ADA), il tasso di mortalità nella chetoacidosi diabetica (DKA) in istituzioni specializzate è inferiore al 5%, mentre nel coma iperosmolare (GOK) supera il 15%. La prognosi di entrambe le condizioni peggiora significativamente per gli anziani, con lo sviluppo del vero coma, nonché con lo sviluppo dell'ipotensione.

Secondo i dati di ADA, l'incidenza di DFA è di 4,6-8 ogni 1000 pazienti con diabete all'anno. La frequenza del GOK non supera l'1% di tutti i ricoveri ospedalieri per i pazienti diabetici. Circa 100 mila ospedalizzazioni per DSA si verificano ogni anno negli Stati Uniti, tenendo conto del costo per paziente per l'ospedalizzazione - $ 13.000, i costi annuali per il trattamento ospedaliero della DSA superano il miliardo di dollari l'anno. La maggioranza assoluta di questi ricoveri può essere prevenuta.

patogenesi

Il cuore della patogenesi di DKA e GOK è un deficit (assoluto o relativo) degli effetti dell'insulina in combinazione con un aumento della produzione di ormoni contrainsulari, come il glucagone, le catecolamine e il cortisolo. Di conseguenza, vi è un aumento significativo della produzione di glucosio da parte del fegato e una violazione del suo utilizzo da parte dei tessuti periferici, a seguito della quale si sviluppano iperglicemia e una violazione dell'osmolarità dello spazio extracellulare.

La carenza di insulina combinata con l'aumento degli effetti degli ormoni controinsulina nel DKA porta alla liberazione di acidi grassi liberi dai depositi di grasso (lipolisi) in circolazione e la loro ossidazione non supportata nel fegato a corpi chetonici (b-idrossibutirrato, acetoacetato, acetone), con conseguente iperketonemia, e ulteriore acidosi metabolica.

D'altra parte, lo stato iperosmolare (e GOK), possibilmente, si sviluppa a causa del fatto che l'insulina circolante (con DM-2) in alcune situazioni non è sufficiente per l'utilizzo del glucosio, la cui produzione è disinibita, ma è sufficiente per sopprimere la lipolisi e, la cosa più importante è la chetogenesi (figura 2). Sia la DKA che il GOK sono accompagnati da una pronunciata glicosuria, che porta a diuresi osmotica, disidratazione, perdita di sodio, potassio e altri elettroliti.

Il fattore provocatorio più frequente che porta allo scompenso del diabete fino allo sviluppo di DKA e GOK sono varie malattie infettive. Altri fattori provocatori includono incidenti cerebrovascolari, infarto del miocardio, abuso di alcool, lesioni, assunzione incontrollata di un certo numero di farmaci.

La causa immediata dello sviluppo del GOK può essere una limitazione del consumo da parte di pazienti anziani pesanti con fluidi diabetici-2 dovuti all'immobilità (ictus, ossa rotte) e all'assenza di cure esterne. Tra i farmaci che possono contribuire al decompensation del diabete, è necessario specificare corticosteroidi, diuretici e molti altri.

diagnostica

Se il processo di sviluppo dello stato iperosmolare e il GOK, di norma, richiede diversi giorni o addirittura settimane, lo sviluppo di DSA con SD-1 può essere significativamente più breve e, a seconda della causa provocatoria, non può superare le 24 ore. Nella maggior parte dei casi, il diabete mellito è preceduto da sintomi di scompenso del diabete, ma a volte potrebbe anche non avere il tempo di svilupparsi.

Sia per DKA che per GOK, i sintomi clinici classici includono poliuria, polidipsia, polifagia, perdita di peso, dolore addominale diffuso ("pseudoperitonite diabetica", solo con DKA), disidratazione, grave debolezza, annebbiamento della coscienza, fino al coma.

Più del 25% dei pazienti con DKA ha vomito, che può assomigliare ai fondi di caffè. In questo caso, la gastroscopia può rilevare la gastrite emorragica. Le malattie infettive, che spesso sono un fattore che provoca il decompensation del diabete, spesso si verificano sullo sfondo della normale temperatura corporea. Lo sviluppo dell'ipotermia è un fattore prognostico molto scarso.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a un sintomo come il dolore all'addome, che potrebbe non essere una conseguenza della DKA, ma una manifestazione di patologia addominale acuta, che ha causato lo scompenso del diabete.

Tra gli studi strumentali, viene misurata la pressione arteriosa, l'ECG, la radiografia del torace, secondo indicazioni, la semina su microrganismi con focolai infettivi ovvi (ulcere nella sindrome del piede diabetico).

Nella maggior parte dei pazienti, sia con DKA che con GOK, viene determinata la leucocitosi, la cui gravità è proporzionale al livello dei corpi chetonici nel sangue. I livelli di sodio sono generalmente ridotti a causa del deflusso osmotico del fluido da spazi intracellulari a extracellulare in risposta all'iperglicemia.

Meno comunemente, i livelli di sodio possono essere falsamente positivi, a causa della grave ipertrigliceridemia. Il livello di potassio sierico può inizialmente essere aumentato a causa del suo movimento dagli spazi extracellulari a causa dell'insufficienza di insulina e dell'acidosi.

Nei pazienti con livelli inizialmente bassi o bassi di potassio, nel corpo si verifica una grave carenza di potassio, che richiede un attento monitoraggio dell'attività cardiaca e una compensazione più massiccia del potassio. Se un paziente non ha un aumento pronunciato dell'osmolarità effettiva (> 320 mOsm / l), allora in caso di perdita di coscienza, è necessaria una ricerca di un'altra causa. L'osmolarità effettiva (EO) viene calcolata utilizzando la seguente formula: 2 5 [Na + (mEq / l) + glucosio (mmol / l)]. Normalmente, l'EO è 285-295 mOsm / l.

trattamento

Il trattamento di DKA e GOK prevede la correzione di disidratazione, iperglicemia, disturbi elettrolitici e il trattamento di malattie che causano scompenso del diabete. Il trattamento è raccomandato nell'unità di terapia intensiva di un'istituzione medica specializzata.

Terapia di reidratazione

Nei pazienti adulti senza grave patologia cardiaca concomitante, preferibilmente ancora nella fase preospedaliera, l'introduzione di una soluzione isotonica (0,9% di NaCl) ad una velocità di 1 litro all'ora (circa 15-20 ml per chilogrammo di peso corporeo all'ora) è raccomandata come misura primaria.

Con concomitante insufficienza cardiaca o renale, questo periodo di tempo deve essere aumentato. Per i bambini, il volume raccomandato di soluzione isotonica per la terapia di reidratazione è di 10-20 ml per chilogrammo di peso corporeo all'ora, mentre nelle prime quattro ore non deve superare i 50 ml per chilogrammo di peso.

Si raccomanda di completare la reidratazione dopo circa 48 ore. Dopo che il livello di glicemia scende a circa 14 mmol / l, in mezzo alla terapia insulinica parallela, trasferire ad una soluzione di glucosio al 10%, che continua a reidratarsi.

Terapia insulinica

Il concetto di "basse dosi" di insulina è stato adottato nel trattamento del decompensa- mento acuto del diabete, che ha ridotto significativamente la mortalità in queste condizioni. Le droghe di scelta attualmente includono insuline umane geneticamente modificate. Per il trattamento di DKA e GOK, viene utilizzata solo l'insulina ad azione rapida.

Prima che inizi la terapia insulinica nei pazienti è necessario escludere l'ipokaliemia (!).

Ci sono diverse opzioni per l'insulina per via endovenosa. Innanzitutto, l'insulina può essere iniettata "nella gengiva" del sistema di infusione, con la quantità necessaria di insulina che viene aspirata nella siringa di insulina, dopo di che viene immesso 1 ml di soluzione isotonica; l'iniezione viene eseguita quasi contemporaneamente.

Fino a quando il livello di glucosio nel sangue raggiunge 14 mmol / l, 6-10 U di insulina ad azione rapida vengono somministrati al paziente ogni ora; Successivamente (in parallelo con il cambiamento della soluzione di reidratazione da isotonico a glucosio al 10%), a seconda dei parametri glicemici determinati oraria, la dose di insulina viene ridotta a 4-8 U all'ora.

Il dosaggio e il tasso di somministrazione di insulina sono calcolati come per la somministrazione a stadio singolo (vedere sopra). Se viene scelta la via di somministrazione intramuscolare del farmaco, inizialmente vengono somministrate 20 unità di insulina a breve durata d'azione, dopo di che 6 unità ogni ora e dopo aver raggiunto un livello glicemico di 14 mmol / l, la dose viene ridotta a circa 4 unità all'ora. Anche dopo stabilizzazione completa dell'emodinamica e compensazione dei disturbi acido-base, il paziente viene trasferito a iniezioni sottocutanee di insulina.

Correzione di disturbi elettrolitici

Come accennato, nonostante un significativo deficit di potassio nell'organismo nei pazienti con DKA e GOK (una perdita totale di 3-6 mmol / kg), il suo livello prima della terapia insulinica può anche essere leggermente aumentato. Tuttavia, l'inizio della trasfusione di una soluzione di cloruro di potassio è raccomandato contemporaneamente all'inizio della terapia insulinica, se il livello di potassio nel plasma è inferiore a 5,5 mmol / l.

La corretta correzione della carenza di potassio si verifica solo sullo sfondo della normalizzazione del pH. A pH basso, l'assunzione di potassio nella cellula viene significativamente ridotta, e quindi, se possibile, è opportuno adattare la dose del cloruro di potassio trasfuso ad uno specifico valore di pH.

L'uso di una soluzione ipotonica invece di soluzioni isotoniche, nonché di bicarbonato e fosfato per il trattamento di DKA e GOK non ha ricevuto finora un'accettazione universale; Questo problema è discusso in manuali speciali. Si può solo notare che nella stragrande maggioranza dei casi questo non è necessario, specialmente in considerazione del rischio che il loro uso comporta (specialmente per una soluzione ipotonica).

Trattamento di malattie concomitanti

Come accennato, la causa del decompensa- mento del diabete è spesso infettiva (pielonefrite, ulcera infetta nella sindrome del piede diabetico, polmonite, sinusite, ecc.).

C'è una regola secondo cui nel decompensation acuto del diabete, la terapia antibiotica è prescritta a quasi tutti i pazienti, anche in assenza di una fonte visibile di infezione, poiché la febbre non è caratteristica di DKA e GOK. Con il diabete mellito-2, il decompensa- mento acuto del diabete con una catastrofe vascolare acuta (ictus, infarto) può costituire un problema serio.

complicazioni

Le complicanze più frequenti di DKA e GOK sono l'ipoglicemia e l'ipokaliemia dovuta a sovradosaggio di insulina, nonché iperglicemia e un aumento dei fenomeni di scompenso dovuto a una somministrazione impropria (o alla sua cessazione anticipata) di insulina e trasfusione di liquidi.

Secondo l'ADA, l'edema cerebrale durante il trattamento del coma chetoacido si sviluppa nello 0,7-1,0% dei bambini. La causa più probabile di edema cerebrale è l'ingresso di fluido nel tessuto del sistema nervoso centrale a causa di una diminuzione troppo rapida dell'osmolarità plasmatica durante il trattamento.

prevenzione

La maggior parte dei casi di decompensazione acuta di entrambi i tipi di diabete è attualmente prevenibile. Ciò è dimostrato dal fatto che sia DFA che GOK al momento non appartengono alle principali cause di morte per i pazienti con diabete mellito; Queste sono complicazioni tardive d'organo (macroangiopatia, microangiopatia, complicanze della neuropatia).

Secondo le raccomandazioni ADA ripetutamente citate, la causa dello sviluppo del DSA negli afroamericani urbani negli Stati Uniti è spesso un motivo economico (l'alto costo dei preparati insulinici). I pazienti e i loro parenti devono essere informati sulla necessità di ulteriori misure di autocontrollo per compensare il diabete mellito in qualsiasi comorbilità, che di solito richiedono una correzione appropriata (nel caso della terapia insulinica, un aumento della dose e nel caso di pazienti con diabete 2 che ricevono - spesso almeno una transizione temporanea alla terapia insulinica).

Un problema speciale è la cura dei pazienti anziani con DM-2. Nella maggior parte dei casi, un prolungato decorso progressivo del diabete in questa particolare età porta alla necessità di insulina, che richiede determinate abilità. Come accennato, il rischio di scompenso acuto di DM-2 è maggiore nei pazienti con numerose malattie concomitanti e complicanze del diabete (specialmente nella sindrome del piede diabetico).

Perché il diabete non è in grado di compensare?

Alcune regole di base che eviteranno una condizione chiamata diabete mellito. La visione dei principali medici degli endocrinologi del Dipartimento di Endocrinologia Pediatrica dell'Accademia Russa di Educazione medica del Ministero della Salute della Federazione Russa e dei pazienti che hanno raggiunto altezze nelle loro carriere e nelle sfere sociali sono formulati in un piccolo articolo.

Quindi, come evitare problemi come lo scompenso del diabete mellito, gli obiettivi e gli obiettivi del trattamento del diabete mellito:

Nel corso degli anni, c'è la tentazione di indulgere e ampliare la gamma target, ma questo è sbagliato. Al contrario, maggiore è l '"esperienza diabetica", maggiore è il rischio di complicazioni e, quindi, il più severo deve essere l'autocontrollo. Ho notato spesso che mi sento più a mio agio con zuccheri stabili nel range di 8-9 mmol / l rispetto a zuccheri vicini al limite inferiore del normale (5 mmol / l).

La ragione di questo approccio, pensavo, era una riduzione della variabilità, poiché a bassi livelli di zuccheri aumentavano i rischi di andare in ipoglicemia. Tuttavia, tale motivazione è fondamentalmente errata: si dovrebbe cercare non per bassa variabilità in quanto tale, ma per bassa variabilità con gli zuccheri entro il range normale.

La paura dell'ipoglicemia in alcuni periodi può essere un problema, ma questo problema può e deve essere risolto - piuttosto spesso misurare la glicemia e avere più carboidrati "veloci" con voi (per l'assicurazione).

Come compensare il diabete?

Sotto il diabete mellito conosciamo la malattia del sistema endocrino, che è causata da una mancanza di riproduzione nel corpo di insulina o da una diminuzione dell'attività a livello fisiologico.

A causa dei progressivi cambiamenti in questa malattia, si verifica un fallimento del metabolismo naturale, i vasi sono affetti e compare ipeglicemia. Se si viola la tecnica terapeutica, inizia il diabete mellito del tipo scompensato.

Il trattamento efficace del diabete si basa sul reintegro del metabolismo dei carboidrati mediante un metodo esterno, monitorando il grado di saturazione del glucosio nel sangue e il livello della presenza di questo elemento nelle urine.

Caratteristiche di compensazione

L'indicatore iniziale del metabolismo dei carboidrati compensati si basa su diversi punti:

  • sul grado di concentrazione dell'emoglobina combinata con glucosio.,
  • il tasso di emoglobina è richiesto per raggiungere il 7%,
  • inoltre, le caratteristiche significative dell'osservazione biochimica sono i gradi di pressione osmotica,
  • livelli di corpi chetonici,
  • e trigliceridi plasmatici.

Le informazioni di cui sopra possono richiedere un metodo di laboratorio. Il controllo indipendente è consentito solo il livello del metabolismo dei carboidrati e non riconosce il diabete scompensato.

La condizione della pelle e delle mucose

Il campo medico dell'endocrinologia rivela una serie di problemi importanti di natura dermatologica, che compaiono quando inizia il diabete scompensato

Dermopatia diabetica

A causa di significativi fallimenti trofici, la pelle perde il livello di fluido richiesto e la pressione viene significativamente ridotta. Malattia prolungata è accompagnata da vari tipi di dermatosi, che sono associati con disfunzione microcircolatoria, ulcere trofiche degli arti inferiori, la manifestazione di angiopatia degli arti inferiori e aree iperpigmentate possono apparire. Tale manifestazione si verifica con la malattia in qualsiasi forma.

Questa malattia è vista raramente, appare quando c'è un malfunzionamento pronunciato del metabolismo dei lipidi. La diagnosi è fatta nel caso dell'apparenza di uno xantoma - noduli rosa di varie dimensioni, che consistono in fagociti e istiociti che si accumulano e contengono lipidi. Il territorio della loro concentrazione, nella maggior parte dei casi, sono le articolazioni degli arti nella zona delle pieghe e il posizionamento delle lesioni sui glutei e sul collo.

Si forma come una complicanza alla fine del trattamento con insulina, insieme a questo, le sue manifestazioni sono caratterizzate dall'assenza di tessuto adiposo nelle cellule sotto la pelle. L'atrofia si verifica in caso di scarsa pulizia dei prodotti contenenti insulina, insieme alla scomparsa del grasso sottocutaneo nel sito di iniezione del farmaco.

Quando viene assunta l'insulina, il glucosio viene assorbito attivamente dai tessuti adiposi e stimola il ciclo di scambio glicolitico. Di conseguenza, aumenta la produzione di trigliceridi da acidi grassi, che è apparsa di nuovo.

Un indicatore esterno dello sviluppo di una complicazione è l'accumulo di tessuto adiposo nella parte superiore del corpo, mentre gli arti inferiori, al contrario, diventano più sottili.

Ossa e articolazioni

Esiste una forma grave acuta della malattia, che inizia nel caso di un lungo sviluppo non compensato del metabolismo dei carboidrati. Formata in lesioni del sistema nervoso e vascolare, che sono accompagnate da alterata microcircolazione e metabolismo.

Di norma, la localizzazione si verifica nella zona dei piedi e raramente si osservano disturbi nel polso e nelle articolazioni del cavallo. Insieme a questo, si nota una deformità articolare, quindi compare una connessione di infezione, che porta allo sviluppo di una reazione purulento-necrotica nei tessuti molli in cui si formano le ulcere, questa condizione è anche chiamata piede diabetico.

C'è un disordine metabolico nel tessuto osseo, insieme con esso prevale il catabolismo, grazie al quale la forza del tessuto osseo è significativamente ridotta. Questa malattia è caratterizzata da una maggiore fragilità ossea.

Le violazioni della microarchitettura dei tessuti ossei si verificano, insieme a questo lo strato corticale diventa più sottile, e il numero di trabecole nella sostanza spugnosa è significativamente ridotto. Le vertebre sono più colpite da questa malattia e l'articolazione dell'anca nell'area del collo.

Sistema digestivo

I primi disturbi appaiono nell'area della bocca sotto forma di progressione del processo di carie, gengivite, malattia parodontale. Quindi il processo si sposta lungo il sistema digestivo, manifestandosi come nausea, anoressia e dolore addominale.

In caso di disturbi nell'attività degli ormoni interstiziali, la formazione di enzimi e acidi nel tratto digestivo si deteriora a causa di un disturbo della funzione ridotta del motore.

Il processo di scompenso del metabolismo dei carboidrati contribuisce a ridurre l'apporto di glicogeno e l'eccessivo accumulo di lipidi nel fegato. Ciò è dovuto al rapido sviluppo dell'epatosi grassa. Il fegato cresce e si addensa, insieme a questa marcata membrana mucosa ikterichnost. In alcuni casi, è possibile consigliare la raccolta di fegato di tè monastico.

Diabete compensato e scompensato

A priori, il trattamento del diabete mellito include anche la prevenzione delle complicazioni del diabete, che, se si verifica un esito sfavorevole, possono causare disabilità precoci o morte. Ridurre il rischio di manifestazione di complicazioni al minimo è definito in medicina come compensazione per il diabete - il desiderio di massimizzare i livelli di glucosio nel sangue alla normalità con tutte le misure terapeutiche disponibili.

È stato testato e dimostrato che nei pazienti con diabete mellito ben compensato, il rischio di complicanze gravi è significativamente inferiore rispetto ai pazienti con fluttuazioni dei livelli di zucchero. Di per sé, la compensazione del diabete comporta:

  • seguendo le raccomandazioni del medico per i farmaci
  • dieta
  • esercizio misurato

Purtroppo, la dieta non è sempre sufficiente per mantenere un livello normale di glicemia. Pertanto, per la prevenzione delle complicanze, viene praticata la somministrazione di insulina o somministrazione orale di farmaci ipoglicemizzanti.

Il controllo della compensazione per una malattia così complessa viene effettuato mantenendo costantemente un "diario" di autocontrollo, dove gli indicatori glicemici sono costantemente registrati, studi sul livello di emoglobina glicata, secondo il livello del quale la compensazione può essere giudicata nei precedenti 120 giorni.

Diabete scompensato

A sua volta, un concetto come il diabete scompensato significa un livello di zucchero di intervento farmacologico non aggiustato (o non adeguato) nel sangue di un paziente. Cioè, una situazione si verifica quando la malattia semplicemente non risponde alle cure mediche, il che porta al rapido sviluppo di complicazioni in forma acuta o cronica.

Inoltre, se il paziente non fornisce assistenza immediata, le conseguenze possono essere molto gravi, non escludendo la morte. Le complicanze più acute e pericolose del diabete scompensato sono considerate includere:

  • ipoglicemia e iperglicemia
  • chetoacidosi
  • glicosuria
  • coma diabetico

Per prevenire il diabete dall'acquisizione di una forma scompensata, si dovrebbe non solo compensare il metabolismo dei carboidrati con l'aiuto di fattori esterni (dieta, esercizio fisico), ma anche visitare regolarmente un endocrinologo ed effettuare i test di laboratorio necessari.

Diabete scompensato: che cos'è?

Il diabete mellito è la patologia endocrinologica più comune tra la popolazione. Questa malattia è causata da insufficienza di ormone pancreatico.

Per il trattamento della patologia utilizzando farmaci speciali che aiutano a stabilizzare il livello di glucosio nel sangue. Ma ci sono casi in cui la terapia non ha l'effetto desiderato.

In questo caso si sviluppa il diabete mellito scompensato (molti chiamano erroneamente il diabete mellito da decompressione). Questa forma della malattia è estremamente pericolosa. Con il trattamento ritardato, anche la morte è possibile.

Cause di patologia

Molte persone hanno sentito parlare di diabete mellito scompensato - che cosa è quello di formulare alcuni. Se credi ai libri di testo sull'anatomia, è una condizione in cui il livello di glucosio nel sangue non è suscettibile di aggiustamento.

In poche parole, il diabete nella fase di scompenso è una patologia in cui l'insulina o le pillole non funzionano per normalizzare i livelli di zucchero. Perché si sviluppa la patologia? Di regola, lo scompenso del diabete si sviluppa a causa dell'eccesso di cibo. Se una persona consuma troppi carboidrati complessi, l'insulina e altri mezzi non sono più in grado di stabilizzare i livelli di glucosio.

Inoltre, il diabete scompensato può svilupparsi a causa di:

  1. Tattiche di trattamento scorrette. Ad esempio, se a una persona sono stati prescritti dosaggi troppo bassi di determinati farmaci, lo sviluppo di scompenso non può essere evitato. Inoltre, la patologia può progredire a causa dell'interruzione della terapia farmacologica.
  2. L'uso di integratori alimentari. I supplementi possono agire solo per scopi ausiliari. Le sostanze incluse nella loro composizione influenzano solo indirettamente il livello di glucosio nel sangue. Per stabilizzare lo zucchero, è necessario usare solo droghe.
  3. L'uso della medicina tradizionale invece delle droghe.
  4. La presenza di malattie infettive acute. Il diabete scompensato può essere il risultato di alcune malattie che sono accompagnate da una diminuzione dell'immunità e della disidratazione.

Va notato che lo scompenso del diabete mellito può svilupparsi anche a seguito di sovraccarico psicologico o stress costante.

I sintomi del diabete scompensato

Come viene determinato il diabete mellito scompensato di tipo 2 o di tipo 1? Identificare la malattia è abbastanza semplice. In quasi il 90% dei casi, il paziente è preoccupato per la sete.

È accompagnato da bocca secca. Il paziente può bere fino a 2-3 litri di acqua, ma la sete non diminuisce. Nel tempo, questo segno clinico può aumentare o, al contrario, ritirarsi.

Anche nel diabete mellito nella fase di scompenso, compaiono i seguenti sintomi:

  • Minzione eccessiva Anche le urgenze imperative hanno luogo. Ci sono casi in cui entro un'ora il paziente ha più di 2-3 voglia di urinare. In genere, questo sintomo si verifica a causa di un aumento dell'assunzione di liquidi.
  • Formicolio o intorpidimento delle punte delle dita. Ciò è dovuto al fatto che nel decompensation del diabete mellito, le piccole navi sono danneggiate.
  • Grave prurito. Con l'aumento dei livelli di glucosio nel sangue, aumenta.

Con un forte aumento dei livelli di zucchero nel sangue, la gravità di queste manifestazioni cliniche è molto alta. Ma con il diabete di tipo 2 nella fase di scompenso, i sintomi di cui sopra sono meno pronunciati.

Inoltre, ci sono casi in cui non ci sono sintomi di diabete nella fase di scompenso.

Ecco perché la patologia viene spesso rilevata troppo tardi.

Metodi per diagnosticare la patologia

Come identificare lo scompenso del diabete? È possibile identificare questa patologia utilizzando determinate procedure. Esistono 3 criteri principali per lo scompenso: il livello di zucchero nelle urine, il livello di glicemia a digiuno e dopo aver mangiato, l'emoglobina glicata.

Prestare inoltre particolare attenzione al livello di trigliceridi, indicatore della pressione sanguigna, indicatore del livello di colesterolo nel sangue, indice di massa corporea (abbreviato come BMI).

Lo stadio scompensato del diabete è caratterizzato da tali indicatori:

  1. La glicemia a stomaco vuoto è superiore a 7,8 mmol / l.
  2. Livelli glicemici dopo aver mangiato più di 10 mmol / l.
  3. Il livello di zucchero nelle urine supera lo 0,5%.
  4. L'emoglobina glicolata è superiore al 7,5%. Il tasso di questo indicatore è del 6%.
  5. Il colesterolo totale è anche elevato. Di regola, supera 6,5-6,6 mmol / l.
  6. Il livello dei trigliceridi aumenta significativamente: è 2,2 mmol / l.
  7. La pressione sanguigna sale bruscamente nel 100% dei casi. Come sapete, la norma di questo indicatore è 120 80 mm Hg. Se un paziente ha il diabete di tipo 1 o il tipo 2 nella fase di scompenso, allora l'indicatore della pressione arteriosa è 160 95 mm Hg.
  8. Anche il BMI sta aumentando. Di solito quando un paziente è scompensato, l'obesità si sviluppa.

Puoi controllare gli indicatori più importanti a casa. Per fare questo, è sufficiente avere un glucometro. Con esso, è possibile monitorare regolarmente i livelli di zucchero nel sangue. Si consiglia di misurare questo indicatore a stomaco vuoto e 1,5-2 ore dopo un pasto.

Rileva il livello di zucchero e acetone nelle urine può anche essere a casa. Per questo è necessario utilizzare strisce reattive specializzate. Possono essere acquistati in qualsiasi farmacia senza prescrizione medica.

Trattamento e complicanze del diabete scompensato

Non esiste un metodo definito per il trattamento della patologia, poiché si sviluppa a causa della non osservanza di alcune norme e regole. Al fine di ridurre il rischio di progressione della malattia, è necessario seguire alcune regole.

In primo luogo, è necessario seguire una dieta equilibrata. Se un paziente mangia una grande quantità di cibi ricchi di carboidrati, aumenta il rischio di sviluppare diabete scompensato. Il paziente deve usare una quantità strettamente regolamentata di carboidrati. La dieta deve essere combinata con un esercizio moderato.

Al fine di evitare lo sviluppo di scompenso, è necessario controllare il livello di glucosio nel sangue di volta in volta, prendere i farmaci in modo tempestivo e non sostituire le medicine sintetiche con integratori alimentari.

Se il trattamento non viene eseguito in modo tempestivo, il diabete mellito insulino-dipendente (di primo tipo) e insulino-dipendente (secondo tipo) nella fase di scompenso può causare:

  • Chetoacidosi. Questa complicanza è estremamente pericolosa per la vita del paziente. La chetoacidosi è accompagnata da grave sete, mal di testa, sonnolenza, nausea. Nei casi più gravi, il paziente perde conoscenza. Anche la chetoacidosi acuta è accompagnata da una perdita di riflessi e dalla comparsa dell'odore di acetone dalla bocca. Se non interrompi questa complicazione in modo tempestivo, il paziente cade in coma. La chetoacidosi può essere fatale
  • Attacco ipoglicemico o iperglicemico. Queste complicazioni sono anche estremamente pericolose. In caso di sollievo ritardato, un attacco, come la chetoacidosi, può portare al coma diabetico. Quando l'attacco iperglicemico ha usato farmaci che aiutano a ridurre i livelli di zucchero nel sangue. Quando l'ipoglicemia al contrario - ha usato farmaci, che includono il glucosio.
  • Violazioni del sistema muscolo-scheletrico. Con il diabete scompensato, aumenta il rischio di osteoporosi e osteoartropatia. Questo è direttamente correlato al fatto che la patologia è accompagnata da disturbi nei sistemi circolatorio ed endocrino.
  • Ulcere trofiche e dermatosi. Queste complicazioni appaiono a causa di una violazione del flusso sanguigno. Spesso con un trattamento tardivo, il paziente sviluppa necrosi tissutale sulle mani o sui piedi. In questo caso, potrebbe essere necessaria un'amputazione degli arti.
  • Obesità displastica. Questa complicazione è rara. L'obesità displastica è una malattia in cui il grasso si accumula nella parte superiore del corpo. In questo caso, le gambe del paziente perdono peso.
  • Lipodistrofia. Questa patologia è accompagnata dalla scomparsa del tessuto adiposo nel sito di iniezione dell'insulina.
  • Disordini nel sistema digestivo. Lo stadio scompensato del diabete è irto di comparsa di diatesi emorragica, peritonite acuta e sanguinamento interno.
  • Cataratta e renopatia. Le violazioni nel lavoro degli organi di visione causati dal diabete possono portare a una completa perdita della vista.
  • Violazioni del sistema nervoso centrale. Si manifestano sotto forma di prestazioni ridotte, depressione e aumento dell'irritabilità. Spesso la memoria si deteriora.
  • L'aterosclerosi.

Anche con il trattamento tardivo aumenta il rischio di sviluppare patologie del sistema cardiovascolare. Il diabete nella fase di scompenso spesso causa insufficienza cardiaca e malattia coronarica. Queste malattie diventano croniche. Nei casi più gravi si sviluppa un infarto. Uno specialista nel video in questo articolo ti parlerà del pieno rischio di diabete.