Image

Una corretta alimentazione per il diabete ogni giorno

Il diabete mellito è una malattia del sistema endocrino associata a una mancanza di insulina nel corpo.

Di conseguenza, aumenta il livello di glucosio nel sangue, che porta a un disordine metabolico e una sconfitta graduale di quasi tutti i sistemi funzionali nel corpo umano. La malattia è divisa in diabete di tipo 1 e di tipo 2.

Oggi, la nutrizione e la dieta in qualsiasi tipo di diabete mellito è un argomento estremamente serio che viene sollevato da ogni paziente dopo la diagnosi della malattia.

In generale, una corretta alimentazione per il diabete deve essere rispettata ogni giorno, perché senza una dieta, la salute di una persona si deteriora.

Suggerimenti per abbassare lo zucchero

La dieta è necessaria per i pazienti con diabete di qualsiasi tipo, ma le linee guida nutrizionali hanno alcune differenze nei tipi di diabete I e II. In quest'ultimo caso, la riduzione del sovrappeso dovuto alla dieta può essere l'unica misura degli effetti terapeutici.

Il tipo di diabete mellito è determinato dal medico endocrinologo che si occupa del trattamento.

  1. Con diabete di tipo 1: una corretta alimentazione è uno sfondo necessario per la terapia insulinica. Se non si presta attenzione a questo, tutti gli sforzi per ridurre lo zucchero nel sangue saranno vani: questo indicatore non si stabilizza, e questo influenza le condizioni delle navi di tutti gli organi e sistemi.
  2. Diabete di tipo 2: non ha sempre bisogno di farmaci. In primo luogo, al paziente viene raccomandata una dieta che aiuterà a ridurre il peso. Con una buona dinamica in questo caso, i farmaci potrebbero non essere affatto necessari.

Suggerimenti generali per aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue:

  1. Ridurre il consumo di bevande analcoliche, limonata e succhi. Con l'uso regolare di bevande zuccherate, il rischio di sviluppare il diabete aumenta di circa il 15%. Quando si beve tè e caffè, ridurre la quantità di crema e dolcificanti.
  2. Prova a scegliere cibi non zuccherati, come tè freddo non zuccherato, yogurt o farina d'avena non zuccherata. Puoi addolcire il cibo a tuo piacimento. Molto probabilmente, allo stesso tempo aggiungerai molto meno zucchero al cibo rispetto al produttore.
  3. Sostituisci i tuoi dolci preferiti con cibi più sani. Invece di gelato, schiaccia le banane surgelate e batti il ​​composto con un mixer, ottieni un dessert meraviglioso. Invece del cioccolato al latte preferito è meglio mangiare un pezzo di cioccolato fondente.

È particolarmente importante seguire una dieta per il diabete mite, perché è quasi il principale metodo di trattamento.

Dieta delle differenze con diabete di tipo 1 e tipo 2

Per i pazienti con diabete mellito di tipo 1, è necessaria una dieta ipocalorica (25-30 kcal per 1 kg di peso corporeo) per prevenire complicazioni tardive della malattia. In questo caso, la dieta è estremamente importante, deve essere strettamente osservata. La cosa principale a cui prestare attenzione quando si disegna una dieta è un equilibrio di proteine, grassi e carboidrati.

Ai pazienti con diabete di tipo 2 viene assegnata una dieta sub-calorica (valore energetico giornaliero del cibo 1600-1800 kcal). Con una tale dieta, i pazienti dovrebbero perdere circa 300-400 g di peso corporeo a settimana. In presenza di un forte sovrappeso, la quantità giornaliera di calorie viene ridotta in base alla percentuale di peso corporeo in eccesso a 15-17 kcal per 1 kg.

Nozioni di base sulla nutrizione

In ogni singolo caso, il medico prescrive una dieta speciale per il paziente con diabete, che deve essere seguita per mantenere il corpo in condizioni normali.

Iniziando a mangiare bene, ogni giorno, segui le semplici regole:

  1. Mangiare durante il giorno dovrebbe essere 5-6 volte in piccole porzioni (ogni 2-3 ore).
  2. Il rapporto tra proteine, carboidrati e grassi dovrebbe essere bilanciato.
  3. La quantità di calorie ricevute dal cibo dovrebbe essere uguale al consumo energetico del paziente.
  4. Una persona dovrebbe ricevere una corretta alimentazione: alcuni ortaggi e frutta, cereali, carne e pesce dietetici, succhi naturali senza zuccheri aggiunti, latticini, zuppe.

Il cibo di un paziente con diabete dovrebbe essere ricco di vitamine, quindi è utile introdurre nella dieta dei portatori di vitamine: lievito di birra, birra, brodo di rosa canina, SPP, integratore alimentare.

Regole di nutrizione nel diabete per tutti i giorni

Nel diabete, puoi mangiare i seguenti alimenti:

  1. Pane: fino a 200 grammi al giorno, per lo più neri o diabetici speciali.
  2. Le minestre cuociono su brodo vegetale, l'uso di carne debole e brodo di pesce è ammesso 1-2 volte a settimana.
  3. Piatti da prodotti a base di carne e pollame. Nel diabete, i pazienti possono usare carne bollita, pollo e carne di coniglio.
  4. Verdure e verdure Si consiglia di utilizzare patate, barbabietole e carote per non più di 200 grammi al giorno. Ma altre verdure (cavolo, lattuga, ravanelli, cetrioli, zucchine, pomodori) e verdi (eccetto il piccante) possono essere consumati senza alcuna restrizione in forma cruda e cotta, e occasionalmente in forno.
  5. Cereali, legumi e pasta non dovrebbero essere usati spesso. Se decidi di mangiare un piatto di spaghetti, rinuncia a pane e altri cibi e piatti a base di carboidrati in questo giorno.
  6. Le uova possono essere consumate non più di 2 pezzi al giorno, aggiungendo ad altri piatti, bollito morbido o sotto forma di una frittata.
  7. Frutta e bacche di varietà agrodolce (mele Antonovka, arance, limoni, mirtilli rossi, ribes rosso...) - fino a 200-300 grammi al giorno.
  8. Latte - con il permesso di un medico, kefir, latte acido (solo 1-2 bicchieri al giorno), ricotta (50-200 grammi al giorno) in forma naturale o sotto forma di ricotta, cheesecakes e budini.
  9. Si consiglia di utilizzare la ricotta ogni giorno, fino a 100-200 grammi al giorno nella sua forma naturale o sotto forma di ricotta, cheesecakes, budini, casseruole. Ricotta, porridge di farina d'avena e grano saraceno, crusca, rosa canina migliora il metabolismo dei grassi e normalizza la funzionalità epatica, previene i cambiamenti di grasso nel fegato.
  10. Tè con latte, caffè debole, succo di pomodoro, succhi di frutta e bacche (liquido totale con zuppa fino a 5 bicchieri al giorno).

Pianifica attentamente il tuo menu ogni giorno e utilizza solo i prodotti che sono utili e necessari nel tuo caso.

Prodotti vietati

La dieta dei pazienti con diabete dovrebbe essere pensata, prima di tutto, le persone a cui è stata diagnosticata questa malattia dovrebbero abbandonare questi prodotti:

  1. Caramelle, cioccolata, confetteria, muffin, marmellata, miele, gelato e altri dolci;
  2. Spuntini e piatti speziati, piccanti, salati e affumicati, agnello e grasso di maiale;
  3. Pepe, senape;
  4. Bevande alcoliche;
  5. Uve, banane, uvetta;
  6. Lo zucchero è permesso solo in piccole quantità con il permesso di un medico.

Tutti i prodotti con diabete devono essere consumati secondo un programma e per controllare il glucosio nel sangue, il menu giornaliero dovrebbe contenere fibre.

Menu di esempio per il giorno

Osservando una dieta per il diabete mellito di tipo 2, è possibile attenersi a un menu semplice, alternando i prodotti al numero di ammessi.

  1. Colazione - porridge di farina d'avena, uovo. Il pane. Caffè.
  2. Snack: yogurt naturale con frutti di bosco.
  3. Pranzo - zuppa di verdure, petto di pollo con insalata (dalla barbabietola, cipolla e olio d'oliva) e cavolo stufato. Il pane. Composta.
  4. Snack - ricotta a basso contenuto di grassi. Tea.
  5. Cena - nasello cotto in panna acida, insalata di verdure (cetrioli, pomodori, verdure o qualsiasi altra verdura stagionale) con olio vegetale. Il pane. Cacao.
  6. La seconda cena (poche ore prima di coricarsi) - yogurt naturale, mela cotta.
  1. Colazione: ricotta 150 gr, grano saraceno o farina d'avena 150 gr, pane nero, tè non zuccherato.
  2. La seconda colazione: composta non zuccherata da 250 ml.
  3. Pranzo: brodo di pollo 250 grammi, carne magra bollita 75 grammi, spezzatino di cavolo - 100 grammi, gelatina senza zucchero - 100 grammi, pane, acqua minerale 250 ml.
  4. Snack - apple 1 pz.
  5. Cena: verdure in umido 150 grammi, 100 grammi di polpette di carne, schnitzel di cavolo - 200 grammi, pane, brodo saporito dai fianchi.
  6. Seconda cena: bere yogurt - 250 ml.
  1. Colazione: insalata di carote e mele - 100 g, ricotta a basso contenuto di grassi con latte - 150 g di pane di crusca - 50 g di tè senza zucchero - 1 bicchiere. La seconda colazione: acqua minerale - 1 bicchiere, una mela.
  2. Pranzo: zuppa di verdure con soia - 200 g, gulasch di carne - 150 g, caviale di verdure - 50 g di pane di segale - 50 g di tè con xilitolo - 1 tazza.
  3. Pranzo: macedonia di frutta - 100 g di tè senza zucchero - 1 tazza.
  4. Cena: schnitzel di pesce - 150 g, porridge di latte in polvere - 150 g di pane con crusca - 50 g di tè senza zucchero - 1 tazza. Seconda cena: kefir - 1 bicchiere.

Ricorda: una persona con diabete non dovrebbe essere affamata. È necessario mangiare allo stesso tempo, ma se si verifica una leggera fame tra i pasti principali, si dovrebbe assolutamente smorzare con una tazza di tè o verdure. Ma dovrebbe essere solo uno spuntino leggero: mangiare troppo è pericoloso per un diabetico.

Dieta medica per il diabete di tipo 2

Se ti viene diagnosticato il diabete mellito di tipo 2, prima di tutto, devi riconsiderare la tua dieta, eliminando completamente una serie di prodotti dalla dieta. L'aderenza a una dieta medica rigorosa è d'obbligo nel trattamento di questa malattia.

Se non sei ancora sicuro della tua diagnosi, ti consigliamo di familiarizzare con i sintomi del diabete di tipo 2.

Caratteristiche dieta per il diabete di tipo 2

In dietetica, è indicato come tabella n. 9 e mira a correggere il metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei lipidi, nonché a prevenire il danno che è associato a questa malattia. Sfortunatamente, l'elenco di questi disturbi è esteso: dal danneggiamento di occhi, reni, sistema nervoso a malattie dell'apparato cardiovascolare e circolatorio.

Le regole di base della dieta:

  • Il valore energetico dovrebbe essere sufficiente per una vita piena - una media di 2400 kcal. Quando l'apporto calorico in sovrappeso è ridotto riducendo il contenuto di proteine ​​e carboidrati.
  • È necessario seguire la quantità ottimale di sostanze di base nella dieta: proteine, lipidi e carboidrati.
  • Sostituisci i prodotti con carboidrati semplici (raffinati o facilmente digeribili) per quelli complessi. I carboidrati raffinati sono rapidamente assorbiti dal corpo, danno più energia, ma causano anche un salto di zucchero nel sangue. In loro ci sono poche sostanze utili, come la cellulosa, i minerali.
  • Ridurre al minimo la quantità di sale utilizzata. Norma: 6-7 g al giorno.
  • Segui il regime di bere. Bere fino a 1,5 litri di liquido libero.
  • Assunzione di cibo frazionale - la quantità ottimale al giorno 6 volte.
  • Dalla dieta prova a rimuovere gli alimenti contenenti colesterolo. Questi sono sottoprodotti della carne (cervello, reni), maiale. La stessa categoria comprende prodotti a base di carne (salsicce, salsicce, wieners), burro, sego di manzo, strutto e prodotti lattiero-caseari ad alto contenuto di grassi.
  • La dieta aumenta la quantità di fibre alimentari (fibre), vitamine C e gruppo B, sostanze lipotropiche - aminoacidi che regolano il metabolismo del colesterolo. Prodotti ricchi di lipotropici: ricotta a basso contenuto di grassi, soia, farina di soia, uova di gallina.

Elenco dei prodotti consigliati

Quindi puoi conoscere i prodotti con cui puoi aggiungere la tua dieta quotidiana:

  • Per i primi piatti, usare carne non concentrata e brodo di pesce o prepararli su brodo vegetale. Pertanto, la prima acqua in cui sono stati cotti carne e prodotti ittici viene drenata e nella seconda vengono cotte le zuppe di acqua. Le zuppe di carne sono presenti nella dieta non più di 1 volta a settimana.
  • Per i secondi piatti scegliere le varietà a basso contenuto di grassi: nasello, carpa, luccio, orata, merluzzo, pesce persico. Adatto anche a manzo e pollame (pollo, tacchino).
  • Latte e latticini dovrebbero essere a basso contenuto di grassi - yogurt, ryazhenka, kefir, yogurt, ricotta.
  • 4-5 uova sono consumate a settimana. Il vantaggio è dato alle proteine: fanno una frittata. I tuorli non sono raccomandati per il consumo.
  • L'orzo, il grano saraceno e il porridge di farina d'avena sono preparati, puoi mangiarli non più di 1 volta al giorno.
  • Il pane è selezionato tra cereali integrali, crusca, segale o farina di grano tenero di 2 gradi. La porzione raccomandata di prodotti di farina non più di 300 g al giorno.
  • Assicurati di utilizzare verdure succose - cavolo rapa, cavolfiore, cavolo bianco, verdure varie, cetrioli, pomodori, melanzane e legumi.
  • Verdure contenenti amidi e zuccheri - patate, barbabietole, carote sono ammesse non più di 2 volte a settimana (durante i periodi di malattia acuta, dovrebbero essere completamente escluse).
  • La preferenza è data alle bacche e ai frutti ricchi di vitamina C. Agrumi - arance, pompelmi, ribes rosso e nero, mirtilli rossi.
  • Per dessert, è consentito consumare prodotti dolciari con sostituti dello zucchero del reparto per diabetici o biscotti per il pane.

Dalle bevande, la scelta si interrompe su brodo di rosa selvatica, succo di cetriolo e pomodoro, acqua minerale non gassata, composte di frutta e bacche, debolmente infuso in tè nero e verde o alle erbe e latte magro.

Elenco di prodotti vietati

Il prossimo passo è conoscere i prodotti che sono severamente vietati:

  • Prodotti con carboidrati facilmente digeribili - zucchero e farina di farina bianca.
  • Tutti i dolci, i dolci, il miele, la marmellata, la marmellata, il gelato acquistato.
  • Pasta.
  • Semola, riso
  • Mais, zucchine, zucca.
  • Frutti dolci ricchi di amido e zucchero - melone, banana e alcuni frutti secchi.
  • Grassi refrattari - carne di montone, sego di manzo.
  • Dai latticini non si può mangiare la massa cagliata dolce con vari additivi, cagliata glassata, yogurt con additivi e stabilizzanti di frutta.
  • Piatti piccanti
  • Qualsiasi alcool (vedi anche alcol per il diabete).

Menu di esempio per la settimana

Nonostante i molti cibi proibiti, i piatti per i malati possono essere variati, gustosi e sani.

Bere una bevanda di 250 ml alla volta e il pane viene consumato a 50 g ad ogni pasto. Una porzione del primo piatto è di 250 g.

lunedi

  1. La mattina inizia con farina d'avena (200 g), una fetta di pane di crusca e un bicchiere di tè nero non zuccherato.
  2. Prima di pranzo, fai uno spuntino sulla mela e bevi un bicchiere di tè senza zucchero.
  3. Per il pranzo è sufficiente mangiare una porzione di borscht cotta nel brodo di carne, un'insalata di cavolo rapa e mele (100 g), una fetta di pane integrale e bere una bevanda al mirtillo con un sostituto dello zucchero.
  4. Mangia gli gnocchi pigri (100 g) e il brodo non zuccherato dai fianchi.
  5. Cenano cavoli e cotolette di carne (200 g) con un uovo sodo, pane di segale, pane di segale e tisana senza dolcificanti.
  6. Poco prima di coricarsi, bere un bicchiere di ryazhenka.

martedì

  1. Colazione con ricotta (150 g), aggiungendo un po 'di albicocche secche e prugne secche, porridge di grano saraceno (100 g), una fetta di pane con crusca e tè senza zucchero.
  2. Per il pranzo basta bere la gelatina fatta in casa senza zucchero.
  3. Mangiano brodo di pollo con verdure, cavolo stufato con pezzi di carne magra (100 g), pane integrale e lavato con acqua minerale senza gas.
  4. A pranzo spuntino una mela.
  5. Vengono serviti zuppa di cavolfiore (200 g), polpette di carne (100 g), pane di segale e composta di ribes nero (senza zucchero).
  6. Per la notte - kefir.

mercoledì

  1. Al mattino mangiare una porzione di porridge d'orzo (250 g) con l'aggiunta di burro (5 g), pane di segale e tè con un sostituto dello zucchero.
  2. Quindi, bere un bicchiere di composta (ma non di frutta secca dolce).
  3. Mangiano zuppa di verdure, un'insalata di verdure fresche - cetrioli o pomodori (100 g), pesce al forno (70 g), pane di segale e tè salato.
  4. A pranzo - melanzane in umido (150 g), tè senza zucchero.
  5. A cena, schnitzel di cavolo cotto (200 g), un pezzo di pane di grano di farina 2 varietà, mors mirtillo non zuccherato.
  6. Alla seconda cena - yogurt (fatto in casa o acquistato, ma senza riempitivi).

giovedi

  1. Colazione con insalata di verdure con pezzi di pollo (150 g), pane con crusca e una fetta di formaggio, tisana.
  2. Alla seconda colazione - pompelmo.
  3. A pranzo vengono messi sul tavolo zuppa di pesce, stufato di verdure (150 g), pane integrale e composta di frutta secca (ma non dolci, come albicocche secche, mele e pere).
  4. Un'insalata di frutta a mezzogiorno (150 g) e tè senza zucchero.
  5. Per cena, polpette di pesce (100 g), un uovo, pane di segale, tè dolce (con dolcificante).
  6. Un bicchiere di latte scremato.

venerdì

  1. Il pasto mattutino inizia con un'insalata di carote fresche e cavolo bianco (100 g), un pezzo di pesce bollito (150 g), pane di segale e tè salato.
  2. Per il pranzo - una composta di mele e frutta senza zucchero.
  3. Mangiano verdure borscht, verdure in umido (100 g) con fette di pollo bollito (70 g), pane integrale e tè dolce (aggiungere dolcificante).
  4. Alla merenda mangia una arancia.
  5. Cenano casseruola di ricotta (150 g) e tè non zuccherato.
  6. Di notte, bevi kefir.

sabato

  1. Per colazione, preparano una frittata di proteine ​​(150 g), pane di segale con 2 fette di formaggio, una bevanda al caffè (cicoria) con un sostituto dello zucchero.
  2. Per il pranzo - verdure in umido (150 g).
  3. Per cena servono tagliatelle (utilizzando spaghetti di farina integrale), caviale vegetale (100 g), gulasch di carne (70 g), pane di segale e tè verde senza zucchero.
  4. A pranzo - un'insalata di verdure fresche consentite (100 g) e tè non zuccherato.
  5. Mangiano porridge di zucca (100 g) senza aggiunta di riso, cavolo fresco (100 g), mosto di mirtillo rosso (con aggiunta di sostituto dello zucchero).
  6. Prima di andare a dormire - ryazhenka.

domenica

  1. La domenica la colazione comprende insalata di carciofi di Gerusalemme con mele (100 g), soufflé di ricotta (150 g), biscotti biscottini (50 g), tè verde non zuccherato.
  2. Una tazza di kissel su un sostituto dello zucchero è sufficiente per una seconda colazione.
  3. Per il pranzo - zuppa di fagioli, orzo perlato con pollo (150 g), succo di mirtillo con aggiunta di sostituto dello zucchero.
  4. Nel pomeriggio servite una macedonia, aromatizzata con yogurt naturale (150 g) e tè non zuccherato.
  5. Per cena - porridge d'orzo (200 g), caviale di melanzane (100 g), pane di segale, tè dolce (con dolcificante).
  6. Alla seconda cena - yogurt (non dolce).

Ulteriori informazioni sul menu dei diabetici qui.

Ricette per diabetici di tipo 2

Quindi puoi vedere le ricette che possono prendere nota di tutti i diabetici:

Cotoletta di cavolo

ingredienti:

  • 250 g di foglie di cavolo bianco;
  • 1 uovo;
  • sale;
  • olio vegetale per la torrefazione.

preparazione:

  1. Le foglie di cavolo sono bollite in acqua salata, raffreddate e leggermente schiacciate.
  2. Mettili in una busta, immersi in un uovo sbattuto.
  3. Cotoletta leggermente fritta in padella.

Puoi rotolare le cotolette nel pangrattato, ma poi l'indice glicemico totale del piatto aumenterà.

Cotolette di carne e cavoli

ingredienti:

  • carne di pollo o di manzo - 500 g;
  • cavolo bianco;
  • 1 piccola carota;
  • 2 cipolle;
  • sale;
  • 2 uova;
  • 2-3 art. cucchiai di farina;
  • crusca di frumento (alcuni).

preparazione:

  1. La carne viene bollita, le verdure vengono pulite.
  2. Tutto schiacciato con un tritacarne o unire.
  3. Il sale, le uova e la farina sono aggiunti al trito.
  4. Procedere immediatamente alla formazione di cotolette, fino a quando il cavolo non dà il succo.
  5. Le cotolette sono rotolate nella crusca e cotte a fuoco lento in una padella. Il cavolo dovrebbe essere arrostito all'interno e non bruciato all'esterno.

Cerca di usare meno crusca e carote per ridurre l'indice glicemico complessivo del piatto.

Borsch di verdure

ingredienti:

  • 2-3 patate;
  • cavolo;
  • 1 gambo di sedano;
  • 1-2 cipolle;
  • cipolle verdi - alcuni steli;
  • 1 cucchiaio. pomodori a pezzetti;
  • aglio a piacere;
  • 1 cucchiaio. cucchiaino di farina.

preparazione:

  1. Cipolle, sedano e cavoli tritati finemente.
  2. Tostarli leggermente in una padella profonda in olio vegetale.
  3. Pomodori tritati vengono aggiunti alla miscela di verdure bollente e lasciati in umido.
  4. Aggiungere un po 'd'acqua e stufare a fuoco medio.
  5. A questo punto, metti una pentola d'acqua (2 litri) sul fornello. L'acqua è salata e portata a ebollizione.
  6. Mentre l'acqua bolle, sbucciare le patate e tagliarle a cubetti.
  7. Non appena l'acqua inizia a bollire, le patate vengono immerse nella padella.
  8. Nella miscela di verdure, che viene stufata in una padella, aggiungere la farina e mettere su un fuoco forte.
  9. Alla fine, aggiungere là verdi tritati e aglio.
  10. Quindi mettere tutte le verdure in umido in una casseruola, peparle a piacere, mettere una foglia di alloro e spegnere immediatamente il fuoco.

Omelette proteica

ingredienti:

  • 3 scoiattoli;
  • 4 cucchiai. cucchiai di latte magro;
  • sale a piacere;
  • 1 cucchiaio. Cucchiaio di burro per lubrificare la forma.

preparazione:

  1. Latte e proteine ​​vengono mescolati, salati e montati con una frusta o un mixer. Se lo si desidera, i verdi tritati finemente vengono aggiunti alla miscela.
  2. La miscela viene versata in uno stampo oliato e messa a cuocere nel forno.

Video: dieta per il diabete di tipo 2

Elena Malysheva ei suoi colleghi parleranno di prodotti che abbassano i livelli di zucchero nel sangue, che è importante per qualsiasi tipo di diabete:

La dieta è solo uno dei metodi di trattamento, quindi ti consigliamo vivamente di familiarizzare con altri principi di trattamento del diabete di tipo 2.

Il diabete mellito è una malattia incurabile, ma se si osserva la nutrizione terapeutica, così come quando si assumono farmaci che abbassano lo zucchero e si mantiene uno stile di vita attivo, una persona vive una vita piena. Solo il medico curante può scegliere una dieta adeguata, considerando le malattie croniche del paziente, le condizioni generali e il livello di zucchero nel sangue.

Dieta 9 nel diabete di tipo 2

Il diabete mellito è una malattia insidiosa, la cui presenza può portare a ictus, infarto e altre malattie del sistema cardiovascolare. Ma è proprio il trattamento e l'applicazione puntuale della dieta terapeutica che aiuta nella lotta contro la malattia e conduce una vita normale.

Il diabete mellito è una patologia, che si basa sulla violazione del metabolismo dei carboidrati nel corpo umano con un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue. Esistono 2 tipi di diabete, a seconda della produzione di ormone ipoglicemizzante da parte del pancreas:

  • tipo 1 insulino-dipendente (un aumento del glucosio è associato a una quantità insufficiente di insulina);
  • tipo 2 insulino-indipendente (interruzione dell'utilizzo del glucosio da parte delle cellule a livelli normali di insulina).

Indipendentemente dal tipo di trattamento del diabete, la conformità con specifiche raccomandazioni dietetiche è fondamentale.

Cause del diabete di tipo 2

  • Abuso di dolci - aumento del consumo di glucosio, che è parte di dolci, prodotti a base di farina, provoca un prolungato aumento del livello di insulina nel sangue e sensibilità ad esso in tutte le cellule del corpo.
  • Età: nelle persone sopra i 40 anni, la probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 è più alta.
  • Ereditarietà: la predisposizione cellulare allo sviluppo dell'insulino-resistenza è ereditata dai genitori ai bambini. Se in questi casi non vengono seguite raccomandazioni dietetiche, lo sviluppo della patologia del metabolismo dei carboidrati può verificarsi fino a 40 anni.
  • Completezza: l'aumento del contenuto di tessuto adiposo nel corpo riduce la sensibilità delle cellule all'insulina.

Indipendentemente dal fattore scatenante provocatorio, una dieta nel diabete del secondo tipo è un evento chiave per la ripresa della sensibilità all'insulina cellulare.

Regole di potenza

Una corretta alimentazione nel diabete del secondo tipo include l'implementazione di tali regole di base:

  • La prima e più importante regola è la stretta osservanza delle regole della dieta e del medico.
  • Pasti frazionati frequenti (3-5 volte al giorno) in piccole porzioni.
  • Correzione del peso corporeo - è necessario cercare di ridurlo, poiché esiste una correlazione diretta tra peso e sensibilità delle cellule all'insulina.
  • Per quanto possibile escludere l'assunzione di cibi grassi, come i grassi, entrando nel sangue dall'intestino, peggiorano l'utilizzo di carboidrati da parte delle cellule del corpo.
  • Selezione individuale della dieta, in base all'età, al sesso e all'attività fisica della persona.
  • Controlla la quantità di assunzione di carboidrati. Il modo più semplice è contare le unità di pane (HE). Ogni prodotto alimentare contiene una certa quantità di unità di pane, 1 XE aumenta il glucosio nel sangue di 2 mmol / l.

Importante sapere! 1 Un'unità di pane (1 XE) è una misura per il calcolo della quantità di carboidrati negli alimenti. 1 XE = 10-12 grammi. carboidrati o 25 gr. di pane. Ad un pasto, devi mangiare non più di 6 XE, e la tariffa giornaliera per un adulto con un peso corporeo normale - 20-22 unità di pane.

Dieta numero 9 con diabete

Per comodità della selezione, dietologi ed endocrinologi hanno sviluppato una dieta per il diabete mellito di tipo 2 n. 9. Include 3 gruppi di alimenti:

  • Cibo consentito: possono essere assunti senza restrizioni. Non contribuiscono ad aumentare i livelli di zucchero nel sangue e di insulina nel sangue (proteine ​​e carboidrati vegetali sotto forma di fibre).
  • Alimenti limitati - non è vietato ricevere, ma è necessario controllare rigorosamente la quantità di assunzione nel corpo (grassi).
  • Alimenti vietati - l'inclusione di tali prodotti nella dieta non è raccomandata, in quanto aumentano significativamente il livello di glucosio e insulina nel sangue (carboidrati raffinati facilmente digeribili).

I cibi approvati includono:

  • Pane di segale, grano del secondo grado di farina e crusca.
  • Carne e piatti da esso - vitello, manzo, pollo, coniglio.
  • Funghi, ma solo sotto forma di zuppa.
  • Pesce - la preferenza dovrebbe essere data al pesce magro.
  • Cereali - semole di grano saraceno, farina d'avena, grano, orzo o orzo.
  • Latte scremato o prodotti a base di latte fermentato - ricotta, kefir, yogurt.
  • Non più di 2 albume al giorno. Mangiando i tuorli esclusi!
  • Verdure - melanzane, cavoli, zucchine, pomodori, zucca. Puoi cucinare stufati, zuppe, cuocere al forno o alla griglia, ma dovresti provare a mangiare più piatti di verdure crude. Le patate sono anche ammesse nel menu dietetico n. 9, ma solo sotto il controllo della quantità di carboidrati consegnati al corpo (contando sulle unità di pane).
  • Bacche e frutti non zuccherati - ciliegia, ribes, mele, pompelmo, arancia (senza allergie).
  • Composta da varietà di frutta non zuccherate senza zucchero aggiunto.
  • Tè (preferibilmente verde) e succhi di frutta e bacche senza zucchero.
Gli alimenti limitati includono:

  • Latte e latticini con un'alta percentuale di grassi, burro, formaggi a pasta dura di qualsiasi tipo.
  • Grassi tipi di carne e piatti da loro - maiale, agnello, anatra.
  • Semola, riso bianco.
  • Pesce salato o affumicato

Vietato di mangiare cibi includono:

  • Prodotti da forno fatti con farina, muffin, torte e biscotti di prima scelta.
  • Dolci - caramelle, cioccolato.
  • Latte e gelato condensati.
  • Varietà dolci di bacche e frutta - banane, datteri, fichi, uva, fragole, fragole e pere.
  • Marmellata di qualsiasi frutto o bacche.
  • Composti e succhi con aggiunta di zucchero, limonata e soda con sciroppo di zucchero.
  • Caffè e bevande alcoliche.

Dieta 2 tipo - menu

La nutrizione nel diabete di tipo 2 dovrebbe essere effettuata in un menù dietetico esemplare per la settimana, che viene presentato nella tabella:

Dieta per il diabete

Descrizione al 08/08/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 14 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1300-1400 rubli a settimana

Regole generali

Il diabete mellito è una malattia che si verifica quando la produzione di insulina non è sufficiente per il pancreas. Il motivo principale è l'eccesso di cibo e il consumo di grandi quantità di grassi e carboidrati. Questo costringe il pancreas a "lavorare al limite", che è sottoposto a un "attacco di carboidrati". Quando i livelli di zucchero aumentano dopo aver mangiato, il ferro aumenta il rilascio di insulina. La base della malattia sono i disturbi del metabolismo dei carboidrati: una violazione della digeribilità del glucosio da parte dei tessuti e la sua maggiore formazione da grassi e glicogeno.

Il più comune è il diabete di tipo 2, che è più comune negli adulti con più di 40 anni e negli anziani. Il numero di pazienti dopo 65 anni è in particolare in aumento. Pertanto, la prevalenza della malattia è dell'8% all'età di 60 anni e raggiunge il 23% a 80 anni. Nelle persone anziane, l'attività fisica ridotta, la ridotta massa muscolare, che utilizza il glucosio, e l'obesità addominale esacerbano l'attuale resistenza all'insulina. Nella vecchiaia, il metabolismo del glucosio è determinato dalla sensibilità dei tessuti all'insulina e dalla secrezione di questo ormone. La resistenza all'insulina è più pronunciata nelle persone anziane che sono in sovrappeso e la ridotta secrezione è dominante nelle persone senza obesità, il che consente un approccio differenziato al trattamento. Una caratteristica della malattia a questa età è asintomatica, fino a quando compaiono complicazioni.

Questa forma di diabete è più comune nelle donne e la probabilità del suo aspetto aumenta con l'età. La prevalenza complessiva della malattia tra le donne di età compresa tra 56 e 64 anni è del 60-70% superiore rispetto agli uomini. E questo è dovuto a disturbi ormonali - l'inizio della menopausa e la mancanza di estrogeni attiva una cascata di reazioni e disordini metabolici, che è accompagnata da aumento di peso, ridotta tolleranza al glucosio, insorgenza di dislipidemia.

Lo sviluppo della malattia può essere rappresentato dallo schema: sovrappeso - aumento della resistenza all'insulina - aumento dei livelli di zucchero - aumento della produzione di insulina - aumento della resistenza all'insulina. Si rivela un circolo vizioso, ma una persona senza saperlo, consuma carboidrati, riduce la sua attività fisica e diventa più grasso ogni anno che passa. Le cellule beta funzionano per usura e il corpo smette di rispondere a un segnale che invia insulina.

I sintomi del diabete sono piuttosto tipici: secchezza delle fauci, sete costante, voglia di urinare, stanchezza, affaticamento, perdita di peso inspiegabile. La caratteristica più importante della malattia è l'iperglicemia: glicemia elevata. Un altro sintomo caratteristico è la sensazione di fame nel diabete mellito (polifagia) e questo è causato dalla fame di glucosio delle cellule. Pur avendo una buona colazione, il paziente in un'ora ha una sensazione di fame.

L'aumento dell'appetito è spiegato dal fatto che il glucosio, che serve da "carburante" per i tessuti, non entra in essi. L'insulina è responsabile della somministrazione di glucosio nelle cellule, di cui i pazienti sono carenti o che i tessuti non sono suscettibili. Di conseguenza, il glucosio non entra nelle cellule, ma entra nel sangue e si accumula. Le cellule prive di nutrizione inviano un segnale al cervello, stimolano l'ipotalamo e la persona riceve una sensazione di fame. Con frequenti attacchi di polifagia, si può parlare di diabete labile, che è caratterizzato da una grande ampiezza di fluttuazioni del glucosio durante il giorno (0, 6 - 3, 4 g / l). È pericoloso nello sviluppo della chetoacidosi e del coma diabetico.

Con diabete insipido associato a disturbi nel sistema nervoso centrale, ci sono sintomi simili (aumento della sete, aumento della quantità di urina fino a 6 litri, pelle secca, perdita di peso), ma manca il sintomo principale - un aumento dei livelli di zucchero nel sangue.

Gli autori stranieri sono inclini a credere che la dieta dei pazienti che ricevono terapia sostitutiva non dovrebbe limitare i carboidrati semplici. Tuttavia, la medicina domestica mantiene l'approccio precedente al trattamento di questa malattia. Una corretta alimentazione nel diabete mellito è un fattore curativo nella fase iniziale della malattia, il principale punto nel diabete nei pazienti che ricevono agenti ipoglicemici orali e necessario nel diabete insulino-dipendente.

Che dieta dovresti seguire? Sono assegnati alla Dieta numero 9 o alle sue varianti. Questa dieta normalizza il metabolismo dei carboidrati (aiuta a ridurre la glicemia e stabilizzarla a un livello vicino alla norma e previene le violazioni del metabolismo dei grassi) I principi della terapia dietetica di questa tabella si basano su una forte restrizione o esclusione di carboidrati semplici e l'inclusione di carboidrati complessi a 300 g al giorno.

La quantità di proteine ​​è all'interno della norma fisiologica. La quantità di carboidrati viene regolata dal medico in base al grado di aumento dello zucchero, al peso del paziente e alle patologie associate.

Dieta per il diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 si sviluppa dopo 40 anni ed è solitamente associato al sovrappeso. Una delle condizioni più importanti per un trattamento efficace è quella di condurre l'autocontrollo, che consente di mantenere normali livelli di zucchero nel sangue. Questo è un mezzo affidabile per prevenire le complicanze diabetiche. Il trattamento del diabete di tipo 2 inizia con la terapia dietetica, che riesce a normalizzare il peso ea controllare i livelli di zucchero.

Quale dovrebbe essere una dieta per i diabetici di tipo 2? Di solito, con il peso normale, la tabella principale n. 9 viene assegnata con un apporto calorico fino a 2500 kcal e una quantità di carboidrati di 275-300 g, che viene distribuita dal medico tra pane, cereali e verdure.

Viene data preferenza a prodotti con un indice glicemico minimo, un alto contenuto di fibre vegetali e, preferibilmente, non oltre l'elaborazione culinaria o la lavorazione minima pregressa. La tabella principale viene mostrata per l'uso continuo nel diabete di tipo 2, con gravità lieve e moderata nei pazienti con peso normale.

La nutrizione in presenza di obesità è di grande importanza, poiché la perdita di peso ha un effetto positivo sul decorso della malattia. Per l'obesità vengono prescritte varietà - diete ridotte (con contenuto calorico ridotto) contenenti 225 g, 150 go 100 g di carboidrati al giorno.

Prima di tutto, la nona dieta per il diabete mellito di tipo 2 elimina l'uso di carboidrati facilmente digeribili, che vengono assorbiti rapidamente e facilmente (dopo 15 minuti), aumentano notevolmente lo zucchero e non creano una sensazione di sazietà:

  • zucchero;
  • miele;
  • marmellate, marmellata, marmellata;
  • dolciaria;
  • sciroppi;
  • gelato;
  • pane bianco;
  • frutta e verdura dolce, frutta secca;
  • pasta.

Fornisce un uso limitativo:

  • patata come prodotto ad alto tenore di amido;
  • barbabietole, che ha un alto indice glicemico;
  • pane, cereali, mais, pasta e prodotti a base di soia.

Per la perdita di peso, le diete ipocaloriche sono ridotte a 1.700 kcal a causa della limitazione dei carboidrati a 120 grammi al giorno, con proteine ​​normali (110 g) e grassi (70 g). Consigliato svolgimento di giorni di digiuno. Oltre alle raccomandazioni di cui sopra, sono esclusi i cibi ipercalorici:

  • oli (burro e verdure), panna acida, margarina, maionese, creme spalmabili;
  • lardo, salsicce, salsicce, salsicce, carni affumicate, carne e pesce grassi, pollo con la pelle, cibo in scatola in olio;
  • formaggi grassi, fiocchi di latte, panna;
  • noci, semi, pasticcini, maionese, bevande alcoliche.

Aumento del consumo di verdure sotto forma di contorni:

  • melanzane;
  • cetrioli;
  • cavolfiore;
  • verdure a foglia verde;
  • lattuga rossa (ricca di vitamine);
  • rapa, ravanello;
  • zucca, zucchine e zucca, che hanno un effetto positivo sul metabolismo dei carboidrati.

La dieta dovrebbe essere variata, ma contenere meno calorie. Questo è fattibile se più cibi ipercalorici (per esempio salsicce o salsicce) vengono sostituiti con una quantità uguale di carne magra bollita, e il burro in un panino è un cetriolo o un pomodoro. Quindi, la sensazione di fame si spegne e si consumano meno calorie.

Con il diabete non insulino-dipendente, è necessario ridurre il consumo di alimenti che contengono "grassi nascosti" (salsicce, salsicce, noci, semi, salsicce, formaggi). Con questi prodotti otteniamo tranquillamente un gran numero di calorie. Poiché i grassi sono molto ricchi di calorie, anche un cucchiaio di olio vegetale aggiunto all'insalata ridurrà gli sforzi di perdita di peso. 100 g di semi o noci contengono fino a 600 kcal e non li consideriamo cibo. Un pezzo di formaggio magro (oltre il 40%) è molto più nutriente di una fetta di pane.

Poiché i carboidrati dovrebbero essere presenti nella dieta, dovrebbero essere inclusi carboidrati a lento assorbimento con un alto contenuto di fibre alimentari: verdure, legumi, pane integrale, cereali integrali. Puoi usare sostituti dello zucchero (xilitolo, stevia, fruttosio o sorbitolo) e contarli nella quantità totale di carboidrati. Lo xilitolo è equivalente al solito zucchero in dolcezza, quindi la sua dose è di 30 g. Il fruttosio è sufficiente 1 cucchiaino. per aggiungere al tè. Preferisci il dolcificante naturale Stevia.

Per i pazienti è molto importante conoscere l'indice glicemico (GI) di tutti i prodotti. Quando si mangiano cibi con alto indice glicemico, appare l'iperglicemia e ciò causa un aumento della produzione di insulina. I prodotti con GI medio e basso si degradano gradualmente e quasi non provocano un aumento dello zucchero. Hai bisogno di scegliere frutta e verdura con un indice fino a 55: albicocche, prugne, pompelmi, mirtilli rossi, mirtilli, pesche, mele, prugne, olivello spinoso, ribes rosso, ciliegie, uva spina, cetrioli, broccoli, piselli, cavolfiore, latte, anacardi, mandorle, arachidi, soia, fagioli, piselli, lenticchie, lattuga. Possono essere utilizzati in quantità limitate (frutta non superiore a 200 g per porzione). Va ricordato che il trattamento termico aumenta il GI. Le proteine ​​e i grassi la riducono, quindi la nutrizione dei pazienti deve essere miscelata.

Le basi della nutrizione dovrebbero essere verdure e cibi non grassi. Una dieta esemplare include:

  • Insalate di verdure fresche, verdure bollite o al forno. Cerca di limitare le barbabietole e le patate (puoi escludere completamente).
  • Carne e pesce magri in forma bollita, poiché il contenuto calorico dei cibi fritti aumenta di 1,3 volte.
  • Pane integrale, moderata quantità di cereali (esclusi riso e cereali).
  • Latticini a basso contenuto di grassi.

Lo zucchero è escluso in caso di malattia lieve e, sullo sfondo della terapia insulinica di malattia moderata e grave, è consentito un consumo di 20-30 g di zucchero al giorno. Pertanto, la terapia dietetica da parte di un medico varia in base alla gravità della malattia, al peso, all'intensità del lavoro del paziente e all'età.

I pazienti hanno anche raccomandato un aumento dell'attività fisica. L'attività fisica è necessaria perché aumenta la sensibilità dei tessuti all'insulina, riducendo l'insulino-resistenza e riduce anche la pressione sanguigna e riduce l'aterogenicità del sangue. La modalità dei carichi viene selezionata individualmente, tenendo conto delle malattie associate e della gravità delle complicanze. L'opzione migliore per tutte le età sarà camminare un'ora ogni giorno o ogni altro giorno. Una corretta alimentazione e uno stile di vita vivace aiuteranno a combattere un aumentato senso di fame.

Dieta per il diabete di tipo 1

Questa forma di diabete è più comune in giovane età e nei bambini, una caratteristica della quale è un improvviso esordio con disturbi metabolici acuti (acidosi, chetosi, disidratazione). È stato accertato che l'insorgenza di questo tipo di diabete non è correlata al fattore nutrizionale, ma è causata dalla distruzione delle cellule b del pancreas, che si traduce in una carenza assoluta di insulina, ridotta utilizzazione del glucosio, ridotta sintesi di proteine ​​e grassi. Tutti i pazienti hanno bisogno di terapia insulinica per tutta la vita, se la dose è insufficiente, si sviluppano chetoacidosi e coma diabetico. Altrettanto importante, la malattia porta a disabilità e alta mortalità a causa di complicazioni micro e macroangiopatiche.

La nutrizione nel diabete di tipo 1 non differisce dalla normale dieta sana e aumenta la quantità di carboidrati semplici. Il paziente è libero di scegliere il menu, in particolare con la terapia intensiva con insulina. Ora, quasi tutti gli esperti ritengono che si possa mangiare tutto, tranne lo zucchero e l'uva, ma è necessario sapere quanto e quando si può mangiare. Di fatto, la dieta si riduce a calcolare correttamente la quantità di carboidrati negli alimenti. Esistono diverse regole importanti: non più di 7 unità di pane possono essere consumate alla volta e le bevande dolci (tè con zucchero, limonata, succhi di frutta) sono categoricamente escluse.

La difficoltà sta nel calcolare correttamente le unità del pane e nel determinare la necessità di insulina. Tutti i carboidrati sono misurati in unità di pane e la loro quantità, assunta con il cibo in una volta, è riassunta. Uno XE corrisponde a 12 g di carboidrati ed è contenuto in 25 g di pane - da qui il nome. Un tavolo speciale è stato compilato per le unità di pane contenute in diversi prodotti ed è possibile calcolare con precisione la quantità di carboidrati consumati.

Nel redigere il menu, puoi cambiare i prodotti senza superare la quantità di carboidrati prescritta dal medico. Per il trattamento 1 XE può essere necessario nella colazione di 2-2,5 U di insulina, a pranzo 1,5-2 U, a cena di 1-1,5 U. Nella preparazione della dieta è importante non utilizzare più di 25 XE al giorno. Se vuoi mangiare di più, dovrai inserire insulina extra. Quando si usa l'insulina corta, la quantità di XE deve essere suddivisa in 3 pasti principali e 3 pasti aggiuntivi.

Uno XE è contenuto in due cucchiai di qualsiasi porridge. Tre cucchiai di pasta equivalgono a quattro cucchiai di riso o porridge di grano saraceno e due pezzi di pane e tutti contengono 2 XE. Più forti i prodotti vengono bolliti, più velocemente vengono assorbiti e più velocemente aumenterà lo zucchero. Piselli, lenticchie e fagioli possono essere ignorati, dal momento che 1 XE è contenuto in 7 cucchiai di questi legumi. Gli ortaggi vincono a questo proposito: uno XE contiene 400 g di cetrioli, 350 g di lattuga, 240 g di cavolfiore, 210 g di pomodori, 330 g di funghi freschi, 200 g di peperone verde, 250 g di spinaci, 260 g di crauti, 100 g di carote e 100 r barbabietole.

Prima di mangiare dolci, è necessario imparare come applicare una dose adeguata di insulina. Consentire ai pazienti dolci che i pazienti che più volte al giorno controllano lo zucchero nel sangue, sono in grado di contare il numero di XE e, di conseguenza, modificare la dose di insulina. Il livello di zucchero deve essere monitorato prima e dopo l'ingestione di alimenti zuccherati e si deve stimare un'adeguata dose di insulina.

La dieta numero 9B è indicata per i pazienti con malattia grave, che ricevono dosi elevate di insulina e ha un contenuto di carboidrati aumentato (400-450 g) - sono consentiti più pane, cereali, patate, verdure e frutta. La quantità di proteine ​​e grassi aumenta leggermente. La dieta è simile nella composizione al tavolo comune, sono ammessi 20-30 g di zucchero e dolcificanti.

Se il paziente riceve insulina al mattino e al pomeriggio, il 70% dei carboidrati deve essere presente in questi pasti. Dopo l'iniezione di insulina, devi mangiare due volte - dopo 15 minuti e dopo 3 ore, quando si nota il suo effetto massimo. Pertanto, nel diabete insulino-dipendente, la nutrizione frazionata è di grande importanza: la seconda colazione e lo spuntino pomeridiano dovrebbero essere fatti 2,5-3 ore dopo il pasto principale e deve contenere alimenti a base di carboidrati (cereali, frutta, patate, succhi di frutta, pane, biscotti di crusca) ). Con l'introduzione di insulina la sera prima di cena, è necessario lasciare del cibo durante la notte per prevenire reazioni ipoglicemiche. Di seguito verrà presentato il menu per la settimana per i diabetici.

I due studi più importanti hanno dimostrato in modo convincente i vantaggi del controllo del metabolismo dei carboidrati nella prevenzione dello sviluppo di complicanze microvascolari e macrovascolari. Se il livello di zucchero per lungo tempo supera la norma, si sviluppano varie complicazioni: aterosclerosi, degenerazione grassa del fegato, ma la più terribile è la nefropatia diabetica (danno renale).

La proteinuria è il primo segno di questo processo patologico, ma appare solo allo stadio IV e le prime tre fasi sono asintomatiche. Il suo aspetto suggerisce che il 50% dei glomeruli sono sclerosi e c'è un processo irreversibile. Dall'inizio della proteinuria, l'insufficienza renale progredisce, che alla fine porta allo sviluppo di CRF terminale (più spesso 5-7 anni dopo la comparsa di proteinuria persistente). Nel diabete, la quantità di sale è limitata (12 g al giorno), e nella nefropatia dei reni, la sua quantità diminuisce ancora di più (3 g al giorno). Anche il trattamento e la nutrizione regolati per l'ictus.

Dieta e corretta alimentazione nel diabete di tipo 2

A causa della presenza di una quantità significativa di carboidrati nella razione giornaliera, le cellule del corpo perdono la necessaria suscettibilità all'insulina. Diabete di tipo 2 dieta e nutrizione - in caso di violazione delle regole, il livello di glucosio contenuto nel sistema circolatorio raggiunge segni eccessivi e rimane stabilmente su di loro.

Le tabelle di trattamento per il diabete consentono di stabilire la sensibilità normativa all'insulina, restituire la capacità di assimilare gli zuccheri.

Principi di base

Le persone malate devono essere consapevoli della necessità di rispettare alcune regole:

  1. La maggior parte degli alimenti contenenti carboidrati dovrebbe essere consumata intorno alle tre del pomeriggio.
  2. L'uso di yogurt e noci è raccomandato come dessert - l'elaborazione dei grassi in entrata rallenta l'assorbimento degli zuccheri.
  3. Alimento dovrebbe verificarsi allo stesso tempo - per normalizzare il metabolismo, migliorare la funzionalità del tratto digestivo.
  4. Per creare un effetto di saturazione, ridurre la velocità di assimilazione degli zuccheri semplici, aggiungere verdure fresche arricchite con fibre vegetali a ciascun piatto.
  5. Adeguata assunzione di liquidi nel corpo - almeno un litro e mezzo.
  6. Pasti frazionati durante il giorno - fino a sei volte. Piccoli spuntini sono consentiti per l'insulina dipendente.
  7. Sostituzione dello zucchero con sostituti sicuri, esclusivamente negli importi consentiti (osservanza delle indennità giornaliere).
  8. È indesiderabile qualsiasi cibo dopo carichi fisici e sportivi.
  9. Il divieto di sale o una diminuzione ragionevole del suo volume nei piatti pronti.
  10. Rifiuto di carboidrati facilmente digeribili nella dieta.
  11. L'esclusione di dolci da spuntini - al fine di evitare un forte aumento del livello di zucchero nel sistema circolatorio. Una piccola quantità è consentita per tre pasti al giorno.
  12. Uso di opzioni di cottura dietetiche.
  13. Limitazione delle bevande alcoliche e a bassa gradazione alcolica, fino alla loro esclusione.
  14. Restrizione o esclusione di carboidrati complessi.
  15. Ridurre l'uso di grassi animali.
  16. Ridurre il contenuto calorico totale dei piatti con la conservazione del loro valore energetico.
  17. Il valore energetico della dieta deve soddisfare il costo dell'organismo - l'eccesso può causare un aumento di peso.

Informazioni sulle unità

La capacità di qualsiasi prodotto di aumentare gli indicatori quantitativi di glucosio nel flusso sanguigno, chiamato "indice iperglicemico". Il valore viene utilizzato quando si forma la razione giornaliera per i pazienti con diabete mellito di tipo 2, con il paziente completamente dipendente dall'insulina. Ogni prodotto ha un GI, il tasso di aumento degli zuccheri dopo un pasto dipende dall'altezza dell'indicatore.

L'indice glicemico è suddiviso:

  • Aumento: oltre 70 unità;
  • Media - da 45 a 60;
  • Basso: meno di 45.

I valori alti e medi sono desiderabili escludere dal cibo, quest'ultimo può essere usato in quantità ragionevoli. La parte principale della dieta è costituita da IG basso.

La misura per limitare l'ingestione di un carboidrato malato è la "unità del pane". Il suo nome deriva dal "mattone" del pane. Una fetta da 25 grammi equivale a 1 XE (in totale, questo è metà del pezzo di pane tagliato).

Quasi tutti gli alimenti contengono carboidrati nella loro composizione - la loro quantità deve corrispondere strettamente ai dosaggi dell'insulina iniettabile. Il concetto di conteggio adottato dalle regole internazionali offre l'opportunità di selezionare la quantità di farmaco richiesta.

Caratteristiche della perfetta nutrizione dei pazienti diabetici

Al fine di preservare le condizioni generali normative del corpo nel diabete di tipo 2, è necessario seguire le regole:

  • È proibito morire di fame;
  • Non è auspicabile fare lunghe pause tra un pasto e l'altro;
  • Non puoi rifiutare la colazione;
  • Le verdure vengono mangiate prima nei momenti di mangiare e solo dopo di esse si trovano cibi proteici (fiocchi di latte, carne);
  • I pasti serviti non devono essere caldi o freddi;
  • L'ultimo pasto dovrebbe avvenire non più tardi di due ore prima di andare a letto;
  • Con una reazione negativa dello stomaco alle verdure crude, si consiglia la cottura al forno;
  • Arrostire, disossare i prodotti nel pangrattato, cuocerli in pastella, aggiungere salse non sono raccomandate;
  • Nella produzione della cotoletta di carne tritata, la pagnotta è esclusa, sostituita con farina d'avena, verdure;
  • Quando i carboidrati sono presenti nella porzione (una quantità significativa), sono diluiti con proteine ​​o grassi consentiti - per ridurre il tasso di digestione e assorbimento;
  • Le bevande consentite vengono utilizzate prima dei pasti, non dopo.

Tutto il cibo deve essere masticato a fondo, non si può correre e ingoiare pezzi di grandi dimensioni.

Prodotti dietetici ammessi

La malattia consente di utilizzare determinati tipi di prodotti nel menu giornaliero:

  1. Come base per zuppe, carne leggermente concentrata, vengono usati brodi di pesce o vengono cotti in brodo vegetale. Il primo liquido brodo viene scaricato e solo il secondo inizia a cuocere. La frequenza di utilizzo nella dieta non deve superare una volta ogni sette giorni.
  2. Per i piatti principali, si consiglia di prendere pesce con un basso contenuto di grassi - carpe, lucci, naselli, persici o merletti. Della carne senza grassi è preferibile il pollo o il tacchino.
  3. Il latte o i latticini dovrebbero essere con una quantità minima di grassi animali - ricotta, yogurt, yogurt, kefir, ryazhenka.
  4. Durante la settimana di calendario, è consentito consumare non più di quattro proteine ​​da uova di gallina - per una frittata cucinata in una coppia. I tuorli nel diabete di tipo 2 sono severamente vietati.
  5. Si consiglia di utilizzare porridge a base di grano saraceno, orzo perlato, farina d'avena una volta al giorno.
  6. I prodotti da forno nella dieta quotidiana non superano il tasso di 300 grammi, la preferenza è data a cereali integrali, crusca, prodotti a base di segale o al forno di farina di frumento di seconda scelta.
  7. Verdure succose - cavolfiori, cavoli, cavoletti di Bruxelles, cetrioli, pomodori, melanzane, legumi, cavoli rapa, verdure fresche - vengono introdotti nella dieta.
  8. Le verdure con un alto contenuto di zuccheri, amidi (patate, carote, barbabietole) sono ammesse una o due volte alla settimana, durante i periodi di deterioramento delle condizioni generali sono esclusi dalla dieta.
  9. Frutta e bacche dovrebbero contenere la massima quantità di acido ascorbico - arance, pompelmi, limoni, mirtilli rossi, ribes rosso o nero.
  10. Come dolcezza, si consiglia la produzione di dolciumi, producendo appositamente prodotti per pazienti diabetici, biscotti - biscotti secchi.
  11. Dei liquidi consentiti decotto di fianchi, acqua potabile pulita, frutta e bacche composte su sostituti dello zucchero, pomodoro, succhi di cetriolo, verde, tisana, latte scremato, acqua minerale senza gas.

L'uso di prodotti esclusivamente consentiti vi consentirà di evitare un brusco aumento del glucosio nel flusso sanguigno, allevierà da un costante aumento del peso corporeo. Non ci sono alimenti ideali che non influenzano il peso e la quantità di glucosio. Ognuno ha il suo livello di nocività.

I diabetici spesso soffrono di un eccesso di peso corporeo associato a un metabolismo più lento, tra la disfunzione generale. Oltre al calcolo costante del glucosio, i pazienti sono incoraggiati a utilizzare i cibi calorici delle tabelle. Ogni chilogrammo in più di peso influisce sul lavoro del muscolo cardiaco, sulla circolazione del sangue.

Prodotti dietetici non raccomandati

I prodotti proibiti sono elencati:

  • le banane;
  • Grasso di carne di montone, manzo;
  • Piatti speziati;
  • marmellata;
  • Ricotta glassata ad alto contenuto di grassi;
  • meloni;
  • Yogurt con filler aromatizzanti, stabilizzanti;
  • zucchine;
  • marmellate;
  • mais;
  • Pasta a base di grano pregiato;
  • miele;
  • Gelato, compreso il gelato alla frutta;
  • marmellata;
  • Riso, semola;
  • zucchero;
  • Burro di torte, muffin, cheesecake, torte;
  • Dolci di ogni genere;
  • Sottospecie separate di frutta secca;
  • Cagliata con additivi;
  • Zucca.

Qualsiasi tipo di prodotto alcolico e a bassa gradazione alcolica è severamente vietato. Tutti i suddetti prodotti alimentari hanno un alto livello di GI e, se utilizzati, sono in grado di aumentare le letture glicemiche ai livelli massimi. L'abuso di dolci dannosi per il paziente con diabete può innescare lo sviluppo di un coma iperglicemico.

Menu consigliato per la settimana

In caso di diabete del secondo tipo, la dieta quotidiana può essere varia, gustosa e, soprattutto, utile. Ogni pasto richiede il consumo precedente di liquido - almeno 250 ml alla volta, il pane - non più di 50 grammi.

I nutrizionisti presentano una varietà di opzioni dietetiche per i pazienti con diabete, in cui vi è un principio generale - l'importo minimo di una porzione è riempito dalla ripetizione frequente di spuntini durante il giorno.

Sostituti dello zucchero

È accettato di suddividere in due grandi sottogruppi:

  • Origine naturale: "Sorbitolo", "Xilitolo", "Stevia", "Fruttosio";
  • Produzione artificiale - "Saccarina", "Ciclamato", "Aspartame".

Gli esperti sconsigliano l'uso di un solo sottotipo di sostituti - quando cambiano, il malato seleziona facilmente il più adatto al proprio corpo. È impossibile affermare la variante ideale - proprio come non esistono organismi identici, i migliori farmaci non esistono.

xilitolo

Il prodotto contiene penthinol - un tipo di alcool pentahydric.

È fatto da industria del legno di scarto, residui di mais.

Lo xilitolo è un alimento ipercalorico:

  • Il coefficiente di caramelle è di 1 unità (in relazione alla solita barbabietola, zucchero di canna);
  • Il valore energetico è pari a 3,67 kcal o 15, 3 kJ / g.

Quando si utilizza Xilitolo, i pazienti diabetici devono costantemente contare il numero di calorie consumate.

sorbitolo

Il secondo nome del sostituto naturale dello zucchero è "Sorbitolo".

Nella sua forma naturale, si trova in bacche, frutta, i frutti di sorbo hanno la più alta quantità.

La sostanza è prodotta dall'ossidazione del glucosio.

È una massa incolore di polvere di tipo cristallino, facilmente dissolta in acqua, resistente all'acqua bollente, di sapore dolce. Parametri chiave:

  • Il coefficiente di retrogusto dolce - fino a 0,54 unità;
  • Il valore energetico è 3,5 kcal o 14,7 kJ / g.

Il contenuto calorico del prodotto con la malattia specificata non consente al paziente di perdere peso, richiede il conteggio della quantità nel processo di utilizzo. La trascuratezza delle regole di assunzione degli edulcoranti influisce tristemente sull'aumento di peso accelerato. I diabetici ingrassano facilmente e sono difficili da eliminare. Questo momento è collegato alla necessità di fare spuntini prima di ogni porzione di insulina.

Stevia o Sweet Duplex

Le proprietà benefiche di una sostanza includono:

  • Il livello di retrogusto dolce di un'unità di prodotto è di 300 unità di zucchero;
  • Non aumenta gli indicatori quantitativi degli zuccheri nel sangue;
  • Ha un valore energetico negativo.

Gli studi clinici non hanno dimostrato gli effetti collaterali dello zucchero vegetale e hanno identificato qualità positive:

  • Uscita accelerata di urina dal corpo;
  • Microflora patogena travolgente;
  • Distruggere le infezioni fungine che sono entrate nel corpo;
  • Ridurre la pressione alta.

"Stevia" è l'ideale per qualsiasi opzione per lo sviluppo del diabete e la gravità del suo corso.

saccarina

Essendo la principale fonte di sostituzione dello zucchero, lo strumento viene utilizzato per quasi cento anni.

È rappresentato da una massa in polvere dal sapore amaro che si scioglie bene nei liquidi. Per eliminare il gusto amaro della sostanza, è associato al tampone destrosio.

La saccarina non è desiderabile per bollire e dissolversi in acqua eccessivamente calda - in queste condizioni diventa amara. Gli esperti consigliano di aggiungerlo ai piatti già pronti e diluito in un liquido caldo. Un'unità di sostanza corrisponde a 450 unità di zucchero di canna (equivalente al livello di dolcezza).

Quando si entra nel sistema gastrointestinale, la sostanza viene completamente assorbita dall'intestino, si accumula nei tessuti in alte concentrazioni. La maggior parte della saccarina è fissata nella vescica. Si ritiene che il prodotto sia sicuro, ma negli esperimenti sugli animali, negli individui, si sono sviluppate neoplasie maligne nell'area della vescica.

La nutrizione medica nel diabete del secondo tipo deve essere prescritta dallo specialista in terapia e da un dietologo. Prenderanno in considerazione le condizioni generali del paziente, valuteranno il peso corporeo e la necessità di dimagrire. I pazienti diabetici devono sempre ricordare i pericoli degli alimenti ipercalorici e problemi con il peso corporeo in eccesso.

La scelta di un sostituto dello zucchero adatto dovrebbe essere fatta dal medico curante - terrà in considerazione il tasso metabolico individuale, la necessità di ridurre il peso corporeo.