Image

Una corretta alimentazione per il diabete ogni giorno

Il diabete mellito è una malattia del sistema endocrino associata a una mancanza di insulina nel corpo.

Di conseguenza, aumenta il livello di glucosio nel sangue, che porta a un disordine metabolico e una sconfitta graduale di quasi tutti i sistemi funzionali nel corpo umano. La malattia è divisa in diabete di tipo 1 e di tipo 2.

Oggi, la nutrizione e la dieta in qualsiasi tipo di diabete mellito è un argomento estremamente serio che viene sollevato da ogni paziente dopo la diagnosi della malattia.

In generale, una corretta alimentazione per il diabete deve essere rispettata ogni giorno, perché senza una dieta, la salute di una persona si deteriora.

Suggerimenti per abbassare lo zucchero

La dieta è necessaria per i pazienti con diabete di qualsiasi tipo, ma le linee guida nutrizionali hanno alcune differenze nei tipi di diabete I e II. In quest'ultimo caso, la riduzione del sovrappeso dovuto alla dieta può essere l'unica misura degli effetti terapeutici.

Il tipo di diabete mellito è determinato dal medico endocrinologo che si occupa del trattamento.

  1. Con diabete di tipo 1: una corretta alimentazione è uno sfondo necessario per la terapia insulinica. Se non si presta attenzione a questo, tutti gli sforzi per ridurre lo zucchero nel sangue saranno vani: questo indicatore non si stabilizza, e questo influenza le condizioni delle navi di tutti gli organi e sistemi.
  2. Diabete di tipo 2: non ha sempre bisogno di farmaci. In primo luogo, al paziente viene raccomandata una dieta che aiuterà a ridurre il peso. Con una buona dinamica in questo caso, i farmaci potrebbero non essere affatto necessari.

Suggerimenti generali per aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue:

  1. Ridurre il consumo di bevande analcoliche, limonata e succhi. Con l'uso regolare di bevande zuccherate, il rischio di sviluppare il diabete aumenta di circa il 15%. Quando si beve tè e caffè, ridurre la quantità di crema e dolcificanti.
  2. Prova a scegliere cibi non zuccherati, come tè freddo non zuccherato, yogurt o farina d'avena non zuccherata. Puoi addolcire il cibo a tuo piacimento. Molto probabilmente, allo stesso tempo aggiungerai molto meno zucchero al cibo rispetto al produttore.
  3. Sostituisci i tuoi dolci preferiti con cibi più sani. Invece di gelato, schiaccia le banane surgelate e batti il ​​composto con un mixer, ottieni un dessert meraviglioso. Invece del cioccolato al latte preferito è meglio mangiare un pezzo di cioccolato fondente.

È particolarmente importante seguire una dieta per il diabete mite, perché è quasi il principale metodo di trattamento.

Dieta delle differenze con diabete di tipo 1 e tipo 2

Per i pazienti con diabete mellito di tipo 1, è necessaria una dieta ipocalorica (25-30 kcal per 1 kg di peso corporeo) per prevenire complicazioni tardive della malattia. In questo caso, la dieta è estremamente importante, deve essere strettamente osservata. La cosa principale a cui prestare attenzione quando si disegna una dieta è un equilibrio di proteine, grassi e carboidrati.

Ai pazienti con diabete di tipo 2 viene assegnata una dieta sub-calorica (valore energetico giornaliero del cibo 1600-1800 kcal). Con una tale dieta, i pazienti dovrebbero perdere circa 300-400 g di peso corporeo a settimana. In presenza di un forte sovrappeso, la quantità giornaliera di calorie viene ridotta in base alla percentuale di peso corporeo in eccesso a 15-17 kcal per 1 kg.

Nozioni di base sulla nutrizione

In ogni singolo caso, il medico prescrive una dieta speciale per il paziente con diabete, che deve essere seguita per mantenere il corpo in condizioni normali.

Iniziando a mangiare bene, ogni giorno, segui le semplici regole:

  1. Mangiare durante il giorno dovrebbe essere 5-6 volte in piccole porzioni (ogni 2-3 ore).
  2. Il rapporto tra proteine, carboidrati e grassi dovrebbe essere bilanciato.
  3. La quantità di calorie ricevute dal cibo dovrebbe essere uguale al consumo energetico del paziente.
  4. Una persona dovrebbe ricevere una corretta alimentazione: alcuni ortaggi e frutta, cereali, carne e pesce dietetici, succhi naturali senza zuccheri aggiunti, latticini, zuppe.

Il cibo di un paziente con diabete dovrebbe essere ricco di vitamine, quindi è utile introdurre nella dieta dei portatori di vitamine: lievito di birra, birra, brodo di rosa canina, SPP, integratore alimentare.

Regole di nutrizione nel diabete per tutti i giorni

Nel diabete, puoi mangiare i seguenti alimenti:

  1. Pane: fino a 200 grammi al giorno, per lo più neri o diabetici speciali.
  2. Le minestre cuociono su brodo vegetale, l'uso di carne debole e brodo di pesce è ammesso 1-2 volte a settimana.
  3. Piatti da prodotti a base di carne e pollame. Nel diabete, i pazienti possono usare carne bollita, pollo e carne di coniglio.
  4. Verdure e verdure Si consiglia di utilizzare patate, barbabietole e carote per non più di 200 grammi al giorno. Ma altre verdure (cavolo, lattuga, ravanelli, cetrioli, zucchine, pomodori) e verdi (eccetto il piccante) possono essere consumati senza alcuna restrizione in forma cruda e cotta, e occasionalmente in forno.
  5. Cereali, legumi e pasta non dovrebbero essere usati spesso. Se decidi di mangiare un piatto di spaghetti, rinuncia a pane e altri cibi e piatti a base di carboidrati in questo giorno.
  6. Le uova possono essere consumate non più di 2 pezzi al giorno, aggiungendo ad altri piatti, bollito morbido o sotto forma di una frittata.
  7. Frutta e bacche di varietà agrodolce (mele Antonovka, arance, limoni, mirtilli rossi, ribes rosso...) - fino a 200-300 grammi al giorno.
  8. Latte - con il permesso di un medico, kefir, latte acido (solo 1-2 bicchieri al giorno), ricotta (50-200 grammi al giorno) in forma naturale o sotto forma di ricotta, cheesecakes e budini.
  9. Si consiglia di utilizzare la ricotta ogni giorno, fino a 100-200 grammi al giorno nella sua forma naturale o sotto forma di ricotta, cheesecakes, budini, casseruole. Ricotta, porridge di farina d'avena e grano saraceno, crusca, rosa canina migliora il metabolismo dei grassi e normalizza la funzionalità epatica, previene i cambiamenti di grasso nel fegato.
  10. Tè con latte, caffè debole, succo di pomodoro, succhi di frutta e bacche (liquido totale con zuppa fino a 5 bicchieri al giorno).

Pianifica attentamente il tuo menu ogni giorno e utilizza solo i prodotti che sono utili e necessari nel tuo caso.

Prodotti vietati

La dieta dei pazienti con diabete dovrebbe essere pensata, prima di tutto, le persone a cui è stata diagnosticata questa malattia dovrebbero abbandonare questi prodotti:

  1. Caramelle, cioccolata, confetteria, muffin, marmellata, miele, gelato e altri dolci;
  2. Spuntini e piatti speziati, piccanti, salati e affumicati, agnello e grasso di maiale;
  3. Pepe, senape;
  4. Bevande alcoliche;
  5. Uve, banane, uvetta;
  6. Lo zucchero è permesso solo in piccole quantità con il permesso di un medico.

Tutti i prodotti con diabete devono essere consumati secondo un programma e per controllare il glucosio nel sangue, il menu giornaliero dovrebbe contenere fibre.

Menu di esempio per il giorno

Osservando una dieta per il diabete mellito di tipo 2, è possibile attenersi a un menu semplice, alternando i prodotti al numero di ammessi.

  1. Colazione - porridge di farina d'avena, uovo. Il pane. Caffè.
  2. Snack: yogurt naturale con frutti di bosco.
  3. Pranzo - zuppa di verdure, petto di pollo con insalata (dalla barbabietola, cipolla e olio d'oliva) e cavolo stufato. Il pane. Composta.
  4. Snack - ricotta a basso contenuto di grassi. Tea.
  5. Cena - nasello cotto in panna acida, insalata di verdure (cetrioli, pomodori, verdure o qualsiasi altra verdura stagionale) con olio vegetale. Il pane. Cacao.
  6. La seconda cena (poche ore prima di coricarsi) - yogurt naturale, mela cotta.
  1. Colazione: ricotta 150 gr, grano saraceno o farina d'avena 150 gr, pane nero, tè non zuccherato.
  2. La seconda colazione: composta non zuccherata da 250 ml.
  3. Pranzo: brodo di pollo 250 grammi, carne magra bollita 75 grammi, spezzatino di cavolo - 100 grammi, gelatina senza zucchero - 100 grammi, pane, acqua minerale 250 ml.
  4. Snack - apple 1 pz.
  5. Cena: verdure in umido 150 grammi, 100 grammi di polpette di carne, schnitzel di cavolo - 200 grammi, pane, brodo saporito dai fianchi.
  6. Seconda cena: bere yogurt - 250 ml.
  1. Colazione: insalata di carote e mele - 100 g, ricotta a basso contenuto di grassi con latte - 150 g di pane di crusca - 50 g di tè senza zucchero - 1 bicchiere. La seconda colazione: acqua minerale - 1 bicchiere, una mela.
  2. Pranzo: zuppa di verdure con soia - 200 g, gulasch di carne - 150 g, caviale di verdure - 50 g di pane di segale - 50 g di tè con xilitolo - 1 tazza.
  3. Pranzo: macedonia di frutta - 100 g di tè senza zucchero - 1 tazza.
  4. Cena: schnitzel di pesce - 150 g, porridge di latte in polvere - 150 g di pane con crusca - 50 g di tè senza zucchero - 1 tazza. Seconda cena: kefir - 1 bicchiere.

Ricorda: una persona con diabete non dovrebbe essere affamata. È necessario mangiare allo stesso tempo, ma se si verifica una leggera fame tra i pasti principali, si dovrebbe assolutamente smorzare con una tazza di tè o verdure. Ma dovrebbe essere solo uno spuntino leggero: mangiare troppo è pericoloso per un diabetico.

Corretta alimentazione nel diabete mellito di tipo 2

Con il diabete, il metabolismo è disturbato, quindi il glucosio nel corpo viene scarsamente assorbito. Per i pazienti con la forma non insulinea della malattia, la nutrizione svolge un ruolo importante, che è il modo principale per trattare la forma lieve della malattia. Il diabete mellito di tipo 2 si verifica principalmente sullo sfondo dell'obesità, quindi l'insulina non è necessaria qui, ma una corretta alimentazione diventerà una sorta di trattamento. La nutrizione per il diabete di tipo 2 ha alcuni principi che apprenderemo di seguito: osservarli non è difficile e il risultato sarà impressionante.

Caratteristiche e principi di nutrizione nel diabete mellito di tipo 2

Il diabete mellito di tipo 2 provoca una diminuzione della concentrazione di glucosio e una mancanza di energia nelle cellule del midollo spinale a causa della insufficiente apporto di glucosio alle cellule del corpo malato. Il diabete mellito di questo tipo si sviluppa negli anziani o in età matura ed è direttamente correlato all'invecchiamento del corpo o all'obesità. Il compito di una persona con diabete di tipo 2 è di perdere peso, quindi si sbarazzerà della malattia. Perdere peso di 5 kg migliorerà significativamente i livelli di insulina nel sangue, quindi dovresti seguire una dieta ipocalorica.

L'energia principale nel corpo umano durante la dieta è costituita da proteine, grassi e carboidrati. Maggior quantità di energia contengono grassi, quasi due volte di più di carboidrati o proteine, quindi un'efficace dieta a basso contenuto calorico per il diabete di tipo 2 sarà una significativa riduzione dei grassi nel menu. Per rimuovere il grasso massimo, dovresti seguire diverse regole nella dieta:

  1. Rimuovere il grasso dalla carne e dalla pelle dal pollame prima della cottura.
  2. Leggere attentamente le informazioni sulla confezione del prodotto, mostrerà il contenuto di grassi.
  3. Evitare di friggere in olio vegetale. È meglio usare stufatura, cottura o bollitura.
  4. L'aggiunta di maionese o panna acida alle insalate aumenta significativamente il loro contenuto calorico.
  5. Prova a mangiare più verdure crude di quelle cotte.
  6. Evita i trucioli e le noci: sono ad alto contenuto di calorie.

Prodotti consentiti e vietati

Nella dieta per il diabete mellito di tipo 2, ci sono cibi consentiti e proibiti. L'elenco dei piatti consentiti è vario, quindi se hai il diabete, mangiare è gustoso. I nutrizionisti permettono ai diabetici di mangiare varietà a basso contenuto di grassi di pesce, carne, latticini a basso contenuto di grassi, verdure, frutta. Particolarmente indicato nella dieta per il diabete mellito di qualsiasi tipo sono frutta e verdura che riducono i livelli di zucchero, così come il colesterolo "cattivo":

I medici hanno identificato chiaramente gli alimenti che dovrebbero essere esclusi nel diabete di tipo 2. L'elenco di tutti i pazienti con diabete dovrebbe conoscere con fermezza. Non sono ammessi alcolici, grassi, speziati, dolci e:

  • Prodotti di zucchero Invece di zucchero è necessario utilizzare dolcificanti.
  • Pasta sfoglia o sfoglia.
  • Banane, fragole, uva e anche frutta secca utile: uva passa, datteri, fichi.
  • Piatti marinati e salati.
  • Succhi freschi non diluiti.
  • Carni affumicate, strutto, burro e brodi grassi.

Come fare una dieta

La nutrizione per il diabete mellito di tipo 2 dovrebbe essere frazionata, la dieta giornaliera dovrebbe essere divisa in 6 dosi di piccole porzioni. Questo aiuterà l'intestino ad assorbire efficacemente il cibo, mantenendo un rilascio graduale di glucosio nel sangue. Tutti i prodotti con diabete devono essere consumati secondo un programma e per controllare il glucosio nel sangue, il menu giornaliero dovrebbe contenere fibre. La nutrizione per i diabetici di tipo 2 è stata compilata da esperti di prodotti che tengono il corpo sotto controllo, ma è difficile per la maggior parte dei pazienti cambiare la loro dieta.

I medici con diabete di tipo 2 raccomandano fortemente i pasti che contengono fibre alimentari: si tratta di particelle di origine vegetale che non richiedono la digestione. Hanno un effetto ipolipemizzante e ipolipemizzante e il loro uso consente di rallentare l'assorbimento dei grassi a livello intestinale, riducendo progressivamente il peso corporeo.

Dieta a basso contenuto di carboidrati per diabetici di grado 2

Per i diabetici con obesità, una dieta a basso contenuto di carboidrati è efficace. I risultati dello studio hanno dimostrato che se un paziente diabetico non consuma più di 20 grammi di carboidrati al giorno, entro sei mesi avrà un basso livello di zucchero e sarà in grado di abbandonare completamente i farmaci. Questo tipo di cibo è adatto a persone con uno stile di vita attivo. Dopo due settimane, il paziente con diabete migliora la pressione sanguigna, il profilo lipidico. Diete low carb più popolari:

Il principale prodotto della dieta Mayo per i diabetici di tipo 2 è una zuppa che brucia grassi. È composto da sei cipolle, un paio di pomodori e peperoni verdi, un cavolo cappuccio, un mazzetto di gambi di sedano e due cubetti di brodo vegetale. Questa zuppa è necessariamente condita con peperoncino piccante (peperoncino o caienna), a causa della quale si brucia grasso. Puoi mangiarlo in quantità illimitate, aggiungendo frutta ad ogni pasto.

L'obiettivo principale di questa dieta è controllare la sensazione di fame in un paziente con diabete mellito di tipo 2, per perdere peso, mantenendolo normale per tutta la vita. Nella prima fase di tale nutrizione ci sono delle restrizioni molto severe: è permesso usare proteine, rigorosamente determinate verdure. Nella seconda fase della dieta a basso contenuto di carboidrati, quando il peso diminuisce, vengono introdotti altri alimenti: frutta, latte acido, carne magra, carboidrati complessi. Tra i diabetici di tipo 2, questa dieta è più popolare.

La dieta proposta aiuta ad evitare i pazienti con calo improvviso del diabete mellito di tipo 2 nei livelli di insulina. È basato su una regola rigorosa: il 40% delle calorie nel corpo proviene da carboidrati complessi non elaborati. Pertanto, i succhi vengono sostituiti con frutta fresca, il pane bianco viene sostituito con farina integrale e così via. Il 30% delle calorie nel corpo dovrebbe provenire da grassi, quindi la dieta settimanale del diabete di tipo 2 include carne magra giornaliera di maiale, pesce e pollo. Il 30% della dieta dovrebbe essere prodotti a base di latte scremato.

Tabella conteggio della quantità richiesta di carboidrati

Per facilitare la nutrizione in caso di diabete mellito di tipo 2, gli specialisti hanno sviluppato una tabella speciale per il conteggio della giusta quantità di carboidrati. I laboratori hanno studiato una varietà di prodotti per il contenuto di carboidrati e, al fine di trasmettere i risultati della ricerca a persone lontane dalla scienza, è stata inventata una speciale unità di misura del pane (CEM).

Equalizza il contenuto di carboidrati, non le calorie. Convenzionalmente, XE contiene 12-15 g di carboidrati, ed è conveniente misurare diversi prodotti in esso - dalle angurie alle torte dolci. È semplice calcolare le unità di pane per un paziente con diabete mellito: sulla confezione di fabbrica di un prodotto, di regola, indicare la quantità di carboidrati per 100 g, che è divisa per 12 e regolata in base al peso.

Per calcolare l'HE in una cucina di casa, un paziente diabetico ha bisogno di un calcolatore, una ricetta per un piatto e un tavolo XE. Quindi, per esempio, se per 10 frittelle 9 cucchiai. l. farina (1 cucchiaio - 1XE), 1 bicchiere di latte (1XE), 1 uovo di gallina (no HE) e 1 cucchiaio. olio vegetale (no XE), quindi un pancake è uno XE. Al giorno, i diabetici con più di 50 anni sono autorizzati a consumare 12-14 XE, con diabete e obesità 2 A - non più di 10 XE, e con diabete e obesità in grado 2B - non più di 8 XE.

Tabella delle unità di pane

1X è contenuto nei seguenti prodotti:

  • 25 grammi di ogni pane;
  • 1 cucchiaio. l. farina, amido, cracker;
  • 2 cucchiai. l. cereali bolliti;
  • 1 cucchiaio. l. zucchero;
  • 3 cucchiai. l. pasta bollita;
  • 35 g di patate fritte;
  • 75 g di purè di patate;
  • 7 cucchiai. l. qualsiasi legume;
  • 1 barbabietola media;
  • 1 piattino di dolce ciliegia o fragola;
  • 70 grammi di uva;
  • 8 cucchiai. ribes, lamponi, uva spina.
  • 3 pezzi carote;
  • 70 grammi di banana o pompelmo;
  • 150 grammi di prugna, albicocca o mandarino;
  • 250 ml di kvas;
  • 140 grammi di ananas;
  • 270 g di anguria;
  • 100 grammi di melone;
  • 200 ml di birra;
  • 1/3 art. succo d'uva;
  • 1 cucchiaio. vino secco;
  • ½ tazza di succo di mela;
  • 1 cucchiaio. latticini a basso contenuto di grassi;
  • 65 g di gelato

Menu di esempio per la settimana

I pazienti con diabete di tipo 2 hanno bisogno di una dieta a basso contenuto di carboidrati per tutta la vita, ma il cibo dovrebbe essere abbastanza vario, ad esempio:

  • Catering per lunedì, mercoledì, sabato

Colazione: insalata di carote 70 g, farina d'avena al latte di bosco 200 g, pane di crusca 50 g, tè senza zucchero 250 g

La seconda colazione; mela, tè non zuccherato.

Pranzo: borsch magro di 250 g, insalata di verdure 100 g, arrosto di 70 g, pane di crusca 50 g, senza acqua minerale gassosa 250 g

Sicuro: syrniki 100 gr, brodo non zuccherato anche 250 ml.

Cena: tortino di carne e cavolo 150 grammi, uovo alla coque - 1 pz, pane, tè non zuccherato.

Seconda cena: ryazhenka a basso contenuto di grassi - 250 ml.

  • Pasti per martedì, giovedì

Colazione: ricotta 150 gr, grano saraceno o farina d'avena 150 gr, pane nero, tè non zuccherato.

La seconda colazione: composta non zuccherata da 250 ml.

Pranzo: brodo di pollo 250 grammi, carne magra bollita 75 grammi, spezzatino di cavolo - 100 grammi, gelatina senza zucchero - 100 grammi, pane, acqua minerale 250 ml.

Snack - apple 1 pz.

Cena: verdure in umido 150 grammi, 100 grammi di polpette di carne, schnitzel di cavolo - 200 grammi, pane, brodo saporito dai fianchi.

Seconda cena: bere yogurt - 250 ml.

  • Cibo per venerdì, domenica

Colazione: barbabietole bollite 70 g, porridge di riso 150 g, formaggio magro 2 fette, pane, bevanda caffè.

Seconda colazione: pompelmo 1 pz.

Pranzo: zuppa di pesce 250 ml, caviale di zucca 70 g, pollo bollito a basso contenuto di grassi 150 g, pane, bevanda al limone.

Pranzo: insalata di cavolo con carote, tè non zuccherato.

Cena: porridge di grano saraceno 150 g, cavolo fresco 170 g, pane, tè.

Seconda cena: latte magro 250 g.

Ricette dietetiche

Numero di ricetta 1. Piselli con cipolle e fagioli

Questo piatto dietetico è efficace per i diabetici di tipo 2, poiché nutre rapidamente e riduce i livelli di zucchero. Avrà bisogno di cibo: piselli verdi e fagioli freschi o surgelati. Per preservare le sostanze nutritive nei prodotti, dovrebbero essere preparati non più di 10 minuti. ingredienti:

  • Piselli, cipolle e fagiolini.
  • Burro.
  • Farina di frumento
  • L'aglio
  • Succo di limone
  • Pomodoro.
  • Sale, verdi

Nella padella, sciogliere il burro e aggiungere i piselli, che vengono tostati per 3 minuti. Quindi i fagiolini vengono aggiunti, coperti con un coperchio e stufati finché sono teneri. Le cipolle vengono saltate separatamente nel burro, e dopo averle saltate si aggiungono farina, passata di pomodoro, succo di limone, erbe e sale. Insieme viene stufato per 3 minuti, dopo di che viene aggiunto ai fagioli finiti, piselli e aglio grattugiato. Servire con i pomodori

Numero della ricetta 2. Pesce alla griglia

In caso di diabete mellito di tipo 2, si dovrebbe usare il pesce magro più spesso perché è una fonte di proteine ​​di alta qualità, facilmente digeribili, che aiuta ad aumentare la difesa immunitaria del corpo e contribuisce anche alla riparazione dei tessuti, che è particolarmente importante per i diabetici che sono inclini a disturbi trofici. La nutrizione proteica aiuterà ad affrontare l'obesità.

Sbucciare il pesce, strofinare con sale, spezie e riempire con limone a fette. Sdraiati sulla griglia di casa, friggendo fino a cottura.

Numero di ricetta 3. Insalata con calamari

I medici raccomandano ai pazienti diabetici di usare più frutti di mare, perché contengono oligoelementi che non si trovano in nessun prodotto. Particolarmente preziosi per i diabetici sono i calamari di tipo 2, che per le loro qualità non solo sostituiscono completamente la carne, ma contengono anche molti acidi grassi insaturi, e infatti sono completamente privi di colesterolo. I molluschi devono essere inclusi nella dieta diabetica corretta - abbassano i livelli di insulina.

Il calamaro viene bollito in acqua leggermente salata per 4 minuti, liberato dal film e tagliato a listarelle. L'uovo sodo, le cipolle sono schiacciate, la mela è sbucciata, tagliata o grattugiata. Tutto è mescolato e vestito con yogurt.

Scopri di più su cosa è una dieta ipocalorica.

Video: dieta terapeutica per il diabete di tipo 2

Su come mangiare, ogni diabetico dovrebbe sapere. Esempi di diete a basso contenuto di carboidrati, che nel diabete di tipo 2 bilanciano la nutrizione e aiutano a ridurre l'indice glicemico della dieta, vedrete in questo video:

La nuova generazione di farmaci per il trattamento del diabete

DiabeNot capsule per il diabete - uno strumento efficace sviluppato da scienziati tedeschi dal laboratorio Labor von Dr. Budberg ad Amburgo. DiabeNot si è classificata prima in Europa tra i farmaci per il diabete.

Fobrinolo: abbassa lo zucchero nel sangue, stabilizza il pancreas, riduce il peso corporeo e normalizza la pressione sanguigna. Festa limitata!

Nutrizione per diabete di tipo 2: ricette per diabetici

Oltre al trattamento della malattia principale - diabete di tipo 2, per i pazienti è molto importante proteggere le piccole e grandi navi che possono essere colpite dalla malattia.

Minaccia le complicanze croniche abbastanza gravi: malattie del sistema cardiovascolare, occhi, reni e altri organi. Solo in una condizione possiamo far fronte a questo compito - è necessario normalizzare il metabolismo dei grassi e dei carboidrati, cioè la nutrizione nel diabete dovrebbe soddisfare tutti i bisogni del paziente.

Pertanto, senza una dieta, il trattamento di qualità per il diabete di tipo 2 è semplicemente impensabile. Inoltre, non dipende dal fatto che il paziente prenda farmaci ipoglicemizzanti o ne faccia a meno, una tale dieta è obbligatoria per i diabetici.

I principi di base della dieta

Spesso, il diabete mellito di tipo 2 è accompagnato dall'obesità, quindi i primi passi dovrebbero essere quelli di regolare la dieta, e una corretta alimentazione nel diabete tiene conto di tutto ciò.

Dovrebbero mirare a ridurre il sovrappeso, in particolare l'obesità addominale.

Tale paziente dovrebbe perdere almeno 6 kg, e idealmente il 10% del peso corporeo totale, e non tornare mai al peso precedente, questo è il modo in cui funziona la dieta e i suoi principi di base.

Se il peso corporeo del paziente non supera le norme consentite, il valore energetico del cibo da essi consumato deve soddisfare gli standard fisiologici di nutrizione, che tengono conto dell'età, del sesso e dell'attività fisica del paziente.

Con la composizione quantitativa dei grassi, occorre prestare particolare attenzione e i prodotti con diabete di tipo 2 dovrebbero tenerne conto.

Nel diabete di tipo 2, è noto che la probabilità di sviluppo è alta:

  1. aterosclerosi di vasi grandi e piccoli;
  2. cardiopatia coronarica;
  3. malattie cerebrovascolari (distruggendo i vasi cerebrali).

Ecco perché una dieta per il diabete dovrebbe essere anti-aterosclerotica.

È necessario limitare bruscamente il consumo di grassi, perché sono ricchi di colesterolo e acidi grassi saturi. Come dimostrato da studi negli ultimi anni, una tale dieta nel diabete mellito riduce la sensibilità delle cellule all'insulina.

Quanto grasso è ammesso nel cibo e non porta all'obesità

Una persona sana che non è sovrappeso ed è abbastanza attiva durante il giorno può permettersi di consumare 1 grammo di grasso per 1 chilogrammo di peso corporeo con cibi diversi. Per calcolare il peso ideale, devi sottrarre 100 dalla tua altezza in centimetri.

Se il paziente è alto 170 cm, il suo peso ideale dovrebbe essere di 70 chilogrammi, e con una buona attività fisica, tale persona può mangiare fino a 70 grammi di grasso al giorno.

  • per cucinare un piatto fritto è sufficiente 1 cucchiaio. cucchiai di olio vegetale, che contiene 15 grammi. grasso;
  • in 50 gr. i cioccolatini sono 15-18 gr. grasso;
  • 1 tazza di panna acida al 20% - 40 g. grasso.

Se l'obesità è già presente, allora la quantità di grasso consumata per 1 kg. il peso corporeo deve essere ridotto.

Anche un'astinenza così insignificante, ma regolare sarà utile alla fine. Inoltre, con piccole restrizioni giornaliere, l'effetto sarà più persistente rispetto alla drastica perdita di peso con l'uso di raccomandazioni alla moda, l'alimentazione per il diabete dovrebbe essere razionale.

Per semplificare la conservazione dei record, è possibile utilizzare la tabella dei prodotti che contengono grandi quantità di grassi.

Quali alimenti dovrebbero essere esclusi dalla dieta

Un sacco di grasso è contenuto:

  1. in maionese e panna acida;
  2. in salsicce e salsicce;
  3. in agnello e maiale;
  4. nei formaggi grassi, questi sono praticamente tutti i formaggi gialli;
  5. in prodotti grassi di produzione casearia.

Ma non meno importante è il modo di elaborazione culinaria del cibo, la dieta lo enfatizza sempre. È necessario rimuovere grasso e grasso dalla carne, la pelle deve essere rimossa dalle carcasse di uccelli, se possibile escludere i cibi fritti, sostituendoli con al forno, bolliti, al vapore, in umido nel proprio succo.

Si raccomanda di escludere dalla dieta alimenti contenenti grandi quantità di grassi trans. Recenti studi medici hanno dimostrato che una quantità eccessiva di grassi trans nel corpo disturba la normale attività del sistema immunitario, e questo porta ad un rapido aumento di peso e allo sviluppo del cancro.

Gli alimenti che devono essere eliminati dalla vostra dieta che contengono grandi quantità di grassi trans sono:

  1. margarina;
  2. sostituti scadenti per il burro;
  3. grassi e grassi vegetali - spread;
  4. sostituti del burro di cacao - grassi di confetteria;
  5. qualsiasi fast food (hamburger, hot dog, patatine fritte, ecc.);
  6. popcorn.

È molto importante che una quantità sufficiente di prodotti vegetali (frutta e verdura) siano presenti nella dieta. Gli scienziati hanno scoperto che se una porzione di cibo per 2/3 è costituita da cibo vegetale e il resto è proteine ​​(pesce o carne), il rischio di sviluppare il cancro si riduce significativamente e la dieta dovrebbe tenerne conto.

Per i pazienti affetti da diabete, è molto utile utilizzare i prodotti a base di fruttosio nella loro dieta, compresi i dolci.

Tuttavia, il consumo regolare di fruttosio può portare all'obesità. Questo accade perché il corpo perde la sua resistenza alla leptina, l'ormone che regola l'appetito.

Questo fatto è combinato con una dieta ipercalorica e può causare obesità. Pertanto, i pazienti in sovrappeso non sono raccomandati per l'uso di prodotti a base di fruttosio.

Carboidrati di alta qualità

Poiché i carboidrati sono considerati l'unica risorsa in grado di aumentare il livello di zucchero nel sangue, la loro quantità nella dieta (in assenza dell'obesità del paziente) dovrebbe essere sufficiente, la dieta tiene conto di questo momento.

La dieta moderna nel diabete di tipo 2, che include la correzione nutrizionale, confuta le raccomandazioni che si sono verificate in passato: senza eccezione, tutti i pazienti con diabete di tipo 2 sono stati consigliati dai medici a mangiare meno carboidrati possibile. Risulta che la composizione qualitativa dei carboidrati è di grande importanza.

Zucchero e prodotti che contengono questo elemento, la dieta per diabetici esclude completamente:

Tutto questo diabetico può essere solo minimo, ma questi prodotti possono essere sostituiti da quelli che hanno una grande quantità di fibre alimentari e un basso indice glicemico. Questi includono la maggior parte di frutta, verdura, bacche, legumi, noci, alcuni cereali, dolci a base di farina integrale e altri prodotti.

Dieta piramide alimentare e diabete

Cosa dovrebbe mangiare una persona per mantenere il suo corpo?

A questa domanda viene data risposta dalla piramide della nutrizione, che è ugualmente accettabile sia per le persone sane che per i pazienti con diabete di tipo 2.

Questa piramide spiega chiaramente quante porzioni possono essere consumate da ciascun gruppo alimentare.

Nella sua parte superiore ci sono prodotti che possono essere consumati, ma raramente:

  1. Alcol, grassi, oli vegetali, dolci.
  2. Latticini liquidi, latte, pollo, carne, pesce, noci, uova, legumi. Tutto questo può essere 2-3 porzioni.
  3. Frutta - 2-4 porzioni, verdura - 3-5 porzioni.
  4. Alla base della piramide ci sono pane e cereali, possono essere consumati 6-11 porzioni.

Secondo l'energia contenuta nelle porzioni e la loro composizione nutrizionale, essi (all'interno dello stesso gruppo) sono intercambiabili e simili. Pertanto, hanno ricevuto il nome di "sostituti del cibo".

Ad esempio, 30 g di zucchero contengono 115 kcal. Le stesse calorie esatte, ma i carboidrati più utili si possono ottenere mangiando circa 35 grammi di pasta o 50 grammi di pane di segale. Ogni persona che ha padroneggiato il principio della piramide può costruire la propria dieta.

Caratteristiche nutrizionali secondo la terapia

Il paziente dovrebbe mangiare regolarmente, almeno 5-6 volte al giorno, ma le porzioni dovrebbero essere piccole. Riempire il piatto con del cibo dovrebbe essere lasciato solo su metà, e il resto rimesso o lasciato per dopo.

Grande attenzione dovrebbe essere prestata al controllo della quantità di grasso e del livello di zucchero nel sangue. Il paziente dovrebbe avere una conoscenza a tutti gli effetti nel tempo per riconoscere e prevenire lo sviluppo di ipoglicemia, ad esempio, quando si beve alcol o durante lo sforzo fisico.

Se un paziente con diabete di tipo 2 è in terapia intensiva con insulina, deve rispettare le stesse condizioni nutrizionali del diabete di tipo 1:

  1. regime severo;
  2. distribuzione di carboidrati alla reception;
  3. contando "unità di pane".

Nel trattamento di farmaci ipoglicemici

Sebbene con tale trattamento l'ipoglicemia si verifichi molto meno frequentemente rispetto alle iniezioni di insulina, è necessario essere a conoscenza dell'interazione dei farmaci che riducono il glucosio con il cibo.

E la tua dieta deve essere costruita sulla base del sistema piramidale.

Per i farmaci ipoglicemici, a causa dell'uso che l'ipoglicemia può verificarsi con un'alta probabilità, prima di tutto, sono preparati a base di glinidi e solfonilurea:

  • repaglinide;
  • nateglinide;
  • glimepiride;
  • gliclazide;
  • glibenclamide.

Il principale meccanismo d'azione di questi farmaci è la stimolazione delle cellule beta a produrre insulina. Maggiore è la dose e più forte è il farmaco, più forte sarà la stimolazione e, quindi, il rilascio più elevato di insulina nel sangue.

Pertanto, se al paziente vengono prescritti questi fondi, egli dovrebbe mangiare regolarmente. Altrimenti, una grande quantità di insulina può ridurre notevolmente i livelli di zucchero nel sangue.

Metodi di lavorazione alimentare per diabetici

Per i diabetici, è preferibile:

  1. Cottura in brodo vegetale, acqua, in altri liquidi.
  2. Indennità, è utilizzato per la lavorazione di prodotti che hanno una consistenza delicata e succosa: verdure, pesce e cannella.
  3. Cucinando per una coppia.
  4. Cottura seguita dalla torrefazione in forno.
  5. Tempra, ma è usato molto meno frequentemente.

Cucinare il cibo "a occhio" è indesiderabile. Per essere in grado di tenere conto della quantità di carboidrati consumati, si raccomanda di usare pesi domestici, piatti di misurazione e tavoli di composizione alimentare. Uno di questi tavoli, ad esempio, è presentato qui.

Dieta per il diabete di tipo 2, per una settimana, prodotti consentiti e vietati

Il diabete mellito è una delle gravi patologie del sistema endocrino, che richiede un costante monitoraggio da parte del paziente e del medico. Chiunque sia stato diagnosticato in questo modo sarà d'accordo che la quota prevalente di restrizioni e raccomandazioni mediche riguarda la dieta quotidiana. In effetti, questo è il trattamento principale, da cui dipende direttamente il decorso della malattia, nonché le condizioni generali del paziente.

Se avete il diabete di tipo 2, la dieta è qualcosa che è importante imparare a memoria, quindi è meglio stamparlo in modo che sia sempre davanti ai vostri occhi e vi aderisca rigorosamente. Molte persone credono erroneamente che da un paio di bicchieri di alcol o una dozzina di dolci, non succederà nulla di terribile. Tali fallimenti semplicemente annullano tutti i tuoi sforzi e possono causare una condizione critica che richiede una rianimazione immediata o anche un completo fallimento del cibo.

Prima di tutto, dovresti tenere un diario alimentare (online o su carta), registrare tutto ciò che consumi durante il giorno e attenersi ad altri importanti punti nutrizionali.

Principi di nutrizione nel diabete di tipo 2

Nei pazienti diabetici che, inconsapevolmente o deliberatamente non riescono a seguire una dieta prima della diagnosi, a causa dell'elevata quantità di carboidrati presenti nella dieta, le cellule perdono la sensibilità all'insulina. Di conseguenza, il glucosio nel sangue aumenta e mantiene sempre alti i tassi. L'alimentazione dietetica per i diabetici consiste nel restituire alle cellule la normale sensibilità all'insulina, ovvero la capacità di assorbire lo zucchero.

Restrizione calorica della dieta preservando il suo valore energetico per l'organismo.

Mangiare all'incirca allo stesso tempo. In questo modo raggiungerai un normale flusso di metabolismo e il sistema digestivo.

La componente energetica della dieta deve necessariamente corrispondere al dispendio energetico effettivo.

Obbligatorio da cinque a sei pasti al giorno, con spuntini leggeri (soprattutto per i pazienti insulino-dipendenti).

Approssimativamente lo stesso in calorie pasti di base. La maggior parte dei carboidrati dovrebbe essere consumata al mattino.

Aggiungendo verdure fresche ricche di fibre da quelle consentite per ogni piatto per ridurre il tasso di assorbimento degli zuccheri semplici e creare saturazione.

Sostituzione dello zucchero con sostituti dello zucchero sicuri e approvati in quantità standardizzate.

Mangiare dolci solo nei pasti principali, e non negli snack, altrimenti ci sarà un forte salto di glucosio nel sangue.

È preferibile ai dessert che contengono grassi vegetali (noci, yogurt), poiché la scomposizione dei grassi rallenta l'assorbimento dello zucchero.

Restrizione di carboidrati complessi.

Limitazione rigorosa dei carboidrati facilmente digeribili, fino alla loro completa esclusione.

Limitazione del consumo di grassi animali.

Riduzione significativa o eliminazione del sale.

L'esclusione dall'assunzione di cibo dopo lo sport o l'attività fisica.

L'eccesso di cibo di eccezione, cioè, sovraccarico del tratto digestivo.

Una forte limitazione o esclusione di alcol (fino alla prima porzione durante il giorno). A stomaco vuoto non si può bere.

Consumo giornaliero di liquido libero - 1,5 litri.

L'uso di metodi di preparazione dietetici.

Alcune abitudini alimentari dei diabetici

Non puoi fare lunghe pause nel cibo e morire di fame.

Non puoi trascurare la colazione.

I pasti non dovrebbero essere troppo freddi o caldi.

L'ultimo pasto non più tardi di due ore prima di andare a dormire.

Durante il pasto, le verdure vengono consumate per prime, seguite da un prodotto proteico (fiocchi di latte, carne).

Se c'è una grande quantità di carboidrati in una porzione di cibo, ci devono essere i grassi o le proteine ​​corrette per ridurre la velocità della digestione prima.

È meglio bere acqua o bevande consentite prima dei pasti, ma in nessun caso bere il loro cibo.

Non è possibile aumentare i prodotti GI aggiungendo farina, friggendoli ulteriormente, impanandoli in pastella e pangrattato, aromatizzandoli con burro e bollendo (zucca, barbabietole).

Quando si cuociono le polpette non si può usare la pagnotta, sostituendola con le verdure, la farina d'avena.

Con scarsa portabilità delle verdure, hanno bisogno di fare piatti al forno, varie paste e paste.

Smetti di mangiare ad una saturazione dell'80%.

Perché è necessario considerare il GI (indice glicemico) diabetico?

GI è un indicatore della capacità degli alimenti dopo che entrano nel corpo umano per causare un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. È particolarmente importante considerare quando il diabete mellito insulino-dipendente e grave.

Ogni prodotto ha il suo indice glicemico. Pertanto, più è alto, più velocemente aumenta il livello di zucchero nel sangue e viceversa.

La laurea di GI divide tutti i prodotti alimentari con un mezzo basso (fino a 40) (41-70) e GI alto (oltre 70 unità). Le tabelle con una ripartizione dei prodotti in questi gruppi o calcolatori online di calcolo delle IG possono essere trovate sui portali tematici e usarle nella vita di tutti i giorni.

Naturalmente, tutti gli alimenti ad alto indice glicemico dovrebbero essere esclusi dalla dieta, ad eccezione di quelli che beneficiano l'organismo con il diabete. In questo caso, il GI totale della dieta diminuisce a causa della restrizione dei restanti prodotti a base di carboidrati.

La dieta normale dovrebbe includere gli alimenti con un indice medio (più piccolo) e basso (soprattutto) GI.

Che cos'è un'unità pane (XE) e come calcolarla?

Un'unità pane o XE è un'altra misura progettata per eliminare i carboidrati. Ha ricevuto il suo nome da un pezzo di pane "di mattoni", che si ottiene tagliando un pezzo di pane normale a pezzi e poi a metà: questo pezzo da 25 grammi contiene 1 XE.

La maggior parte dei prodotti include carboidrati, mentre non differiscono in termini di proprietà, composizione e contenuto calorico. Pertanto, è difficile determinare la quantità giornaliera di consumo di cibo, che è necessario per i pazienti insulino-dipendenti: la quantità di carboidrati consumati deve necessariamente corrispondere alla dose di insulina iniettata.

Tale sistema di conteggio è considerato internazionale e consente di selezionare la dose di insulina richiesta. L'indicatore XE consente di identificare il componente di carboidrati senza pesare, a colpo d'occhio e in modo conveniente per la percezione dei volumi naturali (cucchiaio, vetro, pezzo, pezzo, ecc.). Avendo stimato quante unità di pane vengono consumate contemporaneamente e misurando la glicemia, il paziente per il diabete mellito di gruppo 2 può immettere la dose necessaria di insulina con una breve azione prima di mangiare.

il livello di zucchero dopo aver bevuto 1 XE è aumentato di 2,8 mmol / l;

1 XE contiene circa 15 g di carboidrati digeribili;

per l'assimilazione di 1 XE richiede 2 unità di insulina;

la tariffa giornaliera è 18-25 XE, con distribuzione per sei pasti (3-5 XE - pasti principali, 1-2 XE - spuntini).

1 XE equivale a: 30 g di pane nero, 25 g di pane bianco, 0,5 tazze di grano saraceno o farina d'avena, 2 prugne, 1 mela di medie dimensioni e così via.

Prodotti consentiti e quelli che possono essere consumati raramente

Gli alimenti consentiti con diabete mellito sono un gruppo che può essere mangiato senza restrizioni.

Dieta per il diabete

Descrizione al 08/08/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 14 giorni
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1300-1400 rubli a settimana

Regole generali

Il diabete mellito è una malattia che si verifica quando la produzione di insulina non è sufficiente per il pancreas. Il motivo principale è l'eccesso di cibo e il consumo di grandi quantità di grassi e carboidrati. Questo costringe il pancreas a "lavorare al limite", che è sottoposto a un "attacco di carboidrati". Quando i livelli di zucchero aumentano dopo aver mangiato, il ferro aumenta il rilascio di insulina. La base della malattia sono i disturbi del metabolismo dei carboidrati: una violazione della digeribilità del glucosio da parte dei tessuti e la sua maggiore formazione da grassi e glicogeno.

Il più comune è il diabete di tipo 2, che è più comune negli adulti con più di 40 anni e negli anziani. Il numero di pazienti dopo 65 anni è in particolare in aumento. Pertanto, la prevalenza della malattia è dell'8% all'età di 60 anni e raggiunge il 23% a 80 anni. Nelle persone anziane, l'attività fisica ridotta, la ridotta massa muscolare, che utilizza il glucosio, e l'obesità addominale esacerbano l'attuale resistenza all'insulina. Nella vecchiaia, il metabolismo del glucosio è determinato dalla sensibilità dei tessuti all'insulina e dalla secrezione di questo ormone. La resistenza all'insulina è più pronunciata nelle persone anziane che sono in sovrappeso e la ridotta secrezione è dominante nelle persone senza obesità, il che consente un approccio differenziato al trattamento. Una caratteristica della malattia a questa età è asintomatica, fino a quando compaiono complicazioni.

Questa forma di diabete è più comune nelle donne e la probabilità del suo aspetto aumenta con l'età. La prevalenza complessiva della malattia tra le donne di età compresa tra 56 e 64 anni è del 60-70% superiore rispetto agli uomini. E questo è dovuto a disturbi ormonali - l'inizio della menopausa e la mancanza di estrogeni attiva una cascata di reazioni e disordini metabolici, che è accompagnata da aumento di peso, ridotta tolleranza al glucosio, insorgenza di dislipidemia.

Lo sviluppo della malattia può essere rappresentato dallo schema: sovrappeso - aumento della resistenza all'insulina - aumento dei livelli di zucchero - aumento della produzione di insulina - aumento della resistenza all'insulina. Si rivela un circolo vizioso, ma una persona senza saperlo, consuma carboidrati, riduce la sua attività fisica e diventa più grasso ogni anno che passa. Le cellule beta funzionano per usura e il corpo smette di rispondere a un segnale che invia insulina.

I sintomi del diabete sono piuttosto tipici: secchezza delle fauci, sete costante, voglia di urinare, stanchezza, affaticamento, perdita di peso inspiegabile. La caratteristica più importante della malattia è l'iperglicemia: glicemia elevata. Un altro sintomo caratteristico è la sensazione di fame nel diabete mellito (polifagia) e questo è causato dalla fame di glucosio delle cellule. Pur avendo una buona colazione, il paziente in un'ora ha una sensazione di fame.

L'aumento dell'appetito è spiegato dal fatto che il glucosio, che serve da "carburante" per i tessuti, non entra in essi. L'insulina è responsabile della somministrazione di glucosio nelle cellule, di cui i pazienti sono carenti o che i tessuti non sono suscettibili. Di conseguenza, il glucosio non entra nelle cellule, ma entra nel sangue e si accumula. Le cellule prive di nutrizione inviano un segnale al cervello, stimolano l'ipotalamo e la persona riceve una sensazione di fame. Con frequenti attacchi di polifagia, si può parlare di diabete labile, che è caratterizzato da una grande ampiezza di fluttuazioni del glucosio durante il giorno (0, 6 - 3, 4 g / l). È pericoloso nello sviluppo della chetoacidosi e del coma diabetico.

Con diabete insipido associato a disturbi nel sistema nervoso centrale, ci sono sintomi simili (aumento della sete, aumento della quantità di urina fino a 6 litri, pelle secca, perdita di peso), ma manca il sintomo principale - un aumento dei livelli di zucchero nel sangue.

Gli autori stranieri sono inclini a credere che la dieta dei pazienti che ricevono terapia sostitutiva non dovrebbe limitare i carboidrati semplici. Tuttavia, la medicina domestica mantiene l'approccio precedente al trattamento di questa malattia. Una corretta alimentazione nel diabete mellito è un fattore curativo nella fase iniziale della malattia, il principale punto nel diabete nei pazienti che ricevono agenti ipoglicemici orali e necessario nel diabete insulino-dipendente.

Che dieta dovresti seguire? Sono assegnati alla Dieta numero 9 o alle sue varianti. Questa dieta normalizza il metabolismo dei carboidrati (aiuta a ridurre la glicemia e stabilizzarla a un livello vicino alla norma e previene le violazioni del metabolismo dei grassi) I principi della terapia dietetica di questa tabella si basano su una forte restrizione o esclusione di carboidrati semplici e l'inclusione di carboidrati complessi a 300 g al giorno.

La quantità di proteine ​​è all'interno della norma fisiologica. La quantità di carboidrati viene regolata dal medico in base al grado di aumento dello zucchero, al peso del paziente e alle patologie associate.

Dieta per il diabete di tipo 2

Il diabete di tipo 2 si sviluppa dopo 40 anni ed è solitamente associato al sovrappeso. Una delle condizioni più importanti per un trattamento efficace è quella di condurre l'autocontrollo, che consente di mantenere normali livelli di zucchero nel sangue. Questo è un mezzo affidabile per prevenire le complicanze diabetiche. Il trattamento del diabete di tipo 2 inizia con la terapia dietetica, che riesce a normalizzare il peso ea controllare i livelli di zucchero.

Quale dovrebbe essere una dieta per i diabetici di tipo 2? Di solito, con il peso normale, la tabella principale n. 9 viene assegnata con un apporto calorico fino a 2500 kcal e una quantità di carboidrati di 275-300 g, che viene distribuita dal medico tra pane, cereali e verdure.

Viene data preferenza a prodotti con un indice glicemico minimo, un alto contenuto di fibre vegetali e, preferibilmente, non oltre l'elaborazione culinaria o la lavorazione minima pregressa. La tabella principale viene mostrata per l'uso continuo nel diabete di tipo 2, con gravità lieve e moderata nei pazienti con peso normale.

La nutrizione in presenza di obesità è di grande importanza, poiché la perdita di peso ha un effetto positivo sul decorso della malattia. Per l'obesità vengono prescritte varietà - diete ridotte (con contenuto calorico ridotto) contenenti 225 g, 150 go 100 g di carboidrati al giorno.

Prima di tutto, la nona dieta per il diabete mellito di tipo 2 elimina l'uso di carboidrati facilmente digeribili, che vengono assorbiti rapidamente e facilmente (dopo 15 minuti), aumentano notevolmente lo zucchero e non creano una sensazione di sazietà:

  • zucchero;
  • miele;
  • marmellate, marmellata, marmellata;
  • dolciaria;
  • sciroppi;
  • gelato;
  • pane bianco;
  • frutta e verdura dolce, frutta secca;
  • pasta.

Fornisce un uso limitativo:

  • patata come prodotto ad alto tenore di amido;
  • barbabietole, che ha un alto indice glicemico;
  • pane, cereali, mais, pasta e prodotti a base di soia.

Per la perdita di peso, le diete ipocaloriche sono ridotte a 1.700 kcal a causa della limitazione dei carboidrati a 120 grammi al giorno, con proteine ​​normali (110 g) e grassi (70 g). Consigliato svolgimento di giorni di digiuno. Oltre alle raccomandazioni di cui sopra, sono esclusi i cibi ipercalorici:

  • oli (burro e verdure), panna acida, margarina, maionese, creme spalmabili;
  • lardo, salsicce, salsicce, salsicce, carni affumicate, carne e pesce grassi, pollo con la pelle, cibo in scatola in olio;
  • formaggi grassi, fiocchi di latte, panna;
  • noci, semi, pasticcini, maionese, bevande alcoliche.

Aumento del consumo di verdure sotto forma di contorni:

  • melanzane;
  • cetrioli;
  • cavolfiore;
  • verdure a foglia verde;
  • lattuga rossa (ricca di vitamine);
  • rapa, ravanello;
  • zucca, zucchine e zucca, che hanno un effetto positivo sul metabolismo dei carboidrati.

La dieta dovrebbe essere variata, ma contenere meno calorie. Questo è fattibile se più cibi ipercalorici (per esempio salsicce o salsicce) vengono sostituiti con una quantità uguale di carne magra bollita, e il burro in un panino è un cetriolo o un pomodoro. Quindi, la sensazione di fame si spegne e si consumano meno calorie.

Con il diabete non insulino-dipendente, è necessario ridurre il consumo di alimenti che contengono "grassi nascosti" (salsicce, salsicce, noci, semi, salsicce, formaggi). Con questi prodotti otteniamo tranquillamente un gran numero di calorie. Poiché i grassi sono molto ricchi di calorie, anche un cucchiaio di olio vegetale aggiunto all'insalata ridurrà gli sforzi di perdita di peso. 100 g di semi o noci contengono fino a 600 kcal e non li consideriamo cibo. Un pezzo di formaggio magro (oltre il 40%) è molto più nutriente di una fetta di pane.

Poiché i carboidrati dovrebbero essere presenti nella dieta, dovrebbero essere inclusi carboidrati a lento assorbimento con un alto contenuto di fibre alimentari: verdure, legumi, pane integrale, cereali integrali. Puoi usare sostituti dello zucchero (xilitolo, stevia, fruttosio o sorbitolo) e contarli nella quantità totale di carboidrati. Lo xilitolo è equivalente al solito zucchero in dolcezza, quindi la sua dose è di 30 g. Il fruttosio è sufficiente 1 cucchiaino. per aggiungere al tè. Preferisci il dolcificante naturale Stevia.

Per i pazienti è molto importante conoscere l'indice glicemico (GI) di tutti i prodotti. Quando si mangiano cibi con alto indice glicemico, appare l'iperglicemia e ciò causa un aumento della produzione di insulina. I prodotti con GI medio e basso si degradano gradualmente e quasi non provocano un aumento dello zucchero. Hai bisogno di scegliere frutta e verdura con un indice fino a 55: albicocche, prugne, pompelmi, mirtilli rossi, mirtilli, pesche, mele, prugne, olivello spinoso, ribes rosso, ciliegie, uva spina, cetrioli, broccoli, piselli, cavolfiore, latte, anacardi, mandorle, arachidi, soia, fagioli, piselli, lenticchie, lattuga. Possono essere utilizzati in quantità limitate (frutta non superiore a 200 g per porzione). Va ricordato che il trattamento termico aumenta il GI. Le proteine ​​e i grassi la riducono, quindi la nutrizione dei pazienti deve essere miscelata.

Le basi della nutrizione dovrebbero essere verdure e cibi non grassi. Una dieta esemplare include:

  • Insalate di verdure fresche, verdure bollite o al forno. Cerca di limitare le barbabietole e le patate (puoi escludere completamente).
  • Carne e pesce magri in forma bollita, poiché il contenuto calorico dei cibi fritti aumenta di 1,3 volte.
  • Pane integrale, moderata quantità di cereali (esclusi riso e cereali).
  • Latticini a basso contenuto di grassi.

Lo zucchero è escluso in caso di malattia lieve e, sullo sfondo della terapia insulinica di malattia moderata e grave, è consentito un consumo di 20-30 g di zucchero al giorno. Pertanto, la terapia dietetica da parte di un medico varia in base alla gravità della malattia, al peso, all'intensità del lavoro del paziente e all'età.

I pazienti hanno anche raccomandato un aumento dell'attività fisica. L'attività fisica è necessaria perché aumenta la sensibilità dei tessuti all'insulina, riducendo l'insulino-resistenza e riduce anche la pressione sanguigna e riduce l'aterogenicità del sangue. La modalità dei carichi viene selezionata individualmente, tenendo conto delle malattie associate e della gravità delle complicanze. L'opzione migliore per tutte le età sarà camminare un'ora ogni giorno o ogni altro giorno. Una corretta alimentazione e uno stile di vita vivace aiuteranno a combattere un aumentato senso di fame.

Dieta per il diabete di tipo 1

Questa forma di diabete è più comune in giovane età e nei bambini, una caratteristica della quale è un improvviso esordio con disturbi metabolici acuti (acidosi, chetosi, disidratazione). È stato accertato che l'insorgenza di questo tipo di diabete non è correlata al fattore nutrizionale, ma è causata dalla distruzione delle cellule b del pancreas, che si traduce in una carenza assoluta di insulina, ridotta utilizzazione del glucosio, ridotta sintesi di proteine ​​e grassi. Tutti i pazienti hanno bisogno di terapia insulinica per tutta la vita, se la dose è insufficiente, si sviluppano chetoacidosi e coma diabetico. Altrettanto importante, la malattia porta a disabilità e alta mortalità a causa di complicazioni micro e macroangiopatiche.

La nutrizione nel diabete di tipo 1 non differisce dalla normale dieta sana e aumenta la quantità di carboidrati semplici. Il paziente è libero di scegliere il menu, in particolare con la terapia intensiva con insulina. Ora, quasi tutti gli esperti ritengono che si possa mangiare tutto, tranne lo zucchero e l'uva, ma è necessario sapere quanto e quando si può mangiare. Di fatto, la dieta si riduce a calcolare correttamente la quantità di carboidrati negli alimenti. Esistono diverse regole importanti: non più di 7 unità di pane possono essere consumate alla volta e le bevande dolci (tè con zucchero, limonata, succhi di frutta) sono categoricamente escluse.

La difficoltà sta nel calcolare correttamente le unità del pane e nel determinare la necessità di insulina. Tutti i carboidrati sono misurati in unità di pane e la loro quantità, assunta con il cibo in una volta, è riassunta. Uno XE corrisponde a 12 g di carboidrati ed è contenuto in 25 g di pane - da qui il nome. Un tavolo speciale è stato compilato per le unità di pane contenute in diversi prodotti ed è possibile calcolare con precisione la quantità di carboidrati consumati.

Nel redigere il menu, puoi cambiare i prodotti senza superare la quantità di carboidrati prescritta dal medico. Per il trattamento 1 XE può essere necessario nella colazione di 2-2,5 U di insulina, a pranzo 1,5-2 U, a cena di 1-1,5 U. Nella preparazione della dieta è importante non utilizzare più di 25 XE al giorno. Se vuoi mangiare di più, dovrai inserire insulina extra. Quando si usa l'insulina corta, la quantità di XE deve essere suddivisa in 3 pasti principali e 3 pasti aggiuntivi.

Uno XE è contenuto in due cucchiai di qualsiasi porridge. Tre cucchiai di pasta equivalgono a quattro cucchiai di riso o porridge di grano saraceno e due pezzi di pane e tutti contengono 2 XE. Più forti i prodotti vengono bolliti, più velocemente vengono assorbiti e più velocemente aumenterà lo zucchero. Piselli, lenticchie e fagioli possono essere ignorati, dal momento che 1 XE è contenuto in 7 cucchiai di questi legumi. Gli ortaggi vincono a questo proposito: uno XE contiene 400 g di cetrioli, 350 g di lattuga, 240 g di cavolfiore, 210 g di pomodori, 330 g di funghi freschi, 200 g di peperone verde, 250 g di spinaci, 260 g di crauti, 100 g di carote e 100 r barbabietole.

Prima di mangiare dolci, è necessario imparare come applicare una dose adeguata di insulina. Consentire ai pazienti dolci che i pazienti che più volte al giorno controllano lo zucchero nel sangue, sono in grado di contare il numero di XE e, di conseguenza, modificare la dose di insulina. Il livello di zucchero deve essere monitorato prima e dopo l'ingestione di alimenti zuccherati e si deve stimare un'adeguata dose di insulina.

La dieta numero 9B è indicata per i pazienti con malattia grave, che ricevono dosi elevate di insulina e ha un contenuto di carboidrati aumentato (400-450 g) - sono consentiti più pane, cereali, patate, verdure e frutta. La quantità di proteine ​​e grassi aumenta leggermente. La dieta è simile nella composizione al tavolo comune, sono ammessi 20-30 g di zucchero e dolcificanti.

Se il paziente riceve insulina al mattino e al pomeriggio, il 70% dei carboidrati deve essere presente in questi pasti. Dopo l'iniezione di insulina, devi mangiare due volte - dopo 15 minuti e dopo 3 ore, quando si nota il suo effetto massimo. Pertanto, nel diabete insulino-dipendente, la nutrizione frazionata è di grande importanza: la seconda colazione e lo spuntino pomeridiano dovrebbero essere fatti 2,5-3 ore dopo il pasto principale e deve contenere alimenti a base di carboidrati (cereali, frutta, patate, succhi di frutta, pane, biscotti di crusca) ). Con l'introduzione di insulina la sera prima di cena, è necessario lasciare del cibo durante la notte per prevenire reazioni ipoglicemiche. Di seguito verrà presentato il menu per la settimana per i diabetici.

I due studi più importanti hanno dimostrato in modo convincente i vantaggi del controllo del metabolismo dei carboidrati nella prevenzione dello sviluppo di complicanze microvascolari e macrovascolari. Se il livello di zucchero per lungo tempo supera la norma, si sviluppano varie complicazioni: aterosclerosi, degenerazione grassa del fegato, ma la più terribile è la nefropatia diabetica (danno renale).

La proteinuria è il primo segno di questo processo patologico, ma appare solo allo stadio IV e le prime tre fasi sono asintomatiche. Il suo aspetto suggerisce che il 50% dei glomeruli sono sclerosi e c'è un processo irreversibile. Dall'inizio della proteinuria, l'insufficienza renale progredisce, che alla fine porta allo sviluppo di CRF terminale (più spesso 5-7 anni dopo la comparsa di proteinuria persistente). Nel diabete, la quantità di sale è limitata (12 g al giorno), e nella nefropatia dei reni, la sua quantità diminuisce ancora di più (3 g al giorno). Anche il trattamento e la nutrizione regolati per l'ictus.