Image

A cosa serve l'insulina?

Un esame del sangue può indicare una quantità sovrastimata di zucchero. Immediatamente sorgono molte domande, come trattare e come mantenere la salute per sentirsi normale. Il diabete mellito è una malattia del 21 ° secolo, l'insulina è somministrata ai diabetici di tipo 1, ma ci sono casi in cui è anche appropriato per il tipo 2. Ciò avviene nel caso in cui l'indicatore di glucosio non possa essere compensato con compresse e farmaci. Il dosaggio viene selezionato singolarmente e varia in base alle variazioni del corpo, ad esempio, gravidanza, miglioramento o peggioramento delle condizioni generali.

Zucchero nel sangue

Il diabete dello zucchero viene diagnosticato con l'aiuto di un banale prelievo di sangue da un dito o da una vena. Il glucosio elevato influisce negativamente sulle cellule beta del pancreas, che producono insulina. Il limite consentito varia da 3,2 a 5,5 mmol / l, tutto al di sopra di 9 mmol / l è considerato come diabete. Con salti costanti di glucosio, le cellule pancreatiche iniziano a morire, tutti gli organi e i sistemi ne soffrono. Se il tempo non agisce, tutto può finire in coma e persino la morte.

Vale la pena notare che l'esame del sangue è fatto con e senza carico. Se i risultati dell'analisi, fatti a stomaco vuoto, sono alti, dopo aver mangiato, aumenteranno più volte. Per superare la malattia, l'endocrinologo seleziona individualmente un piano di trattamento, quindi le cellule della ghiandola possono essere rigenerate e il corpo funziona correttamente. Per evitare i salti di glucosio, è necessario seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico e condurre uno stile di vita sano.

Zucchero nel sangue

Metodi per la determinazione

L'indicatore critico di zucchero nel sangue può essere determinato sia a casa che in laboratorio. Si raccomanda di effettuare la manipolazione a stomaco vuoto. Oltre ai risultati ottenuti, la sintomatologia sarà indicativa. Questo può essere prurito, sete costante, mucose secche e minzione frequente. In caso di diabete mellito, sarà indispensabile un dispositivo speciale, un glucometro, con il quale sarà necessario monitorare i livelli di glucosio più volte al giorno. Se gli indicatori erano elevati, l'analisi viene ripetuta, dopo alcuni giorni, ma da una vena, quindi la diagnosi è confermata.

Quali sono gli indicatori prescritti di insulina?

L'assegnazione all'insulina viene somministrata a livelli di zucchero superiori a 9-12 mmol / l, mentre questa condizione è stabile e nessuna dieta e restrizioni dietetiche non aiutano. Se una persona ha il diabete, i motivi per prescrivere l'insulina sono i seguenti:

  • la gravidanza;
  • malfunzionamento del pancreas;
  • complicazioni del cuore e dei vasi sanguigni;
  • patologie croniche aggravate dal diabete;
  • malattie infettive gravi associate;
  • coma chetoacidotico e iperosmolare.

Il passaggio all'insulina può essere una misura temporanea, ad esempio durante l'intervento chirurgico o le malattie virali. Dopo il miglioramento, il medico ritorna alla terapia precedente.

Indicazioni dirette e temporanee

Un ictus è un'indicazione diretta per la somministrazione di un farmaco ormonale.

  • con diabete di tipo 1;
  • se c'è un basso livello di C-peptide nel plasma sanguigno sullo sfondo di un campione endovenoso con glucagone;
  • con glicemia a digiuno superiore a 15 mmol / l, zucchero superiore a 8 mmol / l;
  • se a una persona viene diagnosticato un ictus, infarto del miocardio.

Il medico curante può decidere di trasferire il paziente in iniezioni temporanee di insulina. Se sono in corso i preparativi per il trapianto di organi o qualsiasi altro intervento chirurgico, verranno somministrate iniezioni. Inoltre, se il diabete dura più di 10 anni, è consigliabile alleviare il pancreas e il tratto gastrointestinale. Con una serie di malattie, gli ormoni che consumano grandi quantità di insulina possono essere rilasciati. Dopo la normalizzazione della condizione, non è necessario passare bruscamente ai preparati per compresse, il medico farà uno schema per il ritorno più sicuro alla terapia precedente.

Sintomi di patologie

Con zuccheri costantemente elevati, tutti gli organi vengono distrutti a livello cellulare. I cambiamenti patologici sono diretti principalmente verso il carico maggiore. Il paziente sviluppa disfunzione gastrointestinale, vi è un forte dolore nell'ipocondrio e nello stomaco. Inoltre, non dimenticare gli arti, che nel diabete di tipo 2 stanno vivendo stress a causa del peso in eccesso. Possono manifestarsi edema, vene varicose, crepe e ferite, poiché il corpo è disidratato e l'elasticità della pelle è scarsa. Stanchezza, mancanza di respiro parlano dei problemi del sistema cardiovascolare. Tutti i sintomi non dovrebbero essere trascurati.

È possibile rifiutare l'insulina?

Dovrebbe essere compreso in quali casi possiamo parlare del rifiuto di insulina. Il diabete mellito è una malattia cronica, il cui miglior risultato sarà un approccio globale all'eliminazione dei sintomi, mentre è importante mantenere una dieta e un buon stile di vita. Tutto questo si applica al diabete di tipo 2, in cui ci sono situazioni in cui l'insulina può essere abbandonata. Per quanto riguarda il tipo 1, è una malattia insulino-dipendente, e senza mantenere l'equilibrio del glucosio nel corpo, con l'aiuto di un ormone, iniziano i processi irreversibili. Per questo caso, è necessario adattarsi allo stile di vita, perché il diabete non è una frase.

Quando viene prescritta l'insulina: è prescritta per il diabete di tipo 1 e di tipo 2?

I risultati dei test per lo zucchero indicano un aumento del livello di glucosio nel sangue. Qualunque persona ha una domanda, cosa fare in questa situazione e quali farmaci assumere per ridurlo, quando è possibile assumere insulina.

Si ritiene che l'insulina, un farmaco che viene utilizzato per mantenere un livello normale di zucchero, è prescritto solo alle persone con diabete di tipo 1. Tuttavia, in alcuni casi, l'insulina può essere prescritta e con il tipo 2 di questa malattia.

Come determinare se una persona ha bisogno di insulina? C'è un detto tra i medici che per qualsiasi paziente con diabete mellito esiste un limite di tempo per l'assunzione di insulina. Nel trattamento del diabete di qualsiasi tipo, la cosa principale è non perdere il momento del suo appuntamento. A volte ci sono casi in cui il paziente è semplicemente morto senza aspettare la nomina di questo farmaco.

Raccomandazioni per la nomina di insulina nel diabete di tipo 2

La raccomandazione principale per la nomina di insulina è un malfunzionamento del pancreas.

Poiché è l'organo più importante in tutti i processi metabolici del corpo, i problemi nel suo lavoro possono portare a gravi conseguenze negative.

Il pancreas contiene le cosiddette cellule β, che sono responsabili della produzione di insulina naturale. Tuttavia, con l'età, il numero di queste cellule diminuisce. Secondo le statistiche mediche, dopo la diagnosi - diabete mellito di tipo 2, al paziente viene prescritta insulina senza fallo dopo 7-8 anni.

Cause che influenzano il deterioramento del pancreas

  • glucosio alto, che è superiore a 9 mmol / l;
  • assumere grandi dosi di sulfonilurea;
  • trattamento della malattia in modi alternativi.

Glicemia elevata

Il contenuto di zuccheri di oltre 9 mmol / l influisce negativamente sulle cellule β del pancreas. Lo zucchero blocca la capacità del corpo di produrre autonomamente l'insulina. Questa condizione è chiamata tossicità del glucosio.

La tossicità del glucosio è la produzione di insulina da parte del pancreas in risposta al glucosio nel sangue.

I medici dicono che se i livelli di glucosio sono alti a stomaco vuoto, dopo averlo mangiato aumenterà in modo significativo. E poi una situazione è possibile quando l'insulina prodotta dal pancreas non è sufficiente a neutralizzare l'iperglicemia.

Nei casi in cui un alto livello di zucchero diventa costante, inizia il processo di morte delle cellule pancreatiche. L'insulina è prodotta di meno. Vengono mantenuti alti livelli di zucchero, sia prima che dopo i pasti.

Per aiutare il pancreas a far fronte allo zucchero e consentire il recupero delle cellule, al paziente può essere somministrata insulina. La dose di questo farmaco deve essere rigorosamente calcolata in base alle caratteristiche individuali del paziente e al livello di glucosio.

L'uso temporaneo di insulina aiuta il pancreas a recuperare e inizia a produrre abbastanza insulina da solo. La somministrazione di insulina può essere interrotta sulla base di un test della glicemia. Tale analisi può essere fatta in qualsiasi clinica della città.

Nella medicina moderna, ci sono diverse forme di insulina. Questo aiuterà a scegliere la giusta dose e frequenza di somministrazione al paziente, sia con il diabete di tipo 1 che con il secondo. Nella fase iniziale della malattia, al paziente vengono prescritte non più di due iniezioni di insulina al giorno.

Spesso i pazienti rifiutano farmaci contenenti insulina, considerando che sono prescritti all'ultimo stadio della malattia. Ma i medici ti consigliano di non abbandonare l'uso di insulina, perché la sua iniezione aiuterà a ripristinare la funzione del pancreas. Dopo la normalizzazione del livello di zucchero, l'insulina può essere annullata e al paziente vengono prescritte pillole che mantengono il livello di zucchero a un livello stabile.

Alte dosi di sulfonilurea

Molto spesso, i preparati di sulfonilurea sono usati per ripristinare le funzioni delle cellule β del pancreas. Stimolano la produzione di insulina da parte del pancreas e aiutano a mantenere lo zucchero a un livello normale. Questi farmaci includono:

  1. diabeton;
  2. glimiperide o suoi analoghi;
  3. maninil.

Questi farmaci hanno un buon effetto stimolante sul pancreas. Tuttavia, alte dosi di questi farmaci possono portare a un contraccolpo.

Senza prescrizione di questi farmaci, il pancreas potrebbe produrre insulina da sola per 10 anni, dopo l'assunzione del farmaco - 8 anni, ma se si usano dosi troppo elevate di farmaci, il pancreas può produrre insulina solo 5 anni.

Ogni farmaco per migliorare il pancreas può essere utilizzato senza superare la dose raccomandata. In combinazione con una corretta alimentazione, può aiutare a ridurre i livelli di zucchero. Il principio principale della dieta dovrebbe essere l'uso della quantità minima di carbonio, specialmente quelli contenuti nei dolci.

Metodi non standard per il trattamento del diabete

A volte nei pazienti più anziani c'è un forte aumento del livello di zucchero nel corpo. Né la dieta né i farmaci possono ridurre il suo livello. Sullo sfondo di livelli elevati di zucchero, il peso di una persona può variare. Alcune persone ingrassano velocemente e alcune dimagriscono molto.

Con tali segni di malattia, è importante che il medico riconosca la causa della malattia e prescriva la soluzione corretta. In tali casi, le cause dell'aumento di zucchero possono essere la pancreatite acuta o il diabete autoimmune, che si verifica solo negli adulti.

Ulteriori sintomi di pancreatite acuta possono essere:

  1. costante nausea
  2. vertigini,
  3. dolore addominale.

In questo caso, cercare di normalizzare il livello di zucchero con l'aiuto di pillole sarà inefficace. Il livello di zucchero continuerà ad aumentare e questo può portare a tristi conseguenze, inclusa la morte.

Nella pancreatite acuta, al paziente viene richiesto di prescrivere una dose di insulina. L'insulina di puntura con questa malattia è necessaria per vita. Tuttavia, questa è una misura necessaria, altrimenti una persona può morire se lo zucchero del corpo aumenta.

Se una persona ha il diabete autoimmune, può essere un po 'più difficile prescrivere il trattamento corretto rispetto a qualsiasi tipo di diabete, specialmente quando la malattia è piuttosto lenta.

Il fatto è che nel corpo umano ci sono anticorpi contro le cellule β del pancreas, dell'insulina e dei suoi recettori. La loro azione è volta a sopprimere le funzioni delle cellule degli organi, un tale meccanismo è anche caratteristico del diabete di tipo 1.

Gli effetti del diabete autoimmune e del diabete di tipo 1 sono abbastanza simili quando, in questi due tipi di malattia, le cellule pancreatiche responsabili della produzione di insulina muoiono.

Se si tratta di diabete di tipo 1, il funzionamento del pancreas può essere compromesso fin dall'infanzia e l'insulina può già essere assegnata, quindi nel diabete autoimmune, le cellule beta vengono distrutte per 30-40 anni. Tuttavia, il risultato sarà identico - al paziente vengono prescritte iniezioni di insulina.

Ora ci sono dibattiti attivi tra medici su quale fase della malattia dovrebbe essere prescritta l'insulina. Molti pazienti cercano di convincere i medici che non hanno bisogno di insulina e convincerli a iniziare il trattamento con le pillole. Alcuni medici tendono anche a pensare che il trattamento con insulina debba essere iniziato il più tardi possibile.

Quando i pazienti hanno paura di insulina, può essere spiegato. Tuttavia, il suo appuntamento in un periodo successivo della malattia non è sempre giustificato. La prescrizione tempestiva di questo farmaco aiuta in breve tempo a riportare il livello dello zucchero alla normalità e quindi a rifiutare di usarlo per un po '.

Ogni paziente deve ricordare che il medico non prescrive l'insulina senza una buona ragione. Le iniezioni di insulina non interferiscono con il vivere una vita piena e vivere uno stile di vita attivo. A volte l'insulina precedente viene prescritta a un paziente, più è probabile che il paziente eviti le complicazioni della malattia.

Caratteristiche della terapia insulinica nel diabete mellito di tipo 1 e 2

Dopo che gli endocrinologi hanno sottoposto i loro pazienti agli esami del sangue, gli specialisti spesso diagnosticano elevate concentrazioni di glucosio.

In questo preciso momento, ogni persona ha una domanda: cosa fare dopo? Ora dobbiamo affrontare molte difficoltà riguardanti la vita ordinaria.

Il medico deve prescrivere i farmaci appropriati necessari per abbassare il contenuto di zucchero. Inoltre, il momento riguardante l'assunzione di insulina rimane pertinente.

Si ritiene che sia usato per mantenere il livello di glucosio a un livello normale. Fondamentalmente, è prescritto a persone con il primo tipo di diabete. In alcuni casi, può essere prescritto nella seconda forma della malattia. Quindi, quando viene prescritta l'insulina?

Terapia dell'insulina per diabete mellito del primo tipo

Le persone che soffrono di questa forma di diabete sono interessate a quale livello di insulina di zucchero nel sangue viene prescritto?

Di norma, in questo caso è fondamentale preservare la capacità del pancreas di produrre insulina umana. Se il paziente non riceve il trattamento appropriato, allora può semplicemente morire.

Il diabete mellito di questo tipo comune è molto più complicato della malattia del secondo tipo. Quando disponibile, la quantità di insulina prodotta è del tutto trascurabile o del tutto assente.

Questo è il motivo per cui il corpo del paziente non è in grado di sopportare da solo l'aumento del livello di zucchero. Un basso livello di sostanza pone anche un pericolo simile - questo può portare a un coma inaspettato e persino alla morte.

Non dimenticare il monitoraggio regolare del contenuto di zucchero e il passaggio di un sondaggio di routine.

Poiché senza insulina una persona con la prima forma della malattia non può vivere, è necessario prendere sul serio questo problema.

Questo è il motivo per cui questo tipo di diabete è chiamato insulino-dipendente. Sfortunatamente, oltre a questo ormone, non esiste più un'alternativa adeguata.

Quando viene prescritta l'insulina per il diabete di tipo 2?

La raccomandazione principale per la prescrizione di insulina è un grave malfunzionamento del pancreas.

Poiché questo è l'organo più responsabile del sistema per regolare l'attività delle aree del corpo attraverso gli ormoni, qualsiasi interruzione improvvisa nel suo lavoro consolidato può portare a conseguenze irreversibili.

È costituito da cellule β responsabili della produzione di insulina umana. Tuttavia, si avvertono i cambiamenti legati all'età in ogni organismo, pertanto, ogni anno il numero di queste cellule in un particolare paziente diminuisce costantemente. Secondo le statistiche, dopo che è stata fatta la diagnosi definitiva - diabete di tipo 2, al paziente viene somministrata insulina in circa dieci anni.

Cause che influenzano la comparsa di menomazioni nella capacità lavorativa dell'organo di secrezione interna considerato:

  • l'uso di dosi impressionanti di farmaci che contengono un'alta concentrazione di sulfoniluree;
  • aumento del glucosio, che è di circa 9 mmol / l;
  • terapia del diabete con qualsiasi metodo alternativo.

Per quale zucchero nel sangue viene prescritta l'insulina?

L'indicazione per la nomina di questo ormone artificiale del pancreas è un esame del sangue, che è stato preso a stomaco vuoto, e il contenuto di glucosio, secondo esso, è di 14 mmol / l per qualsiasi peso.

Quindi, a quale tasso di zucchero nel sangue viene somministrata l'insulina ai pazienti con diabete di tipo 2?

Se la glicemia veniva ripetutamente registrata a stomaco vuoto in un volume di oltre 7 mmol / l come risultato dell'uso di agenti ipolipemizzanti compressi e seguendo una dieta rigorosa, allora questo ormone artificiale del pancreas viene prescritto per mantenere la normale attività corporea.

Come è noto, quando la concentrazione di zucchero è superiore a 9 mmol / l, si originano processi irreversibili che influenzano negativamente le cellule β del pancreas. Il glucosio inizia a bloccare la capacità del corpo di produrre autonomamente lo stesso ormone. Questo fenomeno indesiderato è chiamato tossicità del glucosio.

Non è difficile indovinare che se prima del pasto il livello di zucchero rimane alto, aumenterà in modo significativo subito dopo il pasto.

Ecco perché è possibile che l'ormone prodotto dal pancreas non sia sufficiente a sopprimere grandi quantità di glucosio.

Quando lo zucchero rimane ad un livello elevato per un lungo periodo, inizia il processo di morte delle cellule dell'organo di secrezione interna. La quantità di insulina prodotta è in costante diminuzione e l'alto contenuto di zuccheri nel corpo rimane invariato sia prima che dopo i pasti.

Quindi quando viene prescritta l'insulina per il diabete? L'insulina è necessaria al corpo per far fronte allo zucchero e dare la possibilità di ripristinare le cellule morte. La dose di questo ormone viene calcolata in base alle caratteristiche individuali e alle esigenze del medico curante.

L'uso temporaneo di questo ormone consente al pancreas di ripristinare completamente le riserve perse di cellule uniche e migliorare le sue prestazioni. Quindi, dopo il trattamento con insulina artificiale, inizia a produrre il proprio ormone. Annulla l'uso del farmaco può essere basato solo sulla consegna dell'analisi appropriata, che mostra il contenuto di glucosio nel sangue. Puoi farlo in qualsiasi istituto medico.

Al momento ci sono diverse forme dell'ormone. Questo è ciò che aiuta a scegliere correttamente il dosaggio e la frequenza di somministrazione a un paziente con diabete.

Nelle fasi iniziali della malattia, si raccomandano non più di due iniezioni di insulina al giorno.

Ci sono casi in cui i pazienti rifiutano categoricamente l'introduzione di appropriati farmaci contenenti insulina, ritenendo erroneamente che siano prescritti solo nelle fasi finali della malattia.

Ma i medici raccomandano di non trascurarlo, poiché le iniezioni aiuteranno a ripristinare rapidamente le funzioni perse di un organo così vitale come il pancreas. Dopo che il livello di zucchero nel sangue è tornato alla normalità, l'insulina può essere annullata e vengono prescritti speciali farmaci di supporto al paziente.

Regimi di trattamento

In questo articolo, puoi trovare la risposta alla domanda su quale tipo di diabete iniettare l'insulina. È noto che è prescritto per entrambe le forme della malattia.

Nel secondo tipo, ci sono più possibilità di migliorare e migliorare le prestazioni del pancreas.

Prima di elaborare il regime di trattamento con questo farmaco, è necessario utilizzare la terapia generale della somministrazione di insulina per sette giorni e registrare tutti i dati di zucchero nel sangue in un diario speciale.

Grazie ai risultati ottenuti, il medico sviluppa un trattamento individuale per un particolare paziente. Successivamente, il paziente sarà in grado di controllare indipendentemente il glucosio nel sangue e il dosaggio dell'ormone vitale.

Come fare uno schema per l'introduzione dell'ormone pancreatico:

  1. Per prima cosa è necessario prendere in considerazione la necessità di insulina principalmente durante la notte;
  2. se è necessario prolungare la terapia con insulina, è necessario calcolare correttamente la dose iniziale, che deve essere ulteriormente aggiustata;
  3. Viene anche calcolata la necessità di una prolungata insulina al mattino. La cosa più fastidiosa di questo processo è che il diabetico dovrà saltare la colazione e il pranzo;
  4. se necessario, l'ormone prolungato del pancreas al mattino è calcolato dose iniziale, che è ulteriormente aggiustata per diverse settimane;
  5. se è necessaria una rapida insulina a stomaco vuoto, è necessario innanzitutto stabilire da sé quando e prima di quale pasto sarà usato;
  6. è molto importante calcolare in anticipo le dosi iniziali dell'ultraceo e del breve ormone artificiale del pancreas a stomaco vuoto prima del consumo diretto di cibo;
  7. è necessario regolare regolarmente la dose dell'ormone, in base ai dati di controllo dei giorni precedenti;
  8. È imperativo scoprire con l'aiuto di un certo esperimento, per quale periodo di tempo prima di un pasto, è necessario inserire la dose di insulina.

Questo articolo risponde alla domanda su quando l'insulina è prescritta per il diabete. Se prendi seriamente la malattia e la terapia insulinica, puoi evitare conseguenze come il coma diabetico e la morte.

Novorapid è un'insulina efficace che abbassa i livelli di glucosio nel sangue. Provoca una maggiore produzione di glicogeno e il processo di lipogenesi.

Glucobay è generalmente prescritto per i pazienti con diabete di tipo 2. Inoltre, i medici lo prescrivono per la prevenzione dei pazienti in stato pre-diabete.

E a chi e per cosa viene prescritto Angiovit? Le risposte a queste domande possono essere trovate qui.

Video correlati

Pro e contro della terapia insulinica nel diabete di tipo 2:

Come si può capire da tutte le informazioni di cui sopra, la nomina di insulina nel diabete di tipo 2 è necessaria per correggere il livello di zucchero e ripristinare le funzioni pancreatiche. Ciò consentirà in breve tempo di adeguare il lavoro di quest'ultimo al fine di evitare lo sviluppo di complicazioni potenzialmente letali.

Non dovresti abbandonare l'insulina nelle fasi iniziali, perché in futuro ti farà risparmiare iniezioni per tutta la vita dell'ormone. Un approccio competente al trattamento, una ragionevole definizione del dosaggio e il rispetto di tutte le raccomandazioni dell'endocrinologo contribuiranno a eliminare tutti i disturbi che si sono verificati nel corpo.

  • Stabilizza a lungo i livelli di zucchero
  • Ripristina la produzione di insulina da parte del pancreas

Perché e quando i medici prescrivono l'insulina?

Per molti, la parola "insulina", pronunciata da un medico, è associata alla disperazione. "Questa è la fine", ti passa per il cervello. "Ora non togli l'ago." E davanti agli occhi c'è una fosca immagine di punture dolorose e terribili.

Ti capisco Ma!

Se una persona ha il diabete di tipo 2, prima o poi gli verrà somministrata l'insulina.

Tutte le persone con diabete riceveranno l'insulina prima o poi. Questo è normale Per questo deve essere preparato. E questo è BENE, in quanto ti permette di prolungare la vita e migliorare la sua qualità.

Ma come determinare chi ha bisogno di insulina, quando e perché?

Perché devo punzecchiare l'insulina nel diabete di tipo 2?

L'insulina è prescritta in assenza di un compenso per il diabete. Cioè, quando è impossibile raggiungere obiettivi di zucchero nel sangue con pillole, un'alimentazione corretta e cambiamenti nello stile di vita.

Molto spesso, lo scopo dell'insulina è associato non tanto alla violazione delle raccomandazioni dei medici, quanto all'esaurimento del pancreas. È tutto sulle sue riserve. Cosa significa?

Nel pancreas sono cellule beta che producono insulina.

Sotto l'influenza di vari fattori, il numero di queste cellule diminuisce ogni anno - il pancreas è esaurito. In media, l'esaurimento del pancreas si verifica dopo 8 anni dalla diagnosi di diabete di tipo 2.

Fattori che contribuiscono all'esaurimento del pancreas:

  • Glicemia alta (più di 9 mmol / l);
  • Alte dosi di farmaci sulfonilurea;
  • Forme di diabete non standard.

Glicemia alta

L'alto livello di zucchero nel sangue (più di 9 mmol / l) ha un effetto tossico sulle cellule beta del pancreas, riducendo la loro capacità di produrre insulina. Questo è chiamato tossicità del glucosio.

In questa fase, lo zucchero nel sangue sale a stomaco vuoto, ma il pancreas è ancora in grado di produrre grandi quantità di insulina in risposta a farmaci sulfonilurea che stimolano il suo lavoro (Amaryl, Diabeton MV, Maninil, ecc.).

Se la glicemia rimane alta per molto tempo, la persona continua a consumare grandi quantità di carboidrati e beve alte dosi di farmaci ipoglicemizzanti, le cellule beta non riescono più a far fronte al loro lavoro. Il pancreas è esaurito. In questa fase, la glicemia aumenta costantemente, sia a stomaco vuoto che dopo i pasti.

L'introduzione di insulina aiuta a rimuovere il fenomeno della tossicità del glucosio. Abbassa i livelli di zucchero nel sangue, scarica il pancreas. Come se le permettesse di prendere fiato e iniziare a produrre insulina con nuove forze.

In questa situazione, l'insulina può essere assegnata temporaneamente, con conseguente annullamento dopo la normalizzazione della glicemia. Questo può essere fatto sia dal medico dell'ospedale che dal medico del policlinico. Inoltre, la varietà di diverse forme di insulina attualmente consente di scegliere un tipo individuale di trattamento per ogni singola persona. Nella fase iniziale può essere 1, meno spesso 2, iniezioni di insulina al giorno.

Tuttavia, è importante lavorare rapidamente e in tempo. Questo è necessario per salvare le cellule beta prima che muoiano sotto l'azione di alti livelli di zucchero nel sangue.

Pertanto, se il medico consiglia di iniziare il trattamento con insulina, non rifiutare. Quindi hai la possibilità di tornare al trattamento solo con compresse con agenti ipoglicemici, se lo zucchero scende e almeno un paio di mesi rimane normale.

Alte dosi di sulfoniluree

I farmaci sulfonilurea stimolano le cellule beta del pancreas, aumentano la produzione di insulina e aumentano il suo livello nel sangue. Questo ti permette di far fronte al carico di carboidrati, cioè di ridurre il livello di zucchero nel sangue dopo aver mangiato.

Le preparazioni di sulfonilurea includono:

  • Diabeton MW;
  • Glimepiride (Amaril, Diameride);
  • Manin.

I farmaci sono buoni, efficaci. Li utilizziamo ampiamente nella pratica clinica.

Tuttavia, se viene utilizzata la dose massima di questi farmaci, il pancreas inizia a funzionare "alle alte velocità".

In senso figurato, se senza questi farmaci a dieta, il pancreas potrebbe continuare a produrre insulina per 10 anni, quindi con loro sarebbe in grado di farlo per 8 anni e utilizzando le dosi massime - 5 anni. La sua durata è ridotta, ma spesso puoi permetterti di mangiare dolci.

L'unica domanda è priorità.

Dosi massime di farmaci sulfonilurea:

  • Diabeton MV - 120 mg;
  • Glimepirid - 6 mg, anche se se 4 mg non funzionano, allora non ha senso aumentare la dose;
  • Maninil - 14 mg.

Una corretta alimentazione ti permetterà di usare dosi più piccole o di escludere completamente i farmaci sulfonilurea dal tuo regime di trattamento.

Pertanto, si dovrebbe osservare la dieta con la restrizione dei carboidrati, in particolare i dolci. Dopo tutto, dopo di loro, lo zucchero nel sangue aumenta molto.

Forme di diabete non standard

In alcuni casi, in pazienti di età compresa tra 35 e 40 anni, ci troviamo di fronte a un rapido e persistente aumento dei livelli di zucchero nel sangue, che né la dieta né le alte dosi di compresse possono far fronte. Spesso queste persone sono normali o leggermente sovrappeso e possono perdere peso con zuccheri alti.

In questo caso, la prima cosa che un medico dovrebbe fare è sospettare il diabete autoimmune latente negli adulti (LADA) o nella pancreatite acuta.

Pancreatite acuta

Nausea, feci alterate, dolore addominale, elevati livelli di amilasi nel sangue ci permettono di diagnosticare rapidamente esacerbazione di pancreatite cronica o acuta. In questo caso, il trattamento è il trattamento con pillole per ridurre lo zucchero non solo non è efficace, ma anche pericoloso. Pertanto, in ospedale, queste persone vengono solitamente trasferite all'insulina.

In alcuni casi, il risultato di tale pancreatite sarà la morte di un gran numero di cellule beta del pancreas. Quindi, produrre insulina sarà "non a chi". E poi la persona riceverà l'insulina per tutta la vita. Ma questa è una grande notizia! Dopo tutto, prima sarebbe semplicemente morto per gli effetti dei livelli di zucchero nel sangue costantemente alti.

Adulti con diabete autoimmune latente (LADA)

Se stiamo parlando di diabete autoimmune latente negli adulti (LADA o ADA, come viene ora chiamato), allora tutto è più complicato.

In questa situazione, abbiamo a che fare con una variante del diabete di tipo 1, ma quella attuale è molto lenta. Cosa significa?

Ciò significa che ci sono anticorpi specifici nel corpo che, come nel caso del diabete di tipo 1, portano alla morte delle cellule beta pancreatiche. Solo nel diabete di tipo 1, la morte di oltre l'80% delle cellule beta si verifica nella prima infanzia o nell'adolescenza e in LADA le cellule muoiono lentamente per molti (30-40) anni.

Quali sono questi anticorpi?

  • Anticorpi di beta-cellule pancreatiche;
  • Anticorpi ai recettori dell'insulina;
  • Anticorpi contro l'insulina stessa (questo è raro).

Di conseguenza, il corpo perde la capacità di fornire se stesso con l'insulina, e quindi è di vitale importanza introdurlo dall'esterno.

Al momento, l'intera comunità mondiale afferma che i medici si stanno concedendo i desideri dei pazienti e hanno ritardato l'inizio della terapia insulinica per troppo tempo. Pertanto, ascoltare il parere di un medico. Credimi, non sei solo spaventato. Ma non dovresti aver paura. Cerca solo di capire che la paura ha gli occhi grandi.

A conferma della praticità e utilità dell'uso di insulina, darò il risultato di un piccolo studio.

Lo studio è stato condotto su un piccolo gruppo di cinesi che hanno identificato per primi il diabete. Il livello medio di zucchero nel sangue era di circa 9 mmol / l. A tutti i pazienti per 2 settimane è stata prescritta l'insulina con un'azione glargine prolungata (Lantus). Durante queste due settimane, sono stati raggiunti i livelli glicemici target e la tossicità del glucosio è stata rimossa. Dopo la sospensione del farmaco, tutti i pazienti hanno vissuto per un anno senza alcuna terapia, ma hanno cercato di seguire la dieta e la modalità di attività fisica raccomandata.

Non aver paura dell'insulina. Chiedete al medico di mostrarvi cosa e come pungerlo e vedrete che gli aghi sono quasi impercettibili ei dispositivi per la somministrazione di insulina (penne a siringa) sono abbastanza tecnologici e facili da usare.

Ricorda, i medici non consigliano mai di iniziare il trattamento con insulina in questo modo, senza prove adeguate.

Ti ricordo che se hai qualche domanda o hai bisogno di un consiglio, puoi sempre fissare un appuntamento.

A quale zucchero è stata prescritta l'insulina

Direttore dell'Istituto per il Diabete: "Butta via il misuratore e le strisce reattive. Non più Metformina, Diabeton, Siofor, Glucophage e Januvia! Tratta con questo. "

L'insulina nel diabete è prescritta per compensare la sua carenza nel corpo ed eliminare i rischi di complicanze. Per i diabetici affetti da una malattia insulino-dipendente, la somministrazione regolare di tali farmaci è una necessità vitale, e per il disturbo di tipo 2, vengono prescritti solo a determinate condizioni.

Quando una persona non può fare a meno dell'insulina? In che modo il medico identifica questo bisogno e prescrive la terapia?

Quando viene somministrata l'insulina?

Non sempre il diabetico ha bisogno di ulteriori iniezioni, ma ci sono situazioni in cui l'insulina è prescritta per la somministrazione intermittente o continua. Le indicazioni per questo sono i seguenti stati:

  • Diabete insulino-dipendente (tipo 1).
  • Chetoacidosi.
  • Coma - diabetico, iperlipidemico, iperglicemico.
  • Parto e parto sullo sfondo del diabete.

Se il coma diabetico si verifica nel primo tipo di diabete, allora è accompagnato da chetocidosi e disidratazione critica. Il secondo tipo di malattia in questo caso causa solo disidratazione, ma può essere totale.

L'elenco delle indicazioni continua:

  • Se il diabete non insulino-dipendente non viene trattato con altri mezzi, allora la terapia non dà una dinamica positiva.
  • C'è una grande perdita di peso nel diabete.
  • Lo sviluppo della nefropatia diabetica, accompagnato da un fallimento della funzione azotata dei nefroni renali nel diabete di tipo 2.
  • La presenza di scompenso significativo di diabete mellito di tipo 2, che può verificarsi sullo sfondo di vari fattori: stress, malattie infettive, lesioni, procedure chirurgiche, esacerbazione di malattie croniche.

Secondo le statistiche, l'insulina nel diabete mellito di tipo 2 è collocata nel 30% di tutti i pazienti.

Informazioni di base sui preparati insulinici

Le moderne imprese farmacologiche offrono un'ampia gamma di preparati insulinici, che si differenziano per la durata dell'esposizione (a breve, medio, lungo o lungo termine) e il grado di purificazione:

  • mono-plettri - con una piccola mescolanza (nella norma);
  • monocomponente - farmaci quasi perfetti per la pulizia.

Inoltre, l'insulina per i diabetici può variare in termini di specificità: alcuni farmaci derivano da materiale animale.

Inoltre, l'insulina umana, che gli scienziati hanno imparato a sintetizzare usando geni clonati di origine artificiale, è anche altamente efficace e ipoallergenica.

Panoramica sugli iniettori di insulina

Sono disponibili diverse varianti di iniezioni di insulina, ognuna delle quali ha una serie di sfumature.

Tabella numero 1. Tipi di mezzi per iniezioni di insulina

Se vengono prescritte due diverse insuline, a volte ci sono difficoltà nel mescolarle, specialmente quando si tratta di un bambino o di un paziente anziano.

L'ago della siringa è più spesso di quello di altri dispositivi, il che significa che l'introduzione del farmaco sarà più dolorosa.

La penna a siringa è una presentazione compatta, facile da usare e indolore.

La terapia insulinica con penna-siringa è raccomandata per neonati, anziani e pazienti con problemi di vista.

La scala è più accurata.

Richiede le cartucce di ricambio costose e disponibili separatamente per ciascun modello.

Una parte dell'insulina dopo l'iniezione rimane nella cartuccia.

Nel tubo di insulina, l'aria si accumula.

Si raccomanda di sostituire l'ago dopo ogni iniezione.

  • l'iniezione sarà dolorosa;
  • l'accuratezza del dosaggio è compromessa;
  • la siringa smetterà di funzionare;
  • un'infezione può attraversare la puntura.

(raccomandato se viene diagnosticato il diabete insulino-dipendente)

La pompa è anche in grado di iniettare e bolo - un dosaggio aggiuntivo.

Con l'aiuto di questo dispositivo, è facile calcolare una dose più accurata, poiché gli indicatori variano ogni giorno.

È possibile modificare la velocità di avanzamento del farmaco e mantenere la stabilità glicemica.

Alcuni modelli aiutano a calcolare la dose di assunzione di cibo e a ridurre la concentrazione di glucosio.

La precisione è 10 volte superiore rispetto a quando si utilizza una penna.

La pompa ti consente di frenare il diabete e vivere più pienamente.

Ogni 3 giorni è necessario modificare il luogo di introduzione del tubo di infusione.

Un diabetico dovrebbe misurare i livelli di glucosio 4 volte al giorno, altrimenti la pompa può diventare pericolosa.

Il dispositivo richiede una certa conoscenza, non tutti i pazienti possono immediatamente capire il suo lavoro.

Non salva i pazienti da altre difficoltà nella vita di un diabetico.

il bambino non ha bisogno di preoccuparsi delle regolari iniezioni di insulina, i genitori non si preoccuperanno che si dimenticherà di fare un'iniezione.

Per i neonati e i bambini piccoli è importante che il dosaggio in questo caso sia più accurato rispetto all'utilizzo di altri dispositivi.

L'uso di ciascuno degli strumenti ha le sue sfumature e lo specialista dovrebbe consigliare il paziente sul loro corretto utilizzo.

Se il trattamento per il diabete di tipo 1 non è completo senza iniezioni di insulina, allora il diabete insulino-indipendente può essere trattato senza di esso. I preparativi di tale piano possono essere inclusi nella terapia complessa come misura temporanea, meno spesso - permanente. Sono anche prescritti per complicazioni.

Quali insuline ci sono?

Esistono tre tipi di farmaci che differiscono nella rapidità con cui agiscono.

Tabella n. 2 insuline di varia velocità di azione

Maggiore è la dose, più a lungo dura l'effetto (la media è di 8 ore).

L'azione dura 10-16 ore.

Gli esperti mettono in guardia sui singoli effetti dell'insulina su ciascun organismo, quindi è necessario un regolare autocontrollo sul livello di glucosio nel sangue.

Come viene calcolato il dosaggio?

Come con molti altri farmaci, la dose di insulina dipende dal peso corporeo del paziente. Può variare da 0,1 a 1 unità per 1 kg di peso.

La somministrazione di insulina è una sorta di imitazione del pancreas. Cioè, si punge in quei momenti in cui deve secernere questo enzima. Il ruolo principale dell'iniezione è l'utilizzo del glucosio nel corpo.

La dose di insulina cambia periodicamente, dipende da quanto è in grado di metabolizzare il glucosio. Inoltre, gli indicatori sono diversi in diversi momenti della giornata. Gli indicatori di Sutra sono aumentati, e di sera c'è una diminuzione.

Vita e diabete

Può sembrare che il diabete sia una frase. Naturalmente, dopo aver ascoltato una simile diagnosi, il paziente inizia a chiedersi quanto vivono con il diabete?

In realtà, l'aspettativa di vita di oggi dipende dal paziente. Anche se la medicina non ha trovato una cura per questo disturbo, offre ancora opzioni su come vivere con questo disturbo.

Ci sono casi documentati quando una persona con diabete ha vissuto fino a 90 anni! Quindi, tutto è nelle mani del paziente, e solo lui può decidere se vivere secondo le regole o ridurre la sua età.

La vita di un diabetico è soggetta alle regole, ma vale la pena guardarla dall'altra parte. Il rispetto della dieta migliora l'aspetto, il lavoro del tratto digestivo e normalizza il peso. Sonno sano e educazione fisica prolungano la salute.

Indicazioni assolute per la prescrizione di insulina nel diabete di tipo 2

-Carenza insulinica esplicita (chetoacidosi, progressiva perdita di peso).
-Gravidanza.
-Interventi chirurgici
-Complicanze acute macrovascolari (ictus, infarto miocardico).
-Malattie infettive (specialmente settiche purulente).
-Bassi livelli di peptide C nel plasma sanguigno sullo sfondo di un campione endovenoso con glucagone.
-Glicemia a digiuno ≥ 15 mmol / l per qualsiasi massa corporea o glicemia a digiuno superiore a 7,8 mmol / l per un IMC inferiore a 25 kg / m2.
-Glucosio ripetuto a stomaco vuoto è più di 7,8 mmol / l sullo sfondo di assunzione di agenti ipoglicemizzanti in compresse e dieta e una aspettativa di vita prevista di più di 10 anni.

Complicazioni ed effetti collaterali della terapia insulinica

Aumento di peso (circa 2-4 kg). L'aumento del peso corporeo sullo sfondo della terapia insulinica è dovuto ad un aumento del contenuto calorico reale del cibo, aumento dell'appetito dovuto alla sensazione di fame e stimolazione della lipogenesi sotto l'azione dell'insulina. Se segui i principi della nutrizione, questo effetto collaterale può essere evitato.
Ritenzione di acqua e sodio (aumento della pressione sanguigna, edema). L'introduzione di insulina nelle prime settimane di terapia può essere accompagnata da un gonfiore transitorio delle gambe dovuto alla ritenzione di liquidi, il cosiddetto. edema di insulina.
Visione offuscata I disturbi visivi transitori si verificano all'inizio della terapia insulinica e scompaiono da soli in 2-3 settimane.
L'ipoglicemia è una delle complicanze più terribili della terapia insulinica. Gli stati ipoglicemici nel diabete mellito di tipo 2 si sviluppano molto meno frequentemente rispetto al diabete mellito di tipo 1.
Le reazioni allergiche all'introduzione di insulina stanno gradualmente diventando un ricordo del passato. Le moderne insuline altamente purificate (in particolare preparazioni di insulina umana geneticamente ingegnerizzate) relativamente raramente portano allo sviluppo di allergie. L'emergere di allergie contribuisce alle interruzioni del trattamento. Le reazioni allergiche locali (arrossamento, gonfiore, prurito) sono più comuni nella somministrazione di insulina, ma sono possibili orticaria generalizzata e persino shock anafilattico. Le reazioni allergiche all'insulina si verificano più spesso entro poche settimane dall'inizio della somministrazione di insulina e di solito scompaiono dopo alcune settimane o mesi. Per prevenire le allergie, si dovrebbero evitare interruzioni del trattamento e usare solo l'insulina umana.
Lipodistrofia nel sito di iniezioni ripetute (una rara complicazione). Assegni la lipoatrofia (la scomparsa dei depositi di grasso sottocutaneo) e la lipoipertrofia (aumento del deposito di grasso sottocutaneo). Questi due stati hanno una natura diversa.
a. La lipoatrofia è la fossa nel sito di iniezione (a causa della scomparsa del tessuto sottocutaneo), che è apparso come risultato di una reazione immunologica in risposta all'introduzione di preparazioni insuliniche scarsamente purificate di origine animale. Attualmente, la lipoatrofia praticamente non si verifica. Per il trattamento della lipoatrofia sono state fatte iniezioni di piccole dosi di insulina altamente purificata alla periferia delle aree colpite.

B. Ipoipertrofia è infiltrati che possono verificarsi quando le tecniche di iniezione di insulina sono disturbate, così come a causa dell'azione anabolica locale del farmaco stesso (incluso quando si usano preparati di insulina umana altamente purificati). Oltre al difetto estetico dovuto alla lipoipertrofia, l'assorbimento del farmaco è compromesso. Per prevenire lo sviluppo della lipoipertrofia, si raccomanda di cambiare costantemente i siti di iniezione all'interno della stessa area, lasciando almeno 1 cm tra due punture

A cosa serve l'insulina?

L'insulina durante la gravidanza consente di mantenere i livelli di zucchero nell'intervallo normale. Questo farmaco può essere necessario durante il travaglio. Poiché l'attività lavorativa è uno stress per il corpo femminile. E il contenuto di glucosio può cambiare nel modo più imprevedibile.

Lo scopo di usare questo farmaco durante il periodo di gestazione non è solo quello di mantenere la quantità di zucchero necessaria al livello dei valori normali. È importante evitare episodi di iperglicemia, grave ipoglicemia e sviluppo di chetoacidosi. Il farmaco consente di raggiungere e mantenere un livello di ormone, che garantisce lo sviluppo del feto senza deviazioni.

Se una donna incinta ha il diabete diagnosticato per la prima volta durante la gravidanza, allora viene fatto un tentativo di terapia dietetica compensativa, se il tentativo non è stato efficace, solo in questo caso viene prescritto il farmaco prescritto.

Le donne con diabete insulino-dipendente che hanno sviluppato prima della gravidanza dovrebbero essere consapevoli che il processo di gestazione aumenta il bisogno di insulina da parte del corpo. Inoltre, se hanno ricevuto un farmaco animale, dovranno passare a un farmaco umano per ridurre il rischio di una reazione allergica e assumere il medicinale sotto forma di iniezioni. Se, prima di concepire un bambino, i medici sono riusciti a stabilizzare gli indicatori glicemici, durante la gravidanza un regime terapeutico dovrà essere modificato a seconda del tipo di diabete e della sua gravità.

Indicatori normativi

Il tasso di zucchero dipende dal fatto che la donna abbia dato sangue a stomaco vuoto o dopo aver mangiato, sul tipo di materiale biologico:

  • sangue venoso o capillare;
  • sangue intero o plasma.

Pertanto, i valori di riferimento indicati da ciascun laboratorio specifico possono variare leggermente. Le seguenti quantità sono considerate normali per il prelievo di sangue capillare (unità di misura mmol / l):

  • 3.3-5.5 - prima del primo pasto;
  • meno di 7,7 - un'ora dopo aver mangiato;
  • meno di 6,6 - 2 ore dopo i pasti e prima di coricarsi;
  • dalle 2 alle 6 di sera, l'indicatore varia tra 3,3 e 6,6.

Quando viene raccolto sangue venoso, i tassi più alti sono considerati normali, a stomaco vuoto da 4 a 6,1 mmol / l. 2 ore dopo un pasto, questa cifra dovrebbe essere inferiore a 7,8 mmol / l.

Quando questi standard sono leggermente superati (a stomaco vuoto oltre 6,1 mmol / l, 2 ore dopo un pasto 7,8-11 mmol / l) indicano una violazione della tolleranza al glucosio. Con deviazioni più significative (a stomaco vuoto, il livello è superiore a 7,8 mmol / l, 2 ore dopo aver mangiato più di 11 mmol / l) riguarda il diabete.

Se si scopre che una mamma futura ha una ridotta tolleranza al glucosio o segni di una malattia in via di sviluppo, non fatevi prendere dal panico. I risultati sono falsi positivi. L'efficacia del test è influenzata da:

  • rispetto delle regole del test (alcune donne non si alzano e mangiano prima di prendere materiale biologico);
  • lo stress;
  • infezione recente.

Per chiarire la diagnosi, si raccomanda a una donna incinta di sottoporsi a uno stress test, il cosiddetto test orale. Cioè, prendendo glucosio e monitorando la sua scissione.

Quando vengono testati per lo zucchero e l'insulina?

Assegna questa analisi per un periodo di 24-28 settimane. Nel II-III trimestre, le donne in gravidanza possono avere lievi deviazioni nella direzione di aumentare i tassi. Questo non è considerato una patologia e richiede solo una dieta correttiva.

Molte future mamme chiedono quando viene prescritta l'insulina allo zucchero. La formulazione della domanda è fondamentalmente errata, il medico, decidendo sulla nomina di questo rimedio, fa affidamento non solo sulla quantità di zucchero nel sangue, analizza le ragioni del suo aumento, il quadro clinico della malattia e l'incapacità di controllare la condizione di una donna incinta attraverso la dieta. Inoltre, è necessario decidere la dose del farmaco, l'ora del giorno in cui dovrebbe essere assunto.

Conseguenze del diabete

Con un decorso non compensato della malattia all'inizio della gravidanza, una donna può perdere un figlio. O nella fase di posa falliscono i principali organi e sistemi, e il bambino nascerà con anomalie congenite. Particolarmente sensibili sono il cervello e il cuore.

Nei periodi successivi di gestazione, livelli elevati di glucosio possono portare alla fetopatia diabetica. Allo stesso tempo, le proporzioni del corpo sono disturbate nel feto, con arti sottili, uno stomaco enorme è definito, il grasso sottocutaneo è eccessivamente depositato, il bambino guadagna molto peso (più di 4 kg), i tessuti si gonfiano. Il rischio di parto prematuro è in aumento.

Le conseguenze per il bambino dopo il parto sono espresse:

  • nell'ittero dei neonati;
  • ipoglicemia;
  • disturbi respiratori;
  • cambiamenti nelle proprietà reologiche del sangue;
  • ipopotassiemia e ipomagnesiemia.

Le donne in gravidanza con diabete che non sono riuscite a stabilizzare la quantità di zucchero nel sangue in regime ambulatoriale o non erano in grado di seguire una dieta possono richiedere il ricovero in ospedale. Nelle fasi iniziali, questo viene fatto nella fase di organogenesi (fino a 8 settimane di gestazione), se il medico ritiene che la compensazione della malattia sia insoddisfacente. Nei periodi successivi, hanno il diabete, se il livello di glucosio misurato nel plasma sanguigno a digiuno è superiore a 6,7 ​​mmol / l e un'ora dopo aver mangiato sopra 9,4 mg / l, l'infusione continua può essere indicata fino a che il livello di glucosio è normale durante il giorno..

Quando l'insulina è prescritta per il diabete di tipo 2

L'insulina è la maggior parte dei pazienti con diabete di tipo 1. Ma in alcuni casi, i pazienti con diabete di tipo 2 necessitano anche di iniezioni di insulina. Questo è abbastanza raro. Sai perché? Prendi un po 'di distrazione e forse ti spaventa. L'insulina è raramente assegnata a questa categoria di cittadini raramente perché la maggior parte non vive in questa fase del diabete.

Non vivo per vari motivi. Qualcuno muore per complicazioni, qualcuno ha seguito così bene il suo diabete che è morto semplicemente dalla vecchiaia. I medici hanno una tale ammonizione che l'insulina sarà il risultato del diabete, solo ognuno ha il suo tempo.

Quanto velocemente si ottiene l'insulina dipende da voi. Come trattare il diabete di tipo 2, avete già letto nell'articolo "Circa il trattamento corretto ed efficace del diabete di tipo 2" e la nutrizione era un grande articolo "Qual è il giusto tipo di cibo per il diabete di tipo 2?", Parlo di attività fisica in quasi tutti articolo.

Le ragioni per prescrivere l'insulina nei pazienti con diabete di tipo 2 sono le seguenti:

  1. Decompensazione a lungo termine del diabete.
  2. Diabete LADA.
  3. Esaurimento del pancreas
  4. Grave complicanze vascolari del diabete.
  5. Condizioni acute (infezioni, lesioni, operazioni, incidenti vascolari).
  6. Esacerbazione di malattie croniche.
  7. Durante la gravidanza

Ci sono casi in cui una persona osserva tutto, conduce uno stile di vita sano e il livello di zucchero nel sangue sale ancora. In questo caso, è possibile che la persona non abbia il diabete di tipo 2, ma un tipo di diabete autoimmune LADA. Ho scritto su di lui nell'articolo "Cos'è il diabete mellito?" Questo diabete ha lo stesso meccanismo di sviluppo del diabete di tipo 1, si sviluppa solo negli adulti e più lentamente. Così lentamente, che nel giro di pochi anni è possibile assumere solo farmaci che abbassano il glucosio.

Quando c'è un aumento prolungato della glicemia, questo è un carico sul pancreas. L'aumento della quantità di zucchero nel sangue induce la ghiandola a sintetizzare sempre più insulina. Di conseguenza, le forze e le riserve del pancreas sono esaurite e non può più produrre un ormone. In questo caso, l'unica via d'uscita è la nomina di insulina.

La terza ragione, quando l'insulina viene prescritta a un paziente con diabete mellito, è una diminuzione della sensibilità del pancreas a livelli elevati di glucosio nel sangue. In altre parole, quando c'è la sindrome da iperglicemia cronica, il pancreas può diventare insensibile all'iperglicemia, e quindi non risponde ai segnali e non aumenta la produzione di insulina, anche se stimolata dai farmaci.

In questo caso, la nomina di insulina può essere temporanea, soprattutto per rimuovere questo effetto. In alcuni casi, dopo diverse settimane di terapia insulinica, è possibile recuperare la sensibilità del pancreas e gradualmente tornare alle pillole.

Un altro motivo per cui potrebbe essere raccomandato il passaggio all'insulina è lo sviluppo di gravi complicanze vascolari. Infatti, il dottore sta cercando di salvare gli occhi o i reni. Credetemi, lui stesso non vuole davvero cambiare lo schema del trattamento, perché significa un controllo ancora maggiore su di voi, dovrete invitarvi più spesso, spiegare l'insulina, la nutrizione, le unità del pane. Ha già molto lavoro. Ma, se il medico ti consiglia l'iniezione di insulina e, inoltre, è giustificato, significa che è necessario. Penso che questi dottori siano abbastanza competenti, preoccupati per la tua salute.

Lo sviluppo della chetoacidosi, cioè l'accumulo di una grande quantità di corpi chetonici (prodotti di degradazione dei grassi) nel sangue, è anche un trasferimento temporaneo all'insulina. Questa condizione è possibile con insufficienza acuta di insulina, ad esempio durante febbre, infarto miocardico, trauma, ecc.

Se si dispone di un'operazione programmata, anche l'insulina verrà trasferita temporaneamente. Alcuni giorni dopo l'operazione, si ritorna alle precedenti dosi di compresse che riducono lo zucchero.

Pertanto, quando il medico ti offre di passare all'insulina, non dovresti immediatamente rinnegare, ed è meglio pensare alla proposta. In ogni caso, ricevendo insulina, si ha la possibilità di normalizzare i livelli di zucchero nel sangue e prevenire lo sviluppo di gravi complicanze.

Triste ma vero!

Senza eccezione, tutti i pazienti che sono completamente assenti, non possono essere stimolati o la loro secrezione dell'ormone è insufficiente, richiede una terapia insulinica immediata e permanente. Anche un leggero ritardo nella transizione alla terapia insulinica può essere accompagnato da una progressione dei segni di scompenso della malattia. Questi includono: lo sviluppo di chetoacidosi, chetosi, perdita di peso, segni di disidratazione (disidratazione), adynamia.

Lo sviluppo del coma diabetico è uno dei motivi della ritardata transizione alla terapia insulinica nel diabete di tipo 2. Inoltre, in caso di scompenso prolungato della malattia, sorgono rapidamente complicanze del diabete e progrediscono, ad esempio, neuropatia diabetica e angiopatia. Oggi circa il 30% dei pazienti diabetici ha bisogno di terapia insulinica.

Indicazioni per la terapia insulinica del diabete di tipo 2

Ogni endocrinologo dalla diagnosi di diabete di tipo 2, dovrebbe informare i suoi pazienti che la terapia insulinica è oggi uno dei metodi di trattamento altamente efficaci. Inoltre, in alcuni casi, la terapia insulinica può essere l'unico metodo possibile e adeguato per raggiungere la normoglicemia, cioè la compensazione della malattia.

Non si abituano all'insulina. Non dare per scontato che andando alle iniezioni di insulina, in futuro riceverai lo status di "insulino-dipendente". Un'altra cosa è che a volte possono verificarsi effetti collaterali o complicanze della terapia insulinica, specialmente all'inizio.

Le informazioni sulle capacità di backup delle beta-cellule della ghiandola dovrebbero svolgere un ruolo dominante nella decisione sulla nomina della terapia insulinica. A poco a poco, con il progredire del diabete mellito di tipo 2, si sviluppa l'esaurimento delle cellule beta, che richiede una transizione immediata alla terapia ormonale. Spesso, solo l'uso della terapia insulinica può raggiungere e mantenere il livello necessario di glicemia.

Inoltre, la terapia insulinica per il diabete di tipo 2 può essere necessaria temporaneamente in determinate condizioni patologiche e fisiologiche. Di seguito sono elencate le situazioni in cui è necessaria la terapia insulinica per il diabete di tipo 2.

  1. la gravidanza;
  2. Complicazioni acute macrovascolari come infarto miocardico e ictus;
  3. L'apparente mancanza di insulina, manifestata come perdita progressiva di peso con normale appetito, lo sviluppo di chetoacidosi;
  4. Intervento chirurgico;
  5. Varie malattie infettive e, prima di tutto, carattere purulento-settico;
  6. Indicatori insoddisfacenti di vari metodi di ricerca diagnostica, ad esempio:
  • fissazione di bassi livelli di C-peptide e / o insulina nel sangue a stomaco vuoto.
  • iperglicemia ripetuta a stomaco vuoto nei casi in cui il paziente assume farmaci ipoglicemici orali, osserva il regime di esercizio fisico e la dieta.
  • emoglobina glicata superiore al 9,0%.

Gli articoli 1, 2, 4 e 5 richiedono un passaggio temporaneo all'insulina. Dopo che la stabilizzazione o la consegna d'insulina possono esser cancellate. Nel caso dell'emoglobina glicata, il suo controllo deve essere ripetuto dopo 6 mesi. Se durante questo periodo il suo livello diminuisce di oltre l'1,5%, è possibile restituire al paziente l'assunzione di pillole per abbassare lo zucchero e rifiutare l'insulina. Se non si nota una diminuzione evidente della frequenza, la terapia insulinica dovrà continuare.

Geidi Stevenson (Heidi Stevenson)

Le persone che hanno il diabete hanno bisogno di pungere l'insulina - sembra intuitiva. Questo è probabilmente corretto per i diabetici del primo tipo, quando il pancreas smette di produrre insulina. Tuttavia, i medici moderni prescrivono di solito l'insulina alle persone con diabete di tipo 2, semplicemente perché abbassa i livelli di zucchero nel sangue.

La realtà è che i diabetici del secondo tipo, a cui vengono somministrate iniezioni di insulina, muoiono due volte più spesso dei pazienti a cui viene prescritto un trattamento non insulinico!

Lo studio, "Mortalità e altri esiti significativi associati al diabete quando si utilizza l'insulina rispetto ad altri metodi di trattamento anti-iperglicemico per il diabete di tipo 2" (Mortalità e altre terapie anti-iperglicemiche nel diabete di tipo 2) coprono 84622 primari pazienti con diabete di tipo 2 nel periodo dal 2000 al 2010, e confronta i risultati dei seguenti trattamenti:

Terapia combinata metforminica e sulfonilurea;

Terapia di associazione con insulina e metformina.

Questi gruppi sono stati confrontati con il rischio di diversi gravi esiti: problemi cardiaci, cancro e mortalità. L'esito primario era definito come il verificarsi di uno dei tre eventi elencati sopra, con ciascuno di questi eventi che veniva contato una sola volta e solo se si verificava la prima manifestazione di un risultato indesiderabile. Ognuno di questi eventi che si sono verificati in qualsiasi momento più le complicanze del microcapillare è stato considerato un evento secondario. I risultati sono stati drammatici.

Coloro che hanno ricevuto la terapia metformale hanno avuto il più basso tasso di mortalità, quindi questo gruppo è stato usato come controllo.

In termini di risultato primario, cioè quando sono stati considerati solo i primi incidenti di eventi indesiderati:

Con la monoterapia sulfonilurea, i pazienti hanno ricevuto uno di questi risultati con una probabilità di 1,4 volte maggiore;

La combinazione di metformina e insulina ha aumentato il rischio di 1,3 volte;

La monoterapia con insulina ha comportato un aumento del rischio di 1,8 volte;

Questo rischio deve essere considerato ancora maggiore, poiché l'emoglobina glicolata ha un rischio 2,2 volte più elevato di insulina in monoterapia.

Se consideriamo il verificarsi di uno qualsiasi di questi eventi, indipendentemente dal fatto che l'evento sia primario o secondario, i risultati si rivelano ancora più drammatici.

La monoterapia con insulina ha prodotto:

L'aumento di infarto del miocardio 2.0 volte;

L'aumento dei casi di lesioni gravi del sistema cardiovascolare di 1,7 volte;

Colpi aumentati 1,4 volte;

Aumento del numero di complicanze renali di 3,5 volte;

Neuropatia 2,1 volte;

Complicanze oculari 1,2 volte;

L'aumento dei casi di cancro 1,4 volte;

Mortalità 2,2 volte.

L'arroganza e l'arroganza della medicina moderna le permettono di fare dichiarazioni che semplicemente non sono sostanziate. Sulla base di queste affermazioni infondate, migliaia, e nel caso del diabete, milioni di persone siedono su farmaci e regimi che non hanno mai mostrato un effetto positivo. Di conseguenza, un'enorme massa di persone diventa cavia per esperimenti medici - esperimenti che non sono nemmeno documentati o analizzati!

L'uso di insulina nel diabete di tipo 2 è solo uno di tanti esempi. Uno dei casi più eclatanti è la storia del farmaco Vioks (Vioxx)

Riorientamento ai marcatori

Il metodo con cui tali metodi di trattamento sono giustificati è un leggero riorientamento rispetto a ciò che è veramente significativo. Significativo è migliorare la qualità e la durata della vita dei pazienti. Ma i prodotti farmaceutici sono raramente testati per la conformità con questi criteri. La solita scusa, che si sostiene che tali studi richiederanno troppo tempo. Se questa fosse una vera spiegazione, allora vedremmo le autorità regolatrici monitorare attentamente i risultati dell'uso di nuovi farmaci durante i primi anni del loro uso. Ma questo semplicemente non osserviamo. Invece di osservare i risultati veramente significativi, usa i sostituti. Sono chiamati marcatori, questi sono risultati intermedi, su cui si ritiene che essi indicano un miglioramento. Nel caso dell'insulina, il marcatore è glicemia. L'insulina è necessaria per trasportare il glucosio (zucchero nel sangue) nelle cellule, in modo che quest'ultimo possa produrre energia. Quindi, l'insulina abbassa lo zucchero nel sangue. Se l'insulina farmaceutica artificiale porta il livello dello zucchero a valori più "normali", allora il medicinale è considerato efficace.

Come dimostrato dallo studio, i marcatori semplicemente non sono in grado di mostrare l'efficacia del trattamento. Nel caso del diabete di tipo 2, il problema non è la mancanza di capacità di produrre insulina, né l'alto livello di glucosio nel sangue. Il problema è la capacità delle cellule di usare l'insulina per trasportare il glucosio dal sangue alle cellule.

Il problema è che la capacità delle cellule di usare l'insulina è compromessa. Pertanto, come può essere utile introdurre insulina aggiuntiva, quando le cellule non sono in grado di utilizzare quella che già esiste nel corpo? In realtà, è controproducente.

Tuttavia, questo è esattamente ciò che fanno i medici. Iniettano l'insulina per sostituire l'insulina mentre il problema non è la mancanza di insulina! Pertanto, non dovrebbe sorprendere il fatto che la terapia insulinica non soddisfi i reali bisogni delle persone che vengono curate per il diabete.

Come questo studio ha dimostrato, la somministrazione di insulina nel corpo porta ad un peggioramento dei risultati. E quanti decenni ha avuto questo metodo di trattamento in voga? E per tutto questo tempo la scusa per lui è stato il fatto che abbassa i livelli di zucchero nel sangue. Ma effetti significativi - la qualità della vita e la sua durata non sono stati presi in considerazione.

Qui dovremmo imparare la seguente lezione: la salute non può essere ottenuta con l'aiuto di farmaci, anche con l'aiuto di farmaci affidabili testati nel tempo.

Mortalità e altre terapie anti-iperglicemiche, Journal of Clinical Endocrinology Metabolismo, Craig J. Currie, Chris D. Poole, Marc Evans, John R. Peters e Christopher Ll. morgan; doi: 10.1210 / jc.2012-3042

Una serie di messaggi "EFFETTI DROGA":
Parte 1 - Quasi tutti i farmaci pubblicizzati sono inutili.
Parte 2 - Farmaci dannosi nel contenitore di medicinali, nonché le loro alternative sicure.
...
Parte 21 - Il pericolo del paracetamolo?
Parte 22 - Antibiotici come fattore di cancro
Parte 23 - INSULIN DUBLES MORTALITY CON SECONDO DIABETE TIPO, RICERCA
Parte 24 - PERICOLO DELL'USO DEI CORTICOSTEROIDI
Parte 25 - LA SCARSA DI FARMACI PER LA CHEMIOTERAPIA È UN BENE
...
Parte 29 - Antibiotici di attenzione! Perché l'uso dovrebbe essere premuroso e attento
Parte 30 - La circolazione di droghe in natura: il farmaco viene eliminato dal corpo e ritorna nel cibo
Parte 31 - Ha spiegato l'origine della sifilide moderna

Diabete: sintomi

Prima di scoprire quando è necessaria l'insulina in caso del secondo tipo di patologia, scoprire quali sintomi indicano lo sviluppo di una malattia "dolce". A seconda del tipo di malattia e delle caratteristiche individuali del paziente, le manifestazioni cliniche sono leggermente differenziate.

Nella pratica medica, i sintomi sono divisi in segni maggiori, oltre a sintomi minori. Se il paziente ha il diabete, i sintomi sono poliuria, polidipsia e poligrafia. Queste sono le tre caratteristiche principali.

La gravità del quadro clinico dipende dalla sensibilità dell'organismo ad un aumento della glicemia, oltre che dal suo livello. Si noti che alla stessa concentrazione, i pazienti sperimentano una diversa intensità dei sintomi.

Considera i sintomi in modo più dettagliato:

  1. La poliuria è caratterizzata da minzione frequente e abbondante, un aumento della proporzione di urina al giorno. Normalmente, lo zucchero delle urine non dovrebbe essere, tuttavia, quando il T2DM, il glucosio viene rilevato attraverso studi di laboratorio. I diabetici spesso visitano la toilette durante la notte, poiché lo zucchero accumulato lascia il corpo attraverso l'urina, il che porta a un'intensa disidratazione.
  2. Il primo segno è strettamente intrecciato con il secondo - polidipsia, che è caratterizzato da un costante desiderio di bere. Dissetare la sete è abbastanza difficile, possiamo dire di più, quasi impossibile.
  3. La stampa è anche una "sete", ma non per il liquido, ma per il cibo - il paziente mangia molto e non può soddisfare la sua fame.

Con il primo tipo di diabete mellito sullo sfondo di aumento dell'appetito, si osserva una forte diminuzione del peso corporeo. Se il tempo non si concentra su questa situazione, l'immagine porta alla disidratazione.

Segni secondari di patologia endocrina:

  • Prurito della pelle, mucose degli organi genitali.
  • La debolezza muscolare, l'affaticamento cronico, il basso sforzo fisico portano a una grave stanchezza.
  • Secchezza nella bocca che non può essere superata dall'assunzione di liquidi.
  • Emicrania frequente
  • Problemi di pelle difficili da trattare con i farmaci.
  • Intorpidimento delle braccia e delle gambe, alterata percezione visiva, frequenti malattie catarrali e respiratorie, infezioni fungine.

Insieme ai segni principali e secondari, la malattia è anche caratterizzata da specifici: una diminuzione dello stato immunitario, una diminuzione della soglia del dolore, problemi con la capacità erettile negli uomini.

Indicazioni per la terapia insulinica

Le principali indicazioni per la prescrizione del farmaco sono una violazione della funzionalità del pancreas. Dal momento che questo organo interno è coinvolto in tutti i processi metabolici nel corpo, e la rottura della sua attività porta a malfunzionamenti in altri sistemi e organi interni.

Le cellule beta sono responsabili della produzione di abbastanza materia naturale. Tuttavia, con i cambiamenti legati all'età nel corpo sullo sfondo di problemi con il pancreas, il numero di cellule attive diminuisce, il che porta alla necessità di insulina.

Le statistiche mediche mostrano che l '"esperienza" della patologia endocrina 7-8 anni, nella stragrande maggioranza dei quadri clinici richiede una puntura del farmaco.

Chi e quando viene prescritto un farmaco? Considera le ragioni di questo appuntamento nel secondo tipo di malattia:

  • Lo stato iperglicemico, in particolare, il valore dello zucchero è superiore a 9,0 unità. Cioè, decompensazione prolungata della malattia.
  • Assunzione di farmaci a base di derivati ​​sulfonilurea.
  • Esaurimento del pancreas
  • Esacerbazione di patologie croniche concomitanti.
  • Per le varietà di diabete mellito Lada; condizioni acute (malattie infettive, lesioni gravi).
  • Il tempo di portare un bambino.

Molti pazienti stanno tentando con ogni mezzo di ritardare il giorno in cui devono pungere l'insulina. In realtà, non c'è nulla di terribile, al contrario, c'è questo metodo che aiuta le persone che soffrono di una malattia cronica a vivere una vita piena.

La pratica dimostra che, prima o poi, l'insulina è prescritta per il diabete di tipo 2. Questo elemento terapeutico consente non solo di livellare i sintomi negativi, ma anche di prevenire un'ulteriore progressione della malattia, rimandare le probabili conseguenze negative.

Lo scopo di tale piano deve essere confermato, altrimenti svolgerà un ruolo distruttivo.

Perché prescrivere un ormone?

Perché è necessaria l'insulina per il trattamento del diabete? Quando la concentrazione di glucosio ha superato 9.0 unità, questo indicatore dello zucchero influisce negativamente sulla funzionalità delle cellule beta del pancreas.

La glicemia cronicamente alta porta al fatto che nel corpo umano è bloccata la possibilità di produzione indipendente di una sostanza naturale. Tale condizione patologica nella pratica medica è chiamata glucotossicità.

La glucotossicità si riferisce alla produzione di un ormone da parte del pancreas in risposta al livello di glucosio nel corpo. Gli esperti medici hanno notato che l'alta glicemia a stomaco vuoto inizierà a progredire dopo un pasto.

In questo caso, non è esclusa una situazione, a causa della quale ne esiste una quantità insufficiente, che non consente di neutralizzare la quantità di zucchero accumulata nel sangue. Lo stato cronico iperglicemico porta al fatto che le cellule beta del pancreas vengono uccise, rispettivamente, la produzione è significativamente rallentata.

Di conseguenza, la concentrazione di glucosio nel corpo umano è sempre elevata - prima dei pasti, dopo i pasti, di notte, durante l'attività fisica, ecc.

Senza un'assistenza esterna sullo sfondo di una tale condizione patologica, è impossibile farlo, al paziente viene somministrata l'insulina. Il dosaggio è prescritto singolarmente, tenendo conto di sfumature quali l'età del paziente, i farmaci, la dieta, ecc.

Nel diabete del secondo tipo, la terapia temporanea con insulina aiuta a ripristinare le cellule pancreatiche, che aiuta a produrre la propria sostanza. Iniezioni annullate sulla base di ricerche sugli indicatori di zucchero. Le analisi sono effettuate in qualsiasi istituzione medica.

Il trattamento del diabete di tipo 2 con insulina viene effettuato utilizzando diverse forme di farmaci, che a loro volta consentono di scegliere il regime di trattamento ottimale sia per il diabetico di tipo 1 che per il paziente 2.

Di norma, nelle prime fasi di una malattia endocrina, i colpi di insulina vengono prescritti non più di due volte al giorno. Molti pazienti si chiedono se sia possibile rifiutare farmaci contenenti insulina?

Tale domanda è sempre accompagnata da una paura latente dei pazienti che dovranno dare iniezioni per tutta la vita. In realtà, sono necessari per ripristinare il lavoro a pieno titolo del pancreas.

Dopo la normalizzazione della glicemia, le iniezioni possono essere annullate, dopo che i pazienti assumono farmaci per stabilizzare il glucosio a livello target.

È impossibile ridurre la dose in modo indipendente quando si migliora lo stato, è vietato sostituire una medicina con un altro agente.

Introduzione di insulina nel diabete mellito di tipo 2: effetto terapeutico

La necessità di insulina nel trattamento del diabete mellito è fuori dubbio. La pratica medica a lungo termine ha dimostrato che aiuta a prolungare la vita del paziente, ritardando allo stesso tempo le conseguenze negative.

Perché devo pungere un ormone? Tale appuntamento persegue un obiettivo comune: raggiungere e mantenere concentrazioni target di emoglobina glicata, glucosio a stomaco vuoto e dopo un pasto.

Se in generale, l'insulina per un diabetico è un modo per aiutarti a stare bene, mentre rallenta la progressione della patologia sottostante, per prevenire le probabili complicazioni di natura cronica.

L'uso di insulina fornisce i seguenti effetti terapeutici:

  1. L'introduzione del farmaco prescritto consente di ridurre la glicemia, sia a stomaco vuoto, sia dopo un pasto.
  2. Aumento della produzione ormonale da parte del pancreas in risposta alla stimolazione da parte dello zucchero o del cibo.
  3. Ridurre la gluconeogenesi è una via metabolica che porta alla formazione di zucchero da costituenti non carboidrati.
  4. Produzione intensiva di glucosio da parte del fegato.
  5. Diminuzione della lipolisi dopo un pasto.
  6. Ridurre la glicazione delle proteine ​​nel corpo.

La terapia insulinica nel diabete di tipo 2 influenza favorevolmente il metabolismo di carboidrati, lipidi e proteine ​​nel corpo umano. Contribuisce all'attivazione della deposizione e alla soppressione della degradazione di zucchero, lipidi e amminoacidi.

Inoltre, normalizza la concentrazione degli indicatori a causa di un aumento del trasporto del glucosio a livello cellulare, nonché a causa dell'inibizione della sua produzione da parte del fegato.

L'ormone promuove la lipogenesi attiva, inibisce l'utilizzo di acidi grassi liberi nel metabolismo energetico, stimola la produzione di proteine, inibisce la proteolisi nei muscoli.

Diabete e insulina

Quando viene somministrata l'insulina? Come già notato, ci sono alcune indicazioni per questo scopo. In altre parole, l'uso è dovuto a quei quadri clinici, quando altri metodi sotto forma di farmaci, attività fisica, corretta alimentazione, non hanno prodotto il risultato terapeutico desiderato.

In nessun caso non può rifiutare la nomina di insulina a causa di paura di iniezioni, legandosi costantemente alla forma di dosaggio. In effetti, senza questa sostanza, il corpo inizia a "collassare", che porterà a comorbidità.

Accade spesso che i pazienti inizino a punzecchiare l'insulina con la paura, tuttavia, nel tempo, riconoscono l'efficacia di tale terapia. Il punto importante è che se è possibile iniziare il trattamento in tempo, quando le cellule beta non sono ancora tutte morte, allora è possibile ripristinare la funzionalità del pancreas e, nel tempo, abbandonarne l'uso.

La conduzione della terapia insulinica nel diabete mellito ha caratteristiche:

  • È necessario aderire strettamente allo schema di somministrazione di insulina per il diabete mellito di tipo 2, è importante osservare il dosaggio e la frequenza di input.
  • Strumenti moderni ti permettono di livellare il dolore. In vendita ci sono penne speciali che vengono riempite con il farmaco, dopo che sono attaccati alla zona desiderata, premendo il pulsante fornisce l'input della sostanza.
  • Le iniezioni possono essere fatte nella coscia, nelle braccia, nelle gambe, nell'addome (eccetto che nella zona dell'ombelico).

La terapia insulinica nel diabete mellito richiede una conformità impeccabile con tutti i consigli di un medico.

La terapia razionale ti consente di vivere una vita piena con normale zucchero nel sangue.

Quale insulina è meglio?

Molti pazienti credono che se il diabete viene diagnosticato, la vita è finita. In effetti, il quadro è invertito, la terapia insulinica per il diabete di tipo 2 consente di assorbire il glucosio a livello cellulare, a seguito del quale viene fornita l'energia richiesta per gli organi interni e per i sistemi.

Per simulare la secrezione basale, il medico può prescrivere un farmaco di media durata o esposizione ultra lunga. Il primo include i seguenti nomi di farmaci: insulina Protafan NM, Insuman Bazal; al secondo gruppo - Tresiba, Lantus.

Se il dosaggio del farmaco viene selezionato in modo adeguato, lo zucchero nel sangue "si alza" sul posto: non aumenta e non diminuisce. Questo valore viene mantenuto al livello richiesto per 24 ore.

L'insulina semplice per il trattamento del diabete mellito viene introdotta come segue: tra un pasto e un'iniezione, viene mantenuto un periodo di 30 minuti. Ciò è necessario affinché l'effetto di picco del farmaco si verifichi nel momento in cui si osserva un aumento del glucosio.

Qual è la migliore insulina? Forse questo è il problema più urgente dei pazienti che sono pienamente consapevoli che evitare la terapia non funzionerà. È difficile rispondere alla domanda, poiché ci sono un gran numero di miti e idee sbagliate riguardo al trattamento di un tale piano.

Un fatto notevole è che non solo i pazienti sono illusi, ma anche i medici, rispettivamente, i migliori farmaci che ti permettono di compensare la patologia.