Image

Dolcificanti per diabete di tipo 2: una rassegna di dolcificanti per diabetici

Le persone hanno iniziato a produrre e utilizzare sostituti dello zucchero all'inizio del secolo scorso. E il dibattito sul fatto se questi additivi alimentari siano necessari o dannosi, non si riduce a questo giorno.

La maggior parte dei sostituti dello zucchero è assolutamente innocua e consente a molte persone che non possono usare lo zucchero di vivere una vita piena. Ma ci sono alcuni di quelli che possono farti sentire peggio, specialmente per le persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2.

Questo articolo aiuterà il lettore a capire quali dolcificanti possono essere usati e quali sono meglio astenersi dal diabete di tipo 1 e di tipo 2.

I dolcificanti si dividono in:

Al naturale includono:

Oltre alla stevia, i restanti sostituti dello zucchero sono molto ricchi di calorie. Inoltre, lo xilitolo e il sorbitolo sono quasi 3 volte inferiori allo zucchero nel grado di dolcezza, quindi usando uno di questi prodotti, dovresti tenere un conto rigoroso delle calorie.

Pazienti con obesità e diabete di tipo 2, di questi farmaci è meglio usare solo la stevia, come il più innocuo.

Dolcificanti artificiali

  • la saccarina;
  • aspartame;
  • ciclamato.

xilitolo

La struttura chimica dello xilitolo è il pentitolo (alcool pentaidrico). È fatto da stocchi di mais o da scarti di legno.

Se l'unità di misura della dolcezza è quella di accettare il sapore della canna o dello zucchero di barbabietola, allora per lo xilitolo il rapporto di dolcezza è vicino a 0.9-1.0; e il suo valore energetico è 3,67 kcal / g (15,3 kJ / g). Da ciò ne consegue che lo xilitolo è un prodotto ad alto contenuto calorico.

sorbitolo

Il sorbitolo è esitolo (alcol esaidrale). Il prodotto ha un altro nome: sorbitolo. Nello stato naturale si trova in frutti e bacche, la cenere di montagna è particolarmente ricca in loro. Il sorbitolo è ottenuto per ossidazione del glucosio.

È una polvere incolore, cristallina, dal sapore dolce, altamente solubile in acqua e resistente all'ebollizione. In relazione allo zucchero normale, il rapporto di dolcezza di xilitolo varia da 0,48 a 0,54.

E il valore energetico del prodotto è 3,5 kcal / g (14,7 kJ / g), il che significa che, come il precedente dolcificante, il sorbitolo è ad alto contenuto di calorie, e se un paziente con diabete di tipo 2 sta per perdere peso, allora la scelta non è quella giusta.

Fruttosio e altri succedanei

O in un altro modo: zucchero di frutta. Si riferisce ai monosaccaridi del gruppo chetoesotico. È parte integrante di oligosaccaridi e polisaccaridi. In natura si trova nel miele, frutta, nettare.

Il fruttosio è ottenuto per idrolisi enzimatica o acida di fruttosio o zucchero. Il prodotto supera lo zucchero di caramelle di 1,3-1,8 volte e il suo contenuto calorico è 3,75 kcal / g.

È una polvere bianca altamente solubile. Quando riscaldato fruttosio, cambia parzialmente le sue proprietà.

L'aspirazione del fruttosio a livello intestinale è lenta, aumenta le riserve di glicogeno nei tessuti e ha un effetto anti-chetogenico. Si nota che se si sostituisce lo zucchero con il fruttosio, si otterrà una significativa riduzione del rischio di carie, vale a dire che vale la pena comprenderlo. che il danno e i benefici del fruttosio esistono fianco a fianco.

Gli effetti collaterali del fruttosio comprendono l'occorrenza di meteorismo raramente.

Tasso giornaliero consentito di fruttosio - 50 grammi. È raccomandato per i pazienti con diabete compensato e con tendenza all'ipoglicemia.

Stevia

Questa pianta appartiene alla famiglia delle Composite e ha un secondo nome: un dolce duplex. Oggi, l'attenzione di nutrizionisti e scienziati di diversi paesi è rivolta a questa incredibile pianta. La stevia contiene glicosidi ipocalorici dal sapore dolce, si ritiene che non ci sia niente di meglio della stevia per i diabetici di qualsiasi tipo.

Il saccaride è un estratto di foglie di stevia. Questo è un complesso di glicosidi altamente purificati e detergenti. Il saccaride è presentato sotto forma di polvere bianca, resistente al calore e altamente solubile in acqua.

Un grammo di questo prodotto è di circa 300 grammi di zucchero. Avendo un sapore molto dolce, il saccarosio non aumenta il livello di glucosio nel sangue e non ha valore energetico, quindi è chiaro quale è meglio scegliere un prodotto con diabete di tipo 2

Studi clinici e sperimentali non hanno riscontrato effetti collaterali nel saccaride. Oltre all'effetto dolcezza, il dolcificante naturale Stevia ha un numero di qualità positive che sono adatte per i diabetici di qualsiasi tipo:

  1. ipotensivo;
  2. un diuretico;
  3. antimicrobica;
  4. antimicotico.

ciclamato

Il ciclamato è il sale sodico del solfato di cicloesilammina. È una polvere dolce e molto solubile con un leggero sapore.

Fino a 260 ° C, il ciclammato è chimicamente stabile. In termini di dolcezza, supera il saccarosio di 25-30 volte e il ciclammato introdotto nella composizione di succhi e altre soluzioni contenenti acidi organici è 80 volte più dolce. Spesso è combinato con saccarina in un rapporto di 10: 1.

Un esempio è il prodotto "Tsukli". Le dosi giornaliere sicure del farmaco sono 5-10 mg.

saccarina

Il prodotto è ben studiato e come dolcificante è usato da più di cento anni. Derivato dell'acido solfobenzoico, da cui il sale bianco ha un sale sodico.

Questa è saccarina - polvere leggermente amarognola, solubile in acqua. Il sapore dell'amarezza persiste per lungo tempo, quindi viene utilizzata la combinazione di saccarina con tampone destrosio.

Il sapore amaro diventa saccarina quando bolle, di conseguenza, il prodotto è meglio non bollire, ma si scioglie in acqua tiepida e si aggiunge ai piatti già pronti. Per i dolci, 1 grammo di saccarina è di 450 grammi di zucchero, che è molto buono per il diabete di tipo 2.

Il farmaco viene assorbito dall'intestino quasi completamente e in alte concentrazioni si accumula nei tessuti e negli organi. La maggior parte è contenuta nella vescica.

Forse per questo motivo, gli animali sperimentali che hanno subito saccarina hanno sviluppato il cancro alla vescica. Ma ulteriori studi hanno riabilitato il farmaco, dimostrando che è assolutamente sicuro.

aspartame

Dipeptide dell'estere L-fenilalanina e acido aspartico. Ben solubile in acqua, polvere bianca, che nel processo di idrolisi perde il suo sapore dolce. L'aspartame supera il saccarosio 150-200 volte in dolcezza.

Cosa scegliere un dolcificante a basso contenuto calorico? È aspartame! L'uso dell'aspartame non favorisce lo sviluppo della carie e la sua combinazione con la saccarina aumenta la dolcezza.

Viene emesso il prodotto in compresse con il nome "Slastilin". Una compressa contiene 0,018 grammi di farmaco attivo. È possibile consumare fino a 50 mg / kg di peso corporeo al giorno senza alcun rischio per la salute.

Con la fenilchetonuria, "Slastilin" è controindicato. Soffrendo di insonnia, morbo di Parkinson, ipertensione, è meglio prendere l'aspartame con cautela per non causare tutti i tipi di disturbi neurologici.

Dolcificanti per diabete di tipo 2

Il trattamento completo del diabete prevede una dieta che non consente il consumo di zucchero e alimenti che lo contengono.

I sostituti dello zucchero per i diabetici di tipo 2 possono saturare la dieta del paziente con cibi che non sono inferiori al gusto del cibo per una persona sana.

E anche se gli edulcoranti sono stati usati per più di cento anni, il dibattito sulla loro sicurezza è andato avanti finora. Prima di utilizzare un sostituto dello zucchero per il diabete di tipo 2, così come qualsiasi prodotto, è necessario studiare in dettaglio le sue possibili reazioni negative al corpo in ogni caso particolare. Il prodotto deve avere un piacevole sapore dolce, essere innocuo, sciogliersi bene in acqua ed essere stabile quando viene usato in cucina.

I sostituti dello zucchero sono artificiali e naturali.

Dolcificanti naturali

I dolcificanti naturali hanno un sapore dolce e non sono sintetizzati chimicamente. Questi prodotti non portano ad un aumento dei livelli di zucchero nel sangue, ma sono sufficientemente alti nelle calorie. Le sostanze sono conservate in un luogo buio e protetto dall'umidità in un imballaggio sigillato.

fruttosio

La composizione chimica del fruttosio è vicina alla composizione del glucosio. Il loro rapporto nella scomposizione del saccarosio è approssimativamente uguale. Tuttavia, per alimentare le cellule con fruttosio, a differenza del glucosio, non è richiesta la partecipazione all'insulina. La possibilità di sostituire lo zucchero con levulosio negli specialisti del diabete di tipo 2 non è esclusa.

Si consiglia l'uso di fruttosio naturale contenuto in frutta e verdura. Le date contengono il più fruttosio, e zucca, avocado e noci - in un importo minimo. Lo zucchero di frutta puro contiene solo alcuni frutti (topinambur, tuberi di dalia, ecc.).

Questo monosaccaride viene prodotto anche dall'idrolisi di saccarosio o polimeri che contengono molecole di levulosio, nonché dalla conversione di molecole di glucosio in molecole di fruttosio.

Il fruttosio è circa 1,5 volte più dolce dello zucchero, ha una caloricità di 3,99 kcal / g.

Lo zucchero della frutta ha i seguenti vantaggi:

  • contribuisce all'insorgenza della normoglicemia;
  • è una fonte di energia alternativa;
  • ha un forte sapore dolce;
  • non porta a spostamenti ormonali.

Tuttavia, l'uso di questo prodotto nel diabete mellito di tipo 2 ha anche un numero di punti negativi:

  • a causa del lungo assorbimento dello zucchero della frutta, la sensazione di saturazione non si verifica immediatamente, il che può portare ad un ingestione di cibo incontrollata;
  • con l'uso prolungato contribuisce allo sviluppo dei tumori intestinali;
  • provoca obesità, cataratta, cambiamenti aterosclerotici;
  • interferisce con il metabolismo della leptina (un ormone che regola il metabolismo e l'appetito dei grassi).

Per i diabetici, il consumo di fruttosio non deve superare i 30 grammi al giorno.

Stevia

Il sostituto dello zucchero ideale per i diabetici di tipo 2 è la stevia, una pianta perenne originaria del Sud America.

Il contenuto di vari componenti non solo ha un effetto curativo sul corpo dei diabetici, ma è anche molto utile come misure preventive per la prevenzione di varie malattie nelle persone sane:

  • numerosi micro e macro elementi (calcio, fosforo, potassio, magnesio, selenio, zinco);
  • fibra;
  • vitamine C, A, E, gruppi B, PP, H;
  • acidi grassi e organici;
  • oli di canfora;
  • limonene;
  • alcaloidi e flavonoidi;
  • acido arachidonico - uno stimolatore naturale del SNC.

Proprietà utili della stevia nel diabete:

  • non porta ad un aumento della glicemia, perché praticamente non contiene carboidrati;
  • contribuisce alla normalizzazione dei processi metabolici;
  • non causa fallimenti nel metabolismo dei grassi. Quando una pianta viene consumata, il contenuto lipidico diventa più basso, che supporta il sistema cardiovascolare;
  • ha un basso contenuto calorico, che è particolarmente utile per l'obesità;
  • ha un sapore più dolce dello zucchero;
  • ha un leggero effetto diuretico, che è importante per eliminare l'ipertensione;
  • elimina la sensazione di stanchezza e sonnolenza.

La stevia ha un contenuto calorico molto basso, non contiene proteine, i carboidrati costituiscono 0,1 g, i grassi - 0,2 g per 100 g di una pianta.

Ad oggi, l'industria farmacologica della stevia è disponibile sotto forma di un balsamo, polvere, compresse, estratto. Inoltre, puoi preparare te stesso infusi, tè o piatti culinari da una pianta medicinale.

Restrizioni all'uso di stevia non sono state stabilite.

sorbitolo

Il sorbitolo è un alcool esaidrico, durante la produzione di cui il gruppo aldeidico è sostituito da un gruppo ossidrile. Il sorbitolo è un derivato dell'amido di mais.

Il sorbitolo contiene anche alcune alghe e piante.

Questo sostituto dello zucchero ha un sapore inferiore allo zucchero normale, che è più dolce del 60%, il suo contenuto calorico è di 260 kcal / 100 g e ha un basso indice glicemico.

  • ha un effetto trascurabile sulla glicemia;
  • ha un alto contenuto calorico;
  • porta ad aumento di peso;
  • favorisce i disturbi intestinali

Le proprietà benefiche comprendono gli effetti coleretici, lassativi e prebiotici.

Mangiare glucite deve essere adeguatamente combinato con una dieta a basso contenuto di carboidrati, in modo che non vi sia un eccesso di assunzione giornaliera di carboidrati.

L'uso a lungo termine di sorbitolo è altamente indesiderabile. Può portare a retinopatia, neuropatia, nefropatia e aterosclerosi.

Gli esperti raccomandano di usare il glucite per quattro mesi e poi fare una pausa.

xilitolo

Lo xilitolo è un alcool pentaidrico che si trova in quasi tutte le colture ortofrutticole. Secondo il suo gusto, è più dolce dello zucchero.

È fatto da rifiuti vegetali: buccia di girasole, legno e buccia di cotone.

Inoltre, lo xilitolo è un sottoprodotto del metabolismo umano, che viene prodotto dall'organismo in una quantità di circa 15 grammi al giorno.

Il contenuto calorico di xilitolo è 367 kcal / 100 g, GI - 7. Il prodotto non contiene carboidrati.

Nel diabete di tipo 2, non si consigliano più di 30 g di xilitolo, che dovrebbero essere suddivisi in diverse dosi.

Un sovradosaggio di una sostanza può causare gonfiore, flatulenza, diarrea. È possibile la manifestazione dell'intolleranza individuale.

Sostituti artificiali allo zucchero

I sostituti dello zucchero sintetico sono composti da composti chimici complessi. Non comprendono vitamine, oligoelementi e sostanze necessarie per la salute umana, così come i carboidrati. Sono creati solo per dare al cibo un sapore dolce, ma non sono coinvolti nel metabolismo e non hanno calorie.

La forma più comune di rilascio è pillole o confetti che non richiedono condizioni di conservazione speciali.

Dati insufficienti sugli effetti sul corpo di sostituti dello zucchero artificiale li rendono vietati durante la gravidanza e l'allattamento, così come fino all'età di 18 anni. Nel diabete, le sostanze vengono utilizzate solo su indicazione di un medico.

Tutti i dolcificanti sintetici sono vietati:

  • con fenilchetonuria (l'incapacità del corpo di scomporre l'amminoacido fenilalanina, fornito con alimenti contenenti proteine);
  • in caso di malattie oncologiche;
  • i bambini, così come gli anziani di età superiore ai 60 anni;
  • entro sei mesi dopo un ictus, al fine di evitare una possibile recidiva della malattia causata dall'uso di edulcoranti;
  • con vari problemi cardiovascolari e malattie della cistifellea;
  • durante gli sport intensi, perché possono portare a vertigini e nausea.

L'ulcera peptica, la gastrite e la guida in auto causano un uso attento degli edulcoranti.

saccarina

La saccarina, il primo dolcificante artificiale del mondo creato nel 1879, è un idrato di sodio e sale cristallino.

  • non ha un odore pronunciato;
  • più dolce dello zucchero 300 volte e altri dolcificanti almeno 50 volte.

Secondo alcuni esperti, l'additivo alimentare E954 causa il rischio di sviluppare tumori cancerogeni. Bannato in diversi paesi. Tuttavia, questi risultati non sono supportati da studi clinici e prove reali.

In ogni caso, la saccarina è maggiormente studiata rispetto ad altri dolcificanti e raccomandata dai medici per l'uso in quantità limitata - 5 mg di integratore per 1 kg di peso diabetico.

Nell'insufficienza renale, una miscela di saccarina e ciclamato di sodio, prodotta per eliminare il gusto amaro, rappresenta un pericolo per la salute.

L'eliminazione di metallo, morso amaro è possibile con l'inclusione di additivi nelle stoviglie dopo il loro trattamento termico.

sucralosio

L'integratore alimentare E955 è uno degli edulcoranti meno sicuri. Viene prodotto combinando molecole di saccarosio e cloro.

Il sucralosio non ha retrogusto e più dolce dello zucchero 600 volte. La dose raccomandata del supplemento è di 5 mg per 1 kg di peso diabetico durante il giorno.

Si ritiene che la sostanza non influenzi negativamente il corpo e possa essere utilizzata anche durante la gravidanza, l'allattamento e durante l'infanzia. Tuttavia, vi è un parere secondo cui al momento la ricerca della sostanza non è stata effettuata per intero e il suo utilizzo può portare ai seguenti fenomeni:

  • reazioni allergiche;
  • malattie oncologiche;
  • squilibrio ormonale;
  • fallimenti neurologici;
  • malattie del tubo digerente;
  • immunità ridotta.

aspartame

E951 è un dolcificante abbastanza popolare per il diabete. È prodotto come prodotto indipendente (Nutrasvit, Sladex, Slastilin) ​​o come parte di miscele che sostituiscono lo zucchero (Dulko, Surel).

È un estere metilico, contiene acido aspartico, fenilalanina e metanolo. Supera la dolcezza dello zucchero 150 volte.

Si ritiene che l'integratore alimentare sia pericoloso solo con la fenilchetonuria.

Tuttavia, alcuni esperti ritengono che l'aspartame:

  • non raccomandato per il Parkinson, l'Alzheimer, l'epilessia e i tumori cerebrali;
  • capace di stuzzicare l'appetito e portare ad un eccesso di peso;
  • durante la gravidanza a causa del rischio di avere un bambino con intelligenza bassa;
  • i bambini possono sperimentare depressione, mal di testa, nausea, visione offuscata, andatura sconcertante;
  • quando l'aspartame è riscaldato sopra i 30 ° C, il dolcificante si decompone in sostanze tossiche che causano perdita di coscienza, dolori articolari, vertigini, perdita dell'udito, convulsioni e rash allergico;
  • porta a uno squilibrio ormonale;
  • aumenta la sete

Tutti questi fatti non interferiscono con l'uso di supplementi per il diabete in tutti i paesi del mondo in dosaggi fino a 3,5 g al giorno.

Ad oggi, il mercato offre una vasta gamma di sostituti dello zucchero per i diabetici. Ognuno di loro ha i suoi vantaggi e controindicazioni. L'acquisto di uno di essi in ogni caso deve essere preceduto da una consultazione con un medico.

Che cosa è un sostituto dello zucchero per il diabete: i nomi degli edulcoranti e le loro norme di consumo

Il diabete costringe i pazienti ad eliminare lo zucchero dalla loro dieta, che innesca i salti di glucosio nel sangue.

A questo punto, l'uso di analoghi della saccarina è l'unico modo sicuro per non negare a te stesso il dolce piacere.

Per scoprire quali sostituti dello zucchero sono i migliori per il diabete, è necessario capire cosa sono questi dolcificanti.

Tipi di edulcoranti

Sostanze utilizzate per addolcire il gusto di prodotti e medicinali, chiamati sostituti dello zucchero.

Possono essere di origine naturale o artificiale, essere calorici, cioè avere un alto valore calorico o non calorico, cioè non avere valore calorico.

Utilizzati al posto dello zucchero, questi supplementi nutrizionali rendono possibile non rinunciare ai dolci per le persone per le quali l'uso di zucchero normale è tabù.

sintetico

Edulcoranti derivati ​​artificialmente:

Questa categoria di dolcificanti ha un alto livello di dolcezza, mentre è caratterizzata da quasi zero calorie, non ha alcun effetto sulla concentrazione di glucosio nel sangue, non viene assorbita dall'organismo.

Gli svantaggi dei dolcificanti sintetici includono la complessità del controllo di sicurezza e il cambiamento del gusto con l'aumento della concentrazione nel prodotto. Il loro uso è controindicato nei pazienti con fenilchetonuria.

naturale

Le sostanze appartenenti a questa categoria sono ottenute durante la lavorazione di materie prime naturali o sintetizzate con mezzi artificiali, ma si trovano in natura.

Il gruppo di dolcificanti naturali include:

La maggior parte di queste sostanze è caratterizzata da un alto contenuto calorico, che è quasi buono quanto il saccarosio. Alcuni di loro sono molto più alti della sua dolcezza, per esempio, stevioside e fillodulcina - 200 volte, e monellin e thaumatin - 2000 volte.

Tuttavia, la categoria degli edulcoranti naturali viene assorbita molto più lentamente dello zucchero e, pertanto, essendo utilizzata in piccole quantità, non causa iperglicemia.

Questa proprietà consente l'uso di dolcificanti naturali nella nutrizione diabetica.

Sugli scaffali dei supermercati si possono trovare prodotti speciali per diabetici fatti sulla base di fruttosio, sorbitolo o stevia - questi sono caramelle, biscotti, marmellata, pan di zenzero e altri dolci.

Inoltre, vi sono presentati anche alcuni dolcificanti che, se lo si desidera, possono essere acquistati separatamente a un prezzo accessibile per preparare da soli dolci e pasticcini fatti in casa.

Il superamento del dosaggio raccomandato può provocare iperglicemia e causare disturbi intestinali, poiché alcuni di essi hanno un effetto lassativo.

I diabetici possono assumere sostituti dello zucchero?

La maggior parte dei sostituti dello zucchero sono sicuri per la salute se consumati con moderazione. Non distruggono le pareti dei vasi sanguigni, non influenzano il sistema nervoso e il cuore, non inibiscono il processo del metabolismo.

Se il diabete non è accompagnato da altre malattie, allora non ci sono praticamente restrizioni sulla scelta di un sostituto dello zucchero.

L'unica eccezione è il fruttosio calorico: può causare un aumento di peso indesiderato. La presenza di diabete concomitante impone alcune restrizioni sulla scelta dei sostituti dello zucchero.

Ciò è dovuto al fatto che questi additivi alimentari non sono tutti ugualmente innocui. Controindicazioni alla scelta di alcuni sostituti dello zucchero sono malattie del fegato e degli organi gastrointestinali, il rischio di sviluppare oncologia e allergie.

Come sostituire lo zucchero nel diabete?

Gli endocrinologi raccomandano ai diabetici di usare sostituti sicuri e naturali di zucchero come sostituto dello zucchero efficace:

  1. Stevioside è un dolcificante naturale a basso contenuto calorico derivato dall'estratto di stevia. Più dolce dello zucchero di canna 300 volte. Secondo la ricerca, il consumo giornaliero di stevioside (1000 mg) dopo un pasto può ridurre i livelli di glucosio nel sangue nei diabetici di tipo 2 del 18%. Oltre alle proprietà utili, lo stevioside ha alcune controindicazioni. Non può essere combinato con farmaci che regolano la pressione sanguigna e lo zucchero, è controindicato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento;
  2. Il sucralosio è un dolcificante non calorico di origine sintetica. È assolutamente sicuro perché non influenza la velocità del metabolismo dei carboidrati e non possiede effetti neurotossici, mutageni o cancerogeni.

Quale sostituto dello zucchero è il migliore per il diabete di tipo 2: nomi

Il divieto di utilizzare carboidrati facilmente digeribili nel diabete rende i sostituti dello zucchero preziosi supplementi nutrizionali. Con loro, i diabetici possono condurre una vita normale.

La scelta di un particolare edulcorante è individuale. Spesso, gli endocrinologi raccomandano di alternare diversi tipi di sostituti dello zucchero, ciascuno con un mese.

I diabetici di tipo 2 possono essere utilizzati come sostituto dello zucchero completo e innocuo:

  • il sorbitolo è un dolcificante calorico derivato dai frutti. Assorbito lentamente, ha un effetto coleretico e lassativo;
  • Lo xilitolo è un dolcificante ottenuto dalla lavorazione di gusci di girasole e pannocchie di mais. Il suo utilizzo contribuisce a una saturazione più veloce;
  • il fruttosio è un dolcificante calorico, due volte più dolce dello zucchero. Ha un effetto positivo sul livello di glicogeno nel fegato, ma può leggermente aumentare l'indice di zucchero, quindi dovrebbe essere consumato sotto stretto controllo;
  • Suklamat - un dolcificante combinato, prodotto in compresse e in forma liquida, è 30 volte più dolce dello zucchero;
  • l'eritritolo è un dolcificante naturale non calorico, ben tollerato dai diabetici, non causa la carie.

Oltre ai sostituti dello zucchero presentati nell'elenco precedente, i diabetici usano anche una combinazione di analoghi, combinando diversi sostituti dello zucchero in un unico prodotto. Questi includono "Sweet time" e "Zukli" - la loro formula è progettata in modo tale da ridurre l'effetto collaterale di ogni singolo componente.

Quali sono i sostituti dello zucchero per il diabete di tipo 2?

I sostituti dello zucchero apparvero all'inizio del secolo scorso. Tuttavia, il dibattito sul fatto che questi supplementi siano benefici o dannosi è ancora in corso. Una parte dei sostituti è assolutamente sicura e consente a molte persone cui è vietato lo zucchero, di non negarsi le delizie gastronomiche. Altre sostanze sono abbastanza capaci di minare significativamente la salute. Pertanto, per molte persone sarà utile sapere quali sostituti dello zucchero possono essere utilizzati per il diabete e come prenderli correttamente.

Tutti i dolcificanti sono divisi in due tipi: artificiale e naturale. Quelli artificiali comprendono saccarina, aspartame, sucralosio, ciclomato e calcio acesulfame. Naturale - stevia, xilitolo, sorbitolo e fruttosio.

I sostituti dello zucchero artificiale si distinguono per il basso contenuto calorico, il gusto molto dolce e il prezzo basso. Il più delle volte si tratta di dolcificanti sintetici che i medici raccomandano per il diabete di tipo 2, poiché non partecipano al metabolismo energetico e non provocano un aumento della glicemia.

Quasi tutti i dolcificanti naturali sono ad alto contenuto calorico. Dato che alcuni di loro (sorbitolo e xilitolo) sono 2,5-3 volte meno dolci dello zucchero normale, sono completamente inadatti per il diabete di tipo 1 e di tipo 2.

I dolcificanti naturali causano meno effetti collaterali che artificiali. Tuttavia, il contenuto calorico alto nega le loro qualità utili.

Saccarina, aspartame, sucralosio

Non tutti i sostituti sono ugualmente utili. Tra gli edulcoranti relativamente sicuri si possono distinguere saccarina, aspartame e sucralosio.

La saccarina - uno dei primi sostituti dello zucchero artificiale, è stata creata sulla base di composti dell'acido solfammico-benzoico. Popolarità guadagnata all'inizio del XX secolo. La sostanza 300 volte più dolce dello zucchero È realizzato sotto forma di tablet con i marchi Sucrezit, Milford Zus, Sladis, Sweet Sugar. La dose giornaliera raccomandata del farmaco - non più di 4 compresse. Dosaggi eccessivi possono causare problemi di salute. Con contro del prodotto può essere attribuito a un gusto specifico, la capacità di causare esacerbazione della malattia calcoli biliari. Per ridurre il rischio di effetti collaterali, gli esperti raccomandano di assumere saccarina a stomaco pieno.

Un altro dolcificante artificiale è l'aspartame. È considerato più sicuro della saccarina. Tuttavia, contiene una sostanza in grado di formare metanolo - un veleno per il corpo umano. Il farmaco è controindicato nei bambini piccoli e nelle donne in gravidanza. Sostanza 200 volte più dolce dello zucchero È realizzato sotto forma di compresse e polvere. La dose raccomandata è di 40 mg / kg di peso corporeo. Contenuto in sostituti come Sweetley, Slastilin. Nella sua forma pura è venduto con il nome "Nutrasvit", "Sladeks". I vantaggi del dolcificante - la capacità di sostituire 8 kg di zucchero e la mancanza di retrogusto. Un dosaggio eccessivo può causare lo sviluppo di fenilchetonuria.

Il sucralosio è considerato il dolcificante artificiale più sicuro. La sostanza è un carboidrato modificato, 600 volte la dolcezza dello zucchero. Il sucralosio non influisce sulla produzione di insulina. Il farmaco non viene assorbito dal corpo, appare naturalmente fino al giorno successivo alla somministrazione. Il prodotto è raccomandato per l'uso nel diabete di qualsiasi tipo, obesità, durante la dieta. Tuttavia, il sucralosio è stato sviluppato abbastanza recentemente, i suoi effetti collaterali sono poco conosciuti. Questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si prende la sostanza e non superare la dose raccomandata.

Ciclamato e calcio acesulfame

La sicurezza di farmaci come il ciclamato e l'acesulfame di calcio è stata recentemente messa in discussione.

Il ciclamato è il sostituto dello zucchero più tossico. Controindicato nei bambini, nelle donne in gravidanza e in allattamento. Non adatto per i diabetici affetti da malattie dei reni e degli organi digestivi. Il ciclamato è 200 volte più dolce dello zucchero. Tra i benefici del farmaco, vale la pena notare il rischio minimo di reazioni allergiche e una lunga durata. Il dosaggio in eccesso è irto di deterioramento della salute. Il dosaggio giornaliero sicuro del farmaco è di 5-10 g.

Un altro dolcificante è l'acesulfame di calcio. La sostanza contiene acido aspartico, che influisce negativamente sul sistema nervoso, causa dipendenza e necessità di aumentare il dosaggio. Questo sostituto dello zucchero è controindicato nelle malattie del sistema cardiovascolare. Il superamento della dose raccomandata (1 g al giorno) può causare danni irreparabili alla salute.

Stevia

L'unico dolcificante naturale ammesso per i diabetici è la stevia. I vantaggi di questo prodotto sono fuori dubbio.

La stevia è il glicoside a più basso contenuto calorico. Lei ha un sapore dolce. È una polvere bianca che si scioglie bene in acqua e può essere bollita. La sostanza viene estratta dalle foglie della pianta. Per dolcezza, 1 g del farmaco equivale a 300 g di zucchero. Tuttavia, anche con tale dolcezza, la stevia non aumenta la glicemia. Non provoca effetti collaterali. Alcuni ricercatori hanno notato le azioni positive del sostituto. Stevia abbassa la pressione sanguigna, ha una leggera proprietà diuretiche, antimicrobiche e antimicotiche.

Il concentrato di Stevia può essere utilizzato per la preparazione di piatti dolci e confetteria. Solo 1/3 cucchiaini. sostanze equivalenti a 1 cucchiaino. zucchero. Dalla polvere di stevia, puoi preparare un infuso, che è buono da aggiungere a composte, tè e latticini. Per questo, 1 cucchiaino. polvere versare 1 cucchiaio. bollire l'acqua, riscaldare a bagnomaria per 15 minuti, quindi raffreddare e filtrare.

Xilitolo, sorbitolo, fruttosio

I dolcificanti come xilitolo, sorbitolo e fruttosio non sono raccomandati per nessun tipo di diabete.

Lo xilitolo è una polvere bianca e cristallina senza sapore. Dopo l'uso, provoca una sensazione di freschezza nella lingua. È ben dissolto in acqua. Il prodotto contiene alcool pentaidrico o pentitolo. La sostanza è prodotta da stocchi di mais o da scarti di legno. 1 g di xilitolo contiene 3,67 calorie. Il farmaco viene assorbito dall'intestino solo al 62%. All'inizio dell'applicazione a corpo avvincente può causare nausea, diarrea e altri effetti collaterali. La dose singola raccomandata non deve superare i 15 g La dose massima giornaliera è di 45 g Alcuni diabetici hanno notato un effetto lassativo e coleretico del farmaco.

Il sorbitolo, o sorbitolo, è una polvere incolore con un sapore dolce. È ben solubile in acqua e resistente all'ebollizione. Il prodotto viene estratto dall'ossidazione del glucosio. In natura, in grandi quantità trovate in bacche e frutti. Rowan ne è particolarmente ricco. La composizione chimica del sorbitolo è rappresentata da esitolo alcolico a 6 atomi. In 1 g del prodotto - 3,5 calorie. La dose giornaliera massima consentita è di 45 g. All'inizio dell'assunzione, può causare flatulenza, nausea e diarrea, che scompaiono dopo l'uso del corpo. Il farmaco viene assorbito dall'intestino 2 volte più lentamente del glucosio. Spesso usato per prevenire la carie.

Il fruttosio è un monosaccaride, che è prodotto da idrolisi acida o enzimatica di saccarosio e fruttosanti. In natura, si trova in grandi quantità in frutta, miele e nettari. Il contenuto calorico di fruttosio è pari a 3,74 kcal / g. È più di 1,5 volte più dolce dello zucchero normale. Il farmaco viene venduto sotto forma di polvere bianca, solubile in acqua e in parte modificando le sue proprietà quando riscaldato. Il fruttosio viene lentamente assorbito dall'intestino, ha un effetto anti-chetogenico. Con esso, è possibile aumentare la fornitura di glicogeno nei tessuti. La dose raccomandata del farmaco - 50 g al giorno. Il superamento del dosaggio spesso porta allo sviluppo di iperglicemia e scompenso del diabete.

Per trovare il miglior sostituto dello zucchero per il diabete, è necessario familiarizzare attentamente con le proprietà di ciascun integratore. È importante ricordare che anche i dolcificanti artificiali raccomandati dai medici dovrebbero essere presi con cautela. Senza il danno alla salute si può usare solo la stevia. Ma dovrebbe essere incluso nella dieta solo dopo aver consultato il medico.

Cosa può sostituire lo zucchero nel diabete?

Lo scopo di una dieta con iperglicemia è consumare un minimo di cibo contenente carboidrati facilmente digeribili - glucosio e suoi derivati. Il cibo e le bevande dolci per i diabetici sono vietati: aumentano bruscamente lo zucchero, di conseguenza, un'ulteriore disfunzione dei processi metabolici nel corpo. Ci sarà un eccesso di glucosio cellulare e lo sviluppo di patologie irreversibili.

Astenersi dal mangiare dolci non è facile, una persona rara non ama questo sapore, che ricorda l'infanzia: anche il latte materno è un po 'dolce. Pertanto, il divieto totale di questo gruppo di prodotti spinge il paziente a pensare all'inferiorità, immergendolo in uno stato di stress. Tuttavia, c'è una soluzione: sostituti dello zucchero.

I dolcificanti sono diversi. Ci sono molte differenze ─ dalla composizione chimica ai benefici.

I sostituti dello zucchero per i diabetici danno ai pazienti la sensazione di avere il pieno sapore dolce senza conseguenze gravi. Polvere e compresse sono le principali forme di sostanze sostitutive del glucosio. Ci sono domande: cosa sostituire lo zucchero con il diabete progressivo? Quale dolcificante è preferibile per il secondo tipo di malattia? Per la risposta capiremo i tipi di sostituti del glucosio.

Tipi di sostituti dello zucchero

Tutte le sostanze in esame sono suddivise in due classi: naturale e sintetica. I sostituti della prima varietà hanno nella composizione del 75-77% dei componenti naturali. Un surrogato può essere sintetizzato artificialmente da elementi dell'ambiente. I sostituti dello zucchero naturale sotto forma di compresse o polveri per i tipi di diabete 2 e 1 sono utili e sicuri. Questi includono:

I sostituti dello zucchero hanno un contenuto calorico minimo e agiscono sul rapporto del glucosio contenuto nel sangue. I sostituti utilizzati nel diabete nel corpo vengono assorbiti più lentamente rispetto allo zucchero normale e il loro uso moderato non provoca un aumento del livello di glucosio.

Il secondo tipo è i sostituti dello zucchero sintetizzati con un metodo artificiale. Risolvendo il problema della sostituzione del glucosio, è necessario sapere:

  • additivi alimentari ben noti - saccarina, ciclamato, aspartame;
  • il contenuto calorico delle sostanze tende a zero;
  • facilmente escreto dal corpo, non influenzare il livello di glucosio nel sangue.

Tutto questo parla dei benefici dei sostituti dello zucchero per i diabetici di tipo 2 e 1, indipendentemente dalla forma. Ricorda: gli edulcoranti sintetici sono dieci volte più dolci dello zucchero normale.

Per addolcire in sicurezza il cibo che mangi, considera il dosaggio.

I dolcificanti sotto forma di compresse hanno un sapore più pronunciato rispetto alle sostanze in forma liquida.

Quali dolcificanti ammessi per il diabete di tipo 2 e di tipo 1 sono i più sicuri?

Utilità e danno

Gli edulcoranti naturali (ad eccezione dello stevioside) hanno un sapore meno pronunciato dello zucchero.

La dose giornaliera di sostituti del glucosio naturale è prescritta da un medico (di solito nell'intervallo 35-50 g). Quantità moderate di sottolivelli sono utili e riducono al minimo il contenuto calorico.

Se la dose giornaliera è maggiore della dose indicata, sono possibili effetti indesiderati sotto forma di iperglicemia, disfunzione dell'apparato digerente. Sorbitolo e xilitolo con sovradosaggio hanno un effetto lassativo.

I dolcificanti naturali sono ampiamente usati nella produzione di alimenti speciali per pazienti diabetici.

Cosa sono?

Parlando di come sostituire lo zucchero nocivo nel diabete di tipo 2 e tipo 1, ci concentreremo sul fruttosio. Ovviamente, questo dolcificante è contenuto nei frutti delle piante. In termini di contenuto calorico, sono gli stessi con lo zucchero normale, ma il fruttosio ha un gusto più pronunciato - quindi, il suo consumo dovrebbe essere limitato. Ha un effetto positivo sul glicogeno epatico, che è utile per il diabete di qualsiasi tipo.

La proprietà di xilitolo è di rallentare il ritiro dei cibi consumati e di formare una sazietà prolungata. C'è una diminuzione della quantità di cibo che è utile per i pazienti diabetici.

La saccarina è inerente al gusto del metallo, quindi è usata con il ciclammato. 500 volte la dolcezza aggira lo zucchero ordinario. Inibisce la microflora intestinale, previene l'assorbimento delle vitamine e aumenta il livello di glucosio nel sangue. Quando bolle ha un sapore amaro.

Nell'aspartame, la dolcezza è più di 200 volte maggiore dello zucchero, quando viene scaldata, scompare. Se una persona ha fenilchetonuria, l'uso del dolcificante è severamente proibito. Gli scienziati hanno concluso che l'aspartame ha un effetto dannoso sul corpo umano: le persone che hanno usato questa sostanza hanno avuto mal di testa, stati depressivi, disturbi del sonno, malfunzionamenti nei sistemi nervoso ed endocrino e una tendenza a formare tumori cancerosi. Con l'uso costante di pazienti diabetici può avere un effetto negativo sulla retina e le fluttuazioni della glicemia.

Quindi, la domanda "come sostituire lo zucchero nel diabete?" È rivelato. Speriamo che questa informazione ti sia utile.

Quale è meglio scegliere un sostituto dello zucchero per il diabete?

Dolcificanti - edulcoranti, che iniziarono a essere attivamente prodotti all'inizio del XX secolo. Le controversie sulla nocività e i benefici di tali sostanze sono condotte da esperti fino ad ora. I moderni sostituti dello zucchero sono praticamente innocui, possono essere usati da quasi tutte le persone che non possono usare lo zucchero.

Questa opportunità consente loro di condurre una vita piena. Nonostante tutti i lati positivi, se usati impropriamente, i sostituti dello zucchero possono peggiorare significativamente le condizioni di una persona che soffre di diabete.

Varietà di sostituti dello zucchero

Il principale vantaggio dei sostituti dello zucchero è che, una volta nel corpo, praticamente non cambiano la concentrazione di glucosio. Per questo motivo, una persona con diabete non può preoccuparsi di iperglicemia.

Se sostituisci completamente lo zucchero con uno di questi dolcificanti, non puoi preoccuparti della concentrazione di glucosio nel sangue. I sostituti dello zucchero continueranno a partecipare ai processi metabolici, ma non lo inibiranno. Ad oggi, gli edulcoranti sono divisi in 2 gruppi separati: calorico e non calorico.

  • Dolcificanti di origine naturale - fruttosio, xilitolo, sorbitolo. Sono stati ottenuti mediante il trattamento termico di alcune piante, dopo di che non perdono il loro gusto individuale. Quando usi questi dolcificanti naturali, nel tuo corpo verrà prodotta una piccola quantità di energia. Tieni presente che puoi utilizzare questo dolcificante non più di 4 grammi al giorno. Per le persone che soffrono di obesità oltre al diabete, è meglio consultare il proprio medico prima di utilizzare tali sostanze.
  • Sostitutivi dello zucchero di origine artificiale: saccarina e aspartame. L'energia ottenuta nel processo di decomposizione di queste sostanze non viene assorbita nel corpo. Questi sostituti dello zucchero si distinguono per la natura sintetica dell'apparenza. Nella loro dolcezza, sono significativamente più alti del normale glucosio, quindi, per soddisfare i loro bisogni, una quantità molto più piccola di questa sostanza è sufficiente. Tali dolcificanti sono ideali per l'uso da parte dei pazienti con diabete. Il loro contenuto calorico è pari a zero.

Dolcificanti naturali

Un sostituto dello zucchero per il diabete di origine naturale è una materia prima che si ottiene da ingredienti naturali. Spesso, sorbitolo, xilitolo, fruttosio e stevioside sono usati più spesso da questo gruppo di dolcificanti. Va tenuto presente che i sostituti dello zucchero di origine naturale hanno un certo valore energetico. A causa della presenza di calorie, i dolcificanti naturali hanno un effetto sui livelli di glucosio nel sangue. Tuttavia, lo zucchero in questo caso viene assorbito molto più lentamente, con un consumo adeguato e moderato non può causare iperglicemia. È un dolcificante naturale raccomandato per l'uso con il diabete.

Gli edulcoranti di origine naturale per la maggior parte hanno meno dolcezza e il tasso giornaliero del loro consumo è di 50 grammi. Per questo motivo, se non puoi rinunciare completamente ai dolci, puoi sostituirli con una porzione di zucchero. Se superi l'indennità giornaliera assegnata, può verificarsi gonfiore, dolore, diarrea, un salto di glucosio nel sangue. È necessario usare tali sostanze rigorosamente con moderazione.

Gli edulcoranti di origine naturale possono essere utilizzati per cucinare. A differenza dei dolcificanti chimici, durante il trattamento termico, non emettono amaro e non rovinano il gusto del piatto. Trova tali sostanze che puoi in quasi tutti i negozi. Raccomandiamo vivamente di consultare il proprio medico in merito a tale transizione.

Dolcificanti artificiali

Dolcificanti artificiali - un gruppo di dolcificanti, che sono ottenuti sinteticamente.

Non hanno calorie, quindi, quando entrano nel corpo, non cambiano alcun processo al suo interno.

Tali sostanze sono molto più dolci dello zucchero normale, quindi la dose consumata di edulcoranti può essere facilmente ridotta.

Solitamente i dolcificanti artificiali sono disponibili sotto forma di pillola. Una piccola pillola può sostituire un cucchiaino di zucchero normale. Tieni presente che un giorno non può consumare più di 30 grammi di tale sostanza. È severamente vietato l'uso di dolcificanti artificiali per donne in gravidanza e in allattamento, nonché per pazienti affetti da fenilchetonuria. I più popolari tra questi dolcificanti sono:

  • Aspartame, Cyclomat sono sostanze che non influenzano la concentrazione di glucosio. Sono 200 volte più dolci dello zucchero normale. Puoi aggiungerli solo ai pasti pronti, perché quando entrano in contatto con il caldo, iniziano a dare amarezza.
  • La saccarina è un dolcificante non calorico. È 700 volte più dolce dello zucchero, ma non può essere aggiunto ai cibi caldi durante la cottura.
  • Il sucralosio è uno zucchero lavorato che non ha calorie. Per questo motivo, non cambia la concentrazione di glucosio nel sangue. Studi su larga scala hanno dimostrato che questa sostanza è uno degli edulcoranti più sicuri oggi esistenti.

Sostituti sicuri

Molte persone credono che tutto il sostituto dello zucchero per il diabete provochi ancora almeno un po ', ma danni all'organismo. Tuttavia, da tempo gli scienziati hanno concluso che la stevia e il sucralosio non possono portare allo sviluppo di alcun effetto collaterale. Sono anche completamente sicuri, non modificare alcun processo nel corpo dopo l'uso.

Il sucralosio è un innovativo e nuovo sostituto dello zucchero che contiene il numero minimo di calorie. Non può provocare mutazioni nei geni, non ha un effetto neurotossico. Inoltre, il suo uso non può causare la crescita di tumori maligni. Tra i vantaggi del sucralosio, si può notare che non influisce sul tasso metabolico.

La stevia è un dolcificante naturale ottenuto dalle foglie dell'erba del miele.

I moderni endocrinologi raccomandano vivamente che tutti i loro pazienti passino alla stevia e al sucralosio. Sono un ottimo sostituto dello zucchero, con un gusto decisamente superiore. Milioni di persone in tutto il mondo sono da tempo passate agli edulcoranti per ridurre l'impatto negativo sui loro corpi. Cerca di non abusare di tali prodotti comunque per non provocare lo sviluppo di una reazione allergica.

Effetti collaterali

Ogni sostituto dello zucchero per il diabete ha una dose sicura che non permetterà lo sviluppo di alcun effetto collaterale. Se ne usi di più, corri il rischio di spiacevoli sintomi di intolleranza. Di solito le manifestazioni di consumo eccessivo di edulcoranti sono ridotte alla comparsa di dolore addominale, diarrea, gonfiore. In rari casi possono manifestarsi sintomi di intossicazione: nausea, vomito, febbre. Questa condizione non richiede un trattamento specifico, le manifestazioni di intolleranza scompaiono da sole dopo pochi giorni.

Tieni presente che i dolcificanti artificiali hanno più effetti collaterali di quelli naturali. Inoltre, molti di loro, se usati in modo improprio, possono portare alle tossine del corpo. Gli scienziati stanno ancora discutendo se l'aspartame possa causare tumori del cancro. Inoltre, l'uso di un sostituto per il diabete mellito può provocare lo sviluppo di disturbi nella parte ginecologica e persino l'infertilità.

I dolcificanti naturali sono più sicuri. Tuttavia, possono facilmente causare lo sviluppo di intolleranza individuale o reazioni allergiche. È stato dimostrato che il sorbitolo nel diabete mellito non è raccomandato per essere usato rigorosamente. Colpisce negativamente lo stato delle navi, può aumentare il tasso di sviluppo della neuropatia. Tieni presente che, se utilizzati correttamente, tali dolcificanti sono abbastanza sicuri, non sono modi per causare effetti collaterali gravi.

Controindicazioni

Nonostante la sicurezza degli edulcoranti, non tutti possono usarli. Tali restrizioni si applicano solo ai dolcificanti artificiali. È severamente vietato applicarli alle donne in gravidanza e durante l'allattamento. Sono anche proibiti da bambini e adolescenti. Con il loro consumo possono sviluppare effetti teratogeni. Porterà a una violazione dello sviluppo e della crescita, può causare varie deformità.

Cosa può sostituire lo zucchero per il diabete di tipo 2? Quale dolcificante è meglio

Il desiderio di consumare dolce non scompare ovunque con il diabete di tipo 2.

Al contrario, in relazione alla limitazione della quantità di carboidrati nella dieta, cresce il desiderio di mangiare qualcosa con un gusto dolce.

Pertanto, i sostituti dello zucchero sono stati sviluppati per diabetici che hanno un sapore dolce, ma non contribuiscono ad un aumento della concentrazione di glucosio.

Cosa può sostituire lo zucchero?

Lo zucchero può essere sostituito da sostituti naturali:

O artificiale:

L'elenco dei sostituti dello zucchero artificiale è in costante espansione, l'industria chimica sta lavorando per creare sostanze meno dannose e più dolci, che saranno discusse di seguito.

Tra gli edulcoranti dovrebbero scegliere quelli che sono divisi dal corpo senza la partecipazione di insulina, sono i meno dannosi per il paziente. Si tratta di alcoli polivalenti (xilitolo), glicosidi (saccarosio contenuto nell'estratto di stevia), ecc.

Quei dolcificanti che hanno un gran numero di effetti collaterali e controindicazioni dovrebbero essere evitati. Ad esempio, il noto aspartame ha una serie di controindicazioni: fenilchiruria, morbo di Parkinson, insonnia, ecc.

Dolcificanti principali

I seguenti sostituti carboidrati sono più comunemente utilizzati:

  • L'eritritolo è un alcol polivalente, come altre sostanze di questa classe, ha un sapore dolce, ma è privo delle proprietà sia dell'etanolo che degli zuccheri. Gli alcoli polivalenti sono relativamente innocui per il corpo. Il valore calorico è considerato pari a zero, che si ottiene a causa del fatto che la sostanza viene rapidamente assorbita nel sangue ed escreta senza residui attraverso i reni, senza essere metabolizzata. Non fermenta nell'intestino;
  • Stevia - una pianta della famiglia Astro, come suo sostituto dello zucchero viene utilizzato il suo estratto. Contiene glycoside zucchero, che è 300 volte più dolce dello zucchero. Molto utile: uccide funghi e batteri, riduce la pressione, è un diuretico;
  • Il maltitolo è un altro alcol polivalente. Questa sostanza, che è ampiamente utilizzata come sostituto dello zucchero, non solo nei prodotti per diabetici, ma anche nelle normali gomme da masticare, caramelle, ecc. Meno dolce dello zucchero. Contenuto calorico - 210 kcal;
  • Sorbitolo. Anche l'alcol, che si ottiene dal glucosio. Effetto lassativo pronunciato di questa sostanza. Il sorbitolo può anche causare flatulenza. Non raccomandato per le persone che soffrono di malattie croniche intestinali inclini alla diarrea. Non ci sono altri effetti dannosi sul corpo. 354 kcal;
  • Il mannitolo come sorbitolo è ottenuto dal ripristino del glucosio. È anche un alcol esatomico dal sapore dolce. È usato come farmaco per malattie del sistema nervoso, ipertensione, malattie renali. Effetti collaterali - allucinazioni, nausea, vomito e altri. Come dolcificante usato in piccole dosi, non dovrebbero verificarsi effetti collaterali. 370 kcal;
  • L'isomalto è anche isomalto. Questo alcol, che è fatto da saccarosio, è inferiore in dolcezza di circa due volte. Stimola le viscere, è lassativo. È un alcool relativamente sicuro, utilizzato in vari alimenti. Calorie: 236 kcal. Non è auspicabile per le persone inclini alla diarrea;
  • La taumatina è una proteina dolce derivata dalle piante. Contiene 0 calorie di energia. Quasi innocuo. In varie fonti vengono fornite informazioni sull'effetto sull'equilibrio ormonale, quindi non è raccomandato durante la gravidanza e l'alimentazione. L'effetto sul corpo non è completamente compreso;
  • Il fruttosio è l'isomero del glucosio. Non adatto per i diabetici;
  • L'aspartame è 200 volte più dolce dello zucchero. Il più comune dei loro sapori dolci, dannoso in grandi quantità;
  • La saccarina non viene metabolizzata ed escreta attraverso i reni. In precedenza si riteneva che la saccarina causasse il cancro, la medicina moderna respinge questa teoria. Considerato innocuo al momento. Nessun valore energetico;
  • Milford - una miscela di saccarina e ciclamato di sodio;
  • Il ciclamato di sodio è una sostanza sintetica, sale. Molto più dolce dello zucchero, che consente di utilizzarlo in quantità trascurabili. Bandito all'inizio della gravidanza, in quanto può portare a malattie congenite del feto. Calorie: solo 20 kcal;

combinato

Sostituti di zucchero combinati - una miscela di diverse sostanze dolci, che è più volte più dolce di ciascuna di queste sostanze separatamente.

Tali miscele sono fatte allo scopo di ridurre gli effetti collaterali di ogni singolo edulcorante riducendo la concentrazione. Esempi di tali strumenti:

  • Tempo dolce (ciclamato + saccarina);
  • FillDay (isomalto + sucralosio);
  • Zucli - (ciclamato + saccarina).

Usa dolcificanti combinati se hai paura degli effetti collaterali di quelli puri.

Quale dolcificante è meglio, quale è il preferito?

La scelta di un dolcificante deve essere determinata dallo stato del corpo del paziente. Quindi, se non è malato, tranne che per il diabete, qualsiasi sostituto, ad eccezione del fruttosio, che, essendo un carboidrato, aumenta il livello di zucchero, lo farà.

Se sei suscettibile a qualsiasi malattia (allergie, cancro, disturbi di stomaco, ecc.), Dovresti scegliere quei sostituti che non danneggiano la salute. Pertanto, è impossibile consigliare inequivocabilmente questo o quel sostituto dello zucchero a tutte le persone affette da diabete, questo è molto individuale.

Possibili controindicazioni

La maggior parte degli edulcoranti è controindicata per chiunque abbia una malattia del fegato. Sono anche controindicati in caso di allergie, malattie dello stomaco. Alcuni dolcificanti hanno proprietà cancerogene deboli e sono controindicati per le persone che sono predisposte al cancro.

Il fruttosio è controindicato allo stesso modo dello zucchero, perché è un isomero di glucosio e fa parte dello zucchero. Nel corpo, il fruttosio viene convertito in glucosio. Dopo l'iniezione di insulina, è possibile consumare una piccola quantità di fruttosio per ripristinare la concentrazione di glucosio. Con un'alta concentrazione di carboidrati nel sangue il consumo di fruttosio è strettamente controindicato.

Tuttavia, tutti i sostituti dello zucchero hanno effetti collaterali: alcuni sono cancerogeni, altri causano indigestione e altri sovraccaricano il fegato. Pertanto, quando li usa, il paziente deve fare attenzione e assicurarsi che il desiderio di addolcire il cibo povero di carboidrati non porti a serie complicazioni.